Raccogliere le teste di cartamo: come raccogliere le piante di cartamo

Raccogliere le teste di cartamo: come raccogliere le piante di cartamo

Di: Teo Spengler

I cartamo sono più di semplici fiori allegri e luminosi che aggiungono un'aria solare al tuo giardino. Possono anche essere un raccolto, poiché i semi vengono utilizzati per produrre olio. Ti forniremo informazioni sulla raccolta delle piante di cartamo e suggerimenti su quando raccogliere i cartamo.

Informazioni sulla raccolta del cartamo

Cartamo (Carthamus tinctorius) meritano un posto nel tuo giardino solo per i loro bei fiori, luminosi come calendule. Sono annuali che si trasformano in piccoli cespugli con steli robusti alti fino a 3 piedi (1 m.).

Ogni gambo di cartamo è sormontato da un grande fiore che combina più fiori in tonalità dal giallo pallido al rosso-arancio. Questi fiori sono magneti per le api ma sono anche ottimi fiori recisi. Sono anche una parte di un potenziale raccolto di cartamo, poiché sia ​​i petali che le foglie giovani possono essere utilizzati nelle insalate.

Sebbene i colori vivaci dei fiori di cartamo fossero usati per i coloranti, il motivo principale per cui le persone stanno raccogliendo teste di cartamo in questi giorni è per i semi. Sono ricchi di acidi grassi e molte persone li trovano deliziosi. Puoi anche raccogliere semi per coltivare cartamo l'anno successivo.

I semi sono usati commercialmente per fare l'olio di cartamo. Questo è un grande affare in alcune aree, ma i giardinieri possono anche iniziare a raccogliere piante di cartamo per questo scopo.

Quando e come raccogliere i cartamo

Il modo in cui raccogliere i cartamo dipende dall'uso che intendi fare delle piante. Se desideri utilizzare i petali nelle insalate, puoi iniziare a raccogliere mentre i fiori si aprono. Basta tagliarli e portarli in cucina.

Se hai intenzione di usare germogli e foglie tenere nelle insalate, usa le forbici da giardino per rimuoverne un po '. D'altra parte, per raccogliere i semi, dovrai rimuovere con attenzione le teste dei semi maturi.

Se ti stai chiedendo quando raccogliere i semi di cartamo, dovrai aspettare fino all'autunno per iniziare a raccogliere le piante di cartamo. Puoi iniziare a raccogliere le teste di cartamo quando il fogliame diventa marrone e appassisce. Una volta che il gambo e le foglie sono fragili, è il momento di raccogliere i cartamo. Basta tagliare con cura le teste e depositarle in un contenitore o barattolo.

Quindi rompi le teste e separa i semi dalla pula. Conserva i semi in un luogo fresco e asciutto. Se intendi usarli per la semina, aspetta la primavera successiva, poi seminali in giardino dopo l'ultima gelata.

Se vuoi produrre olio di cartamo, probabilmente vorrai investire in attrezzature per la trebbiatura e la vagliatura.

Questo articolo è stato aggiornato l'ultima volta il


Girasoli in crescita nel giardino di casa

I girasoli sono un'ottima aggiunta al giardino di casa, fornendo sia un display colorato che una potenziale fonte di cibo sia per le persone che per gli animali. I girasoli sono straordinariamente resistenti e possono essere coltivati ​​praticamente in qualsiasi terreno nello stato della Georgia. È interessante notare che un seme di girasole è un frutto formato su quello che sembra essere un enorme fiore. La testa di un girasole è in realtà composta da una massa di centinaia di minuscoli fiori, chiamati fiori, che crescono tutti individualmente. I petali gialli che circondano il capolino sono, infatti, foglie protettive che ricoprono il centro delle cimette. Forse il girasole prende il nome perché sembra quasi il sole, con il suo grande centro giallo e le foglie luminose e infuocate all'esterno. Ma più probabilmente, il merito del nome del girasole è dovuto al modo in cui traccia la posizione del sole durante il giorno. Questa capacità di seguire il sole e assorbire quanta più luce solare possibile è un fenomeno chiamato "eliotropismo".

Commercialmente, i girasoli hanno molti usi, tra cui la raccolta di semi commestibili e l'estrazione dell'olio di girasole. Anche se non hai intenzione di raccogliere i tuoi girasoli, sono una coltura benefica da piantare nelle aiuole o in un orto.

Requisiti crescenti

I girasoli sono eliotropici, il che significa che sono in grado di girare la testa per affrontare la luce del sole.

I girasoli sono piante annuali a crescita rapida che si trovano meglio in pieno sole. Possono essere piantati individualmente in aiuole, ma sono anche spesso piantati come file negli orti. Mentre i girasoli possono essere avviati in casa per il trapianto, sono facili da stabilire mediante semina diretta nel terreno. Qualsiasi terreno in Georgia che non è costantemente impregnato d'acqua dovrebbe essere adatto alla coltivazione di girasoli. I girasoli si comportano meglio se coltivati ​​in un terreno leggermente acido con un pH compreso tra 6,0 e 6,8. Prima di piantare, è meglio utilizzare un test del suolo per determinare le esigenze nutrizionali del suolo.

In assenza di un test del suolo, applicare venticinque libbre di un fertilizzante bilanciato, come 13-13-13, per 1000 piedi quadrati. I girasoli dovrebbero essere piantati diverse settimane dopo l'ultima gelata. Ciò potrebbe avvenire già a marzo nella Georgia meridionale o all'inizio di maggio nella Georgia settentrionale. Idealmente, la temperatura del suolo dovrebbe essere di almeno 60 ° F prima della semina. Quando si pianta in file, spaziare i semi a circa 6 pollici di distanza nella fila e piantare da 1 a 2 pollici di profondità. Più il terreno è sabbioso, più in profondità dovrebbe essere piantato il seme. Quando le piante emergono, diluire ogni altro seme, lasciando 12-15 pollici tra le piante. Le file dovrebbero avere uno spazio minimo di 2-3 piedi tra di loro. Per godere di fioriture continue durante la stagione di crescita, i semi di girasole dovrebbero essere piantati ogni due settimane. Innaffia leggermente i semi di girasole per i primi 7-10 giorni per garantire una forte germinazione. Dopo la germinazione, l'irrigazione può essere ridotta a un paio di volte a settimana in assenza di pioggia.

Manutenzione

I girasoli richiedono poca manutenzione oltre a fornire l'irrigazione quando necessario e la somministrazione di fertilizzante aggiuntivo. Dai ai tuoi girasoli una seconda applicazione di fertilizzante vestendoli con 5 libbre di 34-00 per 100 piedi lineari di fila. Irrigare subito dopo l'applicazione del fertilizzante per consentirgli di spostarsi nella zona delle radici della pianta.

Una delle maggiori sfide della coltivazione dei girasoli è il controllo delle infestanti. Le erbacce possono essere controllate utilizzando metodi meccanici come la lavorazione del terreno, la zappatura o l'estrazione manuale. Possono anche essere controllati attraverso l'uso di erbicidi e pacciame. È molto importante controllare le erbacce mentre sono giovani per evitare che competano con i girasoli per nutrizione e umidità. Se l'obiettivo finale è raccogliere i semi di girasole per il cibo, potresti dover lottare con gli attacchi aerei degli uccelli. Spaventapasseri, padelle rotanti lucenti o un'esca di gufi possono essere efficaci per scoraggiare gli uccelli fastidiosi fino al momento del raccolto.

Tipi di girasoli

Due tipi fondamentali di girasoli vengono tipicamente coltivati: girasoli semi oleosi e girasoli confezioni. I girasoli di semi oleosi vengono coltivati ​​principalmente per la produzione di olio di girasole e semi di uccelli. L'olio di girasole è molto salutare, essendo povero di grassi saturi. I tipi di olio di Peredovik nero sono i migliori per coloro che piantano principalmente per la fauna selvatica, poiché gli uccelli ei mammiferi sono molto attratti dagli oli nel seme e li mangeranno prontamente. I girasoli della confezione producono semi grandi su teste grandi e hanno strisce nere lungo il rivestimento del seme. Questo tipo viene coltivato principalmente per il consumo umano e in genere troverai i loro semi tostati o salati e cotti al forno.

Problemi di insetti e malattie

I girasoli possono attirare insetti utili, ma possono anche fungere da colture trappola attirando parassiti dannosi da preziose verdure.

Sebbene i girasoli siano relativamente facili da coltivare, hanno alcuni potenziali parassiti, come la fauna selvatica e gli insetti. Bisogna fare attenzione quando si piantano girasoli in aree a cui i cervi possono accedere. Se i cervi individuano i girasoli, possono distruggere rapidamente le piante giovani e in via di sviluppo. Repellenti o recinzioni possono essere necessari in luoghi con un'elevata popolazione di cervi.

Mentre i cervi sono parassiti evidenti, ci sono alcuni insetti che attaccheranno anche il raccolto. Insetti dai piedi delle foglie, cimici puzzolenti, afidi e bruchi possono banchettare con i gambi, le foglie e le teste della pianta. Per questo motivo, i girasoli vengono talvolta usati come trappole per attirare questi fastidiosi insetti lontano da altre verdure desiderate. Sebbene ci possa essere la tentazione di spruzzare insetticidi per controllare i parassiti, i girasoli attirano anche un numero enorme di insetti utili e impollinatori. Prestare attenzione quando si decide se un'applicazione a spruzzo è giustificata. I girasoli possono anche presentare infezioni fungine occasionali come muffe e ruggine. L'oidio e la peronospora si trovano occasionalmente sulle foglie dei girasoli, che in genere colpiscono per prime le foglie più vecchie. Se le piante sono abbastanza vecchie e hanno vigore, possono normalmente crescere nonostante queste malattie.

Suggerimenti per la raccolta

All'inizio dell'autunno, controlla i capolini per i segni della maturità dei semi. Quando il retro della testa passa dal verde al giallo-marrone, le teste annuiranno verso il basso. Uno sguardo ravvicinato rivelerà che i minuscoli petali che coprono i semi in via di sviluppo si sono ora essiccati e caduti, esponendo facilmente i semi maturi ben confezionati.

I girasoli sono pronti per la raccolta quando le teste iniziano ad abbassarsi e ad asciugarsi.

Per raccogliere i semi prima degli uccelli e degli scoiattoli, tagliare le teste dei semi con circa un piede di gambo attaccati e appenderli in un luogo caldo e asciutto, ben ventilato e protetto da roditori e insetti. Tieni le teste dei semi raccolte lontano da condizioni di elevata umidità per evitare il deterioramento delle muffe e lasciale asciugare per diverse settimane. Quando i semi sono completamente asciutti, rimuovili strofinando insieme due teste o spazzolandoli con le dita o con una spazzola rigida. Lasciare asciugare i semi per qualche altro giorno in barattoli di vetro a chiusura ermetica in frigorifero per mantenere il sapore.

Stato e cronologia delle revisioni
Pubblicato il 20 novembre 2017


Cosa coltivare

La ricetta per un mix di raccolti di successo è tanto varia quanto le stesse fattorie floreali. Le considerazioni chiave includono la quantità di superficie che hai a disposizione e ciò che ti piace coltivare.

Charles e Bethany Little sono coltivatori veterani e amanti delle piante certificabili. Scrivono questo sulla pagina "about" del loro sito web: "I migliori fioristi e grossisti sono sempre affamati di qualcosa di unico, qualcosa che non hanno mai visto. Il nostro lavoro è fornire questo tipo di fiori sia in quantità che in qualità senza pari".

Quando Charles iniziò la fattoria nel 1986, originariamente coltivava fiori "eterni" per il mercato artigianale. Successivamente, con il mutare delle preferenze dei clienti, lui e Bethany sono passati alle colture erbacee e legnose, anche se non hanno abbandonato le annuali che si asciugano bene.

"Amo ancora le cose che ti danno due o tre opportunità di raccolta", dice Charles. "Che si tratti del fiore in primavera o del baccello in autunno, è sempre bello avere una sorta di piano di riserva per un fiore. Certamente, coltiviamo statice, ammobium e strawflower ... sono tutti grandi fiori secchi, ma sono quasi meglio come fiori recisi ".

Charles è sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo e insolito per soddisfare la domanda dei clienti. "È così importante per i coltivatori ignorare ciò che sta crescendo la concorrenza e studiare i cataloghi di semi, leggere i giornali di settore, girovagare per i garden center e i vivai e persino per i cortili delle persone. Questo è il modo per trovare cose che nessun altro coltiva".


Se stai coltivando il Carthamus per scopi culinari, i capolini dovrebbero essere tagliati alla fine dell'estate e asciugati.

Carthamus è un buon sostituto del costoso zafferano. Oltre all'uso diretto in cucina, l'olio di cartamo è spesso considerato un'opzione più salutare rispetto all'uso di olio di girasole.

Spero che questa guida su come crescere ti sia piaciuta Carthamus impianti. Potresti anche goderti le seguenti guide alla coltivazione di Asteraceae HQ del giardiniere: Come coltivare la margherita di Tahoka e le piante di Felicia.


Erba da conoscere: cartamo

• Carthamus tinctorius
• (KAR-thuh-muss tink-TOR-ee-uss)
• Family Compositae
• Annuale

Pochi giardinieri di erbe coltivano cartamo in questi giorni, anche se potresti benissimo avere una bottiglia del suo olio di semi su uno scaffale della cucina o aver mangiato caramelle o altro cibo tinto con i suoi fiori luminosi. Nei secoli passati, tuttavia, il cartamo era molto coltivato come pianta colorante e utilizzato anche in medicina.

Il genere Carthamus comprende quattordici erbe annuali e alcune piante perenni originarie dell'Asia e della regione mediterranea. Il nome generico deriva dalle parole arabe ed ebraiche che significano "dipingere".

C. tinctorius (tinctorius significa "tintore") si crede che sia originario dell'Asia centrale. I resti di piante rinvenuti nelle tombe egizie risalgono al 3500 a.C. La specie fu introdotta in Europa dall'Egitto nel 1551. È stata coltivata in Cina, Giappone, India ed Egitto per la sua tintura ed è ora coltivata in Europa e California per il suo olio di semi.

Il cartamo è una pianta eretta e spinosa che produce steli ramificati alti 3 piedi, lisci da una rosetta basale. La pianta è larga circa 15 pollici. Le foglie alterne, ovate, sono dentate con piccole spine e appuntite alle punte. In giugno e luglio, ogni ramo porta più di dodici capolini da 1 a 11/2 pollici di diametro. In ogni testa, brattee spinose e spinose circondano un ciuffo di fiori d'arancio dorato. Sono disponibili varietà senza spine, così come quelle con fiori bianchi o gialli. I semi oblunghi, lunghi 1/4 di pollice, sembrano piccoli semi di girasole.

Il cartamo è stato chiamato zafferano bastardo, falso o povero perché è stato usato come sostituto o adulterante del vero zafferano (Crocus sativus), i cui minuscoli e costosi stimmi forniscono un sapore inimitabile e una vivace tintura gialla. Sebbene i capolini di cartamo possano essere usati per colorare salse e aceti, il loro sapore è molto blando rispetto alla cosa reale.

Utilizza per il cartamo

Il cartamo oggi viene coltivato principalmente per il suo olio di semi, che è ricco di acidi grassi polinsaturi, una dieta ricca di polinsaturi ha dimostrato di abbassare il colesterolo totale nel sangue. L'olio è utilizzato anche nelle margarine e negli oli per insalata, nonché nella produzione di pitture, vernici e saponi.

I fiori essiccati in polvere sono stati mescolati con borotalco per ottenere il rossetto e sono stati usati per aggiungere colore rossastro a cibi e liquori. I cinesi tinsero la seta con il cartamo e gli egiziani produssero dalla pianta un panno di lino rosso brillante. Si ritiene che i tessuti trovati nella tomba del re Tutankhamon siano stati tinti con il cartamo.

Due coloranti per fibre possono essere estratti da un lotto di fiori. Un bagno di tintura giallo si ottiene immergendo i fiori in una soluzione di aceto delicato per alcune ore o durante la notte. Anche l'uso dell'allume come mordente produce il giallo. Per ottenere un rosso, i fiori del bagno di tintura giallo vengono sciacquati e messi nuovamente a bagno per alcune ore in una soluzione alcalina di ammoniaca o bicarbonato di sodio, quindi si aggiunge l'aceto per neutralizzare il bagno di tintura e renderlo rosso brillante. Istruzioni più dettagliate possono essere trovate in A Weaver’s Garden, di Rita Buchanan (Interweave Press, 1987).

Buchanan nota che i nastri di stoffa colorati di colorante rosso erano usati per legare insieme documenti legali: l'originale "burocrazia". Se hai già abbastanza burocrazia nella tua vita, puoi usare i tuoi coloranti di cartamo per colorare i tessuti di seta o cotone con graziose sfumature di rosso, arancione o giallo. Sfortunatamente, i coloranti svaniranno nel tempo.

Le foglie e i giovani germogli possono essere mangiati come erbe aromatiche. I semi vengono fritti e trasformati in chutney o possono essere usati come sostituto del caglio per cagliare il latte. I fiori sono di lunga durata in composizioni fresche o facili da asciugare per l'uso in composizioni essiccate o altri mestieri.

Fatta eccezione per i benefici per la salute del suo olio di semi, il cartamo non è noto per le sue qualità medicinali in questi giorni. In passato veniva somministrato un tè a base di fiori per ridurre la febbre inducendo la sudorazione, soprattutto nelle malattie infantili come il morbillo. È stata somministrata una miscela di succo di semi e brodo di pollo o acqua per alleviare costipazione e problemi respiratori. Il cartamo è stato anche usato per trattare disturbi dell'orecchio e mestruali e, esternamente, per lenire contusioni, ferite e articolazioni doloranti o paralizzate. Gli scienziati confermano il suo utilizzo per abbassare la febbre, ma ne mettono in dubbio l'efficacia come lassativo.

Cartamo crescente

Il cartamo è facile da coltivare. Seleziona un sito in pieno sole. Il cartamo crescerà in quasi tutti i tipi di terreno, ma potrebbe marcire le radici se il drenaggio è scarso. È abbastanza resistente alla siccità. Semina i semi all'aperto all'inizio della primavera poiché le piante non si trapiantano bene. Coprire con 1/4 di pollice di terreno. Piantine sottili a 8 pollici di distanza. Le piante crescono rapidamente e fioriranno in circa dodici settimane dal seme.

Raccogli i fiori per asciugarli prima che siano completamente aperti o, per contrasto, prima che abbiano iniziato ad aprirsi del tutto. Poiché gli steli sono rigidi, puoi asciugarli in posizione verticale se lo desideri. Se hai intenzione di tingere i fiori, raccogli i petali ogni giorno per diverse settimane, stendendoli ad asciugare su carta da giornale o carta assorbente e poi conservando i petali secchi sciolti finché non ne hai abbastanza per un bagno di tintura. Avrai bisogno di una quantità di petali circa uguale in peso al tessuto che intendi tingere.

Seed Surces

• The Flowery Branch, PO Box 1330, Flowery Branch, GA 30542. Catalogo $ 4. Carthamus tinctorius e "Lasting White", con fiori bianco crema.
• J. L. Hudson, Seedsman, Star Rt. 2, Box 337, La Honda, CA 94020. Catalogo $ 1. C. tinctorius.
• Park Seed, 1 Parkton Ave., Greenwood, SC 29647-0001. Catalogo gratuito. Cultivar a fioritura precoce con meno spine e fiori arancioni, gialli o bianchi.
• Richters, Goodwood, ON, Canada L0C 1A0. Catalogo gratuito. C. tinctorius.
• Thompson e Morgan Inc., PO Box 1308, Jackson, NJ 08527-0308. Catalogo gratuito. C. tinctorius e "Orange and Cream", un mix di entrambi i colori.


Guarda il video: Olio di Palma, deforestazione e tutela della biodiversità