Insetti delle piante di peperoncino: cosa mangiano le piante di peperoncino

Insetti delle piante di peperoncino: cosa mangiano le piante di peperoncino

A cura di: Bonnie L. Grant, Certified Urban Agriculturist

I peperoncini sono un deterrente efficace per molti parassiti, ma cosa affligge queste piante piccanti? Ci sono diversi insetti della pianta del pepe che possono attaccare le piante e il loro frutto, e l'uccello o il mammifero occasionale potrebbe provare a mordere. I colpevoli più gravi sono una manciata di insetti e le loro larve, ma questi possono essere facilmente affrontati con vigilanza e metodi organici di controllo.

I più grandi parassiti del peperoncino

I gloriosi peperoncini piccanti ei peperoni piccanti aggiungono un tocco in più a una serie di ricette. Ma i frutti con i buchi o le foglie sminuzzate possono compromettere il tuo raccolto. Cosa significa mangiare le piante di peperoncino? I mammiferi e gli uccelli di solito evitano queste spezie, ma gli insetti non sembrano estrarre i peperoni cuciti con capsaicina. Ci sono diversi insetti delle piante di pepe che possono causare seri problemi alla tua raccolta di peperoni.

Probabilmente gli insetti delle piante di peperoncino numero uno sono i punteruoli e i hornworms del pepe. Anche se i loro nomi potrebbero suggerire che infastidiscono solo le piante di pepe, causano problemi in molte altre colture.

  • Punteruolo di pepe sono piccoli insetti dal corpo duro con una proboscide pronunciata che inserisce nel tessuto vegetale. Sia gli adulti che le larve si nutrono della pianta e causano la caduta di gemme e frutti. Le larve entrano nel frutto e provocano una polpa di tipo marcio.
  • Hornworms pepe sono le larve di una falena con un'apertura alare di 10 cm. Di giorno si nascondono sotto le foglie e di notte escono a mangiare.

Piccoli insetti della pianta del peperoncino

Gli insetti che riesci a malapena a vedere sono spesso quelli che danneggiano maggiormente. Afidi, scarafaggi, spidermiti e tripidi sono tutti piuttosto piccoli. Tripidi e acari sono quasi impossibili da vedere ad occhio nudo, ma se metti un pezzo di carta bianca sotto le foglie del pepe e agiti, vedrai delle piccole macchie dal nero (tripide) al rosso (acari).

L'attività di suzione e alimentazione da parte di piccoli parassiti provoca foglie punteggiate, fogliame caduto e in generale declinazione della salute delle piante.

Il danno dei nematodi del nodo radice potrebbe non essere noto fino a quando non sarà troppo tardi. Sono minuscoli vermi che vivono nel terreno e si nutrono delle radici, con conseguente perdita di vigore e possono uccidere la pianta in caso di forti infestazioni. I minatori di foglie sono minuscole larve che lasciano tracce rivelatrici nelle foglie. Possono ridurre le dimensioni del raccolto.

Controllo degli insetti sulle mie piante di peperoncino

I parassiti più grandi del peperoncino possono essere affrontati con la raccolta manuale.Può sembrare noioso, ma eviti i prodotti chimici sulla frutta e hai la soddisfazione di distruggere la tua nemesi. Molti degli insetti più piccoli possono essere lavati via dalla pianta con rapidi getti d'acqua.

In caso di forti infestazioni, utilizzare ogni settimana uno spray per l'orticoltura. Bacillusthuringiensis è un batterio naturale che è sicuro da usare e agisce su molti insetti nocivi. Le formule biologiche che contengono piretrine sono anche sicure da utilizzare fino a due settimane prima del raccolto. Neemoil è anche un'opzione biologica efficace sicura da usare sugli edibili.

Questo articolo è stato aggiornato l'ultima volta il


Parassiti e malattie che colpiscono i peperoncini

Quindi, hai acquistato (o salvato) i tuoi semi, li hai piantati con cura e fornito le condizioni di crescita ottimali. Tuttavia il pericolo si annida in ogni angolo del giardino con tutta una serie di parassiti e malattie bestiali pronti a colpire indiscriminatamente le tue piante in un attimo.

In generale ci sono due tipi di fattori che possono portare morte e distruzione alle tue amate piante cilene: agenti viventi (biotici) e non viventi (abiotici). Gli agenti viventi includono insetti, batteri, funghi e virus. Gli agenti non viventi includono temperature estreme, umidità in eccesso, scarsa illuminazione, nutrienti insufficienti, scarso pH del suolo e inquinanti atmosferici.

Questa guida del Cile ha lo scopo di fornire una panoramica di alcuni degli agenti viventi più comuni che possono infettare le tue piante cilene per aiutarti a identificare "il nemico" e fornirti alcune munizioni per combattere il problema. Dopotutto, il cileman vuole che le tue piante abbiano una vita lunga e sana e producano un raccolto abbondante di deliziosi peperoncini.

Conosci il tuo nemico!

Sfortunatamente ci sono tutta una serie di parassiti e malattie che possono infettare le piante di pepe del Cile. Per fortuna, solo pochi sono comuni nel Regno Unito con la maggior parte dei problemi nei climi più caldi come i Caraibi e le Americhe. Sebbene la maggior parte degli insetti sia più un'irritazione che un problema terminale che causa solo danni localizzati, sono le malattie che possono portare a fare il vero danno.

Uno studio di Green, S. K. e Kim, J. S (1991), ha scoperto che più della metà dei virus conosciuti sono trasmessi dagli afidi (mosca verde). Tripidi, acari, mosche bianche, coleotteri e nematodi ne trasmettono altri. Alcuni dei problemi più gravi come il marciume batterico e il virus del mosaico del tabacco (TMV) vengono trasmessi per contatto diretto con piante infette, terreno o attrezzi da giardino con altri trasmessi attraverso meccanismi non ancora compresi.

Le piante malate possono mostrare una varietà di sintomi, rendendo la diagnosi estremamente difficile. I sintomi comuni includono crescita anormale delle foglie, distorsione del colore, crescita stentata, piante avvizzite e baccelli danneggiati. Sebbene parassiti e malattie possano causare notevoli perdite di rendimento o portare la morte alle piante, si ritiene che nessuno influenzi direttamente la salute umana.

Prevenire è meglio che curare

Come regola generale, la maggior parte dei parassiti e delle malattie non possono essere eliminati completamente, ma possono essere gestiti e controllati per ridurre al minimo i danni "collaterali". Una volta che un problema ha preso piede, spesso è molto difficile da controllare.

Per gestire potenziali problemi, l'identificazione precoce, la corretta diagnosi e la rapida implementazione di metodi preventivi dovrebbero consentire di superare la maggior parte dei problemi prima che vengano inflitti danni gravi.

Tuttavia, per il bene dell'ambiente prima di raggiungere automaticamente la bottiglia di veleno più vicina, ci sono diverse strategie organiche molto più amichevoli e facili che possono essere implementate, in particolare per il controllo degli insetti. Sfortunatamente, le infestazioni virali e fungine più gravi possono richiedere il dispiegamento di una guerra chimica. Tuttavia, leggere sempre attentamente le istruzioni sul flacone e prendere precauzioni quando si utilizzano agenti chimici.

Strategie organiche per la gestione dei parassiti

1. Impara a tollerare alcuni danni: La maggior parte delle piante sane del Cile può tollerare alcuni danni senza subire gravi problemi a lungo termine o ridurre la resa. Le foglie masticate / i baccelli danneggiati possono essere facilmente rimossi per mantenere l'aspetto attraente della tua pianta.

2. Presenta i "bravi ragazzi": Gli afidi che si nutrono in primavera possono allarmare molti coltivatori cileni. L'introduzione di predatori naturali come coccinelle, vespe parassite e alette di pizzo aiuterà a ripulire la maggior parte delle infestazioni locali in un mese circa.

3. Presa a mano / Caccia in basso: Cacciare lumache e lumache e `` eliminarle '' può essere un esercizio molto soddisfacente, soprattutto se i piccoli blighters hanno già colpito le tue piante pregiate. La "caccia alle lumache" notturna durante la stagione umida può essere particolarmente produttiva.

4. Il tubo dell'acqua: Un tubo dell'acqua forte rimuoverà temporaneamente mosche, afidi e altri parassiti dalle piante mature. Tuttavia, fai attenzione a non saturare o danneggiare le tue piante ed evita questo usando il metodo su giovani piantine.

5. Rimuovere piante o parti di piante malate: La semplice rimozione e lo smaltimento delle piante gravemente danneggiate può aiutare a ridurre il problema e impedire che si diffonda alle piante adiacenti.

6. Rotazione delle colture: Questa è una strategia particolarmente importante per affrontare i patogeni presenti nel suolo come Verticillium Wilt e marciume radicale.

7. Coltiva piante resistenti ai parassiti e ai parassiti: Molte varietà ibridate, in particolare alcune delle più recenti varietà di peperone dolce, sono state sviluppate per fornire una resistenza specifica a malattie come il virus del mosaico del tabacco (TMV) e la macchia batterica delle foglie.

8. Innoculare: Quando si coltiva in vaso è probabile che sia stato utilizzato terreno sterilizzato. Il terreno sterile è maturo per la colinizzazione da parte di molte forme di batteri, funghi e insetti. È molto probabile che la prima colinizzazione non sia benefica. Tuttavia, proprio come puoi acquistare yogurt contenenti batteri benefici al supermercato, puoi anche acquistare batteri benefici per il tuo terreno (anche se è un po 'più difficile da ottenere). È disponibile anche il fungo benefico Mycorhizzal, che sta iniziando a diventare popolare in molti negozi online. Può anche essere utile, a seconda della portata delle condizioni di crescita, introdurre insetti predatori benefici che vivono nel suolo. L'introduzione di batteri, funghi e insetti simbiotici limita la probabilità di colonizzazione da parte di forme parassitarie. Oltre ad aiutare la crescita della pianta del Cile e fornire tolleranza agli stress ambientali, si pensa anche che molte forme di batteri e funghi Mycorhizzal possano inoculare la pianta del Cile da malattie e virus. Inoltre, sono utili per ridurre le condizioni che rendono possibili queste malattie e virus.

Qual è il problema? - Una guida di riferimento rapido

A meno che tu non sia un tassonomista esperto o abbia un facile accesso a un laboratorio, la diagnosi corretta del problema è probabilmente il fattore più difficile (e critico) nella tua battaglia con il nemico poiché tutta una serie di problemi può mostrare sintomi molto simili. La seguente guida ti aiuterà a limitare il problema.

Le foglie:

Ingiallimento
- vedere le sezioni su Afidi, Mosca bianca, Nematodi e Verticillium Wilt
- potrebbe anche essere causato da una carenza di azoto o magnesio, carenza di minerali o irrigazione eccessiva

Browning
- vedi foglia batterica Macchia e Phytopthora blight
- potrebbe anche essere causato da un eccesso di azoto.

Curling / distorsione
- vedi Afidi, Tripidi, Acari di Ragno e Virus

Holed
- vedi lumache e lumache e coleotteri delle pulci

Bruciato
- vedi scottature solari
- potrebbe essere causato da ustioni chimiche o da fertilizzanti

Macchie / macchie
- vedi Macchia fogliare batterica, Oidio polveroso Macchia fogliare Cercospora, Peronospora Phytopthora e virus
- potrebbe anche essere causato da lesioni chimiche

Le piante:

Browning steli
- vedi Bacterial Leaf Spot e Phytopthora blight
- potrebbe anche essere causato da un'irrigazione insufficiente

Avvizzimento
- vedi Verticilllium wilt, Bacterial Wilt & Phytopthora blight
- potrebbe anche essere causato da un'irrigazione troppo scarsa / eccessiva

Piante Che Cadono
- potrebbe essere causato da un terreno impregnato d'acqua, da un supporto vegetale insufficiente o da radici poco sviluppate

Crescita lenta
- può essere causato da luce inadeguata, suolo povero, basse temperature. Nota che alcune specie cilene, in particolare i cinesi, sono notoriamente a crescita lenta

I baccelli:

Fori
- vedi lumache e lumache e larve di pepe
- Anche gli uccelli e gli animali sono parziali del baccello del Cile occasionale (gli animali tendono ad evitare tutti i baccelli del Cile tranne i più miti, anche se potrebbero prendere un boccone di prova).

Macchie / scolorimento
- vedi Antracnosi, Macchia fogliare batterica, Marciume finale dei fiori, Peronospora da Phytopthora, Muffa grigia e tripidi
- potrebbe anche essere causato da scottature solari o carenze di nutrienti

Distorsione
- vedi Thrips, Spider acari e virus. Anche una scarsa impollinazione può causare questo problema

Soft Rot
- vedi Marciume molle batterico e muffa grigia

Mancata maturazione
- un tempo di maturazione insufficiente potrebbe essere il problema

Parassiti degli insetti

Gli insetti che più probabilmente "apprezzeranno" le tue piante cilene sono lumache e lumache, afidi (mosca verde / mosca nera), larve del pepe, mosca bianca e nematodi. Scarafaggi delle pulci, lombrichi, hornworms, tripidi, acari di ragno e minatori di foglie sono meno comuni. Per controllare i problemi degli insetti, un'ispezione regolare è di nuovo la chiave del successo.

Lumache e lumache sono probabilmente il nemico numero 1 dei giardinieri, questi piccoli diavoli possono tranquillamente trasformare uno dei tuoi esemplari da premio in un formaggio svizzero praticamente durante la notte prima di scivolare di nuovo lì, lasciandoti a chiederti cosa sia successo. Per fortuna, la maggior parte delle lumache e delle lumache lasciano dietro di sé un pezzo di prova incriminante che aiuta sia a diagnosticare il problema che a rintracciarle, una scia di melma! Le lumache sono ermafrodite (possono accoppiarsi con se stesse) e possono produrre dozzine di uova più volte all'anno. I grappoli di uova sembrano piccoli mucchi di gelatina biancastra e si schiudono ovunque da 10 giorni a 28 giorni. "Smaltisci" le lumache e le uova ovunque le trovi.

Le cacce regolari di lumache sono la migliore linea d'azione. Il giardinaggio in contenitori, l'uso di nastro / stuoia di rame (posizionato intorno alla pianta) e persino l'olio all'aglio è stato utilizzato dai giardinieri con un certo successo.

Afidi (Greenfly / BlackFly) sono uno degli insetti da giardino più comuni e fastidiosi. Sono particolarmente attratti dai giovani germogli teneri, che succhiano le tue piante secche di linfa provocando la distorsione dei germogli e delle foglie. Le piante coltivate all'interno e lontano dai predatori naturali del giardino possono essere particolarmente inclini alle infestazioni. Immagine © Virtualpepper

Le piccole infestazioni sono relativamente facili da controllare. Un metodo è introdurre predatori naturali che facciano il lavoro per te. Un secondo è quello di attirarli lontano dai tuoi cari simili piantando calendule (tagete e calendula) nelle vicinanze. Le calendule sono un'alimentazione preferita degli afidi e la teoria dice che saranno molto più interessati alle calendule che alle tue piante cilene.

Altri modi amichevoli per controllare gli afidi includono strofinarli via con le dita o spruzzarli con una soluzione di sapone molto diluita, circa un cucchiaino di sapone puro liquido fata (il più vicino possibile al 100% di acidi grassi - evitare antibatterico, profumato e saponi a base di detersivo) a un paio di litri d'acqua. Le infestazioni più gravi sono più fastidiose e potrebbe essere meglio isolare le piante per evitare che il problema si diffonda alle altre piante. Sfortunatamente, l'irrorazione di piante gravemente infestate fornirà solo un sollievo temporaneo e potrebbe semplicemente spostare gli afidi da una pianta all'altra.

Coleotteri delle pulci sono lunghi circa 2 mm, di aspetto lucido con zampe posteriori allargate che consentono loro di saltare. Gli scarafaggi delle pulci adulti si nutrono della parte inferiore delle foglie giovani lasciando piccole fosse o buchi di forma irregolare. Le larve vivono principalmente nel terreno e si nutrono di radici, ma causano pochi danni.

Garantire una rapida germinazione e sviluppo delle piantine in modo che crescano rapidamente attraverso questa fase vulnerabile. Gli scarafaggi delle pulci si nutrono nel pieno della giornata e non amano bagnarsi. Dare loro una doccia all'ora di pranzo può ridurre il problema.

Pepper Maggots sono di colore giallo biancastro, appuntiti all'estremità della testa e lunghi 0,5 pollici quando sono completamente cresciuti. I vermi si nutrono del nocciolo all'interno dei baccelli, il che fa sì che i peperoni danneggiati diventino rossi prematuramente e marciscano.

Controlla i baccelli per piccoli fori da perforazione e distruggi e infetti i baccelli. I baccelli in decomposizione attireranno altre mosche se lasciati sulla pianta.

Nematodi del nodo radicale sono microscopici nematodi simili ad anguille che vivono nel terreno e si nutrono di radici. I danni alle radici riducono la capacità delle piante di assorbire acqua e nutrienti vitali. I sintomi variano con l'età della pianta e la gravità dell'infestazione, ma includono piante appassite e non produttive e lo sviluppo di nodi caratteristici sulle radici della pianta che possono variare di dimensioni da più piccole di una capocchia di spillo a più grandi di un pisello. Il problema può essere particolarmente grave nei terreni sabbiosi.

La rotazione delle colture e l'aggiunta di materia organica ai terreni sabbiosi possono aiutare a ridurre l'impatto dei nematodi. Il miglior metodo di controllo è piantare varietà resistenti (spesso indicate da una N sul pacchetto di semi) come California Wonder e Charleston Belle.

Acari di ragno può essere un problema serio soprattutto durante i periodi di clima caldo e secco. Si nutrono della parte inferiore delle foglie e ad occhio nudo, sembrano punti in movimento. Quando l'infestazione è alta, le foglie avranno delle ragnatele se incontrollate, questi acari possono uccidere una pianta. Le foglie infette spesso si arricciano verso il basso e le foglie hanno un aspetto maculato, come se fossero ricoperte da centinaia o migliaia di punti giallo pallido. Una tecnica semplice per identificare gli acari consiste nel picchiettare una foglia infetta su un pezzo di carta bianca. Attendi qualche secondo e osserva il movimento.

Gli acari del ragno rosso si riproducono in luoghi caldi e asciutti. Se puoi aumentare l'umidità intorno alla pianta, diminuisci il tasso di riproduzione del parassita. Inumidisci le aree infette. Per le piante da appartamento una breve vacanza in un luogo più fresco e umido (il bagno?) Può aiutare a sbarazzarsi dell'infestazione.

Tripidi sono numerose in specie e tutte sono estremamente piccole. Sono molto sottili e possono essere bianchi, gialli, marroni o neri. Le foglie colpite sono spesso distorte e si arricciano verso l'alto. La superficie inferiore delle foglie può sviluppare una lucentezza argentea che successivamente diventa bronzo. Il danno sui baccelli appare come aree marroni o argentate vicino al calice.

I tripidi di solito non hanno bisogno di essere controllati poiché gli acari predatori normalmente fanno il lavoro per te.

Mosche bianche sono minuscoli insetti (lunghi 1,5 mm) con ali larghe che volano via dalla pianta quando vengono disturbati. Succhiano i succhi delle piante dalle foglie, facendole avvizzire, ingiallire e cadere. Le mosche bianche secernono anche melata che può far diventare il fogliame appiccicoso e rivestito con una muffa fuligginosa nera.

Il controllo della mosca bianca è difficile, poiché solo l'ultima fase (volante) del ciclo di vita della mosca bianca è vunerable all'irrorazione. Il controllo delle mosche bianche è difficile in quanto hanno cicli di vita molto rapidi. Per eliminare questo parassita è necessaria una spruzzatura frequente, almeno una volta alla settimana e per molte settimane / mesi. Buone pratiche colturali, come la rimozione delle piante infette, la potatura della nuova crescita superiore e / o l'uso di una soluzione di sapone leggermente diluita (a base di acidi grassi) sono possibili controlli. La perseveranza è necessaria sono i migliori controlli.

Malattie batteriche e fungine

Antracnosi è causata dai funghi Colletotrichum piperatum e C.capsici ed è favorita da temperature calde, elevata umidità e cattiva circolazione tra le piante. Entrambe le varietà di peperoncino dolce e piccante sono suscettibili a questo disturbo. Sebbene la malattia non influisca seriamente sulla crescita vegetativa, può danneggiare seriamente i baccelli. I sintomi compaiono sia sui baccelli maturi che su quelli acerbi e sono caratterizzati da macchie circolari infossate che possono crescere fino a 1 pollice di diametro. In condizioni di umidità, possono comparire masse di spore rosa o gialle.

Rotazione delle colture e utilizzo di semi indenni da malattie. Se il disturbo è grave, potrebbe essere necessario un fungicida.

Macchia fogliare batterica è causata dal batterio Xanthomonas campestris pv vesicatoria che causa anche macchie batteriche nei pomodori ed è una delle malattie batteriche più gravi che colpiscono i peperoncini. Le fonti principali sono i semi infetti e i trapianti. Le condizioni umide incoraggiano lo sviluppo della malattia.

Questa malattia appare per la prima volta come piccole aree bagnate d'acqua che si allargano fino a un quarto di pollice di diametro. Le macchie della malattia hanno centri neri e aloni gialli. Le macchie sono depresse sulla superficie fogliare superiore, mentre sulla superficie inferiore le macchie sono in rilievo e simili a croste. Le foglie gravemente macchiate finiranno per ingiallire e cadere, lasciando i baccelli suscettibili alle scottature solari.

Rotazione delle colture e utilizzo di semi indenni da malattie. L'uso di fungicidi a base di rame può avere un certo successo, sebbene un uso eccessivo possa ritardare la crescita e danneggiare le piante

Marciume molle batterico è causata dal batterio Erwinia carotovora pv carotovora e colpisce i baccelli cileni. Il tessuto interno si ammorbidisce prima di trasformarsi in una massa acquosa con un cattivo odore. Questo problema è peggiore in caso di pioggia perché i batteri vengono schizzati dal terreno e sul frutto. Può anche essere avviato da lesioni da insetti.

Tieni le piante lontane dal terreno (durante la messa in scena in serra) e il controllo degli insetti può aiutare a ridurre la minaccia di questo disturbo.

Avvizzimento batterico è causato dal batterio Pseudomonas solanacearum. I primi sintomi iniziano con l'appassimento delle foglie. Dopo pochi giorni si ha un appassimento permanente dell'intera pianta, senza ingiallimento delle foglie. Puoi testare questo batterio tagliando le radici e gli steli inferiori alla ricerca di flussi lattiginosi di batteri quando sono sospesi nell'acqua.

Il miglior controllo è piantare semi puliti e trapianti e rimuovere le piante malate.

Cercospora Leaf Spot (Frog Eye) è causata dai funghi Cercospora capsici ed è peggiore in condizioni di caldo umido prolungato. Questa malattia è caratterizzata da piccole lesioni fogliari circolari marroni che hanno un aspetto acquoso. Nelle infestazioni comuni può verificarsi un'eccessiva caduta delle foglie.

Il seme pulito e la rotazione delle colture sono le migliori misure preventive contro questa malattia. Un buon flusso d'aria intorno alle piante in aree riparate (serre) aiuterà anche a ridurre al minimo questo problema. I fungicidi sono probabilmente la soluzione migliore se il problema è esteso.

Smorzamento è causato da una scarsa qualità del seme, una profondità di semina impropria, alte concentrazioni di sale, letti di semina bagnati o gravi carenze di nutrienti. Diversi funghi come Pythium, Rhizoctonia e Fusarium sono associati a questo problema. Le piantine non emergono (smorzamento pre-emergenza), le piccole piantine collassano (smorzamento post-emergenza) o le piantine sono stentate (marciume radicale e marciume del colletto).

Per controllare questo problema piantare solo semi di alta qualità o trapianti vigorosi ed evitare il terreno scarsamente drenato. Una buona ventilazione riduce l'umidità superficiale e quindi la probabilità di smorzamento. L'uso di un fungicida, come un fungicida a base di rame, o anche solo l'irrigazione con camomilla (fornisce un fungicida delicato a forza normale), può ridurre la probabilità di smorzamento ulteriormente.

Muffa grigia è un problema relativamente comune ed è causato dal fungo Botrytis cinerea. I sintomi includono un improvviso collasso dei tessuti succulenti, come foglie giovani, steli e fiori. Masse di spore polverose grigie si verificano sulla superficie dei tessuti vegetali morti.

L'elevata umidità favorisce la malattia. Assicurarti che le tue piante abbiano una buona circolazione dell'aria aiuterà a ridurre questo problema. Un fungicida è probabilmente la soluzione migliore se la muffa è grave.

Phytophthora Blight (Chile Wilt) è causata da un fugus Phytophthora capsici trasportato dall'acqua ed è generalmente osservata nelle zone umide e impregnate d'acqua. Il fungo può invadere tutte le parti della pianta causando almeno tre sindromi separate: peronospora, marciume dei frutti e marciume radicale. È favorito dal clima caldo e umido. Le piante che soffrono di questa condizione spesso appassiscono e muoiono, lasciando steli e foglie marroni e piccoli frutti di scarsa qualità. Se il fungo entra nelle radici, il gioco purtroppo è finito poiché le piante non possono ottenere abbastanza acqua (a causa del marciume radicale), improvvisamente appassiscono e alla fine muoiono. I sintomi della peronospora sulle foglie sono macchie marroni o nere che possono uccidere una parte localizzata della pianta. Le aree colpite sono spesso delimitate da una muffa bianca.

Evitare l'irrigazione eccessiva e il terreno scarsamente drenato. I fungicidi possono essere usati per trattare la peronospora e il marciume della frutta. Il marciume radicale è solitamente terminale.

Oidio è causata dal fungo Leveillula taurica e colpisce principalmente le foglie delle piante di pepe durante le condizioni di caldo umido. Sebbene la malattia si manifesti comunemente sulle foglie più vecchie appena prima o all'allegagione, può svilupparsi in qualsiasi fase dello sviluppo del raccolto. I sintomi includono una crescita irregolare, bianca e polverosa che può allargarsi fino a coprire l'intera superficie fogliare inferiore. Le foglie malate alla fine cadono, lasciando i baccelli suscettibili alle scottature solari.

L'oidio viene gestito principalmente con fungicidi. Tuttavia, è noto che gli spruzzi di zolfo e bicarbonato di potassio hanno avuto un certo successo.

Verticillium Wilt è causato da un fungo presente nel suolo Verticillium dahliae è un fungo presente nel suolo che può infettare le piante di pepe in qualsiasi fase di crescita. L'aria fresca e la temperatura del suolo lo favoriscono. Questo problema è particolarmente difficile da definire, poiché i sintomi sono molto variabili. Le piante possono mostrare un ingiallimento delle foglie e una crescita stentata. Con il progredire della malattia, le piante possono perdere le foglie e alla fine possono morire. Se lo stelo viene tagliato, potrebbe essere visibile una colorazione marrone.

La rotazione delle colture è il miglior controllo. Non sono note cultivar resistenti né controlli chimici.

Muffa Bianca è causata dal fungo Sclerotinia sclerotiorum. Provoca la putrefazione o la putrefazione di qualsiasi parte della pianta sopra o sotto terra. All'inizio, l'area interessata della pianta ha un aspetto verde scuro, untuoso o impregnato d'acqua. Sugli steli, la lesione può essere di colore da marrone a grigio. Se l'umidità è alta, potrebbe comparire una muffa bianca e soffice.

I controlli includono un terreno ben drenato, una corretta spaziatura delle piante, la rotazione delle colture e un'attenta rimozione di tutte le piante infette il prima possibile. Non compostare o utilizzare piante malate per il pacciame.

Malattie virali

Pepper Mosaic & Pepper Mottle Virus (PeMV) è causato quando afidi infetti e altri insetti entrano in contatto diretto con la pianta. Piante rachitiche, frutti distorti e riduzione della resa sono tutti sintomi.

Controllo degli afidi e buone pratiche igienico-sanitarie. Piantare varietà resistenti è il modo migliore per evitare questo problema. La diagnosi precoce e la rimozione delle piante infette aiuta, ma il controllo completo è spesso difficile.

Tabacco Etch Virus (TEV) è causato quando afidi infetti e altri insetti entrano in contatto diretto con la pianta. Bande venose verde scuro, distorsione fogliare e crescita stentata sono tutti sintomi. Le piante di Tabasco Chile sono particolarmente sensibili a questa malattia e spesso appassiscono e muoiono.

Controllo degli afidi e buone pratiche igieniche. Piantare varietà resistenti è il modo migliore per evitare questo problema. La diagnosi precoce e la rimozione delle piante infette aiuta, ma il controllo completo è spesso difficile.

Virus del mosaico del tabacco (TMV) è una malattia altamente contagiosa e persistente è trasportata dal tabacco nelle sigarette e si diffonde meccanicamente, tramite mani infette che toccano attrezzi o piante. I sintomi possono includere foglie arricciate, frutta maculata o screziata, piante rachitiche e caduta eccessiva delle foglie.

I fumatori dovrebbero disinfettare accuratamente le mani (il latte uccide TMV) prima del giardinaggio. Le varietà resistenti alla crescita sono la migliore prevenzione. La diagnosi precoce e la rimozione delle piante infette aiuta, ma il controllo completo è spesso difficile. Fonti di informazioni aggiuntive: estensione della cooperativa dell'Università del Maryland www.hgic.umd.edu

Scambio di semi

Ci scusiamo, il nostro scambio di semi è temporaneamente non disponibile.

Database di ricerca

Usa il seguente breve modulo per cercare 3812 tipi di pepe per nome, calore, origine e genere.

Fotografie necessarie!

Un grande grazie a tutti coloro che ci hanno inviato fotografie per contribuire a rendere questo database più completo. Se hai una fotografia che hai scattato e sei disposto a consentirci di usarla qui, ti preghiamo di metterti in contatto. Ti preghiamo di non inviarci immagini che hai trovato sui siti web di altre persone.


10 rimedi contro gli insetti delle piante da interno: il coltellino svizzero degli zappatori di insetti

1 - C'è la soluzione Castile Soap

E c'è una ragione per questo. Qualsiasi ricerca su Internet che hai fatto fino ad ora è sbagliata (probabilmente).

Bene, supponiamo per un secondo che tu abbia letto i consigli di qualche clown su come soffocare gli insetti delle piante da appartamento usando una soluzione di acqua saponosa. Composto da ... Sapone per piatti.

Il problema c'è ... Non esiste una cosa del genere. Il detersivo per piatti non è un sapone. È un detersivo. Il sapone di Castiglia è un vero sapone.

Detto questo, il sapone per piatti avorio è l'unico altro tipo di sapone puro su cui puoi facilmente mettere le mani (chi è il clown adesso?). Il resto danneggerà le tue piante a causa degli additivi.

Gli additivi sono cose come:

  • Fragranze tra cui oli profumati, oli essenziali e profumi
  • Coloranti
  • Idratanti

Nessun errore però, qualsiasi tipo di miscela di sapone acquoso ucciderà gli insetti dal corpo molle. Inoltre rimuoverà il rivestimento ceroso dalle foglie delle piante, lasciandole molto probabilmente disidratate. Ottieni la miscela troppo forte e ucciderai la tua pianta.

È stato detto abbastanza ... Se vuoi rischiare, corri il tuo rischio ... (prestare attenzione alle precauzioni elencate).

Il percorso fai-da-te per creare il tuo insetticida di sapone di Castiglia è un processo triplo semplice:

  • Procurati un flacone spray. Se è usato, puliscilo accuratamente.
  • Mescola un cucchiaio di sapone liquido per litro d'acqua (è un quarto di gallone, due pinte o quattro tazze).
  • Dagli una buona scossa / miscela.

voi può spruzza l'intera pianta. Ma meglio prevenire che curare. Rivestire solo una foglia, lasciarla 24 ore e vedere se lo spray ha danneggiato ulteriormente la pianta. Se è così, prova qualcos'altro. In caso contrario, vai avanti e usalo sul resto.

Prendi delle precauzioni, perché l'impianto avrà bisogno di applicazioni ripetute e non vorrai danneggiarlo ulteriormente.

Quante applicazioni? Buona domanda…

  • Per una leggera infestazione, applicare una seconda spruzzatura una settimana dopo.
  • Se sono più di pochi insetti, esegui trattamenti spot ogni pochi giorni. Ciò significa che ispeziona la pianta, cerca gli insetti e spruzzali direttamente invece di immergere la tua pianta. Funziona solo a contatto con i parassiti. Non ne saranno attratti poiché non è profumato.
  • Per un'infestazione pesante, potresti voler ricoprire interamente la pianta ogni pochi giorni con la soluzione.

Assicurati di spruzzarlo al mattino quando le temperature sono fresche, perché l'acqua saponosa è buona solo quando è bagnata.

Una volta che si asciuga, è inutile poiché non può influenzare le creature. Idealmente, vuoi la miscela sulla pianta il più a lungo possibile. Fallo spruzzandolo a basse temperature poiché non si asciugherà così velocemente.

Affinché questo spray saponoso funzioni, la soluzione di sapone deve entrare in contatto con i parassiti. Una volta fatto, penetra nelle loro membrane, attaccando il loro sistema nervoso provocando un arresto completo. Morte!

I brutti momenti sono se la miscela è così forte da danneggiare le foglie al punto che la pianta si disidrata. Allora non avrebbe senso uccidere gli insetti. Se ne andrebbero tutti da soli poiché non avrebbero nutrimento da sgranocchiare.

La maggior parte degli insetti più piccoli preferisce l'oscurità, quindi li troverai sul lato inferiore delle foglie. Per i migliori risultati con il minimo rischio (senza dire che non c'è rischio), Spruzza il sapone liquido direttamente sugli insetti che vedi piuttosto che ricoprire l'intera pianta.

Guarda attentamente la parte inferiore delle foglie. È lì che a loro piace nascondersi.

Per la sicurezza delle tue piante, però, fidati della parola degli esperti ... Il modo più sicuro per usare il sapone insetticida è usare una versione altamente raffinata.

Per questo, gli autori Carlin Munnerlyn e Joey Williamson, entrambi della Clemson University insieme al Master Gardener Joyce D. Ubl riportano 10 saponi insetticidi commerciali comunemente disponibili, molto più sicuri della varietà fai-da-te.

  • Sapone insetticida Bayer Advanced Natria (vedi su Amazon)
  • Sapone insetticida Bonide
  • Concern Rose and Flower Insect Killer II
  • Sapone insetticida Espoma Earth-tone
  • Lilly Miller - Sapone insetticida senza preoccupazioni
  • Sapone Insetticida Natural Guard
  • Raid Earth Options Insetticida Sapone
  • Sapone più sicuro per uccidere gli insetti
  • Schultz Garden Safe Insetticida Sapone Insetticida
  • Sapone insetticida di Whitney Farms

Nota: Questo è stato recuperato dal Factsheet HGIC 2771 dalla Clemson Cooperative Extension ed è stato aggiornato l'ultima volta: 12 agosto 2015. Si applicano le esclusioni di responsabilità. È solo un elenco. Non un'approvazione.

Tuttavia, ci sono altri trucchi per alzare la manica.

2 - Olio di neem: un superbo tuttofare che gli insetti odiano

Cosa non suona bene in questo?

È adatto agli animali domestici, adatto ai minori, biologico (sempre ottimo per le piante), in grado di controllare centinaia di diverse razze di insetti, adulti, larve e le loro uova.

In altre parole, è un olio da sogno per le tue piante e ottieni questo ... È l'ideale per uso interno!

Ecco come creare il tuo spray all'olio di neem:

Di cosa avrai bisogno:

  • Una pallina o un secchio abbastanza grande da miscelare la quantità di spray che stai preparando.
  • Un flacone spray vuoto (e pulito).
  • Estratto di olio di neem (link ad Amazon) - è meglio spremuto a freddo.
  • Sapone di Castiglia liquido (link ad Amazon) per un emulsionante.

Per il tuo olio di neem ...

Prova ad usare puro ma sicuramente vai con l'estratto di olio di neem spremuto a freddo perché il principio attivo (Azadirachtin) è più potente.

Allora avrai bisogno di un emulsionante (because oil doesn’t mix with water) and for that, go with the trusted liquid castile soap.

The quantities you need for 10 liters at 2% (1% is for general purpose) neem oil spray are:

  • 200 ml neem oil
  • 30 ml liquid castile soap
  • 10 liters water

Adjust the concentration to suit the quantity you’re making.

As an example: 5 liters at 2%, half the quantities to 100 ml neem oil, 15 ml liquid castile soap and reduce the water to 5 liters. If you want to make it stronger, say for a heavier plant infestation, increase the amount of neem oil while leaving the other quantities the same.

How to put it together

  1. Add the liquid castile soap to the warm water
  2. Slowly pour in your neem oil (constantly stir this to get it mixed thoroughly).
  3. Once it’s dissolved, put it in your spray bottle, shake it well and keep shaking it. Use it right away by drenching your plant with it. The mix is only good up to 8 hours, then it loses potency.

You need to know this part…

This will need repeating as it’s not an instant bug killer. Richiede tempo. Give it a week before retreating the plant and keep spraying on a weekly basis until the bugs are gone.

Once the infestation’s cleared, you can drop the concentration to 0.5% of neem oil to use it as a bug repellent.

Or there’s this organic bug controller:

3 – Pyrethrum spray – An Instant Contact Poison for Insects

That’s pronounced pie-wreath-rum. Think festive. Christmas pie, wreath on the door and a bottle of rum.

It’s not the same as permethrin spray. That’s something used to control other insect pests like bed bugs, mosquitoes and insects around the home that aren’t making a home in your plants.

  • If your bugs are bugging you. It’s permethrin spray.
  • If the bugs are infesting your plants… it’s pyrethrum spray.

Like neem oil, it’s a contact poison.

When insects come into contact with this, their nervous systems are attacked. To the point it shuts down and they die.

But, get this… Whilst it is organic, it’s not long-lasting. High temperatures and exposure to UV light will reduce its potency. For that reason, like neem oil, spray when the temperature is cooler, but instead of in the morning, apply it at night.

It’s not good to assume. Like because it’s safe for indoor use, you can safely use it in the garden.

It’ll kill beneficial insects too. More importantly, the kind that’s on the endangered species list – the Honey Bee. That means, you can’t be (or shouldn’t be) knowingly killing them.

Pyrethrum spray is highly toxic to all insects. Beneficial or plant-wreckers. It doesn’t discriminate. Since honey bees are usually outdoors in pollinated areas, it’s unlikely they’ll be of concern indoors.

You can make your own, but you’d need to have grown flowers from the chrysanthemums family or Tanacetum family. The most common is the perennial daisy.

If you’re doing that, when the flowers bloom, (wear gloves since this is harmful) pick the flower heads, dry them out in a cool and dark place. Then grind it down until it’s course. For every 1 cup (130 grams), add the grinded powder to 2 liters of warm water, then leave it to stand for a few hours.

Then drain it so it’s just the water left.

Add a teaspoon of liquid castile soap and a teaspoon of cooking oil, mix it together…

Add that to a spray bottle and you’re ready to apply it to your plants.

But, it’d really be much easier to just order a bottle of ready to use pyrethrum spray online or pick up a spray at your garden center. Some garden centers may only sell the powder form. If it’s only powder, make the spray by adding a little pure soap, cooking oil and warm water.

Another reason to buy it ready to use: It comes with instructions. Follow them!

This spray is not family and pet friendly so always use with care. Especially when you’re putting it in unlabeled spray bottles.

Or use what you’re already careful with…

4 – Alcohol

Vodka, stale beer, rum… you name it. Don’t use it on your plants.

When people talk about using alcohol to get rid of pests, what they really mean is to get rid of slugs and snails.

For that, it’s called a beer trap.

All you do is put stale beer in a shallow dish, put it where your slug problem is, indoors or out. Slugs and snails are attracted to the sugary content caused by fermentation. They can’t help themselves from going into the dish and slugging away.

When they do, they get drunk. They might drown but either way, take the dish outside in the morning to return them to mother earth.

Here’s what you ought to know about alcohol and plants.

  1. Etanolo
  2. Metanolo
  3. Isopropyl

Isopropyl is sold as rubbing alcohol. It’s as high as 70% concentration. That’s antiseptic levels. Not like your old-style country western movie antiseptic used for cleaning gunshot wounds with whisky.

  • Ethanol will stunt plant growth.
  • Methanol will encourage plant growth.

However, with ethanol alcohol, 5% concentrate stunts plant growth but at 10% it stresses your plant. 25% concentration will kill it.

Isopropyl (rubbing alcohol) is the most appropriate. Besides, you can use it for far more. Like glass cleaning, or sterilizing anything, including your pruners and scissors.

Even better… It’s cheap to buy. Cheaper than a bottle of any spirits.

To use it as a pest control method, all you do is use cotton swabs dipped in rubbing alcohol and dab it on top of the pests. They hate it. Especially mealybugs.

Now, if you don’t fancy inspecting for bugs and dabbing each one, you can make a spray with rubbing alcohol.

All you need are the quantities:

  • For every quart of water, use one to two cups of alcohol

Quick reminder: “a quart is a quarter gallon, two pints, or four cups”

That’s assuming your rubbing alcohol is 70%. If it’s less concentrated, increase the amount. If it’s more potent, reduce the amount you’re using.

Or, here’s one you can apply just now, iof you’ve got this stuff in the kitchen already anyway.

5 – Garlic or hot pepper spray – Or mix them both for a max bug killing punch

Garlic spray on its own used to treat the plant foliage will be effective to get rid of bugs. Using the garlic water in soil plants, you’ll be able to treat both nematode problems and get rid of fungus gnats in houseplants.

  • A processor/blender
  • 1 head of garlic
  • A jar big enough to hold a couple cups of water
  • A container big enough to hold a gallon of water
  • A spray bottle (cleaned out) for application

Ecco cosa fare:

  • Put the garlic through the blender until you’ve got a smooth consistency
  • Pour in two cups of water
  • Pulse the mixture twice
  • Pour it into a jar, cover it and let it sit somewhere dark for a day
  • Strain the mix
  • Pour it into the bigger container and top up with water to bring it up to 1 gallon
  • Fill your spray bottle and apply it to your plant

Apply your garlic mix weekly until the pests are gone.

If you want to make it more effective, toss some chopped up spicy herbs (jalapenos, Habanero eccetera.) to your mix and add a teaspoon of cayenne pepper.

Listen up though… This stuff’s harmful to pests but it’s also super unpleasant for you (if you’ve a bad memory: Read that last sentence 7 times more so you remember it).

Spicy herbs are potent and when mixed like this, it’s unpleasant on your throat, and certainly don’t touch your eyes after handling these.

Wear gloves and cover your mouth and nose with something (a winter scarf should do the trick).

To help the peppers infuse into the water, heat them up, bring them to a simmer and give them 15-minutes. Then let it cool down and mix it with your garlic solution.

O…You could grow your own pest repellents:

6 – Herbs you can grow indoors that are fly and bug repellents

Keep mosquitoes and flies away with rosemary and bugs away with mint.

Both of these spread like wildfire when grown outdoors, but they can be potted and grown indoors.

So can catnip. Cats love that, but you’ll need to alternate between outdoors and indoors as catnip needs plenty of sun.

None are fast acting like the others, but once your pests are gone, they’re handy to have around the plants for the scents to keep them away.

What we perceive as pleasant smells, bugs absolutely hate the scents.

If you’d like to take a shot at growing herbs indoors, grow them near your other plants so the smell stops any other pests being attracted to your plants.

For another safe way to flush the bugs out…

7 – Just use water and a garden hose

Sì! Semplice come quella. Take your plant outside, perch it down, give it a shower with the strongest jet spray it can handle, and wash those bugs away. Works particularly well with aphids on indoor plants.

You could also use your shower to give your plant a shower.

Here’s one for the most common of all – Gnats.

8 – Apple Cider Vinegar is Effective at Killing Adult Gnats – Stopping Reproduction

Gnats. Annoying as they are, they’re idiots. The adult ones anyway.

They’ll drown themselves, provided you set the bait.

That bait… A bowl filled with apple cider vinegar. They’re attracted to it. Cover it with cling film, take a fork and pierce the tiniest of holes in it.

They’ll crawl into the bowl then drown because they can’t crawl back out the minuscule hole they struggled through to get into the bowl.

There’s still going to be larvae and eggs in the soil so the problem’s not gone. For that, there’s a trick coming up you’ll love – It’s a real heavy hitter!

For more info about getting rid of gnats, see my in-depth guide.

9 – Diatomaceous Earth – Food Grade Only Though if You’ve Kids and/or Pets

This is a great way to protect your plants and family and address a deeper issue – how to get rid of bugs in soil. Food grade Diatomaceous Earth is lethal to every insect to come into contact with it.

The easiest way to use it… In a plastic soda bottle.

Just use a funnel to add the powder, pierce the lid a few times (narrow holes) and then when you squeeze it, out puffs the powder to coat your plants. Great use of plastics, eh?

Also handy is to coat your pot with the powder before you pot your plant. Do that if you’re going to repot your plant.

Then each time you water it, add some more powder to the top soil. Any larvae or eggs won’t survive long enough to develop wings.

If that’s not enough, here’s the heavy hitter:

10 – Bring in your own front-line army to fight to your battle for you

Now we’re talking getting super nasty with the bugs. All-out war! Nematode war that is.

There’s good nematodes and there’s bad nematodes. None are frogs, by the way.

And get this: it’s been proven that beneficial nematodes can be used for pest control management. Safe for everything else, bar insects. Farmers needed these and now use them.

Tiny little roundworms (not the type you protect your dog from) but the type that preys on predators.

The same things lurking in soil munching your plants, these good guys eat them for breakfast, while leaving your plant nourished and thriving.

24/7 protection! Can’t get better than that.

On a final note:

As soon as you notice a plant with any type of bug problem… Quarantine it! Separate it from all other plants. Put it in the shower cubicle or a room with no other plants around.

Always isolate infected plants.

If you want more tips and tricks on taking care of indoor plants, check out my posts on cost effective ways to indoor garden and how to save a diseased plant from dying!


Pests of Peppers

More than 35 species of insects and mites are pests of pepper. However, of these only 12 species occur in North Carolina, and only 7 species may be considered of economic importance. These are the European corn borer, corn earworm, beet armyworm, fall armyworm, pepper maggot, green peach aphid, and the tobacco hornworm. Flea beetles, cutworms, plant bugs and the pepper weevil are minor pests of pepper in North Carolina.

Insects damage peppers by feeding on foliage or fruit or by spreading virus diseases. Obviously those feeding within the fruit are of most concern to the processor.

Three critical periods exist when insect damage is paramount. By mid-June, aphids have usually established colonies in pepper fields. By early July, populations of second generation European corn borers, corn earworms, and pepper maggots are growing. By early August, the most critical period, third generation European corn borers, armyworms and corn earworms have reached devastating levels unless a control program has been implemented.

A. Insects that feed externally on plants

  1. Caterpillars with three pairs of legs near head and five pairs of prolegs
    1. Beet armyworm – Green or black larva, up to 30 mm long three lightly colored stripes running length of body black spot on each side of body on second segment behind head (Figure 1) damages bud and young leaves
    2. Tobacco hornworm – Greenish caterpillar up to 90 mm long with red anal horn body with fine white pubescence and 7 diagonal stripes on each side (Figure 2) strips leaves from vines infrequently feeds on fruit, leaving large, open superficial scars (Figure VV)
  2. Beetles - hard-bodied insects with wing covers which meet in a straight line down the middle of the back
    1. Flea beetles – Various species of tiny, darkly colored beetles 2.5 to 4.5 mm long (Figure 3) have solid-colored body or dark body with pale yellow stripe on each wing cover chew tiny round holes in foliage
    2. Pepper weevil – Reddish-brown to black snout beetle with brassy luster body about 3 mm long spur on inner side of each front leg (Figure 4) chew holes in foliage, buds, and tender pods
  3. Green peach aphid – Soft-bodied, pear-shaped, yellow to green insect up to 2.4 mm long with pair of dark cornicles and a cauda protruding from the abdomen (Figure 5) may be winged or wingless - wingless forms more common winged adult with dark dorsal blotch on yellowish-green abdomen cornicles over twice as long as cauda and slightly swollen toward tip yellow-green nymph with three dark lines on abdomen cause discoloration or mottling of the foliage transmits virus diseases excrete honeydew on which sooty mold grows
  4. Potato leafhopper – Spindle-shaped pest, up to 13 mm long green body with yellowish to dark green spots (Figure 6) usually jumps instead of flies extracts sap from underside of leaf causing leaf to crinkle, curl, and turn yellow
  5. Earworm di mais – Early instars - cream colored or yellowish-green with few markings later instars - green, reddish, or brown with pale longitudinal stripes and scattered black spots moderately hairy up to 44 mm long 3 pairs of legs, 5 pairs of prolegs (Figure 7) leaves holes in peppers
  6. Fall armyworm – Green, brown, or black caterpillar with black stripe down each side and yellowish-gray stripe down back body up to 40 mm long 3 pairs of legs near head and 5 pairs of prolegs (Figure 8A) head capsule with pale, but distinct inverted Y (Figure 8B) rarely found in North Carolina before July eats leaves and gouges fruit

B. Chewing insects that mine leaves or bore into fruit

  1. Earworm di mais – Early instars - cream colored or yellowish-green with few markings later instars - green, reddish, or brown with pale longitudinal stripes and scattered black spots moderately hairy up to 44 mm long 3 pairs of legs, 5 pairs of prolegs (Figure 7) leaves holes in peppers
  2. Fall armyworm – Green, brown, or black caterpillar with black stripe down each side and yellowish-gray stripe down back body up to 40 mm long 3 pairs of legs near head and 5 pairs of prolegs (Figure 8A) head capsule with pale, but distinct inverted Y (Figure 8B) rarely found in North Carolina before July eats leaves and gouges fruit
  3. Pepper maggot – White, translucent, legless maggot up to 12 mm long with a pointed head (Figure 9) feeds inside fruit infested peppers have 0.4 x 0.3 mm egg punctures and turn red prematurely
  4. Pepper weevil larva – Grayish-white, cylindrical, slightly curved legless grub up to 6 mm long pale brown head (Figure 10) feeds at seed core of pepper or tunnels in walls inside of pepper is black and filled with frass

C. Insects that bore into or sever stems

  1. Cutworms – Several species of fat, basically gray, brown, or black caterpillars 40 to 50 mm long when fully grown 3 pairs of legs, 5 pairs of prolegs (Figure 11) occasionally feed above ground when young older larvae burrow in soil during day, sever plant stems at night curl up when disturbed
  2. European corn borer – Cream to light pink caterpillar with reddish-brown to black head body up to 26 mm long with several rows of dark spots 3 pairs of legs near head 5 pairs of prolegs (Figure 12) bores into stems leaving tangled frass and silk near entrance hole stems break or plants wilt readily young larvae sometimes feed under the fruit cap and later bore into the fruit (Figure TT)


Homemade Hot Pepper Spray for Organic Gardening

This post may contain affiliate links.

Late May is the time of year when a garden begins to get a personality. A few weeks ago, we had only a few tiny little plants popping up above the dirt, and now we have full rows of plants and enough weeds to keep us busy for the remainder of the summer. Not busy in the fun way, either late May is also when we remember how much work gardening can be.

While the weeds are the most obvious issue with our garden right now, they’re not the only problem, and they aren’t the most harmful. Cosmetically, they’re kind of an eyesore, but they haven’t choked out any plants and they aren’t numerous enough to pull a significant amount of nutrients from the soil. We’ve lost a few plants to crows (though we’re taking measures to prevent more damage from birds), but even that isn’t our biggest problem. Right now, the biggest problem we’re facing is insect damage.

I’ve talked about pollinators often enough that you guys know how I feel about them. Neonicitnoid pesticides aren’t even an option for us anything that kills damaging pests could also kill our honeybees. Still, we have to do something. Our beans are already damaged and I don’t want the trauma to spread to any other plants, so we’ve decided to turn to an old, trusted method of organic pest-deterrent: homemade garden bug spray made from hot peppers!

Hot pepper spray is available in stores, but it’s expensive. Especially considering that it has to be reapplied frequently, the price of commercial hot pepper sprays can be prohibitively high. When my husband informed me that we needed to do something about the bugs in our garden and that we’d run out of the hot pepper spray we used last year, I decided to see what I could come up with myself. After lots of research and poking around, I came up with this:

Homemade Hot Pepper Garden Bug Spray

Supplies List

  • gloves (like these)
  • mask/dish towel (a mask like this works)
  • goggles (something similar to this)
  • five gallon bucket (found at hardware stores or online here)
  • food processor (find a great one here)
  • cheese cloth (find it here)
  • garden sprayer (like this)

Ingredienti

  • 2 cups hot peppers, chopped (I used habaneros)
  • 1 tbsp cayenne pepper
  • 1 head of garlic
  • 3 tbsp dish soap
  • 4 gallons water

Indicazioni

First, let me make it very clear that you need gloves for this project!

How do I know this? Because I didn’t use gloves and I now consider that to be one of the most terrible decisions I’ve ever made. I don’t eat much spicy food and have next to no experience with hot peppers, so I vastly underestimated the burn of these little plants. My fingertips were still sore two days later, and let’s not even discuss the whole putting-in-my-contacts incident. (It was bad. I wore glasses for a long time after that.) Just take my word for it and wear the gloves, okay? Also, consider goggles and some kind of mask. I clipped a dish towel over my face, so it doesn’t have to be fancy, but this stuff will absolutely irritate your throat if you don’t protect yourself.

Having warned you fairly, I feel okay to give you the rest of the instructions:

  1. First, chop up your peppers and measure the two cups of them. Don’t worry about getting them finely chopped, but make sure that they’re small enough that you can get an accurate measurement.
  2. When they’ve been cut up, put them in the food processor with the garlic cloves (a whole bulb’s worth) and cayenne pepper and puree them. Add water as necessary to keep the food processor working properly.
  3. When you’ve finished pureeing them, put them in a five gallon bucket and pour four gallons of water over them. Cover the bucket up and let the concoction sit for about 24 hours.
  4. Strain out the hot peppers (it works best to pour the liquid into another five gallon bucket and catch the peppers in cheesecloth or a very small strainer) and add in the three tablespoons of dish soap. This might seem like a strange addition, but soap will help the spray spread out over and stick to the plant leaves.
  5. Once you have everything mixed and all of the pepper chunks out, pour the hot pepper spray into your garden sprayer. If you don’t have a garden sprayer, keep it stored in your bucket and pour it into a spray bottle as you need it.

To Use

You’ll need to coat your plants with this well, and make sure to re-apply every few days. Twice a week is ideal. Make sure you aren’t applying in the heat of the day, though–hot pepper spray is best applied in the evenings.

IMPORTANT: Do not to put the spray on edible parts of produce. You do not want this strong spray on your yummy garden food.

Note: This pepper spray will not hurt birds if they are nibbling at your sprayed plants. Birds cannot sense capsaicin, and will often eat hot peppers and seeds.

Hot pepper spray is a proven, natural pest deterrent for the garden. If this is a product you’ve used for years, it’s worth trying to make your own. It’s inexpensive, simple to do, and it doesn’t take long. I plan to keep our homemade hot pepper spray around for the rest of the summer, and I’ll definitely make more next year.

Do you think you’ll try out this recipe?

If you have other all-natural insect deterrents share them below.


Guarda il video: INFILA I CHIODI NEL LIMONE e scopri cosa succede, put nails in the lemon, PONGA LAS UÑAS EN EL LIMÓN