Caratteristiche di prendersi cura delle peonie in autunno e prepararle per l'inverno

 Caratteristiche di prendersi cura delle peonie in autunno e prepararle per l'inverno

Un orto senza un cespuglio di peonia è un evento raro. I fiori non sono solo belli, ma anche senza pretese di cui prendersi cura. Sbiadiscono abbastanza presto, ma questo non significa che puoi dimenticare le peonie già in piena estate. In autunno, hanno bisogno di cure e preparazione competenti per l'inverno.

Come le peonie svernano in campo aperto

Tutte le peonie (ad eccezione delle peonie arboree) sono piante erbacee, la loro parte aerea muore completamente o quasi completamente in autunno, il che facilita notevolmente la preparazione per l'inverno. Ma i germogli di crescita, dai quali si formeranno i nuovi germogli l'anno prossimo, si trovano molto poco profondi (3-7 cm sottoterra), quindi l'area delle radici deve essere coperta per l'inverno.

I germogli di crescita delle peonie sono quasi a livello del suolo: se la pianta non è coperta, soffriranno il gelo

Quando iniziare a preparare i fiori per l'inverno

Tutte le misure agrotecniche necessarie in autunno dovrebbero essere completate 1,5–2 settimane prima del primo gelo. In diverse regioni, il tempo specifico è determinato dalle condizioni climatiche. Scadenze:

  • nella regione di Mosca e nella corsia centrale - metà ottobre;
  • negli Urali e in Siberia - all'inizio di ottobre o anche alla fine di settembre;
  • nel nord-ovest - la fine della prima decade di ottobre;
  • nelle regioni meridionali - la seconda decade di novembre.

Come preparare i cespugli di peonia per la stagione fredda

La cosa principale da fare in autunno è nutrire bene le peonie in modo che i cespugli riprendano forza dopo la fioritura e coprano le radici, garantendo uno svernamento senza perdite.

Lavora sull'aiuola

La prima cosa da fare in preparazione per l'inverno è ripulire l'aiuola da eventuali detriti vegetali ed estirparla. I detriti vegetali sono un habitat molto adatto per agenti patogeni, uova e larve di parassiti.

Le peonie fioriscono molto bene, ma poi si "sporcano" fortemente sull'aiuola con petali che cadono; devono essere rimossi in autunno

Quindi uno strato di pacciame viene rinnovato sull'aiuola. Il terreno può essere ricoperto di humus, torba, erba appena tagliata, paglia, creando uno strato spesso fino a 5 cm. La pacciamatura previene efficacemente la crescita delle erbe infestanti, non consente all'umidità di evaporare troppo rapidamente e il terreno - "cotto" in una crosta ermetica.

Irrigazione

L'irrigazione dopo la fioritura è un prerequisito per la formazione di boccioli di fiori nelle peonie per il prossimo anno. Per 4-6 settimane dopo la fioritura, se non piove, le peonie vengono annaffiate ogni 5-7 giorni, spendendo circa 30 litri per pianta adulta.

Versare acqua sotto la radice delle peonie è quasi inutile.

L'acqua viene versata in solchi anulari poco profondi, approssimativamente dello stesso diametro della corona del cespuglio. Le sottili radici di aspirazione si trovano precisamente alla periferia, sono assenti alla base degli steli. Se l'autunno è secco e caldo, circa due settimane prima del rifugio, subito dopo la potatura, si effettuano abbondanti annaffiature di carico idrico (40-50 lt).

Fecondazione per lo svernamento di successo dei cespugli

Le peonie fioriscono abbondantemente, quindi, dopo la fioritura, hanno sicuramente bisogno di nutrirsi per riprendersi. Dopo aver fertilizzato la primavera successiva, i cespugli iniziano a crescere più velocemente, i fiori risultano essere più grandi e più luminosi.

Le peonie vengono nutrite 1,5 mesi prima della potatura. A seconda della regione, questo può essere l'inizio di settembre o metà ottobre. Sono esclusi i fertilizzanti contenenti azoto, che attivano il processo di crescita della massa verde, che è completamente inutile in autunno. Per il normale svernamento, le peonie hanno bisogno di potassio e fosforo.

Sotto un cespuglio adulto, fai:

  • 30-40 g di perfosfato semplice (o la metà del doppio) e 25-30 g di solfato di potassio (è meglio non usare cloruro di potassio, i pioni di cloro non piacciono);

    Il perfosfato di potassio e il solfato sono i fertilizzanti minerali più comuni che forniscono alle piante fosforo e potassio

  • fertilizzanti "autunnali" per negozi complessi per la fioritura decorativa (il tasso è specificato nelle istruzioni);

    Esistono fertilizzanti speciali per peonie in vendita, ma se non sono stati trovati, è adatta qualsiasi alimentazione per la fioritura decorativa

  • cenere di legno setacciata (due bicchieri).

    La cenere di legno è una fonte naturale di potassio, fosforo e magnesio

I fertilizzanti vengono applicati a secco o come soluzione. Dipende da quanto spesso piove. Nel primo caso, la medicazione superiore viene semplicemente sparsa intorno alla periferia del cerchio del tronco, nel secondo viene sciolta in 10 litri di acqua e il cespuglio viene annaffiato. Dalla cenere si prepara un infuso versandovi sopra 5 litri di acqua bollente e lasciandolo per 3-4 ore. Durante il processo di alimentazione, assicurarsi che il fertilizzante non arrivi sul colletto della radice.

Se l'autunno è piovoso, i fertilizzanti vengono applicati a secco.

Se il terreno del giardino è acido, ogni 2-3 anni viene aggiunto qualsiasi disossidante: farina di dolomite, guscio d'uovo macinato, gesso tritato (300-400 g). Per mantenere la fertilità, viene aggiunto humus o compost già pronto (8-10 litri) con la stessa frequenza.

Video: alimentazione autunnale delle peonie

Potatura

In primavera, sarà molto più difficile tagliare gli steli mezzi marci senza danneggiare i germogli di crescita. Inoltre, spore fungine, uova, larve e parassiti adulti svernano con successo su di loro.

I cespugli vengono potati un paio di settimane prima del primo gelo. Le stesse peonie segnalano che è il momento giusto: il fogliame diventa rosso, gli steli cadono a terra. La potatura troppo precoce interromperà il processo di fotosintesi e i nutrienti dalle foglie e dagli steli non avranno il tempo di trasferirsi alle radici. Utilizzare solo forbici affilate, cesoie da potatura, pre-disinfettare le lame.

Le foglie di peonia arrossate hanno già dato quasi tutti i nutrienti ai rizomi: puoi iniziare a potare

Gli steli vengono tagliati il ​​più vicino possibile al livello del suolo, senza entrare in profondità nel terreno e senza lasciare "ceppi". L'unica eccezione sono le peonie simili ad alberi, in cui vengono lasciati germogli scheletrici, limitati alla potatura sanitaria, assicurati di rimuovere i rami secchi affetti da malattie e parassiti che crescono verso il basso e in profondità nella corona. Tutta la massa verde viene rimossa dall'aiuola e bruciata. Se è secco, tempo soleggiato dopo la potatura, le peonie dovrebbero essere annaffiate abbondantemente.

Dopo la potatura autunnale, il cespuglio di peonia dovrebbe assomigliare a questo

Video: come potare correttamente le peonie in autunno

Prevenzione di malattie e attacchi di parassiti

Le peonie attaccano afidi, tripidi, acari. Per la profilassi, 2-3 settimane dopo la fioritura, i cespugli vengono spruzzati e il terreno nell'aiuola viene versato con qualsiasi insetticida ad ampio spettro (Tanrek, Iskra-Bio, Aktara). Gli acaricidi sono usati contro gli acari dei ragni (Neoron, Apollo, Omite).

L'acaro del ragno non è un insetto, quindi gli insetticidi come mezzo di prevenzione e controllo sono inutili

I cespugli soffrono anche di malattie fungine (ruggine, oidio, marciume grigio). Circa 2 settimane dopo il trattamento contro i parassiti allo stesso modo. Le peonie vengono spruzzate e annaffiate con una soluzione di qualsiasi fungicida (solfato di rame, HOM, Fitoverm, Strobi, Horus).

Il solfato di rame è un fungicida noto da tempo ai giardinieri, che ha dimostrato la sua efficacia.

Piantare e trapiantare

Non è necessario un trapianto troppo frequente di peonie, crescono su un'aiuola per 10-15 anni. Ma è ancora necessario cambiare il posto: il terreno è esaurito, i cespugli crescono. Puoi combinare il trapianto con la divisione del cespuglio.

Il trapianto viene effettuato alla fine dell'estate o nella prima decade di settembre, scegliendo per questo una giornata asciutta e calda. Occorrono 5-6 settimane affinché una peonia si adatti e radichi.

La peonia non ha bisogno di una fossa di semina molto profonda, i germogli di crescita non possono essere sepolti in profondità

La buca viene preparata un paio di settimane prima, riempiendola di terreno fertile (humus, zolla di cavallo, sabbia - 3: 2: 1) e 60-80 g di fertilizzante complesso per la fioritura decorativa. La sua profondità e diametro è di circa 50 cm, è richiesto il drenaggio nella parte inferiore (fino a 8-10 cm).

Scavare una peonia è relativamente facile, il suo rizoma non va in profondità nel terreno

I rizomi vengono rimossi dal terreno scavando nella peonia attorno al perimetro e facendo leva con un forcone. Quindi agiscono in questo modo (le nuove peonie vengono piantate secondo lo stesso algoritmo):

  1. Scuotere delicatamente il terreno dai rizomi, sciacquare i resti con acqua.

    Il rizoma della peonia scavata deve essere ripulito dal terreno e ispezionato per danni

  2. Conduci un'ispezione. Taglia via le aree morte e marce per ottenere tessuti sani. Se necessario, dividi il cespuglio in modo che rimangano almeno 3 gemme di crescita su ciascuna divisione. Utilizzare solo strumenti affilati e disinfettati.

    Se vuoi propagare una peonia dividendo un cespuglio, è consigliabile combinarlo con un trapianto

  3. Per prevenire la malattia, incidere i rizomi per 10-15 minuti in una soluzione di qualsiasi fungicida o permanganato di potassio (rosa brillante). Nel secondo caso, il tempo di elaborazione viene aumentato a 30–40 minuti.

    Il permanganato di potassio è un disinfettante ben collaudato da molto tempo

  4. Cospargere le sezioni tagliate con gesso tritato e cenere di legno setacciata.
  5. Innaffia moderatamente il terreno nella buca. Raccogli il terreno in un mucchio. Mettici sopra una peonia.

    La cosa più importante nel processo di piantare una peonia è non danneggiare i rizomi.

  6. Riempi il buco di terra a poco a poco, comprimendolo con le mani in modo che non rimangano sacche d'aria. Il rene superiore dovrebbe sollevarsi di 1,5-2 cm dal suolo.
  7. Innaffia abbondantemente il cespuglio (20–25 l). Pacciamare l'aiuola.

Riparo per l'inverno

Se le peonie hanno bisogno di un riparo invernale, il giardiniere decide, in base al clima della regione, alle previsioni meteorologiche a lungo termine e alla resistenza al freddo di una particolare varietà. Gli ibridi ITO sono considerati i più resistenti al gelo.

Le peonie ITO, incluso l'ibrido Bartzell, combinano la decoratività con la resistenza al gelo

Innanzitutto, il cespuglio deve essere leggermente spud in modo che il materiale di copertura non danneggi le gemme. Per proteggere le peonie dal gelo, la base degli steli è ricoperta di foglie cadute, segatura, briciole di torba, humus, ricoperta di rami di abete rosso, creando uno strato di almeno 15-20 cm di spessore. Piante giovani (fino a 5 anni) sono inoltre coperti con scatole di cartone o scatole di legno di dimensioni adeguate.

Uno spesso strato di pacciame proteggerà le gemme in crescita dal congelamento

Dopo aver fornito riparo, attendi che cada la neve e raccoglila dall'alto. Il cumulo di neve dovrà essere rinfrescato un paio di volte durante l'inverno, rompendo la dura crosta dell'infuso in superficie.

Le peonie simili ad alberi hanno rami fragili. Non funzionerà piegarli a terra. I germogli, se possibile, sono legati, avvolti sopra con un materiale di copertura o una tela da imballaggio in 2-3 strati.

Le peonie arboree sono le uniche tra i "parenti" che in autunno non necessitano di potature radicali

Video: rifugio invernale per peonie

Le peonie non sono capricciose e possono sopravvivere a molti errori di un giardiniere, ma solo una tecnologia agricola competente fornirà un'abbondante fioritura. I cespugli hanno bisogno di cure non solo in primavera e in estate durante la fioritura, ma anche in autunno. Questo li aiuterà a prepararsi normalmente per l'inverno e a sopportare il freddo senza perdite.


Peonie in autunno: quando potare e come preparare adeguatamente le peonie per l'inverno

Erbacee, ibridi Ito e peonie arboree devono essere opportunamente potate e nutrite per l'inverno. Come preparare le piante per l'inverno? Abbastanza facile!

Prendersi cura delle peonie include la preparazione delle piante per l'inverno e si riduce principalmente alla potatura e al riparo. Ma ogni gruppo di peonie ha le sue caratteristiche. Meno di tutto funziona in autunno con le peonie erbacee, ma analizzeremo le peonie di altri gruppi.


Quando iniziare a prepararsi per l'inverno per regione

La potatura, l'alimentazione, il controllo dei parassiti e delle malattie è il primo passo per preparare questa pianta perenne per l'inverno. È importante, secondo tutte le regole, coprire le peonie per l'inverno in modo che non si congelino. Questa procedura è particolarmente rilevante in quelle regioni in cui gli inverni sono lunghi, con poca neve e molto freddo. In diverse regioni, i tempi di preparazione delle peonie per l'inverno differiscono a causa dei diversi tempi di inizio del gelo.

Nella periferia di Mosca

Nella regione di Mosca, la preparazione delle peonie per l'inverno inizia dai primi giorni di ottobre e termina negli ultimi giorni di questo mese. Tutti i lavori devono essere completati 2 settimane prima dell'inizio del freddo stabile.

Negli Urali

Tutti i lavori preparatori negli Urali saranno completati entro la metà di ottobre. Allo stesso tempo, i cespugli dovrebbero essere ben avvolti per resistere senza dolore al freddo inverno.

In Siberia

In Siberia, la preparazione delle peonie per l'inverno continua fino all'inizio di ottobre. Tutti i lavori devono essere completati prima dell'inizio delle gelate stabili. Quando si esegue un lavoro, è necessario concentrarsi sulle condizioni meteorologiche. Il riparo dei cespugli viene effettuato solo con tempo asciutto.

Nella regione di Leningrado

I lavori per la preparazione delle peonie per l'inverno nella regione di Leningrado terminano alla fine di ottobre. Se è un autunno caldo, possono essere prolungati fino ai primi giorni di novembre.


Quando iniziare a prepararsi per l'inverno

La preparazione è particolarmente importante nelle regioni dove c'è poca neve e le gelate sono lunghe e molto intense.

Per mettere a proprio agio le peonie in inverno, le radici devono essere protette ei rami devono essere tagliati in tempo.

Prima di ripararti, devi controllare se tutti i frammenti di steli e foglie sono stati rimossi e distrutti. Alcuni parassiti sono in grado di tollerare con calma il freddo, nascondendosi dietro i detriti delle piante.

In diverse aree, i tempi di semina o l'inizio dei lavori preparatori dell'autunno possono differire di 2-4 settimane.

Nella periferia di Mosca

Le prime gelate stabili di solito si verificano alla fine di ottobre. È necessario completare tutti i lavori sulla preparazione e copertura dei cespugli 10-14 giorni prima di loro.

Ciò significa che la maggior parte delle preoccupazioni cadrà alla fine di settembre o metà ottobre.

Negli Urali

In questa regione, tutti i lavori cesseranno entro la metà di ottobre, poiché la regione è più fredda e ventosa. I cespugli devono essere coperti non solo dall'alto, ma anche per pacciamare la zona delle radici.

È consentita una copertura aggiuntiva con pellicola o materiale speciale con fissaggio.

In Siberia

Nelle regioni settentrionali, le gelate iniziano 2 settimane prima, il che significa che all'inizio di ottobre la stagione estiva dei cottage è praticamente finita.

Una condizione importante in questa regione sarà quella di riparare le peonie solo con tempo asciutto, l'uso del film non è raccomandato, è meglio formare uno strato aggiuntivo di erba o rami di abete rosso.

Nella regione di Leningrado

A volte l'inverno è tardo e le giornate calde sono possibili già all'inizio di novembre. Tuttavia, è meglio non ritardare e terminare la stagione entro gli ultimi giorni di ottobre.


Sfortunatamente, ci sono malattie e parassiti che colpiscono più spesso le peonie. Tra i parassiti, questi sono afidi, bruchi, coleotteri, nematodi di bronzo e radici. E dalle malattie: marciume grigio, marciume radicale, macchie fogliari e oidio.

Muffa grigia, macchie e oidio

La malattia fungina si manifesta più spesso con steli in decomposizione, a volte foglie e gemme a causa dell'eccessiva umidità e dell'eccesso di azoto. Le parti infette della pianta devono essere tagliate e bruciate all'esterno del sito.

Per evitarlo, rimuovere i petali caduti dalle foglie: nel punto in cui cadono dalla rugiada o in caso di pioggia compaiono macchie con marciume grigio. Taglia i fiori alla prima foglia quando hanno perso il loro effetto decorativo.

Profilassi

Per le malattie fungine (marciume grigio, oidio, ecc.), Spruzzare le piante due volte prima della fioritura: quando i germogli crescono e durante la maturazione delle gemme. Spruzza i cespugli due volte dopo la fioritura per ottenere macchie diverse.

È meglio trattare le piante e il terreno intorno ad esso con solfato di rame (40 g per 10 litri di acqua o 4 g per m2), soluzione di iodio (1 ml per 400 ml), permanganato di potassio (1 g per 4 l) o buccia di cipolla infuso (100 g versare 5 l di acqua e insistere per un giorno).

Più in dettaglio nel capitolo fungicidi e rimedi popolari nell'articolo: "COME COMBATTERE LA RUGIADA FARINA?».

Mancanza di fosforo e macchie marroni sulle foglie

Poiché le peonie crescono spesso per più di 10-20 anni in un punto, spesso mancano di fosforo e sulle foglie compaiono macchie marroni. Durante l'alimentazione, i fertilizzanti minerali dovrebbero raggiungere le radici, ma non è sempre possibile ottenere ciò, poiché i composti di fosforo insolubili si depositano nello strato superiore del suolo.

Per evitare una carenza dell'elemento, allo strato fertilizzante vengono aggiunti fertilizzanti al fosforo (farina d'ossa, perfosfato o roccia fosfatica, ecc.) Durante la semina. E da loro è meglio scegliere fertilizzanti organici (farina di ossa), si decompongono lentamente e forniscono fosforo al cespuglio per lungo tempo.


Come preparare una trama per la semina?

In autunno, il cespuglio madre viene scavato, rimuovendolo con cura da terra. Il rizoma viene scosso da terra e lavato, facendo attenzione a non danneggiare le gemme di crescita. I vecchi germogli vengono tagliati alla radice. Il rizoma preparato viene lasciato essiccare all'aria aperta finché non diventa leggermente morbido. Una tale radice può essere divisa senza troppi danni.

Quando si inizia a dividere, il rizoma è ben esaminato. Tutte le aree con vuoti vengono tagliate e i siti di taglio vengono lavati con disinfettanti. Dopo aver diviso la vecchia radice, si ottengono diverse piantine, ognuna delle quali ha gemme di crescita ben sviluppate. È importante che le trame siano della stessa dimensione, poiché quelle troppo grandi si ammalano più a lungo dopo il trapianto e quelle piccole muoiono.

Piantare una peonia viene effettuata nel solito modo, senza dimenticare il riparo delle giovani piantagioni.


Conclusione

Nel periodo autunnale non è necessario svolgere altri lavori, ad eccezione di quelli sopra elencati. Queste misure per prendersi cura di una peonia saranno sufficienti perché sopravviva fino alla primavera e si accontenti di fiori grandi e belli. L'importante è aderire a tutte le regole di cura e soddisfarle con alta qualità.

Guarda il video! Preparare le peonie per l'inverno: potatura, allentamento, concimazione


Caratteristiche della potatura e preparazione per l'inverno di una peonia arborea

La procedura per la potatura autunnale delle peonie simili ad alberi è diversa diverso da erbaceo.

Come sapete, la peonia simile ad un albero è stata chiamata perché l'arbusto ha rami principali e scheletrici. Pertanto, se tagli completamente i cespugli, la peonia non fiorirà fino a quando un nuovo scheletro non crescerà di nuovo.

Quindi, peonie arboree non necessita di potatura (a meno che, se vuoi modellare il tuo "albero" in un modo speciale), è un'altra questione che dovresti strappare tutto il fogliame appassito.

Consigli! Tuttavia, se vuoi migliorare la crescita dei giovani germogli e da questo promuovere una fioritura più abbondante delle piante perenni l'anno prossimo, è necessario eseguire una stimolante potatura autunnale di una peonia simile ad un albero, cioè tagliare tutti i gambi lignificati ad un'altezza di 0,7-0,9 m.

Per quanto riguarda se le peonie degli alberi richiedono rifugio per l'inverno, allora anche la risposta è negativa - no, non richiesto.

A proposito! Ma i cespugli di peonie arboree appena piantati o trapiantati sono molto desiderabili da coprire per l'inverno, più precisamente da pacciamare.

Pertanto, preparare le peonie per l'inverno è un processo molto importante, dalla cui corretta attuazione dipende quanto bene sopravviveranno all'inverno e saranno pronte a fiorire entro la prossima stagione. Pertanto, se vuoi che le tue piante da fiore perenni delizino solo l'occhio con la loro fioritura colorata e abbondante, prenditi il ​​tempo per eseguire la potatura autunnale e non dimenticare di nutrire e, se necessario, coprire le tue peonie per l'inverno .

Video: cura autunnale e preparazione delle peonie per l'inverno: potatura, alimentazione, pacciamatura (allevamento), rifugio


Guarda il video: Peonia arbustiva, una meraviglia dalloriente!