Propagazione di cormi di gladiolo e germinazione dei semi di gladiolo

Propagazione di cormi di gladiolo e germinazione dei semi di gladiolo

Di: Anne Baley

Come molte piante perenni, il gladiolo cresce da un grande bulbo ogni anno, poi muore e ricresce l'anno successivo. Questo "bulbo" è noto come cormo e la pianta ne cresce uno nuovo sopra quello vecchio ogni anno. Alcuni dei bulbi da fiore di gladiolo più spettacolari possono essere costosi, ma una volta che sai come propagare il gladiolo, puoi creare una scorta infinita di copie gratuitamente.

Metodi di propagazione del gladiolo

Esistono due metodi di propagazione del gladiolo: germinare i semi e coltivare nuove piante da cormi divisi. Il metodo che scegli dipende da quanti fiori vuoi coltivare e da quanto tempo sei disposto a investire.

Se vuoi coltivare un gran numero di piante di gladiolo e non ti dispiace passare qualche anno a farlo, la germinazione dei semi di gladiolo è la strada da percorrere. Lascia i fiori sullo stelo per circa sei settimane dopo la loro morte. Troverai un involucro rigido pieno di semi. Fai germogliare questi semi in piante in miniatura e avrai un gladiolo a grandezza naturale in circa tre anni.

Per risultati più rapidi con meno piante, prova a propagare i cormi di gladiolo. Scava i cormi alla fine dell'estate per conservarli. Ogni cormo avrà un numero di baby corms, noti come cormels o cormlets, attaccati al fondo. Quando rimuovi questi cormlet e li pianti separatamente, raggiungeranno la dimensione di fioritura in un paio d'anni.

Come propagare le piante di gladiolo

Pianta i semi circa sei settimane prima dell'ultima gelata in primavera. Pianta un seme in ogni vaso da 4 pollici pieno di terriccio. Copri il seme con una spolverata di terra, annaffialo bene e coprilo con la plastica. Rimuovi la plastica quando il seme germoglia e metti la pentola in un luogo soleggiato. Coltiva la pianta all'aperto nel vaso per il primo anno, quindi dissotterrare il cormo e conservarlo. Pianta il piccolo cormo all'aperto per i prossimi due anni consecutivi. A quel punto, sarà abbastanza grande da produrre un picco di fioritura.

La divisione dei bulbi di gladiolo per la semina inizia in autunno. Scava ogni cormo e rimuovi i piccoli cormlets dal fondo. Conservali durante l'inverno e piantali in primavera. I cormlets diventeranno una pianta, ma non produrranno un fiore questo primo anno. Scavali per conservarli alla fine della stagione, quindi ripiantali di nuovo l'anno successivo per produrre fiori.

Questo articolo è stato aggiornato l'ultima volta il

Maggiori informazioni sui gladiola


Come coltivare i fiori di gladiolo

Di Matt Gibson e Erin Marissa Russell

I fiori di gladiolo sono molto apprezzati sia come fiori recisi per bouquet e composizioni da interni, sia come fiori da giardino. e Conosciuti anche come gigli della spada, o semplicemente allegri in breve, i fiori di gladiolo producono alcune delle fioriture più belle e maestose che puoi trovare per il tuo giardino fiorito estivo. C'è un gladiolo che si adatta bene a ogni punto del giardino a cui puoi pensare, poiché sono disponibili in una vasta gamma di colori, altezze e stili di fiori.

La vasta gamma di varietà varia in altezza da due a cinque piedi di altezza, con dimensioni di fioritura che vanno da fioriture in miniatura, che hanno un diametro inferiore a tre pollici, a fioriture giganti, che si estendono per oltre cinque pollici di larghezza. I fiori sono visualizzati in una pila simile a un totem sulle parti superiori dei loro steli verticali, da cui il soprannome, gigli di spada. I fiori sono disponibili in una moltitudine di colori, tra cui il lavanda al viola intenso, dal marrone scuro al rosso mela candita, dal rosa pallido al rosa caldo, dal giallo tenue al giallo brillante, bianco, crema, corallo, verde e persino multicolore.

Varietà di fiori di gladiolo

Ci sono oltre 260 diverse varietà di gladiolo tra cui scegliere. Avere così tante cultivar tra cui scegliere può essere un mal di testa. Fortunatamente, ci sono alcune varietà che si distinguono dalla confezione. Ecco alcuni dei nostri consigli:

Giglio della spada abissino - Fioriture bianche a forma di stella con centri viola scuro. Resistente alle zone USDA da 7 a 10.

Alaska - Bellissime fioriture bianche, possono crescere fino a quattro piedi di altezza, con 12 fiori su ogni punta. Attira gli impollinatori. Resistente alle zone 8-11.

Stella nera - Fioriture dal viola intenso al marrone. Una cultivar molto alta perfetta per i bordi posteriori. Resistente alle zone USDA da 3 a 10.

Candy Man - Fiori rosa intenso. Resistente alle zone USDA da 8 a 10.

Carine - Fioriture bianche a forma di tromba con segni viola al centro, resistenti a tutte le zone USDA.

Claudia - Cresce fino a due piedi di altezza con fiori rossi. Resistente alle zone da 5 a 10.

Fine del sogno - Super alto, buono per i bordi posteriori. Mostra fiori arancione chiaro con grandi centri gialli. Resistente alle zone USDA da 8 a 10.

Glamini Glads - Varietà nana altamente resistente ai parassiti, ottima per i bordi anteriori. Una delle poche cultivar a crescere bene in mezz'ombra. Disponibile in più colori. Resistente alle zone 3-10.

Greenstar - Il fogliame verde scuro contrasta con i petali dei fiori verde chiaro. Può crescere fino a quattro piedi di altezza. Resistente alle zone USDA da 7 a 10.

Flora - Questa varietà è un mostro di cinque piedi con fiori viola intenso. Resistente alle zone USDA da 3 a 10. Crescerà bene in ombra parziale.

Passos - Un giardino eccezionale, questa cultivar produce splendide fioriture viola con centri rossi e bordi viola. Le piante crescono fino a quattro piedi di altezza. Resistente alle zone USDA da 3 a 10.

Prins Claus - Fiori bianchi con tocchi di rosa. Resistente alle zone USDA da 8 a 10.

Yellowstone - Fioriture di mezza estate giallo brillante. Resistente alle zone USDA da 2 a 10.

Menzioni d'onore: Applausi, Baccara, Blue Moon, Charm, Elvira, Impressionante, Nathalie

Condizioni crescenti per Gladiolus

Pianta il gladiolo in un luogo che riceva la piena luce solare. I gladioli fioriranno in posizioni a mezz'ombra, ma le fioriture non saranno così colorate o vibranti come sarebbero in pieno sole e la crescita della pianta potrebbe essere bloccata da una luce inadeguata.

Il gladiolo preferisce un terreno ben drenato, argilloso e sabbioso. I cormi di gladiolo sono inclini a marcire in condizioni di terreno più pesanti e impregnate d'acqua. Se hai un terreno a base di argilla, allenta i letti fino a una profondità di un piede prima di piantare. Dai ai tuoi fiori di gladiolo molto spazio posizionando i cormi da sei a dieci pollici di distanza nelle aiuole. Pianta piccoli cormi da due a quattro pollici di profondità nel terreno e cormi più grandi da quattro a sei pollici di profondità.

Semina i tuoi gladioli due settimane prima dell'ultima gelata in primavera. Per una fioritura continua, scaglionare i tempi di semina e fioritura piantando nuovi cormi ogni due settimane fino all'inizio di luglio. Puoi anche ottenere il massimo dalla stagione della fioritura investendo in cultivar di gladiolo a fioritura precoce, media e tarda.

Come piantare il gladiolo

Scegli un luogo soleggiato con terreno sabbioso e argilloso e un ampio drenaggio. Modifica i letti con il compost in primavera per migliorare il drenaggio e il contenuto di nutrienti. Estrai regolarmente le erbacce che spuntano nei tuoi letti di gladiolo, poiché i fiori non amano la competizione. Pianta i cormi di gladiolo circa due settimane prima dell'ultima gelata primaverile e attendi dai 70 ai 90 giorni per le fioriture.

Semina cormi da due a sei pollici di profondità nel terreno, piantando cormi più grandi più in profondità e cormi più piccoli meno in profondità nel terreno. Copri i cormi con due pollici di terra. Lo spazio cormi da sei a dieci pollici di distanza in file o gruppi da 10 a 15. Quando le piante diventano alte sei pollici, sostieni gli steli sollevando il terreno attorno alle loro basi.

Per fioriture più grandi, pianta cormi con un diametro di almeno un pollice e un quarto (più grande è, meglio è). Quando si piantano i cormi, posizionarli con l'estremità appuntita rivolta verso l'alto. Se stai coltivando i tuoi gladioli per i fiori recisi, pianta i cormi in file per renderli più facili da curare e raccogliere. Se si pianta con altri fiori in aiuole e bordure, semina in grandi gruppi da 10 a 15, per un effetto più drammatico.

Innaffia bene i tuoi cormi subito dopo la semina. Se stai coltivando varietà di gladiolo più alte, assicurati di fornire pali al momento della semina in modo da non danneggiare le radici che guidano nei pali quando i fiori sono maturi. Fai attenzione a non danneggiare i cormi durante il picchettamento.

Prenditi cura dei fiori di gladiolo

Fertilizzare il gladiolo con un alimento idrosolubile quando i fiori raggiungono un'altezza da sei a dieci pollici, fertilizzando da quattro a sei pollici di distanza dagli steli. Nutri di nuovo quando le punte dei fiori iniziano a mostrare il colore. Elimina le erbacce presto e spesso, sradicando ogni competizione a vista. Aggiungi uno strato da due a quattro pollici di pacciamatura organica, come paglia, trucioli di legno o corteccia. Fornisci molta acqua per fioriture più grandi.

Le cultivar alte di gladiolo avranno probabilmente bisogno di picchettamento per mantenere i fiori verticali, specialmente in luoghi ventosi. Un po 'di supporto può essere dato scavando il terreno, ma i pali o fornendo il supporto della griglia con pali e corde sono meglio che salire per mantenere i tuoi steli di gladiolo in posizione verticale. Si consigliano picchetti a gambo singolo.

Integrare le piogge per mantenere il terreno umido in ogni momento durante la crescita, specialmente durante l'estate. Deadhead ha speso fiori per promuovere la fioritura continua. Una volta che tutti i fiori di un gambo sono esauriti, taglia il gambo fino a circa due o tre pollici sopra il terreno, ma lascia intatta parte della pianta in modo che torni nella stagione successiva.

Nelle zone otto e nove, fornire uno strato di paglia di fieno o paglia per la protezione invernale. Nelle zone 7 e inferiori, dissotterrare i cormi prima del primo congelamento autunnale e portarli in casa per l'inverno.

Come propagare il gladiolo

Il gladiolo può essere propagato per seme o divisione. Se vuoi molte piante di gladiolo e hai il tempo di investire, la propagazione dal seme è il metodo migliore. Tieni i fiori sullo stelo per circa sei settimane dopo che sono sbiaditi in modo che i budelli dei semi si sviluppino e si asciughino completamente. Dopo sei settimane, trova l'involucro rigido che ospita i semi. Fai germogliare i semi in piccole piante per fiori a grandezza naturale in circa tre anni.

Per un minor numero di piante, ma una propagazione più rapida, la divisione è il metodo migliore. Scava i tuoi cormi alla fine dell'estate per conservarli. Ogni cormo avrà diversi cormlets attaccati al fondo. Rimuovere ogni cormlet e piantarli separatamente. I cuccioli di cormi piantati da soli si svilupperanno in piante da fiore a grandezza naturale entro due o tre anni.

Parassiti del giardino e malattie del gladiolo

Afidi: Sebbene siano disponibili in una gamma di forme e sfumature, tutti gli afidi sono minuscoli e tendono tutti a riunirsi sulla parte inferiore delle foglie. Le piante infestate mostreranno segni di afidi che succhiano umidità dai loro tessuti, come foglie appassite, arricciate o deformate. Gli afidi secernono anche una sostanza chiara e appiccicosa che attira le formiche. Puoi allontanare gli afidi con uno spray fatto in casa composto da un litro di acqua calda, quattro o cinque gocce di detersivo per i piatti e un cucchiaino di olio di neem. Leggi di più su come combattere gli afidi in questo articolo.

Aster gialli: Le piante con il giallo astero possono avere una crescita stentata, mostrare petali deformati che sono scoloriti in verde o sviluppare le scope della strega a causa della crescita eccessiva. Le cicaline diffondono il giallo aster, che è simile a un virus. Rimuovere e smaltire tutte le piante che mostrano segni di giallo astero. Ripulisci l'area per eliminare eventuali erbacce nelle vicinanze, poiché le erbacce possono essere ospiti alternativi per le cicaline portatrici della malattia. Usa la farina fossile per gestire le cicaline che diffondono i gialli aster.

Macchia fogliare batterica: La macchia batterica delle foglie si presenta prima come piccole macchie chiare sulle piante con un ampio bordo sfumato di giallo. Queste macchie gradualmente si espandono e assumono una forma circolare angolare o irregolare e sviluppano un centro di colore rosso. La macchia batterica delle foglie è più comune quando il clima è freddo e può causare capolini deformati. Per prevenire la malattia, innaffia le piante dalla base invece di permettere che il fogliame venga spruzzato con acqua e non lavorare intorno alle tue piante di gladiolo quando sono bagnate. Rimuovere e smaltire le piante che mostrano segni di macchie fogliari batteriche e sostituirle con piante di una famiglia non imparentata in modo che la malattia non possa prendere piede nelle nuove piante.

Botrytis Blight: Botrytis è una malattia fungina che causa la comparsa di muffa grigia su foglie, boccioli, steli e fiori del gladiolo. La malattia è aggravata dal clima fresco e umido. Per prevenire il batterio della botrite, non innaffiare il gladiolo di notte. Innaffia le piante dalla base per evitare di schizzare il fogliame con l'umidità. Garantisci una buona circolazione dell'aria intorno alle tue piante. Rimuovi e getta tutte le porzioni di piante interessate. Scopri di più sul trattamento delle piante con la peronospora della botrite in questo articolo.

Cavolo cappuccio: I lombrichi sono bruchi verdi con strisce orizzontali bianche che si muovono con un caratteristico movimento "ad anello" simile agli inchworms. Difendi le piante con le coperture delle file galleggianti per impedire alle falene associate di deporre le uova sul loro fogliame. Se compaiono dei bruchi, raccoglili e schiacciali o lasciali cadere in una ciotola di acqua saponosa. Mantieni pulito il giardino ed evita l'accumulo di detriti vegetali dove tendono a nascondersi. Puoi leggere di più sulla protezione delle tue piante dai looper di cavoli in questo articolo.

Lumache: Quando il tempo è umido, le lumache escono di notte per nutrirsi di parti verdi e tenere delle tue piante, lasciando buchi e falciare nuovi germogli. Saprai quando una lumaca è stata nel tuo giardino tracciando le tracce viscide che si lasciano dietro. Se prendi una lumaca in giardino, raccoglila e schiacciala o lasciala cadere in una ciotola di acqua saponosa. Anche la farina fossile o qualsiasi marca di fondi di caffè sparsi intorno alle piante vulnerabili tengono a bada le lumache. Puoi leggere di più su come combattere le lumache in questo articolo.

Acari di ragno: Gli acari di ragno sono minuscoli insetti delle dimensioni di una macchiolina di pepe nero, anche se il colore dell'inserto può essere nero o rosso, marrone o giallo. Come gli afidi, gli acari succhiano il succo dai tessuti vegetali, ma gli acari emettono tossine che lasciano macchie bianche sul fogliame delle piante. Gli acari di ragno lasciano anche la ragnatela e il fogliame dove sono stati può ingiallire o seccarsi. Gli acari di ragno si diffondono più facilmente quando il clima è secco. Poiché sono così piccoli, è sufficiente girare un getto d'acqua ad alta pressione sulle piante per eliminarle. Fallo a giorni alterni o controlla usando il sapone insetticida. Puoi saperne di più sul trattamento delle piante per gli acari di ragno in questo articolo.

Tripidi: Ci sono molti tipi di insetti che succhiano il succo che possono infestare il giardino, ma i tripidi del gladiolo sono più comuni tra giugno e settembre. I fiori che sono preda dei tripidi mostreranno macchie bianche o, nei casi più gravi, diventeranno marroni e non si apriranno mai. Puoi evitare che i tripidi svernino sulle piante di gladiolo conservate mantenendo le piante in un luogo al riparo dal gelo che non fornisce troppo calore per congelare i tripidi. Anche una pastiglia di canfora o un deodorante da bagno posto ogni tanto nelle tue file di piante li scoraggerà. Ottieni maggiori dettagli sulla lotta contro i tripidi in questo articolo.

Come raccogliere il gladiolo

Le piante di gladiolo sono ottimi fiori recisi da utilizzare negli arrangiamenti, ma è importante raccogliere i fiori con cura in modo che durino il più a lungo possibile nel vaso. Raccogliere i fiori recisi con cura significa anche che la pianta rimarrà in buona salute in modo che possa continuare a fornire fiori per le tue composizioni il più a lungo possibile.

I fiori dovrebbero essere tagliati per aggiungerli alle composizioni prima o dopo il caldo della giornata per evitare stress non necessari per le piante. Avrai bisogno di un coltello affilato e pulito e di un secchio di acqua tiepida (non fredda). Scegli steli che sono per lo più gemme, con solo uno o due fiori aperti, per le fioriture più durature. Gli altri fiori si apriranno dopo aver tagliato il gambo e creato la tua disposizione.

Fai dei tagli netti e diagonali attraverso il gambo dei gambi desiderati, quindi mettili nel secchio di acqua tiepida. Affinché le piante continuino a generare steli fioriti, dovresti lasciare almeno quattro foglie dietro. Lascia che i fiori riposino in un luogo buio e fresco per alcune ore nel loro secchio d'acqua prima di usarli in un arrangiamento. Una volta che i fiori sono stati aggiunti a una disposizione, rimuovere i fiori spesi come appaiono e tagliare un pollice dal fondo del gambo ogni due giorni.

Come conservare Gladiolus

I giardinieri nelle zone fredde devono dissotterrare le piante di gladiolo dopo che hanno iniziato a sbiadire per l'autunno ma prima del primo gelo della stagione. Usa una vanga pulita e sterilizzata e scava l'intera pianta dal terreno, aggrappandoti alla parte superiore della pianta per aiutarla a tirarla su.

Sii gentile in modo da non ammaccare o danneggiare i cormi mentre lavori. Se si danneggiano, scartali invece di conservarli per l'inverno. Scuoti i cormi per rimuovere la terra in eccesso e taglia il gambo per lasciare solo un pollice in crescita dal cormo. Puoi anche salvare i cormel più piccoli, ma tienili separati dai cormi, poiché dovrebbero essere piantati in primavera affinché i fiori appaiano due o tre anni dopo.

Prima di conservare i cormi, dovrebbero prima essere lasciati asciugare (asciugare) alla luce del sole all'aperto per un giorno o due, a meno che il tempo non interferisca. Rimuovi lo sporco in eccesso e adagia i cormi su vassoi o appartamenti di legno. Quindi scegli un luogo caldo e ventilato e lascia che i cormi curino per due settimane in un punto in cui la temperatura rimanga tra 80 e 85 gradi Fahrenheit (da 27 a 29 gradi Celsius). I cormi più vecchi alla base di quelli nuovi possono quindi essere rimossi e smaltiti.

Lascia le bucce sui cormi che desideri conservare e trattali con un fungicida o polvere di bulbo per prevenire le malattie. Aggiungi la polvere e i bulbi su un dorso di carta e agitalo bene per assicurarti che il trattamento arrivi a tutte le parti dei cormi. Quindi prepara i cormi per la conservazione in sacchetti di carta, sacchi di stoffa, vecchi sacchi di cipolle o anche in collant. Posiziona qualsiasi contenitore tu scelga con molto spazio tra i sacchi in modo che l'aria possa circolare.

Conserva i tuoi cormi di gladiolo in un luogo dove siano al riparo dal gelo e la temperatura rimanga tra 35 e 45 gradi Fahrenheit (2 e 7 gradi Celsius). Anche il luogo di conservazione dovrebbe avere un'umidità bassa. Un posto come un seminterrato fresco funzionerà bene. Pianta di nuovo i cormi in primavera per goderti i fiori di gladiolo per un'altra stagione.

I giardinieri si godono da anni le splendide guglie di fiori di gladiolo nel giardino. Questo fiore caratteristico richiama l'estate ed è un'aggiunta eccellente a un giardino fiorito o che sostiene l'ultima fila di un'aiuola come un fiore di confine. Con così tanti colori e varietà diversi tra cui scegliere, ci sarà sicuramente un gladiolo che si adatta perfettamente al tuo giardino in questa stagione.


I cormi sembrano simili ai bulbi ma presentano alcune differenze importanti. Ogni anno, il cormo madre si raggrinzisce man mano che i suoi carboidrati e sostanze nutritive vengono consumati, e al suo posto si forma un nuovo cormo. I bulbi che si sviluppano alla base del bulbo crescono in cormi maturi nell'arco di pochi anni.

Dividi i cormi che hanno più di una gemma in cima. Al momento della semina, usa un coltello affilato per dividere il bulbo il più equamente possibile. Ogni metà dovrebbe avere una gemma.

  • Le piante di gladiolo crescono da strutture a stelo chiamate cormi.
  • Si riproducono per mezzo di piccoli cormi, detti cormel, che si formano alla base dei cormi.

La voce principale dell'impianto per Gladiola (Gladiolo)

Informazioni generali sull'impianto (modifica)
Abitudine della pianta: Herb / Forb
Ciclo vitale: Perenne
Requisiti del sole: Sole pieno
Fiori: Appariscente
Strutture sotterranee: Corm
Usi: Fiore reciso
Propagazione: altri metodi: Offset
Corms

"I gladioli sono semi-resistenti nei climi temperati. Crescono da cormi arrotondati e simmetrici, che sono avvolti in diversi strati di tuniche fibrose brunastre.

I gladioli sono usati come piante alimentari dalle larve di alcune specie di lepidotteri tra cui il Large Yellow Underwing.

Nelle zone temperate, i cormi della maggior parte delle specie e degli ibridi dovrebbero essere sollevati in autunno e conservati durante l'inverno in un luogo al riparo dal gelo, quindi ripiantati in primavera. Alcune specie provenienti dall'Europa e dalle alte quote in Africa, così come i piccoli ibridi 'Nanus', sono molto più resistenti (almeno fino a -15 ° F / -26 ° C) e possono essere lasciate nel terreno in regioni con inverni sufficientemente asciutti . "Nanus" è resistente alle zone 5-8. I tipi a fiore grande richiedono umidità durante la stagione di crescita e devono essere picchettati individualmente non appena compaiono i capolini a forma di spada. Le foglie devono essere lasciate morire naturalmente prima di sollevare e immagazzinare i cormi. Le piante vengono propagate o da piccoli cormlets prodotti come offset dai cormi genitori, o da seme. In entrambi i casi, ci vogliono diversi anni per arrivare alla dimensione della fioritura. I ciuffi dovrebbero essere dissotterrati e divisi ogni pochi anni per mantenerli vigorosi. "


Come piantare e propagare i tuberi della dalia

I tuberi della dalia possono essere piantati direttamente in giardino quando il pericolo di gelo è passato. I tuberi della dalia sono costituiti da uno o più steli tozzi a cui sono attaccate diverse parti gonfie. Dove tutto questo si incontra si chiama corona. Gli steli della dalia cresceranno dai boccioli, o occhi, sulla corona.

Pianta il tubero in modo che gli occhi siano profondi da quattro a sei pollici. (Più grande è la pianta, più profonda va.) Adagia il tubero orizzontalmente nel buco con gli occhi rivolti verso l'alto. Se non riesci a trovare gli occhi, va bene. Anche se li metti rivolti verso il basso, gli steli si faranno strada verso la superficie del terreno. Se le tue dalie saranno abbastanza alte da richiedere picchettamento, metti anche i paletti nella buca, a circa due pollici dalla corona del tubero. Riempi il buco. Cospargere il terreno ma attendere di annaffiare abbondantemente fino a quando la crescita non è apparsa fuori terra.

Dopo che i germogli sono comparsi e hanno formato diversi gruppi di foglie, pizzicali indietro semplicemente tagliando o pizzicando il gambo appena sopra un paio di foglie inferiori. Ciò incoraggerà la pianta a fare più rami e quindi una forma cespugliosa. Se dal tubero spuntano più di cinque germogli, rimuovili in modo che solo cinque continuino a crescere. Può sembrare controintuitivo, ma a lungo termine questo si tradurrà effettivamente in più fiori rispetto a se avessi permesso a steli aggiuntivi di continuare a crescere. Migliorerà anche la circolazione dell'aria attraverso la pianta matura. (Puoi trasformare questi ritagli in nuove piante, vedi le informazioni su come prelevare le talee, di seguito.)

Per una fioritura precoce nelle regioni più fredde, i tuberi di dalia possono essere avviati in vaso diverse settimane prima dell'ultima data prevista per il gelo, in modo da avere giovani piante cespugliose da trapiantare delicatamente in giardino una volta che il tempo si è riscaldato. Usa una pentola abbastanza grande da contenere i tuberi e mantienila appena umida finché la pianta non ha iniziato a crescere. Se hai intenzione di prendere talee (vedi sotto), puoi posizionare il tubero un po 'in alto nel vaso, in modo che la corona sia appena sopra la linea del terreno, il che renderà più facile vedere i gambi che stai taglio.

Propagazione delle dalie in primavera
Puoi propagare le dalie al momento della semina dividendo il tubero. Usa un coltello affilato per separare il tubero in pezzi. Ogni pezzo deve includere almeno una parte gonfia e penzolante e un pezzo dello stelo principale con almeno un occhio. Per essere sicuro di includere un occhio in ogni divisione, potresti aspettare che gli occhi inizino a germogliare una nuova crescita prima di dividere il tubero. (Spesso cominceranno a germogliare mentre sono ancora in deposito quando le temperature sono calde.) Pianta le divisioni in vasi individuali e tienili caldi e leggermente umidi. Dovrebbero radicare e sollevare steli, quindi puoi trattarli come tratteresti qualsiasi dalia.

Puoi anche propagare le dalie in primavera prendendo talee. Quando il tuo tubero di dalia ha inviato una manciata di steli e sono alti circa tre pollici, taglia alcuni di questi germogli appena sopra il punto in cui incontrano la corona del tubero. Se riesci a togliere un po 'di tubero con il taglio, va benissimo.

Quindi taglia le foglie più basse. Attaccare la talea in una pentola di terriccio leggero con un buon drenaggio, posizionandola sul bordo della pentola in modo che le radici crescano toccando i lati della pentola. Ciò incoraggerà il germogliamento alle radici. Mantieni la pentola umida e calda. Per conservare l'umidità, puoi sigillarlo in un sacchetto di plastica. Entro poche settimane la talea dovrebbe attecchire saprai che ha quando resiste a uno strattone sul gambo. Pizzica il gambo, quindi, per favorire un'abitudine cespugliosa.

Immagine in alto: dalia 'Twynings Revel' di Marktee 1


Hardy Gladiolus, Gladiolus nano

Categoria:

Requisiti dell'acqua:

Fabbisogno medio di acqua Acqua regolarmente non esagerare

Esposizione solare:

Fogliame:

Colore fogliame:

Altezza:

Spaziatura:

Robustezza:

Zona USDA 4a: fino a -34,4 ° C (-30 ° F)

Zona USDA 4b: fino a -31,6 ° C (-25 ° F)

Zona USDA 5a: fino a -28,8 ° C (-20 ° F)

Zona USDA 5b: fino a -26,1 ° C (-15 ° F)

Zona USDA 6a: fino a -23,3 ° C (-10 ° F)

Zona USDA 6b: fino a -20,5 ° C (-5 ° F)

Zona 7a USDA: fino a -17,7 ° C (0 ° F)

Zona USDA 7b: fino a -14,9 ° C (5 ° F)

Zona USDA 8a: fino a -12,2 ° C (10 ° F)

Zona USDA 8b: fino a -9,4 ° C (15 ° F)

Zona USDA 9a: fino a -6,6 ° C (20 ° F)

Zona USDA 9b: fino a -3,8 ° C (25 ° F)

Dove coltivare:

Pericolo:

Parti della pianta sono velenose se ingerite

Colore della fioritura:

Caratteristiche della fioritura:

I fiori sono buoni per il taglio

Dimensione della fioritura:

Tempo di fioritura:

Altri dettagli:

Requisiti di pH del suolo:

Informazioni sui brevetti:

Metodi di propagazione:

Dividendo rizomi, tuberi, bulbi o bulbi (compresi gli offset)

Raccolta di semi:

Lascia che i baccelli si asciughino quando la pianta si apre per raccogliere i semi

Regionale

Si dice che questa pianta cresca all'aperto nelle seguenti regioni:

Note dei giardinieri:

Il 17 aprile 2010, dicentra63 di West Valley City, UT (Zona 6b) ha scritto:

Quelle foto sono del 2007, la prima estate dopo la semina autunnale. Da allora non sono più tornati.

Tuttavia, il terreno in cui ho piantato potrebbe essere contaminato con petrolio e altri fluidi auto-correlati dal precedente proprietario della casa. L'area è vicino a un vialetto e le auto potrebbero essere state parcheggiate dove si trova ora il letto.

[Agosto 2010] Ho piantato un nuovo set di bulbi questa primavera ei risultati sono sbalorditivi. Spero che tornino di nuovo l'anno prossimo.


Guarda il video: La germinazione