Orate con patate in padella - Ricette economiche e saporite

Orate con patate in padella - Ricette economiche e saporite

RICETTE ECONOMICHE DI ANNA LAURA

ORATE CON PATATE

Presentiamo la ricetta per preparare delle orate cucinate in padella con le patate.

Ingredienti per due persone

  • 2 orate
  • 5-6 patate di medie dimensioni
  • 2 spicchi d'aglio abbastanza grossi
  • sale
  • prezzemolo
  • 1 bicchiere d'acqua

Preparazione

Prendete le orate, togliete le scaglie, evisceratele e lavatele. Prendete quindi le patate e dopo averle pelate tagliatele a fettine abbastanza grosse.

Tagliate a pezzettini sottili l'aglio con il quale farcirete le orate assieme a un po' di prezzemolo.

Cospargete ora le orate con abbondante sale

che sistemerete in una padella abbastanza grande assieme alle patate precedentemente affettate.

Aggiungete l'aglio

l'acqua

e un filo d'olio

Dopo circa 20-30 minuti (il tempo di cottura è determinato dalle patate per cui regolatevi in base al tempo che impiegano per cucinare) il piatto è pronto.

Note

E' una pietanza veramente gustosa e normalmente si mangia come piatto unico.


Orata al cartoccio in padella con patate

Orata al cartoccio in padella con patate

Ogni tanto riesco a trovare un po’ di pesce anche qui in Olanda. Infatti qualche settimana fa erano in offerta le orate surgelate. Dunque ho fatto un po’ di provvista e la scorsa settimana ho provato a fare l’orata al cartoccio in padella, aggiungendo anche qualche patata…

Volendo aromatizzare con qualcosa sono andata in giardino e ho visto le mie rigogliose piante di finocchio con tantissima barba e allora l’ho usata! Ovviamente al posto della barba di finocchio è possibile usare del prezzemolo.

E’ venuto fuori un piatto veramente squisito! Le patate lasciate sotto la pentola con mia grande sorpresa sono diventate belle croccanti e tanto saporite e il pesce è rimasto umido e tenero, inoltre nel cartoccio è rimasto un sughetto squisito! Qui è stato gradito moltissimo infatti ripeterò a breve…


Ricette con le PATATE: facili, sane ed economiche

Pubblicato il: 31 Luglio 2015

La patata è forse il tubero più famoso e usato nella nostra cucina, economiche, buone e versatilissime, con le patate infatti si riescono a preparare una miriade di ricette, piatti e preparazioni gustose! E’ quella verdura che piace a tutti, ma veramente tutti!

Oltre che essere buone possono diventare un valido alleato nella nostra alimentazione, vediamo perché: sono ricche di vitamina C e di potassio, utili quindi in caso di ipertensione, sono ricche di carboidrati, ma attenzione, sono carboidrati complessi, ciò significa che sono adatte anche a chi soffre di diabete.
Quindi se le limitate perché appunto cariche di “zuccheri” fate un grosso errore, magari sostituitele a pane o pasta e optate per quelle non trattate, meglio ancora se bio, in modo da poter utilizzare in tutta tranquillità la buccia.
Proprio nella buccia infatti sono contenuti i principali nutrienti e toglierla sarebbe davvero un peccato.

Tra le varietà più comuni ce ne sono alcune davvero d’eccellenza come la patata dolce, dalla forma allungata e bitorzoluta, con una buccia rossastra e la polpa arancione. Questa varietà è particolare non solo per il sapore appunto dolciastro, ma anche per il fatto che è ricchissima di vitamina A.

I modi per cucinarle come già detto sono innumerevoli, al forno, fritte, lesse, in ricette salate o dolci, in questo post vi daremo qualche idea su come preparare piatti gustosi a base di questo meraviglioso tubero, tutte ricette sane e nutrienti!

E’ una deliziosa ricetta svizzera, davvero facilissima da fare e ragazzi… che buona! Sembra di mangiare patatine fritte sotto forma di tortino, ottimo come secondo piatto o contorno da abbinare ad altra verdura cruda o saltata in padella!

Un contorno ricco e importante, completamente vegan. L’interno è morbido e cremoso grazie al mix che si crea con la polpa della patata ben cotta e la panna vegetale, mentre la superficie rimane croccante.

Che adoriamo le polpette lo sapete già e queste sono davvero tanto buone! Il contrastro che si crea con il dolciastro della patata e il salato del resto degli ingredienti è delizioso! Perfette per essere accompagnate con qualche salsetta piccante e speziata o infilate in un panino.

E’ un piatto tipico della nostra terra, al sud i lampascioni sono un vero must e se cucinati nel modo giusto sono ottimi e saporiti, noi li abbiamo accompagnati ad una bella dadolata di patate che al forno con le briciole di pane acquistano una croccantezza unica!

Perfetto d’inverno, ma anche durante il resto della stagione, le patate sono ottime per le vellutate, donano cremosità e rendono il tutto più liscio e setoso, in questo caso ci abbiamo abbinato delle carote viole, un vero concentrato di antiossidanti.

Belli e buoni, con le patate questa volta ci abbiao fatti dei tortini resi ancora più golosi dal cous cous, una ricetta facile e d’effetto. Preparateli anche all’interno di stampi più piccolini e diventeranno un perfetto aperitivo o antipasto, magari abbinando una mozzarellina e qualche pomodorino fresco.

Stavolta voliamo in Svezia per un piatto da 10 e lode! La patata viene lasciata intera e arricchita solo da pochi ingredienti come sale, olio e pane grattugiato, il risultato è divino! Sono morbidissime dentro e croccantissime fuori.

Quando avete pochi ingredienti e poca voglia di cucinare le torte salate vengono in vostro soccorso, questa è resa ancora più golosa dalla base ricchissima di semini. L’interno invece è morbido e delicato.

Un classico, ma rivisitato, certo non sarà la cosa più leggera del mondo, ma cuocere le patatine in questo modo è davvero divertente e molto più sano della frittura, sono croccanti, saporite e perfette per ogni occasione, servitele con le vostre salse preferite e un po’ di insalata, successo garantito.

Completiamo con un dolce, dei muffin leggeri e nutrienti, fatti con le patate dolci e arricchiti da una colata di cioccolato fondente, sono dei dolcetti soffici che si mantengono morbidi per giorni. Buonissimi appena caldi o scaldati poco prima di mangiarli.


Ricetta Patate Hasselback

Prima di tutto lavate e asciugate le patate.

Poi praticate dei tagli con un coltello a lama affilata, sulla superficie delle patate con tutta la loro buccia a distanza di pochi millimetri gli uni dagli altri, profondi poco più della metà di ogni patata:

Infine, adagiate le patate in una casseruola o teglia, rivestita di carta da forno.

Aggiungete quindi un generoso filo di olio, sale e pepe massaggiando le patate e aprendo bene a fisarmonica le fessure, in modo che il condimento penetri in profondità.

Infine riempite le vostre Patate hasselback con gli aromi a scelta e se lo gradite il formaggio grattugiato

Infine aggiungete un altro filo d’olio:

Cuocete in forno ben caldo a 200° per circa 50 minuti – 1 ora, il tempo dipende dalla grandezza delle vostre patate.

Di tanto in tanto aprite e irrorate la superficie delle patate con il sughetto di cottura.

Sfornate e servite le vostre Patate Hasselback ben calde con una spolverata di fleur de sel:


Le principali varietà di patata

Le varietà di patata che si trovano in commercio abitualmente sono quattro. Anzitutto, le patate a pasta gialla, con una polpa compatta ed un alto contenuto di caroteni: sono quelle che abitualmente vengono utilizzate per le patatine fritte o le cotture in forno.

Abbiamo poi le patate a pasta bianca, dalla consistenza più farinosa, che sono ideali per essere schiacciate in preparazioni come il purè o gli gnocchi. Ci sono poi le patate novelle, che devono il loro nome al fatto che vengono raccolte quando non sono ancora completamente mature, e presentano una buccia molto sottile.

Infine, sui banchi del mercato e del supermercato troveremo anche le patate a buccia rossa, che sono invece ideali per le cotture molto intense (come il cartoccio, la frittura o il forno).


3 ricette super facili con le sardine

Saporite, salutari ed economiche. E in estate, anche di stagione!
Cosa vuoi di più dalla vita?
Le sardine sono un piccolo grande pesce, ricchissimo di acidi grassi omega-3, sali minerali e vitamine, che non dovrebbe mancare sulla tua tavola, soprattutto in questo periodo.
Protagoniste di molti piatti della cucina mediterranea, da nord a sud, dalle venete sarde “in saòr” alle siciliane sarde “a beccafico”, sanno regalare un’esplosione di sapore a qualsiasi piatto. Le puoi acquistare fresche al banco del pesce, ma anche conservate sotto sale al banco gastronomia. E tutto a un prezzo vantaggioso rispetto ad alcuni pesci più blasonati ma meno versatili.
Ecco perché abbiamo deciso di dedicare loro un intero menu!
Prova anche una sola delle nostre ricette, e t’innamorerai anche tu di queste cenerentole del mare.?

1. Sardine marinate

Compra delle sardine freschissime e tienile nel freezer per almeno 96 ore (4 giorni): questa ricetta semplicissima non prevede la cottura, quindi è opportuno “abbattere” il pesce in modo da poterlo consumare in tutta sicurezza.
Una volta scongelate, pulisci le sarde, togli la lisca, lavale e asciugale con cura. Disponile su un piatto, aperte “a libro” con la pelle verso il basso e irrorale con il succo di limone, fino a ricoprirle completamente. Lasciale marinare in frigo per 24 ore. Infine, scolale dal liquido della marinatura e condiscile con un filo d’olio e un trito di prezzemolo. Il sapore delicato e fresco di queste sardine, ti ripagherà della paziente attesa!

2. Spaghetti integrali con sarde, menta, pinoli e uva passa

In questa ricetta userai le sarde sotto sale, anziché quelle fresche. Niente paura: basterà sciacquare benissimo le sarde sotto l’acqua corrente per godere del loro sapore intenso, senza preoccuparsi dell’eccesso di sale.?
Tosta leggermente i pinoli e metti in ammollo l’uvetta in una larga padella sciogli le sarde sciacquate con un filo d’olio e se ti piace uno spicchio d’aglio. Di solito basta una sardina a testa, ma puoi decidere di ottenere una sapidità più o meno intensa, a seconda dei tuoi gusti, aumentando o diminuendo la quantità.
Cuoci la pasta al dente, in acqua poco salata, scolala tenendo da parte un po’ d’acqua di cottura e saltala nella padella in cui hai fatto sciogliere le sarde. Aggiungi i pinoli, l’uvetta e un po’ d’acqua di cottura se la pasta asciuga troppo. Spolvera il tutto con un’abbondante manciata di menta fresca.
Questa versione speedy della pasta con le sarde, piacerà anche ai vostri amici siciliani!

3. Sardine al forno con patate e pomodorini

Pulisci le sardine, togliendo testa, interiora e lisca, sciacquale bene e tienile da parte.
Lava, sbuccia e affetta sottilmente le patate disponile in una teglia da forno, ricoperta con carta da forno, e cuocile in forno per 10 minuti a 180° in modo che si ammorbidiscano.
Togli la teglia dal forno e disponi le sardine sopra le patate, aggiungi i pomodorini tagliati in 4, aggiungi un filo d’olio e spolvera con un po’ di pangrattato integrale.
Rimetti in forno per altri 10 minuti, sforna e insaporisci con un po’ di origano fresco.
E se ne hai fatte abbastanza da avanzarne un po’, scoprirai che il giorno dopo sono ancora più buone.?


14. Patate hasselback

Dopo tante ricette con le patate della nostra tradizione non potevamo non inserire una ricetta straniera. Le patate hasselback sono un piatto svedese molto particolare e scenografico, dove la patate (non sbucciate) vanno tagliate a fisarmonica, condite e poi cotte in forno. Sfiziose e croccanti, una più sana alternativa alle patate fritte.


Patate hasselback


Video: Orata allisolana. Orata al forno con patate, cipolle e pomodorini