Ruggine arancione e rovi: come riconoscere la ruggine arancione nei rovi

Ruggine arancione e rovi: come riconoscere la ruggine arancione nei rovi

Di: Liz Baessler

La ruggine arancione è una malattia molto grave che può infettare la maggior parte dei tipi di rovi. Se vedi sintomi, dovresti agire immediatamente, poiché la malattia rimarrà per il resto della vita della pianta e si diffonderà fino a infettare le piante vicine. Continua a leggere per saperne di più sul rilevamento della ruggine arancione nei rovi e sul trattamento dei rovi con la ruggine arancione.

Cos'è Orange Bramble Rust?

La ruggine arancione è una malattia che può infettare more, lamponi neri e viola e more. I lamponi rossi sono immuni. La malattia è causata da due diverse specie di funghi. Uno, Arthuriomyces peckianus, è più comune negli Stati Uniti nord-orientali e colpisce tutti i tipi di rovi sopra elencati. L'altro, Gymnoconia nitens, è più comune negli Stati Uniti meridionali e colpisce principalmente le more.

L'infezione da ruggine arancione dipende da condizioni molto umide e relativamente fresche. Le temperature devono essere comprese tra 43 e 72 F. (6-22 C.) e 12 giorni piovosi o piovosi di fila sono l'ideale. Queste condizioni si verificano quasi sempre durante la primavera e l'autunno, quindi quelle sono le stagioni per cercare i sintomi.

In primo luogo, la nuova crescita arriva snella e stentata. Segue il segno più evidente di infezione: la comparsa di vesciche arancioni che coprono la parte inferiore delle foglie. È così che la malattia prende il nome. Quando le temperature aumentano, la pianta può sembrare "superare" l'infezione. È ancora lì, però, e si diffonderà ad altre piante se non fermato.

Come gestire la ruggine arancione nei rovi

Sfortunatamente, non c'è modo di curare i rovi con la ruggine arancione. E una volta che una pianta viene infettata, rimane infetta per il resto della sua vita. Continuerà a vivere per diversi anni, producendo sempre meno frutti, mentre diffonde il fungo ai suoi vicini.

Per questo motivo, è importante rimuovere e distruggere tutte le piante che mostrano sintomi. In primavera, soprattutto se è fresco e umido, guarda attraverso la macchia di rovi per i segni della malattia. Rimuovere eventuali piante infette e spruzzare le piante rimanenti con fungicida.

Se in passato hai avuto infezioni da ruggine arancione, controlla di nuovo l'autunno per i sintomi sulle gemme e sui germogli appena emergenti.

Questo articolo è stato aggiornato l'ultima volta il

Maggiori informazioni su General Fruit Care


Arancione Ruggine

La ruggine arancione è una grave malattia dei rovi. I lamponi neri e viola sono sensibili, così come la maggior parte delle varietà di more. La ruggine arancione non si verifica sui lamponi rossi.

I nuovi germogli di piante infette appaiono deboli e sottili man mano che emergono in primavera. Le foglie sono piccole, giallastre e talvolta deformi. Entro 2-3 settimane la parte inferiore delle foglie mostra piccole macchie arancioni (pustole). Le foglie infette alla fine appassiscono e cadono.

Può sembrare che le canne si riprendano parzialmente durante la stagione di crescita, ma la pianta è ancora malata. Il fungo ruggine arancione è sistemico, il che significa che cresce attraverso le radici, la corona e i germogli di una pianta infetta. Le canne infette spesso appaiono cespugliose, portando poco o nessun frutto.

Le piante infette non possono essere curate. Devono essere rimossi (comprese le radici) per prevenire un'ulteriore diffusione della malattia. Per prevenire il verificarsi di questa malattia, iniziare con un vivaio certificato e privo di malattie. Ispeziona tutti i rovi selvatici nelle vicinanze per la ruggine arancione. Mantenere una buona circolazione dell'aria mediante un'adeguata potatura delle canne dopo la raccolta e controllando le erbe infestanti. Gli spray fungicidi non sono efficaci per il controllo della ruggine arancione.

Questo articolo è apparso originariamente nel numero del 23 maggio 1997, p. 75.


More finali in crescita e lampone dormanred

Le more finali e il lampone Dormanred sono conosciuti come rovi e la loro cultura è simile.

Selezione del sito

I rovi dovrebbero essere piantati in un'area che riceve almeno 6-8 ore di luce solare. Mentre i rovi possono tollerare una vasta gamma di terreni, fanno meglio su terreni argillosi, argillosi o argillosi. Evita di piantare in aree basse dove l'acqua potrebbe rimanere ferma dopo forti piogge. Prima che arrivi il momento della semina, prendi un campione di terreno dal sito di piantagione proposto all'ufficio di estensione della tua contea per l'analisi per determinare i requisiti di calcinazione. I rovi danno il meglio in un terreno leggermente acido con un pH compreso tra 6,0 e 6,5.

Costruire il traliccio e piantare

Pianta i rovi finali tra dicembre e marzo. Se le piante arrivano prima che tu sia pronto per piantarle, conservale in un luogo fresco (da 34 gradi a 40 gradi F) e non lasciarle seccare. Applicare calce dolomitica se necessario prima di lavorare a fondo il terreno. Lavorare il terreno a una profondità di 8-10 pollici. Dopo che il terreno è stato rassodato da una pioggia fradicia e l'acqua in eccesso è stata drenata dal terreno, costruire il traliccio e quindi piantare.

Poiché le piante di mora e lampone vivono per molti anni, trattare i pali del traliccio con conservanti e utilizzare un filo di calibro n. 9. Metti i pali da 6½ o 7 piedi a 1½ o 2 piedi nel terreno da 10 a 20 piedi l'uno dall'altro. Usa tre fili di filo per traliccio, con il primo filo in alto e gli altri fili a 18 pollici di distanza. Se deve essere piantata più di una fila, distanzia le file di 12 piedi l'una dall'altra.

Pianta i rovi finali con 10 piedi tra le piante. Scava la buca di piantagione larga circa il doppio dell'apparato radicale della tua pianta. Se usi piante coltivate in vaso, taglia le radici o srotolale in modo che nessuna rimanga in posizione circolare. Quando la semina è completa, la corona (l'origine della massa delle radici) della pianta dovrebbe essere ½ pollice sotto la linea del suolo. Alcune piante avranno un "manico" (pezzo di vecchio stelo) attaccato alla pianta, e questo manico dovrebbe essere sopra la superficie del suolo. Pacciamare la piantagione per conservare l'umidità e ridurre le erbacce.

Potatura e allevamento dei rovi finali

di rovi in ​​modo che possano essere opportunamente potati e addestrati. Il ciclo di vita biennale delle canne è il seguente: la primocana è il primo anno di crescita delle canne che crescono vegetativamente per tutta l'estate; l'inizio del germoglio del frutto avviene tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno. Un ramo di floricane si sviluppa nel secondo anno di crescita, l'inizio del fiore del germoglio è completato fiorisce, frutti e canne poi muoiono. Queste canne devono essere rimosse. Queste piante producono canne biennali (biennali), che crescono una stagione (primocane), e fioriscono, fruttifica e muoiono la seconda stagione (floricane). Ogni stagione vengono prodotte nuove canne, quindi le canne da frutto sono presenti ogni anno dopo il primo anno di impianto. Alcune varietà di lamponi e more fruttifica su canne del primo anno. Queste sono chiamate varietà fruttifere primocane.

Primo anno: Per i rovi finali nell'anno in cui vengono piantati è necessaria una piccola potatura. Metti un pacciame di paglia di pino, fieno, giornale o plastica sul terreno intorno alle piante.

Secondo anno: Dopo la stagione di fruttificazione, rimuovi le vecchie canne che stanno morendo. Lega le nuove canne di more finali al traliccio e inclinale di 6 pollici sopra il filo superiore per incoraggiare la ramificazione. Durante l'inverno successivo, allena le canne a ventaglio lontano dalla corona e posiziona le cravatte dove le canne attraversano ciascun filo del traliccio. I germogli laterali possono essere accorciati a lunghezze da 10 a 20 pollici, se necessario. Nel secondo anno, le piante dovrebbero avere una lunghezza totale della canna da 20 a 50 piedi, con piante più grandi e vigorose che trattengono più legno. Man mano che le piante invecchiano, possono essere lasciate più canne. Piante eccezionalmente vigorose possono essere in grado di supportare fino a 100 piedi di canne. Le piante con bassa vigoria dovrebbero essere potate per trattenere meno canne.

Per i lamponi Dormanred, lasciate le canne in cima alla pacciamatura fino a fine febbraio, quindi legatele al graticcio. Ciò ridurrà i danni invernali alle canne. Dopo la prima stagione di fruttificazione (secondo anno di stabilimento), le canne che hanno fruttato moriranno. Elimina le canne morte.

Confina le nuove canne (quelle che produrranno frutti la prossima stagione) a terra sotto il traliccio in modo da non investirle con un tosaerba. Alla fine dell'inverno, allena le nuove canne ai fili. Poiché alcune di queste nuove canne da traliccio possono essere lunghe 15 o più piedi, stima la lunghezza delle singole canne necessarie per adattarsi al traliccio. Mentre le canne sono ancora a terra, tagliarle a questa lunghezza stimata, sollevarle da terra e legarle al traliccio. La figura 1 mostra un lavoro ben fatto con i lamponi Dormanred. Quando si sollevano le canne, non piegarle eccessivamente o potrebbero rompersi.

Figura 1. Un vero e proprio traliccio per le more o i lamponi Dormanred.

Raccolta

Le bacche sono mature e al culmine del sapore quando perdono la loro elevata lucentezza e diventano leggermente opache. La raccolta è migliore quando le bacche sono più succose, ovvero durante le tarde ore mattutine dopo che la rugiada si è asciugata.

La stagione del raccolto per il lampone Dormanred è dal 20 giugno al 10 luglio ad Athens, in Georgia. La mora Gem è matura per la raccolta dal 25 giugno al 15 luglio. La raccolta della maggior parte delle more finali inizia intorno al 1 luglio e termina un mese dopo. Queste varietà di rovo iniziano la raccolta circa due settimane prima nella Georgia meridionale e una o due settimane dopo nelle montagne della Georgia settentrionale.


Lessons for Brambles: Heading into Autumn

I coltivatori di lamponi e more sono sfidati sia dalle malattie che dagli insetti. L'insetto principale che preoccupa i coltivatori di rovi (ma non l'unico) è la drosofila ad ala maculata (SWD), in particolare per quelli del nord-est. Questo insetto è problematico nei frutti estivi e autunnali, ma lamponi e more sopportano il peso maggiore del danno. Lo scouting autunnale per una malattia primaria che preoccupa i lamponi neri e viola - la ruggine arancione - è altamente raccomandato a causa del complicato ciclo di vita del patogeno fungino e della natura sistemica.

Prevalente anche nei rovi, la ruggine fogliare tardiva non è sistemica. Può causare gravi danni, in particolare al raccolto autunnale di lamponi, causando una perdita di resa. Ha un impatto anche sull'uva e sulle fragole e sui lamponi estivi.

Entrambi i problemi sono stati affrontati presso la University of Maryland Extension 2020 Bay Area Fruit School. Mengjun Hu, Ph.D. e assistente professore di patologia dell'UMD, ha affrontato la malattia dei rovi. Maggie Lewis, Ph.D., dell'Hamby Lab, Dipartimento di Entomologia dell'UMD, ha discusso del controllo SWD.

Rusty Brambles

La ruggine arancione non influisce sui lamponi rossi, ma è devastante per i loro sensibili cugini neri e viola. I due agenti patogeni fungini che causano questa malattia hanno cicli di vita complessi con diversi stadi di produzione di spore. Gli agenti patogeni sono difficili da controllare se non vengono catturati molto presto. Le piante infettate in modo sistemico devono essere rimosse prontamente dal campo per prevenire perdite diffuse.

Il controllo chimico utilizzando una varietà di fungicidi dei gruppi FRAC 3 e 11 può essere utile, ma solo se la malattia non è già stata stabilita, ha detto Hu. La spruzzatura deve essere eseguita solo se vi sono segni di ruggine arancione precoce, ma non in modo preventivo, poiché lo sviluppo di resistenza è altamente probabile. Il controllo richiede l'esplorazione e l'azione all'inizio della primavera all'emergenza vera delle foglie, così come durante un periodo da tre a sei settimane in autunno, dove la riapplicazione ogni 14-20 giorni è tipicamente necessaria per un controllo efficace.

La malattia cresce meglio a 70 ° - 75 ° F, quando c'è stato un periodo di sei o più ore di umidità.

"Lo scouting è molto importante", ha detto Hu, poiché la malattia ha periodi sia primaverili che autunnali in cui prolifera rapidamente prima di diventare alla fine sistemica, momento in cui la pianta deve essere immediatamente rimossa dal campo per prevenire la diffusione.

In primavera, le macchie cerose sulla parte inferiore delle foglie infette sulle piante infette diventano presto arancioni. Questi contengono ecospore, che verranno rilasciati nell'aria. Il vento e gli spruzzi d'acqua consentono loro di infettare le foglie di altre piante. La parte inferiore delle foglie mature infette sulle piante appena infettate svilupperà quindi macchie marroni o nere che contengono teliospore.

Alcune di queste teliospore germineranno e rilasceranno basidiospore in tarda primavera o all'inizio dell'estate, infettando le piante tramite gemme sulla canna da zucchero. Il fungo sverna nelle canne e nelle radici delle piante. Altri sverneranno in questa fase delle spore e germineranno in primavera, infettando nuovi germogli sulla corona, causando anche un'infezione sistemica. Canne defogliate e foglie gialle, insieme a grappoli di nuovi germogli che emergono dalla chioma, indicano l'infezione e si vedono in primavera. Possono verificarsi anche macchie di ruggine arancioni sulla canna, sulla corona e su nuovi germogli.

La ricerca dei primi segni di ruggine arancione in primavera e in autunno consente ai coltivatori di trovare nuove infezioni prima che diventino sistemiche e di utilizzare spray fungicidi se vengono rilevati segni. I rovi infettati a livello sistemico non possono essere trattati efficacemente e fungono da fonte di inoculo, quindi devono essere rimossi immediatamente.

Il controllo degli spray chimici prevede di mirare alle foglie cerose prima che compaiano le vesciche in primavera. In autunno, sono necessarie applicazioni mirate alla base delle canne, per proteggere le gemme in via di sviluppo, per prevenire le infezioni sistemiche.

A differenza della ruggine arancione, la ruggine bianca non diventa sistemica, quindi le piante non devono essere rimosse e distrutte. Questa ruggine provoca la defogliazione della canna, che colpisce anche i frutti, rendendoli non commerciabili. Il trattamento include l'aumento del flusso d'aria nella chioma ed evitare di piantare vicino all'abete bianco, che è un ospite alternativo per l'agente patogeno. Il controllo chimico è disponibile, ma dovrebbe essere usato con cautela. Le applicazioni di fungicidi in rame possono aiutare con problemi di gestione della resistenza.

"Questo agente patogeno fungino ha un'enorme capacità di sviluppare resistenza a diversi principi attivi", ha detto Hu. "Il controllo chimico in genere non è necessario."

SWD è una mosca aceto invasiva che colpisce principalmente lamponi e more autunnali. Le femmine sono in grado di depositare le uova direttamente nel frutto tagliando la pelle, cosa che altri tipi di drosofila non possono fare.

Le larve risultanti si sviluppano all'interno del tessuto del frutto entro uno o due giorni e crescono rapidamente attraverso diverse fasi della vita, diventando adulti in un arco di 10-15 giorni. Si ritiene che si impupino sia nel frutto che emergano e cadano a terra per diventare adulti. Questo rapido ciclo di vita consente che più generazioni si verifichino durante la stagione di crescita e che le popolazioni di SWD aumentino drasticamente durante quel periodo, "in particolare se non le stai gestendo", ha detto Lewis.

La crescita delle larve provoca il collasso dei tessuti molli dei frutti. Questo, insieme alla ferita causata dalla femmina adulta che deposita le sue uova nel frutto, significa che è probabile che si verifichino infezioni da agenti patogeni secondari.

Gli insetticidi ad ampio spettro sono efficaci. Tuttavia, mirano solo alla fase adulta di SWD e devono essere applicati ogni una o due settimane. Organofosfati, carbammati, spinosine e piretroidi possono essere tutti efficaci. I problemi con l'applicazione includono una copertura densa della chioma, che causa la perdita di aree durante l'applicazione a spruzzo, nonché l'applicazione dello spray in modo non uniforme alle altezze alte, medie e basse della chioma.

Le prove in corso di laboratorio e sul campo presso l'UMD dimostrano che la consistenza dell'applicazione a spruzzo in tutto il raccolto è spesso bassa, con le foglie esterne e più alte nella chioma che ottengono una copertura più efficace rispetto alle foglie interne e inferiori. Poiché l'SWD tende a vivere ai livelli inferiori della chioma e nelle aree interne della chioma, gli spray spesso perdono gran parte della popolazione. La resistenza può essere motivo di preoccupazione se gli insetti sono esposti a livelli non letali di insetticidi.

Lewis consiglia ai coltivatori di valutare le loro applicazioni di spruzzatura utilizzando schede di spruzzatura per misurare e calibrare la copertura efficace in diverse aree della chioma. La gestione della copertura per promuovere canne aperte e ben distanziate e la regolazione degli spruzzatori per ottenere modelli di spruzzatura più uniformi possono aumentare l'efficacia della gestione dell'SWD.

La stagione autunnale dei rovi è alle porte, ma prepararsi per il raccolto autunnale e garantire un raccolto sano anche la prossima stagione richiede vigilanza durante tutta la stagione di crescita.


Ruggine arancione nei rovi

27 aprile 2017 - Incluso nel numero: 17-03

La ruggine arancione è una delle malattie più comuni delle more e dei lamponi neri nel Midwest. È una malattia sistemica limitata a Rubus spp. (autoecious). Esistono due forme, una forma a ciclo lungo che si verifica sul lampone nero e una forma a ciclo breve che si verifica sulle more. Esistono due organismi causali: Arthuriomyces peckiamus (la forma a ciclo lungo) e Gymnoconia nitens (la forma a ciclo breve). Tutte le varietà di lampone nero e molte varietà di more erette sono sensibili. I lamponi rossi sono immuni alla ruggine arancione.

I sintomi della malattia possono essere visti all'inizio della primavera quando emergono nuovi primocani. Le piante infette producono un'abbondanza di canne sottili che hanno foglie deformi che sono spesso di colore verde chiaro o giallo. Entro poche settimane dall'emergenza, le superfici delle foglie inferiori si ricoprono di masse simili a vesciche di ecospore arancioni. Questa è la fase più caratteristica della malattia. Le piante infette sono abbastanza evidenti con foglie arancioni brillanti. Si stanno presentando adesso.

Il ciclo della malattia della ruggine arancione è complesso. Le ecospore delle canne infette diffondono la malattia a foglie mature su canne di altre piante. Le foglie infette sviluppano teliospore più tardi in estate, che germinano per produrre un basidio, che a sua volta produce basidiospore. Le basidiospore infettano i germogli dei primocani alla base delle piante. Queste infezioni si diffonderanno attraverso le canne e nella corona, infettando infine l'intera pianta. Negli anni successivi verranno infettati i nuovi bastoncini che emergono dalle corone infette. Il fungo persiste nelle corone come micelio perenne.

I danni causati dalla ruggine arancione sono significativi. Anche se le piante infette raramente muoiono, sono indebolite e non producono frutti di qualità. Quindi rappresentano una perdita completa. Detto questo, una forte infestazione di piantagioni non è comune. La malattia è generalmente sporadica. Questo aiuta i coltivatori a gestire la diffusione.

Poiché la ruggine arancione è una malattia fungina sistemica, la gestione e il controllo avvengono principalmente attraverso la rimozione delle piante infette. Una volta infettata, una pianta non può essere curata. Rimuovere completamente le piante infette, comprese le radici, è il modo migliore per prevenire la diffusione. Rimuovi le piante infette non appena compaiono in primavera prima che rilasciano spore. Sradica gli animali selvatici infetti Rubus piante nelle immediate vicinanze della tua piantagione. Qualsiasi pratica di gestione che incoraggia la circolazione dell'aria all'interno della chioma, come diradare le canne all'interno della fila, rimuovere i fiori immediatamente dopo il raccolto, la gestione delle infestanti e una corretta alimentazione, aiuterà nel controllo delle malattie riducendo la durata dell'umidità fogliare. I molteplici cicli di infezione da parte dei vari stadi delle spore rendono molto difficile la gestione dei fungicidi. Mentre alcuni fungicidi sono registrati per l'uso, il controllo chimico da solo non è pratico. Una corretta gestione è la chiave per controllare la ruggine arancione. Le raccomandazioni sui fungicidi sono disponibili nella Guida alla gestione dei parassiti della frutta del Midwest 2017. https://ag.purdue.edu/hla/Hort/Pages/sfg_sprayguide.aspx

Mora selvatica con foglie normali e infette Primo piano di pustole simili a vesciche sulla superficie fogliare inferiore More selvatiche infette e normali
Superficie superiore della foglia di lampone nera infettata da ruggine arancione Superficie inferiore della foglia di lampone nera infettata da ruggine arancione Pianta di mora senza spine con un mix di canne infette e normali
Spore di ruggine arancione depositate su una foglia matura

Guarda il video: Pulire i vetri dellauto: IL Segreto dei carrozzieri Tutorial 1 Parte