Gelso: coltivazione e cura, semina in giardino, potatura, innesto, specie e varietà, foto

Gelso: coltivazione e cura, semina in giardino, potatura, innesto, specie e varietà, foto

Piante da frutto e bacche

Mulberry (lat. Morus), o Gelso, o gelso - un albero deciduo che appartiene al genere della famiglia Mulberry e secondo dati provenienti da varie fonti conta da 17 a 24 specie. I rappresentanti di questo genere sono diffusi nelle zone subtropicali e temperate del Nord America, Africa e Asia. Le foglie di gelso bianco, una delle specie più popolari del genere, sono una fonte di nutrimento per le larve del baco da seta, le cui pupe vengono utilizzate per produrre la seta naturale.
In Russia, il gelso era già conosciuto sotto Ivan il Terribile: una manifattura di tessitura della seta appositamente creata coltivava il tessuto più delicato per la corte reale e Pietro I, a causa dell'alto valore dell'albero, ne proibì il taglio sul territorio di lo stato.
Il legno resistente, denso e pesante di un gelso è considerato molto prezioso: in Asia centrale vengono realizzati strumenti musicali, artigianato e botti.

Piantare e prendersi cura dei gelsi

  • Atterraggio: in aprile o settembre-ottobre.
  • Fioritura: a metà maggio.
  • Illuminazione: luce solare intensa.
  • Il suolo: qualsiasi, tranne la sabbia paludosa e secca.
  • Irrigazione: con tempo molto secco dalla primavera a luglio, l'irrigazione viene interrotta. Se la primavera arriva con le piogge, non è necessaria l'irrigazione.
  • Top condimento: vengono applicati anche solo dalla primavera a luglio: in primavera - fertilizzanti azotati, in estate - fertilizzanti fosforo-potassio.
  • Ritaglio: da aprile a inizio maggio - formativo e sanitario, in ottobre - sanitario.
  • Riproduzione: talee verdi e lignificate, stratificazione, innesto, prole, meno spesso semi.
  • Parassiti: acari, farfalle americane, falene di gelso e vermi di Comstock.
  • Malattie: fungo esca, oidio, cilindrosporiasi o macchia fogliare marrone, batteriosi e piccole foglie ricci.
  • Proprietà: è una pianta medicinale.

Maggiori informazioni sulla coltivazione dei gelsi di seguito.

Descrizione botanica

Il gelso cresce molto velocemente in giovinezza, ma gradualmente la crescita rallenta e di conseguenza la pianta raggiunge un'altezza non superiore a 15 M. Le foglie di gelso sono semplici, spesso lobate, frastagliate ai bordi, alterne. I piccoli fiori di gelso raccolti nelle orecchie possono essere maschili o femminili (dioici), ma su alcuni (piante monoiche) entrambi possono aprirsi contemporaneamente. I frutti di gelso carnosi lunghi 2-3 cm sono false bacche, drupe di diversi colori collegati tra loro - dal bianco al viola scuro o quasi nero.

Il gelso è completamente senza pretese e può crescere senza alcuna cura. L'albero inizia a dare frutti nel quinto anno di vita. I gelsi vivono fino a 200 anni, ma ci sono gelsi che hanno già cinque secoli.

Nella cultura vengono coltivati ​​principalmente due tipi di gelso: bianco e nero, e si distinguono non per il colore del frutto, ma per il colore della corteccia: i rami del gelso bianco hanno una leggera sfumatura della corteccia - giallastro , crema o bianco, e la corteccia dei rami di gelso nero è molto più scura.

Oggi il gelso è tanto popolare tra i giardinieri quanto i collaudati meli, ciliegi, ciliegi dolci, prugne e altri alberi da frutto che si sono stabiliti da tempo nei nostri giardini, motivo per cui ti offriamo informazioni su come piantare e prendersi cura di gelsi, gelso propagazione per talea e in altri modi, coltivazione e cura dei gelsi nella regione di Mosca, protezione di un albero di gelso da malattie e parassiti e anche dirti quanto sono utili i gelsi e quali varietà sono più popolari nel giardinaggio amatoriale.

Piantagione di gelso

Quando piantare

La coltivazione del gelso inizia con la semina, che è meglio fare in aprile, prima che inizi il flusso di linfa, o in settembre-ottobre, prima della stagione delle piogge. I giardinieri esperti preferiscono la semina autunnale: se la pianta sopravvive all'inverno, avrà una lunga vita.

Per determinare correttamente il posto per il gelso, è necessario conoscere le sue preferenze. È fotofilo e richiede protezione dal vento freddo, non ama il terreno sabbioso asciutto, salino o paludoso e la presenza di acque sotterranee non dovrebbe essere superiore a 1,5 m Gli alberi con fiori maschili non danno frutti da soli, ma scoprilo quale genere è la tua piantina, puoi solo dopo 4-5 anni. Pertanto, al fine di evitare spiacevoli sorprese, acquista piantine di gelso di tre anni che hanno già dato la prima prole.

Piantagione autunnale

La dimensione della fossa di semina, che deve essere preparata almeno un paio di settimane prima della semina, dipende dall'apparato radicale della piantina: dovrebbe essere posizionata liberamente nella buca. La dimensione media della fossa è 50x50x50 cm Se il terreno sul sito è povero, la profondità della fossa dovrebbe essere maggiore, perché sul fondo vengono posti 5-7 kg di letame marcito o compost mescolato con 100 g di perfosfato, che è ricoperto da uno strato di terreno in modo che il fertilizzante non venga a contatto con le radici della piantina.

Due settimane dopo, il gelso viene piantato: le radici della piantina vengono abbassate nella fossa, raddrizzate e instillate, scuotendo leggermente il gambo in modo che non rimangano vuoti nel terreno. Dopo la semina, la superficie nel cerchio del gambo vicino viene compattata, annaffiata con due secchi d'acqua e quando viene assorbita, il cerchio del gambo vicino viene triturato. Se la tua piantina è troppo sottile e fragile, guida un supporto sul fondo della fossa prima di piantarla, al quale, dopo che la semina è completa, lega un albero e, se stai piantando gelsi in terreno argilloso pesante, posiziona prima il mattone rotto su il fondo della fossa come strato di drenaggio.

Come piantare in primavera

La semina primaverile dei gelsi non è diversa dall'autunno, tranne per il fatto che i buchi vengono scavati in autunno, una miscela fertile viene posta in essi e lasciata fino alla primavera, e ad aprile finiscono la semina.

Gelsi in crescita nel giardino

Regole di cura

Crescere i gelsi e prendersi cura di loro richiede l'esecuzione delle solite procedure per un giardiniere: irrigazione, allentamento del terreno nel cerchio del tronco, rimozione di erbe infestanti, alimentazione, potatura e protezione da malattie e parassiti.

Trattamento

Al fine di ridurre al minimo il rischio di malattia da gelso o danni da parassiti, vengono effettuati trattamenti preventivi dell'albero e del cerchio del tronco con fungicidi e insetticidi. Il momento migliore per tali misure è l'inizio di aprile, quando i boccioli sono ancora dormienti, e ottobre, quando la pianta ha già smesso di crescere. Come rimedio per malattie e parassiti, puoi usare una soluzione al tre percento di liquido bordolese o Nitrafen.

La migliore preparazione per il trattamento primaverile è una soluzione di urea al 7%, che non solo distruggerà gli agenti patogeni e le larve di insetti che hanno svernato nella corteccia dell'albero e nel terreno sottostante, ma nutrirà anche la pianta con fertilizzante azotato, che è così necessario per i gelsi in questo periodo dell'anno.

Irrigazione

Per aumentare la resistenza al gelo del gelso, viene annaffiato dalla primavera a luglio, ma solo con tempo molto secco, quindi l'irrigazione viene interrotta. Se la primavera è piovosa, non è necessario annaffiare affatto i gelsi.

Top vestirsi

Nello stesso periodo - dall'inizio della primavera a luglio - vengono nutriti i gelsi. In primavera, la componente azotata dovrebbe prevalere nella medicazione superiore e in estate - fosfati e fertilizzanti di potassio.

Mulberry in periferia ea Mosca

Nonostante il clima vicino a Mosca non sia molto adatto alla coltivazione di piante meridionali, uva e persino albicocche sono state coltivate con successo nella regione di Mosca da molto tempo, quindi i gelsi nella corsia centrale non sono più una meraviglia, perché sotto la neve resiste a gelate fino a -30 ºC. Un albero può congelare solo in un inverno senza neve a una temperatura di -7-10 ºC. Ecco perché, quando si piantano i gelsi in quest'area, il colletto della radice deve essere leggermente sepolto nel terreno.

Poiché la durata delle ore diurne nella regione di Mosca non soddisfa i requisiti della cultura, il gelso della regione di Mosca ha due stagioni di crescita all'anno: primavera e autunno. La sua straordinaria capacità di formare un tessuto di sughero tra la parte matura del germoglio e la sua parte acerba consente all'albero di liberarsi normalmente di germogli non vitali in autunno e in inverno. Pertanto, in autunno a Mosca e nella regione di Mosca, si può osservare non solo la caduta delle foglie di gelso, ma anche la caduta dei germogli. Sotto tutti gli altri aspetti, la coltivazione del gelso nella regione di Mosca non è diversa dalla coltivazione nelle regioni più meridionali.

Gelso in Siberia

Per coltivare i gelsi in Siberia, è necessario aumentare la loro resistenza invernale. Non è un compito facile, ma la perseveranza e la dedizione superano ogni ostacolo. Per coloro che non hanno paura delle difficoltà, gli articoli di giardinieri esperti V. Shalamov e G. Kazanin aiuteranno in questa materia.

Potatura del gelso

Quando tagliare

Come qualsiasi altra pianta, è meglio potare i gelsi durante un periodo di riposo parziale o completo. La pianta meno dolorosa tollera la potatura in primavera, prima dell'inizio del flusso di linfa - dalla fine di aprile all'inizio di maggio, fino a quando i boccioli sono sbocciati sugli alberi, effettuano la potatura formativa e ringiovanente dei gelsi. La potatura sanitaria si effettua meglio in autunno, dopo la caduta delle foglie, a una temperatura dell'aria di almeno -10 ºC.

Come tagliare

Ogni tipo di gelso richiede il proprio approccio alla potatura. La potatura di un gelso piangente consiste principalmente nel diradare la corona e accorciare i germogli e i rami, e non devi preoccuparti affatto che la potatura si sia rivelata troppo forte: questo tipo di gelso si riprende molto rapidamente.

La potatura del gelso in salamoia ha lo scopo di formare la corona: su un lungo tronco senza rami si forma un cappuccio sferico denso o una cascata di rami che cade.

La cosa più difficile è formare un gelso decorativo e mantenere regolarmente ulteriormente la forma originale della pianta.

Potatura primaverile

In un albero giovane, il tronco ad un'altezza fino a 1,5 m viene pulito dai rami in modo che in età matura i rami non cadano a terra. Il conduttore centrale può essere mantenuto e lasciato crescere fino a 5-6 m rimuovendo i tiri concorrenti. Oppure puoi consentire alla corona di svilupparsi naturalmente. Se vuoi coltivare un albero corto per tua comodità, taglia il germoglio apicale ad un'altezza di 135-170 cm e forma uno scheletro, come quello di un melo nano, di 8-10 rami, quindi mantieni la forma del corona spiumando e tagliando i germogli non necessari. I rami che cadono non dovrebbero essere tagliati, basta appoggiarli.

Potatura in autunno

Dopo la caduta delle foglie, è tempo di preparare il gelso per l'inverno e una delle procedure necessarie è la potatura sanitaria, durante la quale vengono rimossi tutti i germogli malati, rotti, secchi, congelati, troppo sottili e rami che crescono all'interno della corona. E molto probabilmente, non dovrai fare la potatura sanitaria ogni anno.

Propagazione del gelso

Metodi di riproduzione

La propagazione del gelso avviene per seme e vegetativamente: talee verdi e lignificate, innesto, stratificazione e prole.

Crescendo dai semi

I semi di gelso dell'attuale raccolto a metà o fine ottobre vengono ripuliti dalla polpa e, dopo averli tenuti per 1-2 ore in una soluzione di uno stimolatore della crescita - Epin o Zircon, vengono seminati nel terreno. Se decidi di posticipare la semina all'inizio della primavera, dovrai pre-stratificare i semi per 1-2 mesi. La stratificazione può essere sostituita dalla preparazione pre-semina: in primavera, prima della semina, tenere i semi per un giorno in acqua fredda, quindi per un giorno in acqua a una temperatura di 50-53 ºC.

Su un letto soleggiato non ombreggiato, crea dei solchi e versali con acqua, aggiungendo fertilizzante per colture di frutta e bacche. Semina piccoli semi di gelso il più raramente possibile, fino a una profondità di 3-5 cm, e dopo aver piantato i semi nel terreno, innaffia e paccia abbondantemente il letto. Per la semina autunnale, lo strato di pacciamatura dovrebbe essere più spesso rispetto alla semina primaverile in modo che i semi non muoiano in inverno.

La cura della piantina consiste nell'irrigazione, concimazione e diserbo regolari dei letti. Entro l'autunno, le piantine diventeranno abbastanza grandi e sviluppate abbastanza da essere piantate a una distanza di 3-5 m, a seconda della varietà di gelso. Dopo 5-6 anni, il gelso dei semi inizierà a dare i suoi frutti. Lo svantaggio della propagazione dei semi è che le piantine possono non ereditare o non ereditare completamente le caratteristiche della pianta madre, quindi sono più spesso utilizzate come portinnesti per il germogliamento.

Riproduzione da parte della prole

In caso di congelamento del gelso nel freddo inverno, una prole ben sviluppata della pianta può sostituire la pianta morta, sulla quale può eventualmente formarsi una corona. I germogli in eccesso vengono tagliati o, scavati dalle radici e accorciati di un terzo, vengono usati come piantine. La prole conserva completamente le caratteristiche della pianta madre.

Propagazione per talea

I gelsi con radici proprie possono essere propagati da talee verdi, ma la propagazione in questo modo è possibile solo con l'aiuto di un'installazione che forma una sospensione d'acqua sottile sotto forma di nebbia nella serra. In giugno o luglio, quando il gelso inizia a crescere intensamente, le talee lunghe 15-20 cm con due o tre gemme devono essere tagliate dai germogli e piantate nella serra con un angolo di 45 °, approfondendo il taglio inferiore in terreno sciolto di 3 cm Lasciare sulle talee 1-2 foglie superiori, accorciare a metà il piatto fogliare e creare un ambiente umido nella serra.

Entro l'autunno, le talee inizieranno già nuovi germogli e acquisiranno un forte apparato radicale, ma potranno essere piantate nel terreno solo la prossima primavera.

Oltre alle talee verdi, vengono utilizzate anche talee semi-lignificate per il radicamento, tagliandole allo stesso tempo. La procedura per la coltivazione di gelsi da talee legnose è esattamente la stessa di quelle verdi, l'unica differenza è che mettono radici più lentamente. Anche il gelso da talee eredita completamente le caratteristiche della pianta madre.

Innesto di gelso

I gelsi vengono innestati in tutti i modi possibili, ma il più semplice e di maggior successo è la copulazione: innesto su un taglio con talee. Con una semplice copulazione si giuntano il portainnesto e la marza dello stesso spessore: sul portainnesto e sulle talee si eseguono tagli obliqui tra due gemme di lunghezza pari a quattro diametri delle piante da giuntare (ad esempio , Fette da 6 centimetri con un diametro di talee di marza e brodo di 1,5 cm). Le sezioni sono allineate e la giunzione è legata con nastro per oculare o altro materiale elastico.

La copulazione migliorata con una lingua viene eseguita come segue: i tagli delle talee e del portainnesto, che vengono eseguiti come descritto sopra, sono integrati con tacche della lingua. Fai un passo indietro di un terzo dalla fine del taglio e fai un taglio al centro del taglio sul portainnesto verso il basso e sulla marza verso l'alto. Attacca i tagli e piega le linguette in modo da ottenere un allineamento più stretto, quindi avvolgi la giunzione con del nastro adesivo.

Malattie del gelso e loro trattamento

Il gelso è generalmente abbastanza resistente a vari disturbi, ma a volte si ammala anche. Molto spesso, i giardinieri hanno a che fare con malattie come l'oidio, la cilindrosporiasi o la macchia di foglie marroni, la batteriosi e le piccole foglie ricci. Danneggia il gelso e il fungo esca.

Muffa polverosa causato da un fungo e si manifesta come una fioritura biancastra sulle foglie e sui germogli di gelso. La malattia progredisce con tempo asciutto, la malattia si sviluppa particolarmente rapidamente nella corona ispessita. Quando compaiono i primi segni della malattia, i gelsi vengono trattati con Fundazol, liquido bordolese o una sospensione di zolfo colloidale. La raccolta e la combustione delle foglie cadute in autunno possono essere considerate una misura preventiva.

Cilindrosporiasi, o macchia di foglia marrone - anche una malattia fungina, i cui sintomi sono macchie rosso porpora con un bordo ad anello che compaiono sulle foglie.Con lo sviluppo della malattia, il tessuto fogliare all'interno del punto fuoriesce, le foglie ingialliscono e cadono. Quando compaiono i primi segni della malattia, e poi due settimane dopo, la pianta viene spruzzata con una soluzione di Silit all'1%, spendendo fino a 3 litri di soluzione per albero.

Batteriosi colpisce soprattutto le foglie giovani e i germogli di gelso, sfigurandoli con macchie di forma irregolare, che diventano nere con lo sviluppo della malattia. Le foglie di gelso si arricciano e cadono, i germogli sono deformati e ricoperti da grumi simili a gomme. Contro la batteriosi, i gelsi vengono trattati con Fitoflavina o Gamair, ma, purtroppo, questo non sempre aiuta, quindi, il modo migliore per proteggere una pianta dalla batteriosi sono le misure preventive.

Ricciolo a foglia piccola - infezione virale portata da insetti. La malattia si manifesta con l'increspatura del piatto fogliare tra le vene, seguita da nodosità granulare su di esse. Di conseguenza, le foglie si arricciano, si restringono, i germogli diventano ruvidi e fragili, sebbene il loro numero aumenti in modo anomalo. Sfortunatamente, questa malattia è incurabile, ma come misura preventiva, si raccomanda di combattere gli insetti portatori di infezioni virali, che includono principalmente parassiti succhiatori: afidi, tripidi, zecche e simili.

Tinder - un fungo che si insedia sugli alberi e ne distrugge il legno. Le spore del fungo dell'esca penetrano nelle fessure e nelle lesioni della corteccia e parassitano l'albero, distruggendone il tronco. Il fungo deve essere tagliato insieme a una parte del legno e bruciato, e la ferita deve essere trattata con una soluzione al 5% di solfato di rame, quindi ricoperta con una miscela appositamente preparata composta da argilla, calce e sterco di vacca in un rapporto di 1: 1: 2. Se trovi un danno meccanico sull'albero, da cui fuoriesce la gomma, per evitare ulteriori problemi, pulisci quest'area, disinfettala con una soluzione all'1% di solfato di rame e trattala con una miscela di Nigrol (7 parti) e legno setacciato cenere (3 parti).

Parassiti del gelso e lotta contro di loro

Non troppo spesso, ma di tanto in tanto, i parassiti degli insetti colpiscono gli alberi di gelso, che includono principalmente acari di ragno, farfalle americane, falene di gelso e vermi di Comstock.

Farfalla americana bianca - il più pericoloso dei parassiti. I suoi bruchi bruno-verdastri con verruche nere e strisce giallo-arancio sui lati possono mangiare tutte le foglie dell'albero. I nidi di ragno devono essere tagliati e bruciati, le cinture di cattura devono essere installate sui tronchi degli alberi e la corona di gelso deve essere trattata con Chlorophos.

Falena di gelso piuttosto, i suoi bruchi si nutrono anche di foglie di gelso. Per proteggere l'albero da loro, in primavera, al momento del gonfiore delle gemme, viene spruzzato con Chlorophos - è in questo momento che compaiono i bruchi delle falene.

Acari di ragno, stabilendosi sul gelso, producono la ragnatela più sottile, segno della presenza di questi minuscoli parassiti, invisibili alla vista, ma molto pericolosi. Le zecche si nutrono della linfa cellulare delle foglie di gelso, perforandole, dalle quali le foglie diventano marroni e cadono dopo un po '. Ma la cosa peggiore è che gli acari sono portatori di malattie virali incurabili. Contro il segno di spunta, che è un insetto aracnide, gli insetticidi non sono efficaci - viene distrutto con preparati acaricidi - Kleschevit, Aktellik e simili.

Comstock del verme - anche un insetto succhiatore, che si stabilisce nella corteccia di un albero, sulle sue foglie e rami e si nutre della loro linfa, indebolendo la pianta. Come risultato della sua attività vitale, sul gelso si formano ferite e tumori, i rami si deformano e si seccano e le foglie ingialliscono e cadono. I vermi vengono distrutti trattando le piante danneggiate con pesticidi.

Tipi e varietà di gelso

La classificazione dei gelsi è molto confusa: secondo varie fonti, il genere conta da 17 a 200 specie. Ciò è dovuto al fatto che esistono molti ibridi vegetali naturali, isolati da alcuni scienziati come specie indipendenti. Nella cultura, vengono coltivati ​​più spesso tre tipi di gelso, con i quali ti presenteremo.

Gelso rosso (Morus rubra)

Originario del Nord America. È resistente, resistente alla siccità, resistente al freddo e poco impegnativo per le condizioni di crescita. Le piante di questa specie raggiungono un'altezza di 10-20 m, la loro corona ha la forma di una tenda e la corteccia è marrone-marrone. Foglie lunghe fino a 12 cm, a parete lunga, arrotondate o ovoidali, ruvide sul lato superiore del piatto e feltro dal fondo. Sui giovani germogli, le foglie sono lobate. I frutti di gelso rosso - succosi, lunghi fino a 3 cm, sapore agrodolce, rosso scuro, di colore quasi nero - sono molto simili alle more. I frutti maturano alla fine di luglio.

Il gelso rosso è solitamente rappresentato da piante dioiche che richiedono una coppia del sesso opposto per la fruttificazione, anche se a volte si trovano esemplari monoici. Il gelso rosso ha una forma decorativa - tomentosa, con foglie, la cui parte inferiore è ricoperta da una densa pubescenza bianca.

Gelso nero (Morus nigra)

Originario dell'Iran e dell'Afghanistan. È un albero alto fino a 15 m con una chioma espansa, grandi foglie larghe-ovate asimmetriche lunghe fino a 20 cm e larghe fino a 15 cm, il cui lato superiore è ruvido e il lato inferiore è feltro. I frutti neri, agrodolci e lucidi raggiungono una lunghezza di 3 cm Questa specie è resistente alla siccità, ma più termofila del gelso rosso e del gelso bianco.

Sulla base della visualizzazione di base, sono state derivate nuove forme:

  • Riparato - forma nana compatta di gelso, che può essere coltivata in contenitore;
  • Shelley numero 150 - gelso a frutto grosso e produttivo, bacche succose e dolci di cui raggiungono una lunghezza di 5,5 cm e foglie molto grandi, lunghe fino a mezzo metro, vengono utilizzate per scopi decorativi.

Le varietà popolari di gelso nero sono Royal, Black Prince, Black Pearl, Fruit-4 e Nadezhda.

Gelso bianco (Morus alba)

Originario delle foreste di latifoglie della Cina. Questo albero è alto fino a 20 m con corteccia fessurata marrone e una corona sferica densa. Il colore della corteccia dei rami giovani va dal grigio-verde al bruno-rossastro. Le foglie differiscono in una varietà di configurazioni: sullo stesso albero, possono essere non solo di dimensioni diverse, ma anche di forme diverse. In estate, le foglie sono di colore verde scuro e in autunno diventano giallo paglierino. Piantine dolci di vari colori assomigliano a more o lamponi in forma. Questa specie è resistente in condizioni urbane, resistente al gelo e senza pretese. Esistono molte forme decorative di gelso bianco:

  • gelso piangente - un albero alto fino a 5 m con rami sottili pendenti;
  • piramidale - questi alberi possono raggiungere gli 8 m di altezza, hanno chioma stretta piramidale e foglie lobate;
  • sferica - un albero con una corona sferica densa;
  • a forma di cucchiaio - pianta a più steli fino a 5 m di altezza con frutti a maturazione precoce e foglie concave piegate;
  • a foglia larga - le foglie degli alberi di questa forma possono raggiungere una lunghezza di 22 cm;
  • comune a foglia stretta - forma cespugliosa di gelso con piccole foglie dentellate molto ruvide;
  • sezionato - una pianta graziosa, le cui foglie sono divise in lobi stretti regolari, ei lobi apicali e due laterali sono fortemente allungati;
  • d'oro - nelle piante di questa forma, foglie e giovani germogli sono di colore giallo dorato:
  • Tartaro - gelso sottodimensionato a crescita lenta con maggiore resistenza invernale e foglie piccole multi-lobate.

Per coloro che sono più interessati non alle qualità decorative, ma alla raccolta dei frutti, offriamo varietà altamente produttive di gelso bianco:

  • Miele bianco - un albero alto con frutti dolci bianchi lunghi fino a 3 cm;
  • La donna oscura - una varietà fruttuosa resistente al gelo con frutti neri in agrodolce lunghi fino a 3,5 cm;
  • Tenerezza bianca - una varietà ad alto rendimento con piantine bianche delicate lunghe fino a 5 cm;
  • Luganochka - una varietà altamente produttiva con frutti dolci e cremosi lunghi fino a 5,5 cm;
  • Baronessa nera - una varietà precoce resistente al gelo con frutti aromatici dolci lunghi fino a 3,5 cm;
  • Staromoskovskaya - gelso resistente al gelo a forma di corona sferica e bacche dolci quasi nere lunghe fino a 3 cm;
  • Ucraino-6 - una varietà precoce produttiva con frutti neri fino a 4 centimetri o più.

Oltre a quelle descritte, nel giardinaggio sono richieste varietà di gelso bianco Diana, White tenerezza, Biancaneve e Mashenka.

Grandi varietà di gelso

Coloro che aspirano all'eccellenza saranno sicuramente interessati alle varietà di gelso con le piantine più grandi: White Tenereerness, Shelley No.150, Black Pearl e Black Prince.

Varietà di gelso per la regione di Mosca

Non ha senso coltivare gelsi neri nella corsia centrale, ma tra le varietà di gelsi bianchi ci sono quelle che sono state coltivate con successo per lungo tempo nella corsia centrale. Tra loro ci sono Vladimirskaya, Korolevskaya, White Honey e Staromoskovskaya.

Proprietà del gelso: benefici e rischi

Caratteristiche benefiche

Le proprietà medicinali del gelso sono dovute alle sostanze che compongono la sua composizione: vitamine A, K, E e C, microelementi selenio, ferro, manganese, zinco e rame, macronutrienti fosforo, magnesio, calcio, potassio e sodio. I gelsi maturi contengono riboflavina, acido pantotenico e folico, tocoferolo, piridossina e colina.

Nella medicina popolare, la bacca di gelso è usata per curare molte malattie: le bacche mature, che hanno un effetto lassativo sul corpo, trattano la stitichezza, e quelle verdi, al contrario, sono usate per la diarrea, così come per il bruciore di stomaco. Il succo di bacche di gelso diluito con acqua bollita viene usato come gargarismo per il mal di gola. E l'infuso di corteccia e bacche è efficace per le infezioni respiratorie acute, la bronchite e l'asma bronchiale.

La proprietà diuretica di un decotto di radici e corteccia di gelso viene utilizzata per l'ipertensione e un'infusione di foglie viene utilizzata come agente antipiretico per la febbre. Si consiglia alle persone con malattie cardiache e distrofia miocardica di utilizzare bacche di gelso in grandi quantità - 300 g 4 volte al giorno per un mese.

Con stress e insonnia è indicato l'uso di un decotto di gelsi secchi, poiché hanno un alto contenuto di vitamine del gruppo B, che influenzano il metabolismo delle proteine ​​e dei carboidrati e supportano il funzionamento del sistema nervoso.

Si consiglia di utilizzare i gelsi durante il sovraccarico fisico e nel periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico, poiché il magnesio, il potassio e la quercetina contenuti nelle sue bacche hanno un effetto benefico sull'emopoiesi.

In Vietnam, il farmaco Fomidol viene prodotto dalle foglie di gelso, che viene utilizzato per trattare i reumatismi e le malattie della pelle.

La polvere di corteccia di gelso mescolata con olio favorisce una rapida guarigione di contusioni, tagli, piaghe e ferite, mentre la tigna, lubrificata più volte al giorno con succo di gelso fresco, scomparirà senza lasciare traccia. Ma il vantaggio principale del gelso è che occupa uno dei primi posti nel contenuto di potassio, quindi è usato per l'ipopotassiemia, una mancanza di questo elemento essenziale nel corpo.

Controindicazioni

Il danno del gelso può manifestarsi nel caso della sua intolleranza individuale. A volte i disturbi digestivi si verificano a causa dell'eccesso di cibo o del consumo di gelsi acerbi. Inoltre, dovresti essere consapevole che le bacche e il succo di gelso non si mescolano bene con altri frutti e succhi, causando fermentazione nell'intestino, quindi, come il melone, devono essere consumati separatamente - due ore prima o due ore dopo un altro pasto.

Letteratura

  1. Leggi l'argomento su Wikipedia
  2. Caratteristiche e altre piante della famiglia Mulberry
  3. Elenco di tutte le specie su The Plant List
  4. Maggiori informazioni su World Flora Online
  5. Informazioni sui raccolti di frutta

Sezioni: Piante da frutto e bacche Alberi da frutto Piante su W Gelso


Gelso (gelso): i segreti della coltivazione e della cura nella regione di Mosca

Crescere e prendersi cura del gelso (albero di gelso) nella corsia centrale sta diventando un luogo comune.

Ogni anno il numero di fan di questa pianta lussuosa e curativa cresce rapidamente.

Il raccolto viene coltivato come fornitore di deliziosi frutti di bosco, a fini estetici, per creare angoli ombreggiati e recinzioni "viventi".


Dove cresce il gelso in Russia?

Il gelso è una cultura termofila. Cresce nel sud della parte europea della Russia, così come nel territorio di Khabarovsk e Primorye. I singoli gelsi selvatici si trovano alla latitudine delle regioni di Kursk e Voronezh; nelle regioni più settentrionali si possono trovare solo gelsi piantati artificialmente. Tali piantagioni sono state preservate sin dai tempi antichi. Per non importare seta grezza dalla Cina, nel XVI-XVII secolo, il gelso iniziò ad essere piantato in tutta la parte europea dell'Impero russo, poiché con l'avvento delle filature della seta, il problema dell'approvvigionamento di materie prime è diventato particolarmente acuto.

I tentativi di allevare alberi di gelso nelle regioni centrali sono stati fatti un gran numero di volte, tuttavia, la principale popolazione di piantine, di regola, moriva, sopravvissero solo pochi esemplari, che sono sopravvissuti fino ad oggi. Attualmente, una piccola popolazione di gelsi, piantati per scopi tecnici, si trova nella regione di Mosca. Alcuni gelsi sono sopravvissuti anche nelle regioni di Nizhny Novgorod, Leningrado e Yaroslavl, sebbene questa sia piuttosto un'eccezione alla regola generale.

Anche i tentativi di insediare artificialmente i gelsi negli Urali e in Siberia sono stati fatti più volte, ma tutti si sono conclusi con un fallimento. Singoli esemplari di gelso possono ancora essere trovati nelle aree del parco di Barnaul, Irkutsk, Krasnoyarsk e in altre città siberiane. Tutti loro sono coltivati ​​da piantine di alberi di gelso che crescono nei territori di Khabarovsk e Primorsky; in queste regioni, i gelsi si trovano abbastanza spesso in natura.

Sotto nella foto ci sono bacche su un gelso.

Nonostante il gelso sia un albero del sud, i giardinieri di altre regioni non rinunciano a cercare di coltivarlo sui loro appezzamenti per ottenere un raccolto di bacche. Il riscaldamento climatico contribuisce in parte a questo. Gli inverni rigidi nella parte europea della Russia si verificano sempre meno spesso, quindi il numero di tentativi riusciti di coltivare alberi di gelso nella corsia centrale sta diventando sempre di più.


Tipi e varietà di sorbo bianco

I tipi e le varietà di cenere di montagna bianca sopra elencati sono morfologicamente alquanto diversi l'uno dall'altro. A questo proposito, ciascuno di essi dovrebbe essere caratterizzato separatamente.

Rowan Kene

Esternamente, il sorbo bianco Kene assomiglia un po 'al suo "parente" ordinario, ma è più piccolo e di aspetto più aggraziato. Negli habitat naturali, la sua altezza può raggiungere i 3 m, ma nel clima della Russia centrale cresce raramente sopra i 2 m.

La cenere di montagna a frutto bianco Kene è una specie vegetale originaria della Cina

Kene White Rowan può essere un grande arbusto o un piccolo albero. In condizioni fredde, una pianta può sviluppare simultaneamente 2-3 tronchi, ma il più delle volte è uno: dritto e liscio, ricoperto di corteccia bruno-rossastra con piccole "lenticelle" chiare. La corona della cenere di montagna di Kene è traforata e larga, fino a 4 m di diametro.

Le foglie sono lunghe (da 10 a 25 cm), pennate, costituite da 17-33 foglioline allungate con bordi seghettati. La maggior parte di loro sono concentrati nella parte superiore della pianta.

La sorba bianca Kene fiorisce per 10-12 giorni in tarda primavera o all'inizio dell'estate. I fiori sono piccoli, bianchi, raccolti in infiorescenze corimbose sciolte fino a 12 cm di diametro.

Alla fine dell'estate, i frutti maturano: le dimensioni di un pisello (0,7 cm), bianco latte su steli rossi, sembrano molto impressionanti sullo sfondo del fogliame verde e poi cremisi. La sorba bianca di Kene porta frutti ogni anno. Le bacche sono commestibili, non hanno un sapore amaro, ma hanno un sapore molto aspro. È vero, nelle condizioni del clima russo si scopre di raccogliere solo un bicchiere o due di frutti bianchi durante la stagione. Questa pianta è apprezzata principalmente per le sue qualità decorative.

Brevi informazioni sulla cenere di montagna bianca Ken sono nel video:

Cenere di montagna bianca Kashmir

Rowan Kashmir è più resistente all'inverno di Kene.In Russia, può crescere nelle regioni centrali e nord-occidentali, fino alla regione di Leningrado, anche se negli inverni rigidi, gli incrementi annuali possono spesso congelare leggermente.

Nella sua terra natale, sull'Himalaya, la cenere di montagna del Kashmir può allungarsi fino a 10 m di altezza. Nelle piantagioni domestiche, di solito cresce solo fino a 4-5 m per 20 anni. Il diametro della sua corona è di circa 3 m, la forma è piramidale.

La corteccia della pianta è liscia, grigia o grigio-rossastra. Le complesse foglie alternate del frassino bianco del Kashmir raggiungono i 15-23 cm di lunghezza, di solito sono costituite da 17-19 foglie. La loro parte superiore è di colore verde scuro, quella inferiore è di colore più chiaro. In autunno le foglie ingialliscono, assumendo sfumature bruno-rossastre e arancioni.

I fiori raggiungono 1 cm di diametro, sono di colore bianco-rosa e sono raggruppati in grandi ombrelli. Il periodo di fioritura della cenere di montagna del Kashmir è al confine tra maggio e giugno.

I frutti sono grandi, 1-1,2 cm di diametro (secondo i vivai britannici - fino a 1,4 cm), succosi, numerosi. Secondo la maggior parte delle fonti, sono immangiabili a causa del loro sapore aspro e amaro. Il loro colore è solitamente bianco ceroso, anche se a volte può essere dorato. Matura in settembre-ottobre.

Rowan Kashmir - una specie che cresce sulle pendici dell'Himalaya

Rowan cigno bianco

La varietà di sorbo di Arnold White Swan è un albero a gambo diritto alto fino a 7 m con una corona conica compatta e stretta (1-2,5 m di larghezza). Si sente bene nel clima della regione di Mosca.

Foglie lunghe 7-12 cm, composte, alternate, leggermente concave verso il basso. Ognuno di loro unisce da 9 a 17 foglioline ovali con una parte superiore appuntita e un bordo leggermente seghettato. Il loro colore è verde scuro in estate e rosso-arancio in autunno.

I fiori sono bianchi, riuniti in infiorescenze del diametro di 7-12 cm, il White Swan fiorisce abbondantemente alla fine di maggio.

I frutti sono bianchi con un manico rosso, sferici, di 0,8-1 cm di diametro, raggruppati in piccoli grappoli. Maturano all'inizio dell'autunno e rimangono a lungo sui rami. Immangiabile perché hanno un sapore molto amaro.

White swan - Varietà ibrida di sorbo Arnold


↑ Regole per la potatura di un albero

È meglio iniziare questo processo in primavera, prima dell'inizio del flusso di linfa. Il periodo migliore per questo è la settimana da fine aprile a inizio maggio. È in questo momento che la pianta tollera la potatura meno dolorosamente, il che contribuisce al rinnovamento e alla formazione di un albero da frutto sano. Ma il tardo autunno è il periodo migliore per la potatura sanitaria. Si prega di notare che la temperatura dell'aria non deve essere inferiore a 10 gradi Celsius. Il mese ottimale per questo è novembre.

↑ Caratteristiche della potatura del gelso in primavera

Il compito del giardiniere è quello di liberare il tronco di una giovane pianta dai rami alti fino a 150 cm, questo è necessario affinché i rami non tocchino terra quando il gelso raggiunge la maturità. Molto dipende dal proprietario del giardino. È possibile consentire alla chioma dell'albero di crescere naturalmente. Cioè, viene scelta l'opzione di potatura sistematica dei germogli in competizione, lasciando lo stelo centrale stesso. In questo caso, l'albero può crescere fino a 5-6 metri.

Se non vuoi un albero di questa altezza, puoi rimuovere il germoglio dall'alto, formando una cornice scheletrica di 8-10 rami. Ci concentriamo su 135-170 cm e questa è l'altezza ottimale dell'albero per questa opzione. Inoltre, il compito è semplicemente quello di mantenere la corona di gelso già formata, correggendo i germogli indesiderati. Se alcuni rami principali cadono, vengono sostenuti, ma non rimossi.

↑ Potatura in autunno

Qui, la procedura acquisisce uno stato più sanitario, poiché è necessario preparare la pianta per un lungo inverno. La potatura sanitaria non viene eseguita tutti gli anni se l'albero è ben conservato durante la stagione. Dopo che tutto il fogliame è caduto, è imperativo tagliare rami e germogli che hanno un aspetto malsano, oltre a quelli rotti, secchi e sottili. Anche quei rami che crescono all'interno della chioma devono essere potati.


Puoi ordinare piantine secondo il nostro listino prezzi

Diversi tipi di gelso, o albero di gelso, vengono coltivati ​​in Ucraina. Il gelso bianco più comune (Morus alba L.), che ha frutti, o meglio piantine, sono biancastri, rosa, rossi o viola-neri. I giardinieri lo apprezzano per la sua mancanza di pretese nei confronti delle condizioni di crescita e gli allevatori di bachi da seta lo coltivano come foraggio, le cui foglie vengono utilizzate per nutrire i bruchi dei bachi da seta. Il gelso nero (Morus nigra L.) ha frutti neri e saporiti, ma le sue foglie sono più grossolane e quindi meno adatte all'alimentazione dei bruchi. È senza pretese per le condizioni di crescita come il gelso bianco, tuttavia, a causa della sua minore resistenza invernale, viene coltivato nelle regioni meridionali del paese. I nomi delle specie di gelso "bianco" e "nero" non sono associati al colore del seme, ma al colore della corteccia dei rami: chiaro nella prima specie e più scuro nell'altra. Ci sono molti altri tipi di gelso nelle collezioni delle istituzioni scientifiche, ma non interessano il giardiniere ordinario.

Le piantine di gelso vengono utilizzate fresche ed essiccate, per la produzione di bekmes e bevande alcoliche. I frutti di colore scuro servono come colorante alimentare. Frutta, corteccia, foglie, rami hanno proprietà medicinali.
Ci sono varietà di frutta, foraggio e scopi decorativi. Per il bene del frutto, vengono coltivate forme locali di gelsi bianchi e neri o varietà moderne da riproduzione. Varietà di gelso bianco Biancaneve, Dina, Mashenka (selezione del giardino botanico di Donetsk), Nadia (selezione dell'Istituto di sericoltura) e sopracciglia nere (selezione di V. Mezhensky) con frutti bianchi o viola-neri lunghi circa 2-3 cm e del peso di circa 3 g Le varietà di gelso per scopi foraggeri Ukrainskaya 5, Ukrainskaya 6, Ukrainskaya 7, Slobozhanskaya 1, Merefenskaya (selezione dell'Istituto di sericoltura) sono resistenti alle malattie e danno un alto rendimento di foglie. Varietà decorative Aurea (con foglie gialle), Laciniata (con foglie intagliate), Globosa (con una corona sferica), Pendula (con una corona piangente), Pyramidalis (con una corona piramidale) e altre ampliano le possibilità di costruzione del paesaggio.
Nel giardinaggio vengono utilizzati diversi metodi di propagazione del gelso.
Il metodo di riproduzione del seme viene utilizzato nella pratica dell'allevamento quando si coltivano piante destinate a piantagioni e portinnesti fitomiorativi. La maggior parte delle piantine, anche dalla semina di semi di varietà a frutto grosso, sono di qualità inferiore ai frutti rispetto alle forme parentali. Inoltre, alcuni di loro potrebbero non essere affatto fertili. Tali forme sterili sono comunemente chiamate shovkun.
Il fatto è che il gelso è caratterizzato da una varietà di tipi di organizzazione sessuale. Può essere pianta monoica, dioica, a volte tricasa. Produce fiori di diverso tipo: femminile, maschile, a volte bisessuale, che si possono trovare sullo stesso albero o su esemplari diversi in tutti i tipi di combinazioni. I fiori sono generalmente unisessuali, poco appariscenti, staminati biancastri in orecchini lunghi 1-1,5 cm, pistillati di diversi millimetri di diametro, in piccole infiorescenze a forma di punta. Nello stigma nero gelso, i pistilli dei fiori femminili sono pubescenti. Il gelso ha uno stigma bianco di pistilli senza pubescenza, ma con papille che intrappolano efficacemente il polline mosso dal vento. Così, durante il periodo di fioritura, prestando attenzione alla struttura dei fiori, è possibile distinguere i tipi di gelso e distinguere gli alberi fruttiferi dalle piante impollinatrici maschili. Alberi con fiori femminili in presenza di un impollinatore in estate daranno un raccolto abbondante. Nel gelso si nota anche il fenomeno del partenocarpo, quando i frutti si formano senza fertilizzazione. Sugli alberi con fiori femminili si possono trovare anche fiori maschili e bisessuali. Occasionalmente, negli esemplari monoici, si osservano fiori femminili e maschili sulla stessa infiorescenza.
I semi di gelso (acheni) sono molto piccoli. Peso 1000 pz. è solo di 1-2,5 g Si semina nel tardo autunno o dopo uno o due mesi di stratificazione in primavera. Il periodo di dormienza dei semi è poco profondo; possono germogliare anche senza la fase di stratificazione fredda, necessaria per la germinazione della maggior parte dei semi delle colture da frutto nella zona temperata. Per fare questo, i semi vengono messi a bagno prima della semina per 2-3 giorni, cambiando periodicamente l'acqua. L'esposizione a breve termine ad alta temperatura (35 ° C) dopo l'ammollo quotidiano garantisce la piena germinazione dei semi senza stratificazione fredda.
I semi sono poco profondi da vicino. Le colture vengono triturate per proteggere il terriccio dall'essiccamento. Durante la stagione, le piantine vengono estirpate più volte, liberandole dalle erbacce. Con buona cura, crescono grandi piantine entro l'autunno, che iniziano a dare frutti all'età di 5-6 anni.
Le piantine risultanti vengono piantate al meglio e quindi reinnestate con una gemma o talee da un albero noto per la buona qualità dei frutti e l'abbondante fruttificazione. Il germogliamento si effettua in estate con una gemma a riposo o in primavera con una gemma in germinazione. In quest'ultimo caso, le talee vengono raccolte in autunno o all'inizio della primavera e conservate in luogo freddo fino al momento dell'innesto. Le gemme vengono tagliate con un lembo di corteccia senza legno. Per il germogliamento vengono utilizzati germogli vegetativi allungati con gemme ben formate. Oculato in un'incisione a forma di T o culo.
Per talea si possono innestare piantine di portinnesto e un albero adulto per copulazione, dalla corteccia o nella fessura. In assenza di piantine, l'innesto invernale viene effettuato su segmenti delle radici.
In primavera, l'inoculo può essere effettuato in campo su piantine con talee a due gemme per la corteccia. Inoltre, più il brodo è spesso, meglio funzioneranno le vaccinazioni. Durante il periodo di inizio del flusso di linfa, i portinnesti vengono scavati e viene eseguito un taglio obliquo con un angolo di circa 35 ° sul colletto della radice con un potatore. Sulle talee, si esegue un taglio inclinato sul rene superiore e un lungo taglio obliquo sotto il rene inferiore è il lato opposto al taglio inferiore, pulito fino alla rafia, raschiando una striscia di corteccia con un coltello. Il gambo preparato viene inserito tra la corteccia e il legno del portainnesto, guidando con un taglio obliquo alla corteccia. L'originalità di questo metodo (utilizzato in Uzbekistan) sta nel fatto che il taglio viene inserito con un taglio obliquo non al legno, ma alla corteccia. L'innesto (senza reggette) è spud con terra umida, coprendo la gemma superiore con uno strato di terriccio di circa 1 cm. Quando compaiono 7-10 foglie, rimuovere con cura la crescita delle radici del portainnesto e il germoglio più debole della marza se entrambe le gemme sono germogliati.
Per ottenere gelsi con chioma piangente o sferica si innestano speciali varietà mutanti su fusti alti 1,5-2 m La forma sferica dei gelsi, innestata su un fusto basso, forma alberi nani. Le forme decorative originali dei gelsi vengono create combinando varietà con foglie di varie forme, dimensioni e colori, con frutti di diversi colori su un tronco.
Le piante con radici proprie vengono coltivate radicando talee verdi nella nebbia artificiale. Poiché questo metodo non è disponibile per tutti i giardinieri, è possibile coltivare piantine da talee. Per questo, tagliando le piante madri, si ottiene una crescita potente, che viene piegata verso il basso l'anno successivo in modo da ottenere strati orizzontali. La stratificazione verticale si ottiene raccogliendo germogli che crescono dopo la potatura su un ceppo di piante madri. Gli strati risultanti vengono scavati in autunno o in primavera dell'anno successivo. A volte è possibile propagare i gelsi con talee lignificate.
Gli alberi da frutto di gelso sono piantati a una distanza di almeno 4-6 m l'uno dall'altro, formando una corona a strati sparsi su un tronco basso o alto. Va tenuto presente che la rottura delle foglie e la potatura pesante nei gelsi possono portare a un cambiamento delle caratteristiche sessuali. La cura del gelso consiste nella potatura sanitaria dei rami, l'allentamento del cerchio del tronco, l'alimentazione e l'irrigazione.
Il gelso fiorisce a maggio. Impollinato principalmente dal vento. I frutti maturano a giugno, non contemporaneamente, ci sono forme con un periodo di maturazione allungato per 2,5-3 mesi (da giugno a settembre).

Vladimir MEZHENSKY,
candidato di scienze agrarie,
Università Nazionale di Biorisorse
e la gestione della natura dell'Ucraina


Regole dell'innesto di gelso

Se per qualche motivo la pianta produce frutti di scarsa qualità o desideri coltivare più varietà contemporaneamente sullo stesso albero, la procedura di innesto ti aiuterà.

Il primo passo è assicurarsi che le talee vengano preparate in anticipo. I germogli annuali vengono tagliati dalla parte superiore della chioma di un albero da frutto da un lato ben illuminato all'inizio della primavera o alla fine dell'inverno, quando non ci sono più forti gelate. Conservali in un luogo umido e fresco avvolti in un panno umido. È molto importante che le talee siano preparate correttamente e non congelate.

Molto spesso, i gelsi vengono innestati in primavera, all'inizio o alla metà di aprile. Il periodo di innesto primaverile inizia con l'inizio del germogliamento sull'albero e dura fino alla fine della fioritura. In questo momento, la circolazione della linfa nel tronco dell'albero raggiunge il suo apice, il che significa che c'è un'alta probabilità di fusione di marza e portainnesto.

Anche la vaccinazione in estate è benvenuta, può essere ripetuta - dopo una procedura infruttuosa in primavera. Per l'inoculo estivo in erba, vengono utilizzati i germogli dell'anno in corso e non vengono raccolti in anticipo. Per fare questo, dovresti scegliere germogli vegetativi: allungati, fruttuosi e con foglie grandi. È anche importante che i reni su di essi siano ben sviluppati.

È molto importante seguire le regole dell'innesto di gelso:

  • Il lavoro deve essere eseguito con strumenti puliti e ben affilati in modo che i tagli siano di alta qualità la prima volta.
  • I punti dei tagli si ossidano rapidamente, quindi il lavoro deve essere svolto abbastanza rapidamente.
  • Le ferite, dopo la procedura, devono essere trattate con uno speciale mastice: vernice da giardino o pittura ad olio.


Guarda il video: Pollini e pianificazione del verde urbano