Oleandri troppo cresciuti ringiovanenti: consigli per potare un oleandro troppo cresciuto

Oleandri troppo cresciuti ringiovanenti: consigli per potare un oleandro troppo cresciuto

Di: Teo Spengler

Oleandri (Nerium oleander) accettano potature severe. Se ti trasferisci in una casa con un cespuglio di oleandri indisciplinato e troppo cresciuto nel cortile sul retro, non disperare. Il ringiovanimento degli oleandri troppo cresciuti è in gran parte una questione di potatura e pazienza. Continua a leggere per informazioni sulla potatura di ringiovanimento degli oleandri e su quando potare gli oleandri per ringiovanirli.

Potatura di un oleandro troppo cresciuto

La buona notizia è che puoi eseguire la potatura di ringiovanimento degli oleandri e rimettere in forma le piante vecchie e troppo cresciute. Dovrai valutare la salute dell'arbusto di oleandro e determinare se può resistere a potature drastiche tutto in una volta.

Il problema con una potatura grave è che può indurre una crescita eccessiva del fogliame e incoraggiare la germinazione basale. Se la pianta è in condizioni di salute fragili, il suo vigore può essere ridotto e una pianta molto debole può persino morire.

Quando consideri di potare gravemente un oleandro troppo cresciuto, potresti essere meglio farlo a poco a poco, per un certo numero di anni. Quando ringiovanisci gli oleandri troppo cresciuti in tre anni, fai circa un terzo del diradamento necessario ogni anno.

Come tagliare gli arbusti di oleandri troppo cresciuti

In generale, vorrai mantenere la forma naturale di un arbusto quando inizi a potare, anche quando stai potando un oleandro troppo cresciuto. La forma naturale dell'oleandro, una forma di tipo agglomerato, è quasi sempre più attraente nelle siepi e negli schermi di oleandri.

Ecco alcuni suggerimenti su come tagliare gli arbusti di oleandri troppo cresciuti in tre anni:

  • Il primo anno, taglia a terra un terzo di tutti gli steli maturi.
  • Il secondo anno stai ringiovanendo gli oleandri troppo cresciuti, taglia a terra metà degli steli maturi rimanenti e accorcia i lunghi germogli derivanti dalla crescita dell'anno precedente.
  • Il terzo anno, ritaglia i gambi più vecchi rimanenti a pochi pollici (8 cm) e continua a tornare indietro con nuovi germogli.

Quando potare gli oleandri

Generalmente, il momento per potare la maggior parte degli arbusti a fioritura primaverile è la fine dell'estate o l'autunno, o subito dopo la fioritura. Questo dà alle piante la possibilità di sviluppare la nuova crescita su cui cresceranno i fiori della prossima stagione.

Tuttavia, gli arbusti da fiore estivi, come l'oleandro, dovrebbero essere potati a fine inverno o in primavera. Non potare in autunno o in pieno inverno poiché ciò incoraggia una nuova crescita sensibile al gelo.

Questo articolo è stato aggiornato l'ultima volta il


Tagliare e prendersi cura di un cespuglio di oleandri

Articoli Correlati

L'oleandro (Nerium oleander) è un sempreverde resistente alla siccità che può essere potato per crescere come un arbusto cespuglioso o come un albero alto e appariscente che raggiunge fino a 20 piedi di altezza. Fiorendo in una gamma di colori, tra cui salmone, bianco e rosa, gli oleandri funzionano bene quando vengono coltivati ​​come una siepe come un muro di fogliame schermante o semplicemente come aggiunta allegra al tuo giardino di colore per tutto l'anno. Gli oleandri crescono meglio nelle zone di rusticità vegetale del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti da 8 a 11. Hanno una manutenzione piacevolmente bassa e, con solo un po 'di attenzione in più, possono essere mantenuti vibranti e sani durante tutto l'anno.


Come e quando poto gli oleandri?

Gli oleandri, che sono arbusti da fiore, hanno molti usi paesaggistici poiché le piante variano da nane alte meno di 4 piedi a intermedi nella gamma da 4 a 6 piedi a quelle che raggiungono 6 a 25 piedi se non potate.

Idealmente, l'oleandro (Nerium oleander) viene potato dopo la fioritura. Tutti i tipi - primaverili o fiorentini - dovrebbero essere potati entro la fine di agosto o all'inizio di settembre per dare a qualsiasi nuova crescita il tempo sufficiente per indurirsi prima dell'inverno.

Gli oleandri hanno una forma globosa, e in questa forma piena e fluttuante un singolo arbusto fa un bell'esemplare diversi fanno una siepe sempreverde.

È necessaria una piccola potatura per mantenere questa forma naturale.

I rami spezzati, deboli, incrociati o morti devono essere rimossi. Uno stelo indesiderato può essere rimosso a livello del suolo o dove si unisce a uno stelo più vecchio.

Una regola pratica è quella di non potare più di un terzo del fogliame esistente e di potare accuratamente gli steli in modo che la rimozione sia distribuita uniformemente per un aspetto equilibrato.

Gli oleandri dovrebbero essere tagliati appena sopra i nodi delle foglie. Questa è la sezione in cui tre foglie escono dal ramo. Tagliandolo qui, forzerai una nuova ramificazione in ciascuno dei nodi fogliari (giunti). Tre nuovi rami cresceranno dalla sezione che una volta aveva tre foglie. Se permetti a questi nuovi rami di crescere un po 'e poi li poti anche (ai nodi fogliari), costringerai la nuova ramificazione a verificarsi in questi punti. In questo modo aumenterai il ramo di tre volte.

È così che si ottengono piante cespugliose e rotonde.

Gli oleandri possono essere modellati in mazzi di fiori conici e multistrato. Questa forma è simile alla naturale multiforme, forma globosa dell'oleandro, ma viene potata per avere una base più stretta. Gli oleandri possono anche essere potati in forme multisteme o piccoli alberi a tronco singolo, ma quelli richiedono più manutenzione di potatura.

L'oleandro è un parente della pervinca ed è disponibile nei colori rosso, rosa, corallo, giallo e bianco. I fiori possono essere a forma di stelle, girandole o tazze e possono essere singoli o doppi.

Alcune varietà fioriscono primaverili, mentre altre fioriscono liberamente durante l'estate. Alcuni hanno una fragranza alla vaniglia.

Tutti hanno fogliame sempreverde, simile a un salice.

Un oleandro appena piantato avrà bisogno di cure, ma una volta stabilito, la manutenzione è minima. Un buon candidato per uno xeriscape, l'oleandro accetta terreni alcalini e sabbiosi trovati su Bolivar e Galveston, nonché suoli più pesanti di Houston. L'oleandro tollera anche i terreni salati.

Pianta gli oleandri in un terreno ben drenante arricchito con un po 'di compost. Il pieno sole è il migliore per una profusione di fioriture, troverai meno fioriture in ombra parziale. Le varietà variano in tolleranza al freddo, ma molte sono resistenti alle radici.

I giardinieri di Galveston dicono che gli oleandri richiedono poco o nessun fertilizzante. Le piante con fogliame verde chiaro e / o pochi fiori beneficeranno dell'applicazione di un fertilizzante bilanciato all'inizio della primavera e di un altro all'inizio dell'autunno. Annaffia bene dopo la concimazione.


Gli oleandri più vecchi possono sopportare potature pesanti

Qualche tempo fa hai scritto un articolo sul taglio degli oleandri prima della primavera. Ne ho cinque nel mio cortile e non l'ho mai fatto. Ho paura di ridurli.

Q: Qualche tempo fa hai scritto un articolo sul taglio degli oleandri prima della primavera. Ne ho cinque nel mio cortile e non l'ho mai fatto. Ho paura di ridurli. Fammi sapere perché sono pronto a concimare.

UN: Se gli oleandri stanno invecchiando e sono sgradevoli, hai due scelte se vuoi migliorare il loro aspetto. Il primo è che puoi tagliarli a terra, lasciando mozziconi a circa 3 o 4 pollici sopra il terreno, e saranno a ventosa e ricresceranno da questi mozziconi o dalla base.

Questo tipo di potatura elimina i fiori all'inizio della stagione, ma inizierà a fiorire probabilmente intorno a luglio, quando la crescita è più vecchia. Puoi tagliarli ora. Ricrescono molto rapidamente quando fa caldo e hanno molta acqua.

La seconda opzione taglia alcuni dei gambi più vecchi e più grandi allo stesso modo, ma lascia quelli più piccoli non potati o tagliati con parte del fogliame rimanente. La seconda potatura non lascia uno spazio aperto e gli steli più piccoli rimanenti fioriranno molto prima.

Potarli con le cesoie da siepe, cosa tradizionale da queste parti, in primavera e in estate rimuove i futuri fiori, e ci si trova di fronte a un'unica pianta verde fino a quando non ricresce e fiorisce.

Fertilizzarli e innaffiarli dopo la potatura. Questo è importante se vuoi che ricrescano rapidamente.

Q: Ho un albero di pesco che è stato nel terreno un anno. Avrei dovuto spruzzarlo con olio spray dormiente prima di sfogliare. Il fungicida al rame va bene per la spruzzatura in primavera? Voglio evitare pesticidi cattivi a causa di uccelli, insetti buoni, ecc.

UN: C'è confusione là fuori riguardo agli spray dormienti e agli oli dormienti. Gli spray dormienti possono essere diversi tipi di spray. Il termine spray dormiente è un nome commerciale e non mi dice nulla sul suo contenuto.

Se ho il nome commerciale e il produttore, posso trovare l'etichetta e saprò esattamente cosa contiene. Non esiste una regola rigida quando si parla di spray dormienti.

Gli spray dormienti sono solitamente un pesticida tradizionale o una combinazione di pesticidi tradizionali spruzzati durante l'inverno o all'inizio della primavera. A volte contengono un fungicida che contiene rame e talvolta contengono anche un insetticida. In genere non sono organici.

Gli oli dormienti, d'altra parte, sono molto specifici. Variano leggermente tra i produttori ma non tanto quanto gli spray dormienti. Gli oli dormienti vengono utilizzati nella produzione biologica.

Non c'è motivo per spruzzare un fungicida di rame contenuto nello spray dormiente se non ci sono problemi di piante da risolvere. Tuttavia, gli oli dormienti sono molto importanti da applicare come misura preventiva per controllare alcuni degli insetti comuni sugli alberi da frutto.

Assicurati di avere un motivo specifico per applicare gli spray dormienti prima di farlo. Su un albero di pesco di 1 anno, dubito che ci sia una buona ragione a meno che tu non abbia malattie come la ruggine del Coryneum, chiamata anche fungo shothole. Se abbiamo lunghi periodi di tempo umido o pioggia, considera di applicarlo dopo che la pioggia è finita. Ma altrimenti non lo farei.

Q: Ho un cortile molto piccolo e una fioriera di 20 piedi per 18 pollici contro il muro di fondo della nostra proprietà che ora è vuota. Stavamo pensando di piantare alberi da frutto a spalliera in questo spazio. Mia moglie vuole un limone Myers, e mi piace una pesca o una nettarina, una pera o anche una mela.

UN: Puoi montare circa tre alberi da frutto su un traliccio di 20 piedi. Gli alberi devono essere a spalliera. Non devono essere nani tranne che per la mela.

Gli alberi più facili da traliccio sono quelli che producono frutti sugli speroni: la maggior parte delle mele, pere, albicocche, prugne e pluot. Gli agrumi funzioneranno se il luogo è in un microclima caldo durante l'inverno e protetto dal vento.

La nettarina può essere difficile perché richiede spesso molte irrorazioni per prevenire i tripidi dei fiori occidentali e le cicatrici che questo insetto causa al frutto della nettarina.

La pesca è più difficile da potare a spalliera perché non produce frutti a sperone. Acquista questi alberi in qualsiasi vivaio o garden center locale, ma fai riferimento alla mia lista per le migliori varietà. Lo troverai sul mio blog, o mandami un'e-mail e te ne invierò una copia.

Acquista un piccolo albero se hai intenzione di traliccio. I fili per il traliccio non dovrebbero essere contro il muro ma lontano da esso almeno a pochi centimetri in modo da poterlo potare dietro.

I fili del traliccio iniziano ad un'altezza di circa 18 pollici da terra e sono distanziati orizzontalmente di 18 pollici l'uno dall'altro. Tutto ciò che cresce verso il muro viene tagliato.

Nel primo anno, taglia la parte superiore dell'albero a circa 2 pollici sopra il filo inferiore. La crescita più vicina al taglio viene diretta al filo successivo sopra di essa e legata. Due rami laterali sono legati saldamente al filo inferiore.

L'anno prossimo, ripeti questo processo sul secondo filo, poi sul terzo filo e infine sull'ultimo filo. Una volta che l'albero occupa l'intero traliccio, i rami lunghi che crescono sopra il filo superiore vengono rimossi. I rami che crescono lontano dal muro vengono tagliati a 3 o 4 pollici.

Q: Ho un terreno di 1 acro a est di Las Vegas con grandi alberi di pino. Uno degli alberi ha recentemente iniziato a gocciolare molta, molta linfa. Dopo l'ispezione, abbiamo trovato alcune linee orizzontali di fori nella corteccia. Ho guardato online e suggerisce un uccello piuttosto che un trivellatore se i buchi sono in linea. Ci sono picchi a Las Vegas?

UN: Sì, qui abbiamo il succhiasangue dal ventre giallo, che è nella famiglia dei picchi. Causano il tipo di danno che stai vedendo e praticano fori in linee orizzontali, che possono gocciolare linfa. Sembra un po 'come se qualcuno avesse preso un trapano e avesse praticato dei fori nell'albero vicini e in linea retta.

Non c'è molto che puoi fare se non escludere questi uccelli dal tronco, cosa difficile da fare. La buona notizia è che questi alberi possono vivere molti anni con questo tipo di danno da questi uccelli se l'albero è sano e in crescita.

I grandi pini usano molta acqua, quindi assicurati che il tuo riceva abbastanza acqua nei mesi primaverili ed estivi in ​​modo che cresca abbastanza per riprendersi da questo tipo di danno.

Se gli alberi danneggiati non crescono abbastanza per riprendersi da questo danno, nel tempo sarà un problema per l'albero.

Q: Ho un albero di limone con le foglie mangiate da qualcosa. Ho spruzzato con acqua e sapone settimanalmente, ma non ho visto alcun miglioramento. Qualche idea?

UN: Ho guardato la foto che mi hai mandato delle foglie. Il danno causato dalle creature è spesso visivamente caratteristico dell'alimentatore. Nel tuo caso, le foglie vengono masticate dalle punte e intere porzioni della foglia sono sparite.

Comunemente, vediamo danni al tonchio delle radici sugli agrumi, ma questo non sembra un danno al tonchio delle radici. Il danno al tonchio della radice lascia tipicamente una "tacca" lungo il bordo della foglia, che non vedo qui.

I conigli possono danneggiare gli agrumi, ma di solito mangiano piccoli ramoscelli o rami e foglie intere. Questo danno di solito si estende solo più in alto che possono raggiungere. Per i silvilago, si tratta di un piede. Per le lepri, può essere di 2 piedi e mezzo o più.

I conigli danneggiano anche i tronchi se gli alberi sono abbastanza giovani. Non sembra che i conigli siano danneggiati, ma non li escluderei, soprattutto durante l'inverno. Guarda dove si trova il danno sull'albero e vedi se si estende solo fino a una certa altezza, il che potrebbe indicare i conigli.

Il danno al tuo albero assomiglia al danno delle cavallette, ma non mi aspetterei danni dalle cavallette in questo periodo dell'anno perché non sono attive ora. Forse questo danno è accaduto tempo fa e lo stai vedendo solo ora?

Il sapone e gli spruzzi d'acqua non lasceranno un residuo tossico che uccide i parassiti come le cavallette. Il sapone e gli spruzzi d'acqua uccidono solo gli insetti spruzzati direttamente.

I pesticidi tradizionali come l'insetticida Sevin lasciano un residuo tossico. Prova a spruzzare con Sevin se l'albero di limone non è in fiore.


Come potare i cespugli troppo cresciuti

Hai arbusti troppo cresciuti che stanno toccando la casa, interferendo con la passerella o semplicemente troppo grandi? Prima di considerare di rimuovere l'arbusto, prova la potatura di ringiovanimento.

Esistono due tipi di potatura di ringiovanimento. La potatura di ringiovanimento estensiva sta tagliando l'arbusto ad un'altezza di 4-12 pollici. L'arbusto inizierà immediatamente a coltivare nuovi germogli sani e vigorosi.

Se non ti piace questo approccio drastico, esiste un secondo tipo di potatura di ringiovanimento chiamata potatura di ringiovanimento graduale. In un periodo di tre anni, rimuovi gradualmente 1/3 degli steli più vecchi ogni anno fino a ottenere un arbusto completamente ringiovanito. Questo metodo richiede più tempo per essere completato, ma ti lascerà un arbusto che rimane più attraente per tutto il periodo di ringiovanimento. L'utilizzo di entrambi i metodi di potatura di ringiovanimento ti lascerà con lo stesso risultato una pianta nuova, vigorosa e sana che può essere facilmente mantenuta nella sua forma naturale. La maggior parte degli arbusti che rispondono bene alla potatura di ringiovanimento estensiva risponderà bene anche alla potatura di ringiovanimento graduale.

Ci sono alcune cose da tenere a mente con la potatura di ringiovanimento:

  • Non tutti gli arbusti rispondono bene a questo tipo di potatura. Evita la potatura di ringiovanimento su ginepri, bosso e arbusti che hanno un solo tronco principale.
  • Gli arbusti a fioritura primaverile non fioriranno l'anno in cui viene effettuato il taglio di ringiovanimento.
  • Il tempismo è molto importante. La potatura di ringiovanimento può essere eseguita con alcuni arbusti subito dopo la fioritura, ma il momento migliore è il tardo inverno, subito prima che la pianta inizi a germogliare.
  • Inoltre, gli arbusti potati dovrebbero essere annaffiati e fertilizzati a causa di stress e shock.

La potatura di ringiovanimento e la potatura di rinnovo sono due tecniche che possono ridurre le dimensioni e il volume di molti arbusti senza danneggiarli indebitamente. Ciò che è più appropriato in una data situazione dipenderà dalle specie vegetali, dalla funzione dell'arbusto nel paesaggio e dai desideri del proprietario.

Gli arbusti sono una parte importante del paesaggio. Sono usati per creare privacy, stabilire confini e fornire foglie e fiori interessanti. Troppo spesso troviamo che gli arbusti vengono piantati e poi lasciati crescere con poca o nessuna gestione tranne una tosatura periodica. Alla fine, molti arbusti diventano troppo grandi per il loro sito originale. Ora che l'inverno è finito, li vediamo ovunque guardiamo ... grandi arbusti indisciplinati e ricoperti di vegetazione.

La potatura di ringiovanimento è la più severa delle due tecniche e non tutte le specie possono tollerarla. Le piante in cattive condizioni di salute potrebbero non sopravvivere a questa potatura grave. La potatura di ringiovanimento è la pratica di tagliare tutti i vecchi rami a livello del suolo o vicino a esso. Gli arbusti sani risponderanno inviando più nuovi germogli. Questi nuovi germogli dovranno essere diradati per ridurre la concorrenza e mantenere la forma naturale dell'arbusto. Un vantaggio della potatura di ringiovanimento è la sua immediatezza quando il lavoro è finito, quel brutto arbusto troppo cresciuto è letteralmente sparito. Questo è, ovviamente, anche un inconveniente poiché ciò che rimane è un moncone antiestetico, almeno fino a quando non ne consegue una nuova crescita.

La potatura di rinnovamento è l'approccio graduale alla potatura di un arbusto troppo cresciuto, ma richiede molti anni. Nella potatura di rinnovo, un terzo dell'arbusto viene tagliato nel corso di tre anni utilizzando tagli diradati sulla corona o sul fusto principale. Questo approccio manterrà la forma complessiva dell'arbusto riducendone il volume e l'altezza nel tempo. Poiché la luce può penetrare nella chioma, possono essere avviati molti nuovi germogli. Come nella potatura di ringiovanimento, questi nuovi germogli dovranno essere diradati. Sebbene la potatura di rinnovamento richieda più tempo per essere completata, l'impatto visivo sul paesaggio è molto inferiore alla potatura di ringiovanimento.

Evitare il problema degli arbusti troppo cresciuti è facile da fare. Non forzare una pianta che arriva a 6 piedi di altezza ad essere alta 3 piedi. Cerca quanto alto e largo crescerà l'arbusto e pianta in un'area appropriata per quella pianta di dimensioni. Mantieni le dimensioni degli arbusti usando diradamenti e tagli di intestazione secondo necessità per gestire la crescita, le dimensioni e la salute degli arbusti.


Ristrutturazione di arbusti

Se hai visto arbusti più vecchi che sembrano gambi giganti di broccoli, allora hai visto arbusti pronti per la ristrutturazione. Gli arbusti che non sono stati potati adeguatamente nel corso degli anni possono diventare alti e con le gambe lunghe, cespugliosi e di grandi dimensioni, o semplicemente brutti.

Ma rinnovarli è semplice. All'inizio della primavera, tagliali a pochi centimetri dal terreno. Nel corso dei prossimi anni, le piante ricresceranno normalmente nella loro forma naturale con una crescita sana e vigorosa.

La ristrutturazione è una pratica abbastanza aggressiva e non funzionerà con tutti gli arbusti, in particolare alcuni sempreverdi. Un'alternativa è ringiovanire i tuoi arbusti rimuovendo un terzo della pianta ogni anno per tre anni.


Sì, puoi tagliarlo ora, senza danneggiare i fiori del prossimo anno. L'oleandro è un popolare cespuglio sempre in fiore con molti steli, apprezzato ampiamente nelle zone invernali miti del paese. Può tollerare temperature fino all'adolescenza inferiore, ma si congela al suolo, tuttavia, se viene triturato, può risalire la primavera successiva e continuare a fiorire. Le varietà più piccole stanno bene in vaso ma devono essere portate in casa nelle fredde zone invernali.

Poiché l'oleandro fiorisce su una nuova crescita, proprio come le rose e l'althea (a volte chiamata rosa di Sharon), non c'è pericolo di perdere i prossimi fiori primaverili o estivi. Anche se decidi di tagliare l'arbusto vicino al terreno e pacciamarlo molto bene, andrà benissimo. In effetti, a volte è una buona idea potarla ogni pochi anni per mantenerla entro limiti, specialmente nelle zone più fredde dove la pianta può sembrare davvero sfilacciata dopo il gelo. Ma se puoi aspettare fino a più tardi in inverno, più vicino alla primavera, la pianta sarà nuda per un periodo più breve e avrà meno probabilità che gli steli tagliati subiscano danni da freddo.


Guarda il video: Oleandro: consigli sulla scelta e la coltivazione