Come e quando nutrire correttamente una pera

Come e quando nutrire correttamente una pera

Il pero richiede cure regolari, solo in questo caso crescerà bene, si svilupperà e darà frutti. La medicazione superiore occupa uno dei posti più importanti nella tecnologia agricola di questa coltura. La quantità e la composizione dei fertilizzanti, nonché il metodo della loro applicazione, dipendono dalla stagione e dallo stadio della stagione di crescita della pianta. Solo il rispetto delle regole della tecnologia agricola ti consentirà di coltivare un albero sano e ottenere grandi raccolti di frutti di alta qualità.

I principali tipi di fertilizzanti per l'alimentazione delle pere

Spesso i giardinieri preferiscono fare a meno degli integratori minerali, credendo che possano danneggiare le piante e la salute umana. Ma in assenza di controllo sulla quantità di fertilizzanti organici applicati, il loro uso non sarà meno pericoloso dell'uso di prodotti chimici per l'agricoltura. Se segui rigorosamente la dose raccomandata, i fertilizzanti minerali in alcuni casi porteranno più benefici della materia organica.

Azoto

La concimazione azotata per le pere viene applicata in primavera in modo che l'albero abbia il tempo di crescere una corona rigogliosa e sana e in estate la concimazione - per stimolare lo sviluppo delle ovaie della frutta. La carenza di questa sostanza in un albero porta a un ingiallimento prematuro e alla caduta delle foglie. Non meno danni sono causati dall'introduzione di dosi maggiori di questo elemento:

  • aumento della crescita dei giovani germogli, mentre tutte le forze della pianta devono andare a fruttificare;
  • accumulo nei frutti di una maggiore quantità di nitrati;
  • ustioni alla radice.

Quando si alimentano le pere, i fertilizzanti azotati devono essere applicati rigorosamente secondo le istruzioni. Questi includono:

  • urea;
  • nitrato di ammonio;
  • solfato d'ammonio;
  • nitrato di sodio (nitrato di sodio).

Il fertilizzante azotato concentrato è l'urea, quindi è spesso usato per prevenire e curare la carenza di azoto nelle piante.

L'urea è usata per prevenire e curare la carenza di azoto

Fosforo

In natura, il fosforo praticamente non si presenta in una forma accessibile alle piante. Senza questo elemento, assimilano male l'azoto, una buona crescita e sviluppo delle radici, la fioritura e la fruttificazione di un albero sono impossibili.

Nei fertilizzanti organici - letame, escrementi di pollame - anche il fosforo è estremamente piccolo. Ciò porta all'uso di composizioni minerali di fosforo per l'alimentazione delle radici e delle foglie.

Per la fertilizzazione della pera, si consiglia di aggiungere perfosfato semplice o doppio, nonché roccia fosfatica.

I fertilizzanti minerali al fosforo contengono fosforo in una forma che può essere facilmente assimilata dalle piante

Potassio

Il potassio è particolarmente necessario per le pere giovani per una buona crescita e sviluppo. Negli alberi maturi, questo elemento aumenta l'immunità, aiuta a sopravvivere alla siccità estiva e alle gelate invernali e migliora la qualità di conservazione dei frutti.

Come condimento per le radici, il potassio viene applicato in autunno, in modo che entro la primavera il fertilizzante sia completamente decomposto nel terreno e diventi disponibile per le piante. Viene anche usato come parte delle medicazioni fogliari al fosforo-potassio in estate. Concimi di potassio consigliati (miscele di fertilizzanti monocomponenti) - solfato di potassio, sale di potassio.

Il solfato di potassio viene spesso utilizzato per l'alimentazione fogliare delle pere

Fertilizzanti complessi

I principali nutrienti (azoto, fosforo, potassio) possono essere applicati sotto forma di formulazioni monocomponenti, che sono state descritte sopra, ma è molto più conveniente usare fertilizzanti complessi già pronti:

  • nitroammofos;
  • nitrofosfato;
  • ammofos;
  • diammophos.

Possono contenere magnesio e zolfo, oltre a vari oligoelementi.

L'irrorazione primaverile della corona con fertilizzanti complessi stimola la crescita degli alberi da frutto, rafforza il sistema immunitario e migliora la fruttificazione. È usato per nutrire alberi giovani e adulti.

Galleria fotografica: fertilizzanti complessi

Fertilizzanti organici

I fertilizzanti organici sono un prodotto di scarto naturale degli organismi viventi, ricchi di sostanze nutritive in una forma facilmente digeribile per le piante. Hanno anche un effetto benefico sul suolo, trasformandone la struttura e attivando l'attività dei batteri.

Per i giardinieri esperti, non è un segreto che le pere preferiscano i fertilizzanti organici.

Letame e humus

Il letame è un fertilizzante organico completo che contiene tutti i nutrienti di cui la pianta ha bisogno. L'ammoniaca è sempre presente nella sostanza fresca, quindi la sua introduzione nel terreno può danneggiare le radici dell'albero, soprattutto per le pere giovani di tre anni.

In nessun caso il letame fresco deve essere portato sotto la pianta, solo marcito.

Occorrono circa 2-3 anni per trasformare il letame fresco in fertilizzante di alta qualità. L'humus è ottimo per le pere. A seconda delle caratteristiche del terreno, la quantità di fertilizzante applicata può essere di 6-10 kg / m2.

L'humus contiene la maggior quantità di elementi necessari per una pianta.

Escrementi di uccelli

Tale alimentazione di azoto come escrementi di uccelli viene applicata esclusivamente in primavera durante la crescita dell'albero, fertilizzando il terreno nel cerchio del tronco vicino. È importante ricordare che il fertilizzante fresco non diluito può bruciare le radici.

Per non danneggiare l'apparato radicale dell'albero, gli escrementi di pollo vengono pre-fermentati:

  1. Circa 1-1,5 kg di letame di pollo secco vengono posti in un secchio da dieci litri.
  2. Aggiungi 3-4 acqua.
  3. Lasciare riposare per 1-2 giorni per la fermentazione.
  4. Aggiungere l'acqua fino al bordo e mescolare accuratamente.

Questo non danneggerà le radici degli alberi nel tuo giardino.

Se conservato in modo improprio, l'azoto nel letame fresco si trasforma in ammoniaca, quindi è meglio usare letame secco, in cui l'azoto è completamente trattenuto.

Il fertilizzante secco può essere applicato immediatamente se diluito in acqua in rapporto 1:20.

Gli escrementi di pollo non devono essere applicati freschi al terreno.

Frassino di legno

La cenere è un prezioso fertilizzante organico che aumenta l'acidità del suolo e sostituisce con successo i composti di potassio. Inoltre, contiene molti micro e macro elementi:

  • calcio;
  • magnesio;
  • ferro;
  • zolfo;
  • zinco.

Un bicchiere di cenere sostituisce 10 g di qualsiasi fertilizzante di potassio. Dopo aver usato la sostanza, l'effetto positivo sulle piante dura fino a 3 anni.

Dopo aver utilizzato la cenere di legno, l'effetto positivo sulle piante dura fino a 3 anni

Alimentazione primaverile-estiva delle pere

Lo schema standard delle medicazioni primavera-estate comprende 3 medicazioni radicali e 2 fogliari.:

  • la prima primavera - con l'inizio del risveglio dei reni;
  • la seconda primavera è in fase di fioritura;
  • la terza primavera - dopo la caduta delle infiorescenze;
  • alimentazione fogliare estiva delle pere - alla fine di giugno;
  • la seconda medicazione fogliare estiva è a luglio.

Concimazione primaverile

In primavera, non appena i boccioli si svegliano sugli alberi, è consigliabile nutrirli.

Per le prime 3 medicazioni primaverili alla pera vengono utilizzati composti contenenti azoto, che hanno un effetto benefico sulla crescita dell'albero:

  • all'inizio della primavera, l'azoto aiuta a far crescere una corona rigogliosa;
  • nella seconda alimentazione - incoraggia la formazione di infiorescenze, da cui dipende il raccolto futuro;
  • nella terza poppata - impedisce la caduta delle ovaie e stimola lo sviluppo di frutti di alta qualità.

L'alimentazione primaverile delle pere viene effettuata solo con il metodo della radice.

I fertilizzanti vengono applicati agli alberi adulti in solchi profondi 20-30 cm, che sono realizzati lungo il perimetro della corona, dopo di che il cerchio del tronco vicino viene irrigato abbondantemente. I fertilizzanti liquidi vengono anche applicati al solco seguito dall'irrigazione.

Dopo l'alimentazione, il cerchio del tronco viene irrigato

Per tutte le medicazioni alle radici che vengono eseguite in primavera, è possibile utilizzare una delle formulazioni proposte:

  • 200 g di carbamide / 10 l di acqua per 2 pere adulte;
  • 30 g di nitrato di ammonio / 10 l di acqua per 2 pere;
  • 500 g di escrementi di uccelli / 10 litri di acqua - insistere per un giorno e versare 5 litri per 1 pera;
  • 80-120 g di urea (carbamide) / 5 litri di acqua, annaffiato un albero;
  • l'humus viene introdotto nel cerchio del tronco per scavare al ritmo di 3-5 kg ​​per 1 m2.

Nelle prime due medicazioni primaverili vengono spesso utilizzati fertilizzanti minerali semplici con azoto. Nella terza medicazione superiore, che viene eseguita immediatamente dopo la fine della fase di fioritura, è meglio utilizzare fertilizzanti complessi completi, ad esempio 50 g di nitroammofoska / 10 l di acqua per 1 m² del cerchio del tronco - circa 30 l per 1 pera.

I fertilizzanti organici vengono applicati una volta ogni 3 anni, i fertilizzanti minerali possono essere utilizzati ogni anno.

Condimento superiore di pere giovani, anche di 3 anni

Nei primi due anni di vita, una giovane pera, di regola, non viene fertilizzata, poiché tutte le sostanze necessarie sono state deposte durante la semina. L'alimentazione inizia all'età di tre anni ed esclusivamente con azoto, minerale o organico:

  • I fertilizzanti azotati minerali vengono utilizzati secondo le istruzioni. In primavera, vengono portati direttamente nel cerchio vicino al tronco, dopo aver scavato il terreno a una profondità di 10 cm, la terra attorno al tronco viene allentata a una profondità di 5-7 cm per non ferire le radici . Dopodiché, l'albero viene annaffiato abbondantemente.
  • La materia organica - humus o compost - viene introdotta nel cerchio del tronco, coprendo l'albero con uno strato di 3-4 cm.

Di solito, nelle istruzioni per i prodotti chimici per l'agricoltura minerale, i calcoli sono forniti per 1 m². Allo stesso tempo, l'apparato radicale di una pera all'età di 2-4 anni raggiunge circa 5 m² e per un albero di 6-8 anni è di 10 m².

Dall'età di cinque anni, la pera viene nutrita come un albero adulto.

Video: nutrire le pere in primavera

Alimentazione estiva

Per garantire una corretta alimentazione della pera in estate, è necessario eseguire diverse medicazioni. Le varietà precoci e di mezza stagione iniziano a nutrirsi nell'ultima decade di giugno, e poi a luglio, quelle tardive - 15 giorni dopo.

L'alimentazione estiva delle pere viene effettuata con metodo fogliare. Spruzzare il fogliame favorisce un assorbimento più rapido dei nutrienti rispetto alla tradizionale preparazione delle radici.

In estate è preferibile l'alimentazione fogliare.

Se l'estate è fredda, anche l'irrorazione correggerà la situazione. A temperature inferiori a + 12 ° C, il delicato apparato radicale della pera rallenta l'apporto dei nutrienti. Lo stesso processo si verifica durante il ristagno di umidità in un'estate eccessivamente piovosa.

Nella prima alimentazione estiva vengono aggiunte sostanze ricche di azoto. Molto spesso, per questo viene utilizzata una soluzione di urea. Non solo nutre l'albero con azoto, ma rafforza anche il sistema immunitario, è la prevenzione di molte malattie e parassiti.

La seconda medicazione superiore in estate viene eseguita non prima di 15 giorni dopo l'ultima medicazione fogliare. In questo momento, si verifica la formazione di frutti, che è associata ad una maggiore richiesta da parte delle piante di potassio e fosforo. Questi elementi sono responsabili delle dimensioni, del contenuto di zucchero e della durata di conservazione del frutto. Per reintegrarli, viene utilizzato uno dei fertilizzanti:

  • solfato di potassio;
  • fosfato di roccia;
  • perfosfato.

I fertilizzanti fosfatici vengono applicati insieme a fertilizzanti di potassio, ad esempio solfato di potassio. Allo stesso tempo, puoi usare fertilizzanti contenenti oligoelementi:

  • boro;
  • magnesio;
  • rame;
  • zinco;
  • ferro, ecc.

In estate, è importante monitorare attentamente le condizioni degli alberi nel giardino: la crescita dei germogli, le dimensioni e la forma dei frutti, l'aspetto della lamina fogliare, ecc. Eventuali cambiamenti possono essere associati a una mancanza di traccia elementi, in questo caso, l'alimentazione con i composti necessari viene immediatamente eseguita.

Tabella: segni esterni di una mancanza di macro e microelementi nell'alimentazione delle pere

Spruzza gli alberi al mattino o alla sera con tempo asciutto e calmo. Poiché in questo caso vengono utilizzate soluzioni con una bassa concentrazione di fertilizzanti, hanno un effetto a breve termine. Per ottenere l'effetto desiderato, è necessario eseguire 2-3 poppate con un intervallo di 8-10 giorni.

Tabella: dosaggio dei fertilizzanti per l'alimentazione fogliare delle pere

Un eccesso o una carenza di alcuni elementi può causare una grave malattia della pera, pertanto la nutrizione di qualsiasi pianta dovrebbe essere bilanciata.

Per aumentare l'efficacia dell'irrorazione, prima o immediatamente dopo la procedura, l'albero è ben versato con acqua.

Alimentazione autunnale

Durante questo periodo, è necessaria una medicazione superiore per reintegrare i nutrienti consumati durante la crescita vegetativa, nonché per aumentare la resistenza invernale dell'albero. Il periodo più favorevole è considerato dalla fine di settembre all'inizio di novembre. La quantità di fertilizzante applicata direttamente dipende dall'età dell'albero e dallo sviluppo dell'apparato radicale.

L'ingiallimento del fogliame può essere una guida per l'alimentazione autunnale delle pere. Se la corona è gialla per 1/3, è il momento di eseguire le misure di fertilizzazione.

Durante questo periodo, la fertilizzazione azotata è esclusa, comprese quelle organiche: letame, compost o torba.

Quando si alimentano le pere in autunno, vengono utilizzati fertilizzanti minerali che contengono fosforo e potassio. La composizione della miscela minerale durante lo scavo autunnale è di 30 g di perfosfato granulare / 15 g di cloruro di potassio / 150 ml di cenere di legno per 1 m².

Procedura:

  1. Prima di concimare la pera, il terreno viene versato abbondantemente con acqua - 20 litri (2 secchi) di acqua per 1 m².

    Prima di concimare, l'albero viene annaffiato

  2. I fertilizzanti vengono applicati alla zona del cerchio del tronco per scavare o in scanalature profonde circa 20-30 cm, scavate lungo il perimetro della corona.
  3. Il cerchio del tronco viene irrigato abbondantemente.
  4. Su terreni poveri e privi di humus, il cerchio del tronco viene triturato con torba e humus, presi in parti uguali. Lo strato di pacciame dovrebbe essere di almeno 15-20 cm, in inverno proteggerà il sistema di radici di pera dal congelamento.

    Su terreni impoveriti di humus, il cerchio del tronco per l'inverno viene triturato fino a un'altezza di 20 cm

Quando si prepara la medicazione liquida, la cenere di legno è esclusa: il perfosfato con sale di potassio viene sciolto in 10 litri di acqua e introdotto nelle scanalature preparate. La cenere di legno secca viene scavata nell'area del cerchio del tronco fino a una profondità di 20 cm.

È facile controllare il contenuto di umidità del terreno. Se il terreno compresso nel palmo si trasforma in una torta, la pianta ha abbastanza umidità.

Un'alimentazione regolare eseguita correttamente ti consentirà di far crescere un albero sano e ottenere un raccolto di deliziosi frutti di pera ogni anno.

  • Stampa

Mi sforzo sempre di evadere gli ordini in tempo e in conformità con i requisiti.

Valuta l'articolo:

(2 voti, media: 5 su 5)

Condividi con i tuoi amici!


Fertilizzare le pere in autunno, primavera ed estate: quali fertilizzanti usare, programma di applicazione

Raramente qualcuno non coltiva una pera nel proprio giardino. Pertanto, non farà male conoscere le peculiarità della fruttificazione, le regole di cura e l'alimentazione delle pere.

La preparazione superiore delle pere in estate durante la maturazione, in primavera e in autunno viene effettuata secondo gli stessi principi degli altri alberi da frutto e arbusti. Quali sono questi principi:

  • Sostanze organiche e minerali alternative.
  • Fertilizzare regolarmente la pera.
  • Applicare azoto in primavera e autunno, non utilizzare in autunno, per non danneggiare la pianta.

Se l'albero da frutto è stato fertilizzato durante la semina, nei successivi 2-3 anni non è necessario aggiungere sostanze nutritive. L'albero non sta ancora portando frutti pieni. Nel secondo anno dopo la semina, può dare al massimo 2-3 fiori. Di questi, 1-2 frutti matureranno.

La preparazione migliore per le pere in primavera, estate e autunno inizia regolarmente dal terzo o quarto anno, quando l'albero sta attivamente dando frutti.


Messa a dimora corretta della pera

La pera è una cultura che ama la luce, quindi dovrebbe essere piantata in zone soleggiate e pianeggianti. Se la trama è piccola, questo albero da frutto dovrebbe essere piantato a non meno di 3 metri dalla casa. La distanza minima tra gli alberi è di 5 metri. La coltura non è piantata in pianura a causa del possibile accumulo di umidità.

Per le pere è preferibile la semina autunnale., ma puoi piantare alberi della famiglia delle pomacee, a cui appartiene la pera, in primavera. Se prevedi di piantare in autunno, prepara i buchi in primavera. E, al contrario, per la semina in primavera, i fertilizzanti vengono deposti in autunno. I fertilizzanti vengono applicati in anticipo in modo che i nutrienti da essi abbiano il tempo di passare completamente nel terreno e acquisire una forma adatta alle piante.

Il terreno dovrebbe essere ben drenato, ma mantenere un'umidità sufficiente. I terreni argillosi sono più adatti per la semina, ma con una quantità sufficiente di humus.Su altri tipi di terreno, i fertilizzanti organico-minerali per le pere vengono deposti nelle fosse di semina.

  • 5 kg - 8 kg di compost / 50 g di perfosfato granulare / 30 g di sale di potassio / 1 m².

Su terreni fertili arricchiti con humus, i fertilizzanti possono essere applicati non alla fossa, ma allo scavo del sito pianificato. Dopo la semina, la cura e l'alimentazione delle pere vengono eseguite secondo lo schema comune a tutti i tipi di terreno.

Per argille povere di humus e terreni impoveriti:

  • 30 l di humus / 20 l di sabbia / 300 g di perfosfato semplice / 50 g di solfato di potassio / 1 fossa di semina.

In questo caso, i fertilizzanti per le pere vengono introdotti in una fossa, il cui diametro deve essere di 75 cm - 100 cm, profondità - 60 cm Innanzitutto, la materia organica viene posta nella fossa, quindi sabbia. I fertilizzanti minerali vengono mescolati con il terreno del giardino e messi come strato superiore.

Per torbiere pesanti e terreni argillosi, i fertilizzanti vengono applicati in due fasi:

  1. 400 ml di farina di dolomite / 10 l / 1 fossa di semina
  2. 30 l letame / 30 l terreno giardino / 1 fossa di semina.

La prima fase è l'introduzione della farina di dolomite, che viene sciolta in un secchio d'acqua da dieci litri e versata nella fossa sotto la pera. Dopodiché, devi versare diversi secchi di acqua naturale. La seconda fase di fertilizzazione viene eseguita 3-7 giorni dopo la prima fase. Viene introdotta una miscela di letame e soluzione di terreno. Il letame deve essere marcito; non è possibile utilizzare materia organica fresca. Dopo la semina, l'intero cerchio del tronco viene triturato con una miscela di humus e torba in un rapporto 1: 1.

  • 30 l di humus / 10 l di sabbia / 300 g di perfosfato semplice / 50 g di solfato di potassio / 1 fossa di semina.

In generale, l'applicazione di fertilizzanti sotto una pera su terreni argillosi sabbiosi e sabbiosi coincide con lo schema per i terreni argillosi poveri. L'unica differenza è che puoi ridurre la quantità di sabbia, che in questo caso serve da drenaggio.

Dopo la semina autunnale, la pera viene nutrita per la prima volta solo in primavera dopo un anno, cioè nella prima primavera e nel prossimo autunno, non viene applicata alcuna concimazione. Se la pera è stata piantata in primavera, la prima alimentazione dell'albero viene data nel secondo autunno. Un'ulteriore cura della pera è per molti versi simile alla tecnologia agricola per coltivare un melo. L'unica differenza è la quantità di umidità.

Avrai bisogno di meno umidità, il sistema di radici della pera non reagisce bene all'acqua in eccesso, e quindi i giardinieri esperti preferiscono annaffiare i giovani alberi spruzzando - annaffiando da una doccia, una bottiglia spray o un annaffiatoio su una foglia. Il vantaggio di tale irrigazione è la capacità di combinare la medicazione fogliare e il trattamento con fungicidi contro le malattie.


Regole di base per la medicazione autunnale

In autunno, dopo la raccolta, l'albero richiede il rifornimento di sostanze nutritive. I fertilizzanti dovrebbero essere composti da fosforo, potassio e azoto. Ma il fosforo e il potassio costituiscono 1 parte e l'azoto - ¼ parte in peso.

Tutti i componenti sono mescolati in forma secca e sparsi lungo il perimetro del cerchio del tronco. Inoltre, l'importo principale dovrebbe essere posizionato lungo la circonferenza, che è la proiezione della corona sul terreno. Successivamente, il terreno viene allentato a una profondità di 7-10 cm.


Calendario di alimentazione di mele e pere dalla primavera all'autunno

Aprile

Ad aprile, dopo aver risvegliato le gemme, nutrire i meli e le pere con urea in ragione di 30 g per 1 metro quadrato di circonferenza del tronco (per alberi di età inferiore a 3 anni), 50 g per 1 metro quadrato (per fruttiferi alberi). Innaffia gli alberi abbondantemente dopo la concimazione.

Ricorda, l'urea non può essere miscelata con perfosfato, calce e gesso.

L'urea satura il terreno con azoto facilmente digeribile, favorisce la crescita della massa verde dell'albero e aiuta nella prevenzione della ticchiolatura e della macchia viola.

Nel cerchio del tronco di ogni albero, chiudere 1,5 bicchiere di cenere e 30 g di ammophos (per 1 metro quadrato). È meglio applicare fertilizzanti ai fori scavati a una profondità di 20-25 cm lungo il contorno della corona. Ricchi di fosforo e potassio, questi fertilizzanti favoriscono lo sviluppo delle radici, l'allegagione attiva e aumentano la resistenza delle piante alla siccità e alle malattie.

Per non bruciare le radici delle piante, prima o subito dopo la concimazione, versare 5-6 secchi d'acqua su ogni albero (spendere 2-4 secchi d'acqua su mele e pere non fruttifere).

Dopo 2 settimane, sarà utile eseguire l'alimentazione fogliare, spruzzando la corona con fertilizzante umico (diluire 5 g di polvere secca in 10 litri di acqua calda a una temperatura di 25-28 ° C, una soluzione di una preparazione liquida dovrebbe essere preparato secondo le istruzioni sulla confezione). Per le corone degli alberi, l'umato di sodio è migliore, ma in sua assenza, puoi prendere l'umato di potassio (si consiglia di scegliere una preparazione con oligoelementi).

Inoltre, subito dopo la fioritura, si consiglia di irrorare le chiome degli alberi con il preparato Bud. Ciò aumenterà il numero di ovaie, le proteggerà dalla caduta e accelererà la maturazione del raccolto. Per ottenere l'effetto migliore, il trattamento deve essere ripetuto dopo 7 giorni, spendendo da 2 a 5 litri di soluzione farmacologica per ogni albero.

Dopo la fioritura, arriva il momento dell'introduzione di microelementi, in particolare boro e rame, che contribuiscono all'aumento dell'immunità e alla deposizione attiva dei boccioli dei fiori per la prossima stagione. In 10 litri di acqua, diluire 0,5 g di acido borico con 2 g di solfato di rame. Questa quantità è sufficiente per nutrire 1 albero adulto o 2 giovani.

Anche a giugno è utile ripetere l'irrorazione con fertilizzante umico nelle stesse proporzioni.

Nei primi giorni del mese, scavare il terreno nei cerchi del tronco fino a una profondità di 15 cm e seminare il concime verde. Dopo 5 settimane (alla fine di luglio), taglia la massa verde e incorporala nel terreno.

Ripetere l'irrorazione con fertilizzante umico (le proporzioni sono le stesse dell'alimentazione di maggio).

Agosto

Ogni 3 anni (a partire dal secondo anno di vita dell'albero) in agosto, applicare del fertilizzante al fosforo (30 g di doppio perfosfato per 1 m2). Coprire il fertilizzante a una profondità di 5-7 cm, dopo aver annaffiato abbondantemente gli alberi.

Settembre

Ogni anno all'inizio dell'autunno aggiungere solfato di potassio (30 g per 1 metro quadrato del cerchio del tronco). Oppure puoi nutrire meli e pere con fertilizzante autunnale complesso (dosaggio - secondo le istruzioni sulla confezione) o monofosfato di potassio: 10-15 g per 10 litri di acqua (10 litri di soluzione per 1 mq. M).

I fertilizzanti autunnali non contengono azoto, poiché sono progettati per preparare la frutta per l'inverno. Contribuiscono alla lignificazione di giovani germogli e corteccia, aiutano gli alberi a far fronte alle gelate invernali.

Ottobre

I fertilizzanti non vengono più applicati direttamente in ottobre. Tuttavia, la metà dell'autunno è il momento ottimale per l'irrigazione per il caricamento dell'acqua e, successivamente, la pacciamatura dei cerchi del tronco con humus o compost. In primavera, quando la neve si scioglie, questo pacciame servirà come nutrimento aggiuntivo.

***
E, naturalmente, non dimenticare un indicatore così importante come l'acidità del suolo. Se il terreno nella tua zona ha un pH inferiore a 6 unità, assicurati di disossidarlo. Come farlo correttamente, leggi il nostro articolo Acidità del suolo: determina e regola.


Guarda il video: Come nutrire lAutostima quando vinci e quando perdi!