Che cos'è una Pogonia a spirale - Scopri le piante di Pogonia a spirale

Che cos'è una Pogonia a spirale - Scopri le piante di Pogonia a spirale

A cura di: Bonnie L. Grant, Certified Urban Agriculturist

Ci sono oltre 26.000 varietà di orchidee conosciute nel mondo. È uno dei gruppi vegetali più diversificati con rappresentanti in quasi ogni angolo del mondo. Le pogonie a spirale Isotria sono una delle tante varietà uniche. Cos'è una pogonia a spirale? È una specie comune o minacciata che difficilmente troverai in vendita, ma se ti trovi in ​​una zona boschiva, potresti imbatterti in una di queste rare orchidee native. Leggi questo articolo per alcune affascinanti informazioni sulla pogonia a spirale, tra cui la sua gamma, l'aspetto e l'interessante ciclo di vita.

Whorled Pogonia Information

Le pogonie a spirale di Isotria si presentano in due forme: la pogonia a spirale grande e la pogonia a spirale piccola. La piccola pogonia a spirale è considerata rara, mentre la forma più grande della pianta è abbastanza comune. Questi fiori di bosco prosperano all'ombra, all'ombra parziale o anche nelle aree completamente ombreggiate. Producono fiori unici che non sono tanto appariscenti quanto semplicemente insoliti. Una strana informazione sulla pogonia è la sua capacità di autoimpollinarsi.

Isotria verticillatais è il più grande della specie. Ha un gambo violaceo e cinque foglie a spirale. Le foglie sono verdi ad eccezione della parte inferiore che può essere grigio-bluastra. La maggior parte delle piante produce 1 o 2 fiori con tre petali verde-giallastro e sepali viola-marroni. I fiori sono lunghi circa ¾ di pollice e alla fine producono un frutto ellittico con migliaia di minuscoli semi. Sebbene non sia una combinazione di colori brillante come molte orchidee classiche, la sua stranezza è allettante.

Piante nel gruppo Isotria medeoloides, la piccola pogonia a spirale, sono alte solo circa 10 pollici e hanno fiori più verdi con sepali verde lime. Il periodo di fioritura per entrambi è tra maggio e giugno.

Dove cresce Whorled Pogonia?

Entrambe le specie di piante di pogonia a spirale sono originarie del Nord America. La pogonia più grande è comune e può essere trovata dal Texas al Maine e nell'Ontario in Canada. È una pianta boschiva umida o secca che può apparire anche nelle regioni paludose.

La rara piccola pogonia a spirale si trova nel Maine, a ovest del Michigan, dell'Illinois e del Missouri ea sud della Georgia. Si verifica anche in Ontario. È una delle specie di orchidee più rare del Nord America, principalmente a causa della distruzione dell'habitat e della raccolta illegale di piante. Richiede un terreno molto specifico in cui l'acqua si sposta verso il basso nella sua posizione. Il reindirizzamento dei corsi d'acqua ha distrutto intere preziose popolazioni di questa orchidea unica.

Le piante di pogonia a spirale crescono in un terreno chiamato frangipan, che è il sottile strato simile al cemento sotto la superficie del terreno. Nelle aree precedentemente disboscate, le orchidee crescono ai piedi dei pendii di questo frangipan. Preferiscono terreni granitici e pH acido. Le orchidee possono crescere in boschi di latifoglie di faggio, acero, quercia, betulla o noce americano. I terreni devono essere umidi e ricchi di humus con uno spesso strato di foglie di compostaggio.

Sebbene la grande pogonia a spirale non sia elencata come rara, è anche minacciata a causa della perdita e dell'espansione dell'habitat. Entrambi sono anche in pericolo di attività ricreative, come l'escursionismo, che calpestano le tenere piante. La raccolta di entrambe le specie è vietata dalla legge.

Questo articolo è stato aggiornato l'ultima volta il


Orchidee del Texas

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale gratuita dalla National Gardening Association:

· Ottieni l'accesso ad articoli gratuiti, suggerimenti, idee, immagini e tutto il giardinaggio

. Ogni settimana guarda le 10 migliori foto di giardinaggio per ispirare i tuoi progetti di giardinaggio

Ci sono circa 200 specie di orchidee che crescono negli Stati Uniti e 54 di queste specie crescono qui in Texas. A differenza dei loro cugini tropicali, le orchidee del Texas sono terrestri, crescono nel terreno piuttosto che attaccate ad alberi o rocce. Le orchidee possono essere trovate in tutto lo stato in una varietà di ambienti, ma la maggior parte (36 specie) si trova nei boschi umidi del Texas orientale, nelle paludi e nelle savane.

Una delle orchidee trovate nel sud-est del Texas è l'erba rosa - Calopogon tuberosus. L'erba rosa ha un metodo di impollinazione interessante, che dipende dalle grandi api. Il labello incernierato del Grass Pink ha una macchia gialla e peli che imitano le antere di alcuni fiori. L'ape atterra sul labello, che si piega in avanti sotto il peso dell'ape, e il dorso dell'ape atterra contro la colonna, dove il polline viene raccolto sul dorso. L'ape quindi striscia fuori e vola al fiore successivo e ripete il processo, depositando così il polline dal primo fiore a quello nuovo.

Un breve video del processo può essere visualizzato qui: Grass Pink Pollination

L'orchidea di Chapman è un'orchidea rara che può essere trovata solo in alcune contee nel sud-est del Texas, nella Florida settentrionale, nell'area adiacente della Georgia meridionale e in una contea nella Carolina del Nord.

C'è una riserva di 10 acri nel sud-est del Texas che ha almeno otto specie di orchidee native. Oltre a Grass Pink e Chapman's Orchid, puoi anche trovare Snowy Orchid, Water Spider Orchid, Cranefly Orchid, Rose Pogonia, Whorled Pogonia e Spring Ladies 'Tresses.


Centro nordamericano di conservazione delle orchidee

Vai orchidee, sviluppato dal North American Orchid Conservation Center (NAOCC), ti porta in un viaggio attraverso il continente alla scoperta di oltre 200 specie di orchidee: native, non native, persino quelle orchidee che sembrano essere scomparse e potrebbero essere in attesa di essere riscoperte.

Inizia con il video per suggerimenti su come navigare Vai orchideeoppure accedi direttamente e seleziona uno dei metodi seguenti per avviare la ricerca. Buona caccia alle orchidee!

Trova un'orchidea in base alla posizione

Trova un'orchidea inserendo la tua posizione geografica.

Trova un'orchidea per nome

Trova un'orchidea inserendo il nome scientifico o comune.

Chiave semplice

Inserisci la chiave per restringere la ricerca dell'orchidea rispondendo a semplici domande.

Orchidea in primo piano

Platanthera orbiculata (Orchidea a foglia tonda)

Sinonimi accettati: Habenaria orbiculata, Platanthera macrophylla

La Platanthera orbiculata, comunemente nota come Round Leaved Orchid, è ampiamente distribuita nel Canada settentrionale e negli Stati Uniti, dall'Alaska alla Carolina del Sud. Produce due foglie basali verde scuro che giacciono.

Tutorial sull'utilizzo di Go Orchids

Tutte le immagini e il testo sono protetti da copyright © 2011-2021 North American Orchid Conservation Center o rispettivi titolari del copyright. Tutti i diritti riservati.

Centro nordamericano di conservazione delle orchidee
c / o Smithsonian Environmental Research Center
647 Contees Wharf Rd.
Edgewater, MD 21037
Contatto: [email protected]

Go Orchids e NAOCC sono supportati, in parte, dalla Smithsonian Institution e dallo United States Botanic Garden.


Parte 2- Strategia di recupero per la Large Whorled Pogonia (Isotria verticillata) in Ontario, preparata per il Ministero delle risorse naturali dell'Ontario

Grande Whorled Pogonia ( Isotria verticillata ) in Ontario
Ontario Recovery Strategy Series
Strategia di recupero elaborata ai sensi dell'Endangered Species Act, 2007
Naturale. Valutato. Protetto
Ministero delle risorse naturali - Ontario

Informazioni sull'Ontario Recovery Strategy Series

Questa serie presenta la raccolta di strategie di recupero che sono preparate o adottate come consiglio alla Provincia dell'Ontario sull'approccio raccomandato per recuperare specie a rischio. La Provincia assicura la preparazione di strategie di recupero per rispettare i propri impegni per il recupero delle specie a rischio ai sensi dell'Endangered Species Act (ESA) e dell'Accordo per la protezione delle specie a rischio in Canada.

Cos'è il recupero?

Il recupero delle specie a rischio è il processo mediante il quale il declino delle specie in via di estinzione, minacciate o estirpate viene arrestato o annullato e la minaccia viene rimossa o ridotta per aumentare la probabilità di persistenza di una specie in natura.

Cos'è una strategia di recupero?

Nell'ambito dell'ESA una strategia di recupero fornisce le migliori conoscenze scientifiche disponibili su ciò che è necessario per ottenere il recupero di una specie. Una strategia di recupero determina le esigenze di habitat e le minacce alla sopravvivenza e al recupero della specie. Fornisce inoltre raccomandazioni sugli obiettivi e sull'area da considerare nello sviluppo di una regolamentazione degli habitat. Le sezioni da 11 a 15 dell'ESA delineano il contenuto e le tempistiche richieste per lo sviluppo delle strategie di recupero pubblicate in questa serie.

La strategia di recupero deve essere preparata per le specie in via di estinzione e minacciate entro uno o due anni rispettivamente dall'aggiunta delle specie all'elenco delle specie a rischio in Ontario. È previsto un periodo di transizione di cinque anni (fino al 30 giugno 2013) per sviluppare strategie di recupero per quelle specie elencate come in pericolo o minacciate nei programmi dell'ESA. Le strategie di recupero devono essere preparate per le specie estirpate solo se la reintroduzione è considerata fattibile.

Nove mesi dopo il completamento della strategia di ripresa sarà pubblicata una dichiarazione di risposta del governo che riassume le azioni che il governo dell'Ontario intende intraprendere in risposta alla strategia. L'implementazione delle strategie di recupero dipende dalla continua cooperazione e dalle azioni di agenzie governative, individui, comunità, utenti del suolo e ambientalisti.

Per maggiori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle specie a rischio di recupero in Ontario, visitare il Ministero delle risorse naturali per le specie a rischio

Citazione consigliata

Jones, J., J.V. Jalava e J.D. Ambrose. 2012. Strategia di ripresa per la Large Whorled Pogonia (Isotria verticillata) in Ontario. Ontario Recovery Strategy Series. Preparato per il Ministero delle risorse naturali dell'Ontario, Peterborough, Ontario. vi + 19 pagg.

Illustrazione di copertina: Fedele A. Mehrhoff

Il contenuto (esclusa l'illustrazione di copertina) può essere utilizzato senza autorizzazione, con adeguato credito alla fonte.

Cette publishing hautement spécialisée Strategie di recupero preparate ai sensi dell'Endangered Species Act, 2007, n'est disponible qu'en Anglais en vertu du Règlement 411/97 qui en examples l'application de la Loi sur les services en français. Pour obtenir de l'aide en français, veuillez communiquer with Pamela Wesley au ministère des Richesses naturelles au 705-755-5217.

Autori

Judith Jones - Winter Spider Eco-Consulting, Sheguiandah, Ontario
Jarmo Jalava - Consulente ecologista, Paisley, Ontario
John D. Ambrose - Consulente, Guelph, Ontario

Ringraziamenti

Questa strategia di recupero è stata preparata in consultazione con il Carolinian Woodlands Recovery Team (Tabella 4, p. 19), da J. Jones, J. Jalava e J. Ambrose con il contributo di A. Woodliffe, R. Gould, M. Oldham, D Kraus, D. White, K. Hartley e K. Hayes.

Dichiarazione

La strategia di recupero per la Large Whorled Pogonia è stata preparata in conformità con i requisiti dell'Endangered Species Act, 2007 (ESA). Questa strategia di recupero è stata preparata come consiglio al governo dell'Ontario, ad altre giurisdizioni responsabili e alle molte diverse circoscrizioni che possono essere coinvolte nel recupero della specie.

La strategia di recupero non rappresenta necessariamente il punto di vista di tutte le persone che hanno fornito consulenza o hanno contribuito alla sua preparazione, o le posizioni ufficiali delle organizzazioni a cui le persone sono associate.

Gli obiettivi, gli obiettivi e gli approcci di recupero identificati nella strategia si basano sulle migliori conoscenze disponibili e sono soggetti a revisione non appena nuove informazioni diventano disponibili. L'attuazione di questa strategia è soggetta a stanziamenti, priorità e vincoli di bilancio delle giurisdizioni e delle organizzazioni partecipanti.

Il successo nel recupero di questa specie dipende dall'impegno e dalla cooperazione di molte diverse circoscrizioni che saranno coinvolte nell'attuazione delle indicazioni stabilite in questa strategia.

Giurisdizioni responsabili

Ministero delle risorse naturali dell'Ontario
Ambiente Canada - Canadian Wildlife Service, Ontario

Sintesi

The Large Whorled Pogonia ( Isotria verticillata ) è un'orchidea con un unico fiore verde-giallastro sopra un vortice di foglie. La specie richiede funghi micorrizici nelle sue radici per il nutrimento. La Large Whorled Pogonia può rimanere dormiente, a volte assente per un certo numero di anni. La specie è elencata come minacciata dalla legge provinciale sulle specie minacciate di estinzione, 2007 e dalla legge federale sulle specie a rischio.

Le località canadesi di Large Whorled Pogonia si trovano tutte nei boschi caroliniani nel sud-ovest dell'Ontario. Ci sono due popolazioni presumibilmente esistenti, una popolazione probabilmente esistente e una popolazione storica vista l'ultima volta nel 1879. Le tre popolazioni sono diminuite costantemente dagli anni '60 all'inizio degli anni '90. L'ultima osservazione della specie in Canada è stata nel 1996 nonostante alcune ricerche successive. Tuttavia il periodo massimo di dormienza per questa specie non è noto e i siti non sono stati cercati per anni consecutivi, quindi è prematuro presumere che la specie sia estirpata.

L'habitat della Large Whorled Pogonia è generalmente foresta umida, decidua o mista con una chioma semiaperta su terreno sabbioso acido con fitta lettiera e abbondante humus.

Gli impatti umani sull'habitat (disboscamento del terreno, pratiche forestali incompatibili e calpestio) hanno probabilmente giocato un ruolo significativo nel declino della Large Whorled Pogonia in Canada. Altre minacce includono gli effetti della frammentazione dei boschi e il conseguente isolamento di piccole popolazioni e processi naturali come le inondazioni da castori. Inoltre, i lombrichi esotici e gli inquinanti atmosferici sono potenziali minacce che possono alterare le condizioni del suolo e influenzare in modo deleterio i funghi micorrizici simbiotici di cui l'orchidea ha bisogno per sopravvivere. Anche le specie vegetali invasive possono rappresentare una potenziale minaccia.

Determinare se esistono popolazioni canadesi esistenti è un'urgente lacuna di conoscenza.

L'obiettivo di recupero è quello di recuperare e mantenere popolazioni vitali a lungo termine, autosufficienti e vitali di Large Whorled Pogonia e dei suoi habitat entro la gamma attuale e storica nell'Ontario meridionale. Il recupero per Pogonia a grotta larga presenterà una serie di sfide. La propagazione e la reintroduzione possono essere difficili da fare con le orchidee a causa delle necessarie associazioni micorriziche. Gli obiettivi per il raggiungimento dell'obiettivo di recupero includono quanto segue.

  • Determina lo stato attuale delle popolazioni di Large Whorled Pogonia in Ontario attraverso l'inventario delle tre popolazioni conosciute, rapporti storici e altri potenziali habitat
  • Proteggi e gestisci l'habitat per mantenere le popolazioni esistenti in Ontario attraverso:
    1. gestione appropriata dei terreni pubblici
    2. un'adeguata pianificazione dell'uso del suolo per i terreni privati
    3. amministrazione su terreni privati
    4. protezione del sito e
    5. ripristino e riabilitazione del sito
  • Affronta le lacune di conoscenza relative alla biologia, ecologia, habitat e minacce di Large Whorled Pogonia in Ontario
  • Coordinare le attività di recupero con altre specie vegetali del progetto di Strategia di recupero delle piante boschive caroline e lavorare per aumentare la quantità di habitat forestali umidi interni di alta qualità (per aumentare le possibilità di dispersione naturale e colonizzazione di nuovi siti)
  • Sviluppare materiali educativi e di divulgazione per naturalisti, appassionati di orchidee e il pubblico in generale evidenziando il significato, l'unicità e la vulnerabilità della specie
  • Indagare la fattibilità di reintrodurre la Pogonia a grotta larga nei siti in cui si ritiene estirpata se rimane un habitat idoneo o in altri habitat idonei

La durata massima della dormienza per questa specie non è nota, quindi come principio precauzionale dovrebbe essere prescritta una prescrizione di habitat per le popolazioni presunte o eventualmente esistenti fino a quando il loro stato non sarà chiarito.

Si suggerisce che l'area da prescrivere come habitat dovrebbe essere il tipo di vegetazione della classificazione ecologica del terreno (ELC) intorno alle tre popolazioni documentate più qualsiasi area contigua di copertura forestale decidua o mista che abbia> 10 cm di duff e humus e pH del suolo di Da 4.0 a 5.5. Se le piante ricompaiono in un dato anno e diventa possibile colmare le lacune di conoscenza, questi parametri possono essere ulteriormente affinati.

1. Informazioni di base

1.1 Valutazione e classificazione delle specie

Nome comune: Grande Whorled Pogonia

Nome scientifico: Isotria verticillata

Classificazione dell'elenco SARO: In pericolo

Storia dell'elenco SARO: Endangered (2008), Endangered - Regulated (2004)

Storia della valutazione COSEWIC: In pericolo (2000)

Orario SARA 1: In pericolo

Classifiche dello stato di conservazione:

  • GRANK: G5
  • NRANK: N1
  • SRANK: S1

Il glossario fornisce le definizioni dei termini tecnici, comprese le abbreviazioni di cui sopra.

1.2 Descrizione delle specie e biologia

Descrizione delle specie

Large Whorled Pogonia è un'orchidea con un unico fiore verde-giallastro con stretti sepali violacei che crescono appena sopra un vortice di cinque o sei foglie verdi. Le foglie misurano circa nove centimetri di lunghezza per cinque centimetri di larghezza. I sepali sono molto più lunghi dei petali (White 1998) e il fiore ha un profumo dolce e delicato. Può raggiungere un'altezza massima di 30 cm e presenta un fusto spesso violaceo (White 1998). Il frutto misura 25 mm per 7 mm (Environment Canada 2008).

Biologia delle specie

Large Whorled Pogonia si riproduce principalmente attraverso germogli vegetativi. Un singolo clone è in grado di produrre fino a 300 singoli germogli (ramets) (Mehrhoff e Homoya 2002). In Canada, le piante fioriscono alla fine di maggio o all'inizio di giugno e le api sono i principali impollinatori (Mehrhoff, 1983). Il frutto è una capsula secca con semi fini che vengono dispersi dal vento (Environment Canada 2008). Come molte altre orchidee, le piante Large Whorled Pogonia richiedono funghi micorrizici per il nutrimento (Hill 2007). La relazione tra le orchidee e le micorrize associate è normalmente simbiotica e di solito una non può sopravvivere senza l'altra.

Questa specie può rimanere dormiente in condizioni sfavorevoli e può essere assente per diversi anni alla volta se le condizioni richieste per produrre fiori e semi non sono soddisfatte. Un anno o anche diversi senza piante fiorite non indicano necessariamente che la specie sia stata estirpata (Hill 2007).

1.3 Distribuzione, abbondanza e andamento della popolazione

La grande Whorled Pogonia (Figura 1 della parte 2) si trova nell'America settentrionale orientale, dal New England, dall'Ontario sudoccidentale e dal Michigan a sud fino al Texas e alla Georgia (Klinkenberg 1986, White 1998). In Canada è limitato all'estremo sud-ovest dell'Ontario (contee di Middlesex, Oxford e Norfolk) (Figura 2 della parte 2). Meno dell'uno percento della sua gamma globale è in Canada.

Large Whorled Pogonia è classificata a livello globale come G5 (sicuro), a livello nazionale negli Stati Uniti come N5 (sicuro) e a livello nazionale in Canada come N1 (in pericolo critico). In Ontario, è classificato in pericolo critico (S1). Secondo NatureServe (2009), la specie è elencata come:

  • in pericolo critico (S1) in Florida, Illinois, Missouri, New Hampshire, Oklahoma e Texas
  • in pericolo (S2) in Alabama, Delaware, Michigan, North Carolina e Vermont
  • vulnerabile (S3) in Connecticut, Georgia, Indiana, Louisiana, Massachusetts, Mississippi, New York e Rhode Island
  • estirpato (SX) nel Maine e
  • sicuro o non classificato (S4, S5, SNR) in Arkansas, District of Columbia, Kentucky, Maryland, New Jersey, Ohio, Pennsylvania e South Carolina, Tennessee, Virginia e West Virginia

In Ontario, sono state registrate un totale di quattro popolazioni. Due popolazioni non sono state viste dal 1990 e dal 1996, ma si presume che esistano ancora. Una terza popolazione è stata gravemente colpita dalle inondazioni, ma potrebbe ancora avere una parte esistente. La quarta popolazione è un record storico di una popolazione vista l'ultima volta nel 1879 (Tabella 1 della parte 2). Per le tre popolazioni che possono essere esistenti, sono stati osservati cali drammatici dagli anni '60.

A causa dei lunghi periodi di dormienza possibili per questa specie, queste popolazioni non possono ancora essere presunte estirpate, soprattutto perché non sono state ricercate su base annuale costante per vedere se le piante sono apparse fuori terra. Le specie correlate Small Whorled Pogonia ( Isotria medioloides ) è noto per essere in grado di rimanere inattivo per un massimo di 20 anni, ma la Large Whorled Pogonia probabilmente non rimane dormiente così a lungo (Woodliffe pers. comm. 2009).

Figura 1 della parte 2. Distribuzione globale di Pogonia a grotta larga (area ombreggiata e punti periferici) (FNA 2005)

La figura 1 della parte 2 mostra la distribuzione globale della Large Whorled Pogonia, che si estende dal New England, dall'Ontario sudoccidentale e dal Michigan a sud fino al Texas e alla Georgia.

Figura 2 della parte 2. Distribuzione di Large Whorled Pogonia in Ontario. Punti neri - popolazioni presumibilmente esistenti punto grigio - popolazione possibilmente esistente punto bianco - sito storico presumibilmente estirpato.

La figura 2 della parte 2 mostra la distribuzione di Large Whorled Pogonia in Ontario. Ci sono due eventi esistenti che si trovano vicino a Long Point sulla sponda nord del Lago Erie e un altro a sud-ovest di London, Ontario. Un possibile evento esistente è mostrato a sud-ovest di Kitchener, Ontario e un sito storico è mostrato a ovest di London, Ontario.

Tabella 1 della parte 2. Popolazioni di Large Whorled Pogonia con i dati di osservazione più recenti.
Posizione Stato Ultima osservazione Anno dell'indagine Fioritura
Impianti
Vegetativo
Impianti
Appunti
Contea di Middlesex, Skunk's Misery Sconosciuto
Presumibilmente esistente
1996 1989
1993
1996
1997
0
0
0
0
9
1
1
0
Un massimo di nove piante osservate dalla scoperta iniziale nel 1984 piante da fiore mai osservate. Non trovato durante la ricerca 1997 (White 1998). Terreno privato.
Contea di Norfolk,
Backus Woods
Sconosciuto
Presumibilmente esistente
1990 1965
1966
1969
1971
1980
1982
1983
1984
1987
1989
1990
1997
2008
6
?
6-8
12
2
0
0
0
0
0
0
0
0
24
43?
?
28
23
20
19
17
11
3
2
0
0
Raro confinato in una singola colonia. Non si vede dal 1990, nonostante la colonia sia facile da localizzare e diverse persone l'abbiano cercata (White 1998). Di proprietà di Nature Conservancy Canada. Sono presenti anche habitat adatti (ma apparentemente non occupati), quindi le specie potrebbero essere state trascurate lì.
Contea di Oxford, Fowler's Pond Sconosciuto Forse ancora esistente 1990 1985
1986
1987
1989
1990
1996
1997
4
2
1
0
0
0
0
40
70
105
41
>20
0
0
Apparentemente eliminato dalle inondazioni dei castori del vicino stagno. Precedentemente la più grande popolazione conosciuta dell'Ontario. Area della fauna selvatica provinciale di proprietà e gestita dal Ministero delle risorse naturali dell'Ontario.
Middlesex Co
Komoka Swamp
Storico 1879 Non applicabile Non applicabile Non applicabile Documentato nel 1879 da W.E. Saunders. Nel 1941 riferì che la specie era assente nell'area di Londra dopo il 1879 (Whiting e Catling 1986).

1.4 Esigenze dell'habitat

La Large Whorled Pogonia generalmente richiede foreste umide decidue o miste con una chioma semiaperta su terreno sabbioso, una fitta lettiera e abbondante humus (White 1998). Negli Stati Uniti la specie si trova anche in zone di infiltrazione e torbiere successionali con Sphagnum e altre specie che prediligono terreni acidi. Altre descrizioni (Hill 2007 Michigan Natural Features Inventory 2007 House 1906) riportano l'habitat come le parti più secche della quercia bassa e dell'acero rosso ( Acer rubrum ) foresta e in paludi di legno duro stagionalmente inondate e acide con terreno collinoso. I terreni acidi sono essenziali, con le specie che si trovano in terreni con un intervallo di pH compreso tra 4,2 e 5,1 (FNA 2006).

A Backus Woods la specie si trova in una foresta a baldacchino chiusa, sabbiosa, secca-mesica dominata dall'acero rosso con sparse querce bianche ( Quercus alba) e quercia rossa ( Quercus rubra ). Gli arbusti dominanti nel sito includono Viburnum a foglia d'acero ( Viburnum acerifolium ), Lowbush Blueberry ( Vaccinium angustifolium ) e Smooth Serviceberry ( Amelanchier laevisssp. arborea ), mentre le erbe dominanti includono Canada Mayflower ( Maianthemum canadense ), Radice di cetriolo indiano ( Medeola virginiana ), Starflower ( Trientalis borealis ), Falso sigillo di Salomone ( Maianthemum racemosum ) e liquirizia selvatica a foglia di lancia ( Galium lanceolatum ) (NHIC 2011).

1.5 Fattori limitanti

Le tre popolazioni di Large Whorled Pogonia sono isolate e piccole, quindi la specie è a rischio di essere distrutta da eventi stocastici come grandi tempeste, siccità o incendi. Un singolo evento potrebbe rimuovere un'intera popolazione. La perdita della diversità genetica è un'altra preoccupazione per le specie presenti in popolazioni così piccole e geograficamente isolate.

La Large Whorled Pogonia, come molte altre rare specie di orchidee dell'Ontario, cresce fuori terra solo negli anni con condizioni favorevoli alla produzione di fiori e semi. La biologia riproduttiva di questa specie è altamente specializzata e richiede fattori coincidenti: condizioni favorevoli alla pianta per investire energia nella produzione di fiori insetti impollinatori per produrre un seme set vento dispersione dei semi e contatto dei semi con una specifica specie fungina per la germinazione prendere posto. Queste complessità limitano la specie perché se manca un fattore può influenzare l'intera catena di eventi necessari per il successo riproduttivo e la perpetuazione delle popolazioni. Inoltre solo una piccola percentuale della popolazione normalmente fiorisce in un dato anno, e in alcuni anni non può essere prodotto alcun fiore (Hill 2007).

La Large Whorled Pogonia è normalmente impollinata da api solitarie di Andrenidae , Anthophoridae e Halictidae famiglie. Queste api sono di vasta portata e visitano un gran numero di fiori primaverili e all'inizio dell'estate (Mehrhoff, 1983). Anche la Large Whorled Pogonia è autocompatibile ma non si autoimpollina frequentemente, a differenza della relativa Small Whorled Pogonia. Pertanto, sono necessari gli impollinatori. Inoltre, il polline in questa specie è una massa piuttosto che un singolo polline, il che significa che più di un insetto può ricevere il polline da un singolo fiore (Mehrhoff 1983). Nonostante ciò, studi sul campo nella Carolina del Nord (Mehrhoff, 1983) hanno rilevato che solo il 21% delle piante studiate ha ricevuto l'impollinazione con successo. Inoltre, solo il 6% dei fiori produceva capsule mature, la maggior parte abortiva o veniva distrutta da altri fattori. Anche nei fiori impollinati a mano sperimentalmente, la perdita di capsule è stata elevata. È stato riscontrato che la Small Whorled Pogonia ha un tasso di impollinazione dell'83% ma nonostante un migliore tasso di impollinazione è anche una specie molto rara.

Come notato sopra, la Large Whorled Pogonia richiede terreni con un pH compreso tra 4,2 e 5,1 e vi è una generale scarsità di habitat forestali caroliniani con substrato adeguatamente acido nell'Ontario sudoccidentale (White 1998).

1.6 Minacce alla sopravvivenza e al recupero

Minacce osservate
Perdita o degrado dell'habitat

La perdita e il degrado degli habitat sono probabilmente le principali minacce passate e presenti per la Large Whorled Pogonia (White 1998) e per molte delle altre specie a rischio nei boschi caroliniani. Lo sgombero delle foreste per lo sviluppo può eliminare del tutto l'habitat e causare estinzioni locali. La gestione e lo sviluppo delle foreste possono provocare un'eccessiva essiccazione dello strato di humus di cui la specie ha bisogno per la sopravvivenza.

Frammentazione e isolamento

Lo sgombero delle foreste ha creato un paesaggio frammentato di lotti boschivi isolati separati da grandi distanze. Ciò ha comportato una ridotta capacità di dispersione e un maggiore isolamento genetico per le piante dei boschi.

Processi naturali

Poiché ci sono così poche (se ce ne sono) popolazioni esistenti di Large Whorled Pogonia in Ontario, la specie è a rischio considerevole di estirpazione a causa di processi naturali come siccità, inondazioni o incendi. L'apertura della volta della foresta da parte delle tempeste di vento può provocare l'essiccazione dello strato critico di humus. Le inondazioni del castoro hanno eliminato l'habitat dello stagno di Fowler, che una volta era la più grande popolazione della provincia. Popolazioni più robuste sarebbero normalmente in grado di riprendersi da tali impatti.

Calpestamento da parte dei pedoni

Il calpestio dell'habitat da parte di persone che cercano questa specie può causare compattazione del suolo, danni diretti alle piante e introduzione di specie vegetali esotiche o invasive (sotto).

Potenziali minacce
Specie esotiche e invasive

I lombrichi esotici riducono gli strati di duff e humus così come la diversità dei funghi (Baxter et al. 1999 Muratake 2003, Bohlen et al. 2004). Tutti questi sono necessari per la sopravvivenza della Grande Pogonia Whorled, quindi la presenza di lombrichi esotici può essere un'importante potenziale minaccia. Gli impatti sui maggiori ecosistemi forestali del Nord America orientale sono ancora in fase di studio (ad esempio, Hale et al. 2006) ma gli effetti dei lombrichi esotici sembrano essere diffusi e potenzialmente devastanti per le comunità forestali sottostanti.

Senape all'aglio ( Alliaria petiolata ) è una pianta esotica invasiva che produce sostanze chimiche nel terreno che inibiscono la crescita di altre piante e funghi micorrizici. Gli effetti di Garlic Mustard su Large Whorled Pogonia non sono stati studiati, ma Garlic Mustard è presente nella maggior parte delle aree boschive nell'Ontario meridionale e può essere una potenziale minaccia. Altre specie di piante esotiche o invasive sono anche una potenziale minaccia in quanto possono competere con le piante autoctone per spazio e risorse.

Inquinamento

È stato dimostrato che l'inquinamento provocato dall'aria e dalle precipitazioni, che porta all'acidificazione del suolo e al carico di nutrienti (aumenti dell'azoto disponibile), altera la diversità e la composizione delle specie dei funghi micorrizici delle foreste (Arnolds 1991 Peter et al. 2001). L'inquinamento può quindi essere una potenziale minaccia per la Large Whorled Pogonia se riduce la disponibilità dei funghi micorrizici richiesti dall'orchidea.

1.7 Lacune di conoscenza

Le lacune di conoscenza possono limitare il successo del recupero di Large Whorled Pogonia.

Le lacune di conoscenza che richiedono lavoro sul campo sono:

  • stato attuale della popolazione e condizioni dell'habitat nel sito storico
  • stato attuale delle popolazioni esistenti (se presenti)
  • se esistono altre aree di habitat idoneo che potrebbero supportare la specie e
  • documentazione e mappatura dettagliata standardizzata (classificazione ecologica dei terreni o ELC) delle comunità forestali degli eventi esistenti per guidare la protezione degli habitat

Per mitigare o eliminare le minacce, è necessaria una migliore comprensione di:

  • le specifiche associazioni micorriziche richieste dalla Large Whorled Pogonia
  • gli impatti del carico di nutrienti trasportati dall'aria e dall'acqua sulla specie
  • gli impatti dei lombrichi esotici, comprese le specie più preoccupanti e
  • i requisiti ecologici degli impollinatori richiesti dalla Large Whorled Pogonia

I dati sui bisogni biologici ed ecologici della specie sono necessari per guidare la gestione del sito, l'amministrazione e potenziali sforzi di reintroduzione.

1.8 Azioni di ripristino completate o in corso

Il recupero della Large Whorled Pogonia è in programma come parte del lavoro sull'ecosistema dei boschi caroliniani per migliorare l'integrità del paesaggio in cui sono presenti numerose specie a rischio. Finora, non sono state intraprese azioni specifiche per Large Whorled Pogonia, tuttavia tali azioni potrebbero essere incorporate come parte della pianificazione del ripristino dell'ecosistema attualmente in corso.

Tutte e tre le popolazioni di Large Whorled Pogonia sono state esaminate regolarmente fino alla fine degli anni '90. Il sito di Backus Woods è stato recentemente acquisito dalla Nature Conservancy of Canada (NCC) e avrà una pianificazione di gestione con le proprietà adiacenti di NCC in quel sito (Crosthwaite pers. Comm. 2011). Fowler's Pond è gestito come Area Naturale Provinciale dal Ministero delle Risorse Naturali dell'Ontario. Non è stata eseguita alcuna pianificazione di gestione recente per questo sito. Un terzo sito, Skunk's Misery, è di proprietà di una congregazione della chiesa che conosce questa specie e sostiene l'attività di conservazione.

2. Recupero

2.1 Obiettivo di recupero

L'obiettivo di recupero è quello di recuperare e mantenere popolazioni vitali autosufficienti a lungo termine di Large Whorled Pogonia e dei suoi habitat all'interno della gamma attuale e storica nell'Ontario meridionale.

2.2 Obiettivi di protezione e ripristino

Proteggi e gestisci l'habitat per mantenere le popolazioni esistenti in Ontario attraverso:

2.3 Approcci al recupero

2. Protect and manage habitat to maintain extant populations in Ontario through:

2. Protect and manage habitat to maintain extant populations in Ontario through:

2. Protect and manage habitat to maintain extant populations in Ontario through:

2. Protect and manage habitat to maintain extant populations in Ontario through:

2. Protect and manage habitat to maintain extant populations in Ontario through:

2. Protect and manage habitat to maintain extant populations in Ontario through:

2. Protect and manage habitat to maintain extant populations in Ontario through:

4.1 Develop monitoring protocol for Large Whorled Pogonia

Narrative to support approaches to recovery

The first step is to obtain up-to-date information on the status of the species. Because the species has the ability to remain dormant, gathering the necessary data may require visiting the sites several years in a row. Information is urgently needed on population size and demographic structure, habitat characteristics and condition, and threats in order to prioritize recovery activities. The two sites presumed to be extant have not been formally surveyed in over five years, and the historic Middlesex site should also be thoroughly searched. The presence or absence of exotic earthworms and sampling of the duff should be undertaken in concert with inventory. Once the status of the species is verified, recovery steps can proceed.

There is extant habitat that appears to match that of known sites, both on the Norfolk and the Bothwell sand plains. Colonization of new sites should be possible where suitable habitat conditions including appropriate fungal species are present. However, in general, very little forest habitat with acidic soils remains in extreme southwestern Ontario and much of it may in fact be negatively impacted by earthworm activity or other unknown factors. Landscape-level habitat restoration efforts, conducted in association with other Carolinian woodland species at risk, are needed. Habitat restoration will be a long process, but some progress should be evident within one decade. Locally, buffering of existing sites will increase the amount of interior forest. At a landscape level, efforts to re-establish more extensive and better-connected forests will aid in recovery of this and many other imperiled species of the Carolinian woodlands.

Recovery may require establishing new populations through reintroduction. Little is known about the species regeneration in situ, other than its need for mycorrhizal associations for nutrition. Because of these associations, propagating native orchids for potential restoration planting is often very difficult. Attempts to grow and transplant Large Whorled Pogonia have met with little success so far (ROM, 2009), and thus the protocol requires further study. Therefore, reintroduction of the Large Whorled Pogonia is probably best delayed until the knowledge gap on mycorrhizal relationships is better understood.

Many of the recovery steps suggested in this strategy should be accomplished in coordination with steps being planned for other Carolinian woodland species at risk in existing and developing parallel strategies. Examples of multi-species steps could include development of Beneficial Management Practices for woodlands, municipal natural heritage systems mapping and protection legislation, activities of conservation authorities and working with stewardship councils.

2.4 Performance measures

  • All sites have been searched in five consecutive years and presence or absence of the species as well as basic information on habitat characteristics and visible threats has been documented by fall 2016. (Steps 1.1, 1.2, 1.3)
  • Management of sites on public lands has been reviewed with appropriate agencies, including need for dam regulation and signage where appropriate by fall 2016. (Steps 2.1, 2.2, 2.3)
  • As a precautionary measure, during the time in which the status of the species is being confirmed, there is no increase in anthropogenic disturbance in the habitat, such as from logging or development (as determined from data in #1). Other threats, such as those from exotic species and air pollution, will be addressed pending research outcomes
  • The Skunk's Misery site and potential habitat sites are discussed with land managers, planners, and landowners (Step 2.4) beginning in 2014 and management planning has been updated (steps 2.5, 2.6) by 2016
  • Other recovery steps, especially monitoring, doing a population viability analysis and addressing knowledge gaps, will be undertaken pending the outcome of the inventory to determine the status of the species

2.5 Area for consideration in developing a habitat regulation

Under the ESA, a recovery strategy must include a recommendation to the Minister of Natural Resources on the area that should be considered in developing a habitat regulation. A habitat regulation is a legal instrument that prescribes an area that will be protected as the habitat of the species. The recommendation provided below by the authors will be one of many sources considered by the Minister when developing the habitat regulation for this species.

In establishing the area to be prescribed as habitat in a regulation, two factors need to be considered.

First, in the time that Large Whorled Pogonia has been documented in Ontario, the species has been known to occur in several different ELC vegetation types. It has also been observed to be absent for a few years and then to crop up 100 m away in a different ELC vegetation type (Woodliffe pers. comm. 2009). Therefore, ELC type is not a hard and fast defining characteristic of habitat but rather is a broad guide to suitability.

Second, the maximum length of dormancy for this species is not known. The locations of this species have not been searched on a consistent annual basis so it is possible that the plants may have appeared and returned to dormancy without any documentation. Given this, a precautionary principle should be applied and a habitat prescription should be made for the populations presumed or possibly extant until their status is clarified.

It is suggested that the boundary of habitat will best be determined in the field and will require completion of recovery step 1.1 first. However, it is suggested that the area to be prescribed as habitat should be the ELC vegetation type around the three documented populations and any additional contiguous forest where conditions are suitable.

For example, this prescription would describe the ELC vegetation type polygon (probably variations of Red Maple-Red Oak deciduous forest) plus any contiguous forested area (of any type) that has more than10 cm of duff and humus and soil pH of 4.0 to 5.5. If the plants reappear in any given year and it becomes possible to fill knowledge gaps, these parameters can be further refined.

Glossary

Committee on the Status of Endangered Wildlife in Canada (COSEWIC): The committee responsible for assessing and classifying species at risk in Canada.

Committee on the Status of Species at Risk in Ontario (COSSARO): The committee established under section 3 of the Endangered Species Act, 2007 that is responsible for assessing and classifying species at risk in Ontario.

Conservation status rank: A rank assigned to a species or ecological community that primarily conveys the degree of rarity of the species or community at the global (G), national (N) or subnational (S) level. These ranks, termed G-rank, N-rank and S-rank, are not legal designations. The conservation status of a species or ecosystem is designated by a number from 1 to 5, preceded by the letter G, N or S reflecting the appropriate geographic scale of the assessment. The numbers mean the following:

  • 1 = critically imperiled
  • 2 = imperiled
  • 3 = vulnerable
  • 4 = apparently secure
  • 5 = secure

Endangered Species Act, 2007 (ESA): The provincial legislation that provides protection to species at risk in Ontario.

Endangered (under COSEWIC and SARA): A wildlife species facing imminent extirpation or extinction.

Endangered (under COSSARO): A species that lives in the wild in Ontario but is facing imminent extinction or extirpation.

Species at Risk Act (SARA): The federal legislation that provides protection to species at risk in Canada. This act establishes Schedule 1 as the legal list of wildlife species at risk to which the SARA provisions apply. Schedules 2 and 3 contain lists of species that at the time the act came into force needed to be reassessed. After species on Schedule 2 and 3 are reassessed and found to be at risk, they undergo the SARA listing process to be included in Schedule 1.

Species at Risk in Ontario (SARO) List: The regulation made under section 7 of the Endangered Species Act, 2007 that provides the official status classification of species at risk in Ontario. This list was first published in 2004 as a policy and became a regulation in 2008.

References

Anderson, A. B.1990. Improved germination and growth of rare native Ontario orchid species, p. 65-73., in: G.M. Allen, P.F.J. Eagles & S.D. Price, Conserving Carolinian Canada. University of Waterloo Press, Waterloo.

Arnolds, E. 1991. Decline of ectomycorrhizal fungi in Europe. Agriculture, ecosystems and environment, 35: 209–244.

Baxter, J.W., S.T.A. Pickett, M. M. Carreiro, & J. Dighton. 1999. Ectomycorrhizal diversity and community structure in oak forest stands exposed to contrasting anthropogenic impacts. Canadian Journal of Botany. 77: 771–782.

Bohlen, P.J., S. Scheu, C.M. Hale, M.A. McLean, S. Migge, P.M. Groffman and D. Parkinson, 2004. Non-native invasive earthworms as agents of change in northern temperate forests. Frontiers in Ecology and the Environment. 2(8): 427-435.

Crosthwaite, Jill, personal communication. 2011. Assistant Conservation Biologist, Nature Conservancy Canada, Guelph, Ontario.

Environment Canada. 2008. Species at Risk web page on Large Flowered Pogonia. Accessed March 4, 2009.

Hale, C. M., L. E. Frelich, P. B. Reich. 2006. Changes in cold-temperate hardwood forest understory plant communities in response to invasion by European earthworms. Ecology 87(7): 1637-1649.

Hill, S.R. 2007. Conservation Assessment for the Large Whorled Pogonia ( Isotria verticillata (Mulh. ex Willd) Raf.) Illinois Natural History Survey technical report 2007(8) [PDF 8.9 MB], Champaign, IL 46 pp. Accessed February 27, 2011.

House, H.D. 1906. Observations upon Pogonia ( Isotria ) verticillata . Rhodora (7) 84 19-20.

Klinkenberg, R. 1986. Status Report on the Large Whorled Pogonia, Isotria verticillata , in Canada. Committee on the Status of Endangered Wildlife in Canada. 48 pp.

Mehrhoff, L.A. 1983. Pollination in the genus Isotria (Orchidaceae) . American Journal of Botany. 70(10): 1444-1453

Mehrhoff, L. A. and M. A. Homoya. 2002. Isotria Rafinesque, Med. Repos., hexade 2, 5: 357. 1808. Pp. 511-513. In Flora of North America North of Mexico. Volume 26 Magnoliophyta: Liliidae: Liliales and Orchidales. New York: Oxford University Press. 723 pp. [accessed February 28, 2011].

Michigan Natural Features Inventory. 2007. Rare Species Explorer (Web Application). (Accessed Mar 3, 2009).

Muratake, S. 2003. Effects of Exotic Earthworms on Northern Hardwood Forests in North America. Restoration and Reclamation Review. 8:8.1 1-11.

NatureServe, 2009. NatureServe Explorer: An online encyclopedia of life [web application]. Version 4.5. NatureServe, Arlington, Virginia. Accessed: February 26, 2009

NHIC (Natural Heritage Information Centre), 2011. Species Lists, Element Occurrence and Natural Areas databases and publications. Natural Heritage Information Centre, Ontario Ministry of Natural Resources, Peterborough, Ontario. Electronic databases accessed March, 2009 and February 27, 2011.

Peter, M., F. Ayer and S. Egli. 2001. Nitrogen addition in a Norway spruce stand altered macromycete sporocarp production and below-ground ectomycorrhizal species composition. New Phytologist, 149 (2), 311-325.

Royal Ontario Museum (ROM), 2009. Species at Risk: Large Whorled Pogonia. Accessed March 4, 2009.

White, D.J. 1998. Update COSEWIC Status Report on the Large Whorled Pogonia, Isotria verticillata . Committee on the Status of Endangered Wildlife in Canada.

Whiting, E.R. and P.M. Catling. 1986. Orchids of Ontario. CanaColl Foundation, Ottawa, xii, 169 pp. + maps.

Woodliffe, Allen, personal communication. 2009. Aylmer District Ecologist, Ontario Ministry of Natural Resources, Chatham, Ontario.

Recovery Strategy Development Team members

Table 4 of part 2. Recovery strategy development team members
The recovery strategy was developed by Jarmo Jalava, Judith Jones and John Ambrose under the direction of the following Recovery Team members:
Name Affiliation and location
Dawn Bazely York University
Jane Bowles University of Western Ontario
Barb Boysen Ontario Ministry of Natural Resources
Dawn Burke Ontario Ministry of Natural Resources
Peter Carson Private consultant
Ken Elliott Ontario Ministry of Natural Resources
Mary Gartshore Private consultant
Karen Hartley Ontario Ministry of Natural Resources
Steve Hounsell Ontario Power Generation
Donald Kirk Ontario Ministry of Natural Resources
Daniel Kraus Nature Conservancy of Canada
Nikki May Carolinian Canada
Gordon Nelson Conservation organization (NGO)
Michael Peppard Conservation organization (NGO)
Bernie Solymar Private consultant
Tara Tchir Regional Government
Kara Vlasman Ontario Ministry of Natural Resources
Allen Woodliffe Ontario Ministry of Natural Resources

Indian Cucumber Root

Family: Lily Family (Liliaceae)

Distinctive features: Whorls of leaves. Yellow flowers hanging down.

Specie simili:

  • Starflower - has small white flowers, not hanging down (see the bottom of this page)
  • Whorled Pogonia - poisonous, but root is different

Fiori: Yellow, small, hanging down. Usually only a few per plant.

Leaves: Simple (smooth-edged), in one or more whorls.

Habitat: Indian Cucumber Root grows in open woods and forest. It doesn't like a lot of light, but neither does it like to grow in deep shady woods.

Comments: The tubers (roots) are edible raw. They taste somewhat like cucumber. It's not overly common, so please only harvest it where it is plenty.

Here's what a "grove" of the plants looks like. They are often found in clumps like this it is not usual to find a single plant.

Indian Cucumber Root normally grows to about 8-16" tall.

Unopened flowers as seen from the top.

The edible part: the roots. They may be eaten raw or cooked like root vegetables. They don't require very much cooking.

Eaten raw, they have a very fresh taste, like a very refined cucumber.

Here is a photo of a complete plant.

The tuberous root is at the lower left, the top of the plant is at the upper right.

The material on this page is copyright © by the original author/artist/photographer. This website is created, maintained & copyright © by Walter Muma
Please respect this copyright and ask permission before using or saving any of the content of this page for any purpose.
THANK YOU FOR VISITING!


Guarda il video: Se vedi questa pianta nel tuo giardino, non strapparla via!