Frutta esotica in casa: come far crescere un melograno da un seme

Frutta esotica in casa: come far crescere un melograno da un seme

La parola melograno nella traduzione dal latino significa granulosa. I frutti di melograno nei tempi antichi erano chiamati mele granulari e in seguito - mele da seme. Il melograno cresce principalmente nei climi subtropicali, prediligendo il caldo, l'umidità e molto sole. In natura, un albero può raggiungere un'altezza di 6 metri. A casa, il melograno è un piccolo cespuglio decorativo alto fino a 1 metro con frutti fino a 6 centimetri di diametro.

Quale melograno può essere coltivato a casa

Il melograno è una pianta esotica e molti non sanno che può essere coltivata anche in casa da un seme, come il limone e altri agrumi. Questo è abbastanza facile da fare, poiché il melograno non ha bisogno di terreno e cure speciali. La pianta è senza pretese e cresce bene. Il posto migliore per posizionarlo a casa è una finestra soleggiata o un balcone riscaldato.

Dai frutti acquistati, potresti non ottenere bacche di buon gusto, poiché quasi tutti i melograni in vendita sono ibridi. Ma per crescere così esotico vale almeno per il gusto di una magnifica fioritura, quando l'intero albero è letteralmente vestito di infiorescenze viola o singoli fiori. L'albero di melograno fiorisce per tutta l'estate.

L'albero di melograno può fiorire per tutta l'estate

Molto spesso, un melograno nano viene coltivato in casa, la cui fioritura inizia nel primo anno dopo la semina.... Si consiglia di raccogliere i primi fiori in modo che la pianta diventi più forte. Il prossimo anno, i frutti saranno impostati. Ma un melograno nano da una pietra potrebbe non fiorire per diversi anni. In questo caso, dovrebbe essere vaccinato.

Il melograno è resistente all'aria secca ed è compatto, la sua altezza non supera 1 metro. Questo melograno viene spesso coltivato come pianta ornamentale. Fiorisce a lungo e magnificamente, dà l'opportunità di esercitarsi nella creazione di bonsai.

Un melograno nano può essere utilizzato per creare un bonsai decorativo

Nella cultura della stanza vengono coltivate le seguenti varietà:

  • Bambino;
  • Uzbekistan;
  • Cartagine;
  • Shah-nar;
  • Rubino.

Raccolta e preparazione dei semi per la semina

Un periodo favorevole per la semina dei semi di melograno, secondo le osservazioni dei giardinieri, sono novembre e febbraio. I semi seminati in questi termini possono germogliare in una settimana, in altri periodi di germinazione si può attendere più di un mese.

È meglio piantare più vicino alla primavera, le piantine sono più forti e non è necessario soffrire di illuminazione aggiuntiva per tutto l'inverno.

I semi per la semina vengono prelevati da un frutto grande e maturo senza segni di marciume e danni. I semi maturi sono duri e lisci, i semi sono bianchi o cremosi. Se il colore è verde ei semi sono morbidi al tatto, non sono adatti per la semina.

Per piantare, scegli semi duri e lisci.

Quando acquisti semi già pronti, assicurati di controllare la data di scadenza, il peso dei semi, il logo dell'azienda, la varietà. Tutto questo dovrebbe essere indicato sulla confezione. È meglio effettuare un acquisto in un negozio specializzato e non nel mercato con estranei.

Preparazione del seme per la semina:

  1. I semi vengono puliti dalla polpa e lavati bene con acqua. Per pulire adeguatamente la polpa per evitare che marcisca in seguito, le ossa vengono strofinate con un tovagliolo di carta.

    I semi devono essere lavati con acqua e accuratamente pelati dalla polpa.

  2. Quindi vengono messi a bagno in una piccola quantità di acqua su un piattino con l'aggiunta di due o tre gocce di Epin o Zircon per stimolare la germinazione. I semi dovrebbero essere coperti per metà con acqua e lasciati così per 12 ore. Bisogna aggiungere acqua man mano che evapora, evitando che i semi si secchino.

    L'acqua viene aggiunta mentre evapora

  3. Il contenitore è posto in un luogo fresco senza correnti d'aria.

Istruzioni per la piantagione

Per seminare i semi di melograno a casa, devi seguire questi passaggi:

  1. Prepara il terreno. Può essere qualsiasi cosa, la condizione principale è scioltezza, umidità e permeabilità all'aria, preferibilmente leggermente acida o neutra (pH da 6.0 a 7.0). Ma questo non toglie che il melograno non possa attecchire su altri terreni, in condizioni naturali cresce sia su argilla che su sabbia. Dai terreni già pronti, la scelta migliore è per rose o begonie. Miscela consigliata in parti uguali:
    • humus;
    • terra di zolle;
    • terra frondosa;
    • sabbia di fiume.

      Per la coltivazione di melograni, può essere adatto terreno pronto per rose o begonie.

  2. Prepara il contenitore per la semina. Può essere un contenitore di plastica, una fioriera in legno o un vaso di fiori. I piatti di semina sono scelti poco profondi, poiché l'apparato radicale del melograno cresce in larghezza. La dimensione del contenitore dipende dal numero di semi da seminare, tenendo conto di una certa distanza tra loro (circa 2 cm).
  3. Posizionare uno strato drenante sul fondo. Come drenaggio puoi usare:
    • argilla espansa;
    • piccoli ciottoli;
    • mattone rotto;
    • frammenti di vasi di ceramica.

      L'argilla espansa è meglio usata come drenaggio.

  4. Riempi il contenitore con terra e versa acqua pulita sopra.
  5. Distribuire i semi in modo uniforme sulla superficie e seppellirli ordinatamente nel terreno di 1–1,5 cm Il terreno dall'alto dovrebbe essere sciolto, non è necessario compattarlo.

    Il terreno deve essere sciolto

  6. Chiudi il contenitore con un coperchio o un foglio per creare un effetto serra, mettilo in un luogo caldo e luminoso.

Video: preparazione e semina di semi di melograno

Cura della piantina

I primi scatti compaiono in circa 1-2 settimane. Man mano che crescono, il film deve essere periodicamente aperto, aumentando gradualmente il tempo di apertura, e quando compaiono le foglie, rimuoverlo completamente. Le piantine devono essere regolarmente inumidite, evitando che il terreno si secchi.

Dopo che le foglie appaiono, il film viene rimosso

In inverno, quando la giornata è breve, vengono utilizzate lampade fluorescenti per un'illuminazione aggiuntiva, aumentando la durata delle ore diurne a 12 ore.

Video: semina e formazione di un melograno

Trapiantare una piantina in un vaso più grande

Le piantine devono essere piantate in vasi separati dopo che sono apparse due o tre foglie vere. Vengono selezionate le piante più forti e più sane. Il vaso per la prima piantagione non deve essere grande, è sufficiente un diametro di 7-10 cm.

Il trapianto di piante di melograno non è molto ben tollerato, di solito vengono trasferite insieme a un pezzo di terra.

Le piantine vengono trapiantate in questo ordine:

  1. Preparare una pentola con un diametro di 2-3 cm più grande della precedente.
  2. Il drenaggio viene posto sul fondo della pentola con uno strato di 1-2 cm, quindi il terreno è a metà.
  3. Le piantine vengono rimosse con cura con un cucchiaio o una spatola insieme al terreno vicino alle radici.

    Le piantine di melograno vengono tolte insieme a una zolla di terra

  4. La pianta è posta a terra al centro del vaso nuovo e lo spazio libero ai lati è ricoperto di terriccio a livello della chioma di terra. Non è necessario approfondire: non fioriranno.

    Ogni piantina è piantata al centro di un vaso separato.

  5. Innaffiare con acqua tiepida e mettere in un luogo soleggiato.

Per i primi tre anni, le piante vengono ripiantate ogni anno, aumentando gradualmente le dimensioni del vaso. Il trapianto viene effettuato in primavera con gonfiore dei reni. Gli alberi più vecchi di tre anni vengono ripiantati ogni tre anni o secondo necessità. Per una pianta da interno adulta, è sufficiente un vaso da cinque litri.... Un vaso troppo grande può interrompere la fioritura.

Va notato che il melograno cresce e fiorisce meglio in un vaso leggermente angusto.

Video: come trapiantare correttamente il melograno al coperto

Come piantare il melograno

Il melograno cresciuto dal seme conserva raramente le sue proprietà materne. E se è una pietra di una melagrana ordinaria, acquistata in un negozio o al mercato, inizierà a fiorire e dare frutti solo dopo 7–8 anni.

Per ottenere una pianta varietale, viene innestata una talea varietale. La vaccinazione viene effettuata in primavera, durante il risveglio dei reni. Il fusto per la marza deve avere un diametro pari al diametro del portainnesto.

Esistono oltre 150 tipi di vaccinazioni. Puoi sceglierne uno qualsiasi a seconda dello spessore del portainnesto (piantina) e della marza (talea). Considera un'opzione popolare per i portinnesti sottili: semplice copulazione.

I portainnesti sottili sono giovani selvatici che devono essere trasformati in alberi varietali. L'essenza della copulazione è molto semplice: sul portainnesto e sulla marza vengono realizzati tagli obliqui della stessa dimensione e pressati strettamente l'uno sull'altro per l'accrescimento.

Il portainnesto e la marza devono corrispondere in diametro

Sequenza delle operazioni:

  1. Pulisci il brodo con un panno umido e pulito. Su un'area liscia, eseguire un taglio dritto obliquo con un angolo acuto di 20-25 gradi. Il taglio si effettua con un coltello affilato, muovendosi verso se stessi. La lunghezza di taglio è molto maggiore del diametro per aumentare l'area di contatto tra il portainnesto e la marza.

    Il taglio viene eseguito ad angolo acuto

  2. Fai un taglio sul manico come sul portainnesto, arretrando di 1 cm dalla gemma inferiore. Nella parte superiore della talea, sopra la terza gemma, tagliare con un angolo di 45 ° verso il bocciolo.
  3. Collegare la marza al brodo in modo che le superfici tagliate coincidano e premerle saldamente insieme.
  4. Fissare il sito di vaccinazione avvolgendolo strettamente con nastro elastico o pellicola trasparente. È molto importante evitare lo spostamento delle parti collegate. Se c'è un rene nell'area di avvolgimento, è meglio lasciarlo aperto..

    Il sito di vaccinazione è avvolto con nastro elastico o pellicola

  5. Coprire lo strato superiore del taglio con vernice da giardino in modo che il bocciolo non si secchi.
  6. È possibile posizionare un sacchetto di plastica pulito sul sito di vaccinazione per ridurre l'evaporazione.

L'inoculazione può essere considerata riuscita se la marza e il portainnesto sono cresciuti insieme e le gemme hanno iniziato a crescere. Dopo un innesto riuscito, i melograni fioriscono in 3-4 anni.

Nel nostro clima è impossibile coltivare melograni in giardino, ma le persone entusiaste lo coltivano con successo a casa. Coltivare un melograno da una pietra a casa su un davanzale è abbastanza realistico, semplice e molto interessante.

  • Stampa

Valuta l'articolo:

(7 voti, media: 3.7 su 5)

Condividi con i tuoi amici!


Melograno: cresce in casa

Autore: Natalia Categoria: Piante d'appartamento Pubblicato: 20 febbraio 2019 Ultima modifica: 11 gennaio 2021

  • Ascolta l'articolo
  • Piantare e prendersi cura di un melograno
  • Descrizione botanica
  • Melograno osseo indoor
    • Condizioni di crescita
    • Come piantare un melograno
    • Come prendersi cura di una piantina
  • Prendersi cura di un melograno in una pentola
    • Irrigazione
    • Fertilizzante
    • Trasferimento
    • Potatura
  • Parassiti e malattie
    • Il melograno diventa giallo
    • Il melograno cade
    • Il melograno si asciuga
  • Riproduzione di melograno
    • Metodi di riproduzione
    • Talee di melograno
    • Innesto di melograno
  • Tipi e varietà
  • Proprietà del melograno: danno e beneficio
    • Caratteristiche benefiche
    • Controindicazioni
  • Letteratura
  • Commenti (1)

Legna melograno (lat. unica), o granata - un genere di piccoli alberi e arbusti della famiglia Derbennikovye, che è stata recentemente chiamata la famiglia Melograno. Il nome latino della pianta deriva dalla parola punica (o cartaginese), poiché il melograno è diffuso nel territorio della moderna Tunisia (nel lontano passato di Cartagine). Il nome russo per l'albero deriva dalla parola latina granatus, che significa "granuloso". Nel mondo antico, la pianta era chiamata mela granulare e nel Medioevo era chiamata mela da seme.
A proposito, gli italiani credono ancora che sia stata la melagrana la mela a tentare Eva. Oggi i melograni si trovano allo stato selvatico nell'Europa meridionale e nell'Asia occidentale. Nella cultura, viene coltivata solo una specie del genere: il melograno comune.
I frutti di melograno non sono solo gustosi, ma anche salutari, e non sorprende che molti amanti delle piante, incapaci di coltivare un albero di melograno in giardino, lo coltivano sul davanzale della finestra letteralmente da un seme di melograno: è così che i botanici chiamano i frutti di questa pianta del sud. In questo articolo ti diremo come far crescere un melograno da una pietra, come prendersi cura di un melograno a casa, come innaffiare un melograno, come trapiantare un melograno, come piantare un melograno fatto in casa, perché le foglie di melograno diventano gialle, perché i melograni cadono, qual è il danno e i benefici del melograno, oltre a rispondere ad altre domande che chiedi nelle lettere.


Come coltivare il melograno dai semi a casa: cura e semina

Il melograno è probabilmente la pianta meno stravagante che non necessita di cure domiciliari particolari. Questo tipo di melograno come melograno domestico o indoor viene coltivato più spesso a casa. È un piccolo albero in miniatura che raggiunge un'altezza non superiore a 1 metro e bellissimi fiori rossi rendono questa pianta attraente.

Sfortunatamente, non sarà possibile trattare un raccolto molto buono e ricco da questo albero, poiché su di esso sono legati parecchi frutti, ma crescono tutti molto grandi e raggiungono fino a 5 centimetri di diametro, hanno anche un sapore agrodolce gusto e si distinguono per proprietà utili speciali.

Come coltivare il melograno a casa?

A causa del fatto che l'albero non richiede cure particolari, non è difficile coltivarlo a casa. Per fare questo, hai solo bisogno di aree ben illuminate con luce naturale. È meglio posizionare il vaso di melograno su un davanzale rivolto a sud o sud-ovest. Ma non dimenticare che il melograno non ama la luce solare diretta, in quanto può rovinare la pianta, quindi con un sole molto forte, è necessario creare una buona ombreggiatura. In estate, il cespuglio deve essere portato fuori in giardino e scavato. In inverno, è necessario conservare in una stanza fresca, ma solo a una temperatura di 5-10 gradi Celsius.

Come piantare i melograni a casa?

Devi propagare i melograni per semi e talee. Prima di piantarlo a casa, vengono scelte le talee. Questo dovrebbe essere fatto nel tardo autunno dopo la caduta delle foglie o in inverno. Prima di piantare, è necessario preparare il terreno, che consiste di humus, terra del giardino e segatura. Si consiglia di aggiungere torba e sabbia al terreno, quindi mescolare molto bene l'intera miscela. Il terreno dovrebbe essere sciolto, permeabile e molto bravo a trattenere l'umidità.

Prepara una pentola capiente con uno strato di drenaggio sul fondo. Metti la talea nel terreno e in acqua abbondantemente. Copri il contenitore con la piantina con la plastica. In primavera compaiono foglie piccole ma rare. Il taglio sarà completamente pronto per l'estate, quando l'apparato radicale di questa pianta è già formato. Alla fine dell'estate, la piantina può essere trapiantata in un vaso molto più grande.

Coltivare un melograno da un seme su un davanzale?

Anche la coltivazione del melograno da seme è diventata molto popolare. I semi da piantare si ottengono dal frutto. Per fare questo, devi scegliere melograni grandi, rosso molto brillante, completamente maturi. Devono essere seminati immediatamente dopo la raccolta, poiché perdono molto rapidamente tutta la germinazione. E i semi essiccati potrebbero non germogliare. Il periodo migliore per la semina è l'inverno. Preparare la polvere, posizionare i semi a 2 centimetri di profondità. Quando innaffi, devi prestare attenzione al terreno. Non dovrebbe essere asciutto o impregnato d'acqua. Le prime albe appariranno intorno ad aprile o all'inizio di maggio. I germogli deboli e malati devono essere rimossi. In estate, le piantine dovrebbero essere portate sul balcone o in giardino, dove rimangono fino al primo gelo. Con l'inizio dell'autunno, piantine sane, vigorose e ben sviluppate vengono trapiantate in vasi separati. Quando arriva il primo freddo, le piante devono essere trasferite in un luogo fresco, dove rimarranno a riposo per tutto il periodo invernale.

Come prendersi cura di un melograno a casa?

Prendersi cura di un melograno è molto semplice. In estate, devi portare il melograno all'aria aperta, ma fai attenzione, deve essere protetto dalla luce solare diretta, è meglio tenere l'albero all'ombra. Annaffiare l'albero è necessario quando la terra si asciuga. Inoltre, l'albero deve essere nutrito e questo deve essere fatto 2 volte al mese. Questo viene fatto in modo molto semplice, è necessario applicare fertilizzanti complessi liquidi al terreno o è necessario irrorare regolarmente la boscaglia. A settembre è già necessario portare la boscaglia in casa.


Condizioni ottimali per la coltivazione del melograno a casa

Per far crescere un melograno da un seme, è necessario creare condizioni ottimali per la crescita. Nella fase iniziale dello sviluppo, le giovani piantine sono molto vulnerabili, quindi qualsiasi errore nella loro manutenzione può portare alla loro morte.

Per coltivare con successo i melograni in casa, servono luce diffusa e le giuste condizioni per la conservazione, che dovrebbero cambiare a seconda dello stadio di crescita. Durante il periodo di vegetazione attiva e fioritura, la temperatura è necessaria entro + 20- + 23 ° C, durante la fruttificazione - + 16- + 20 ° C e in inverno - + 10- + 12 ° C. Questa modalità di conservazione consentirà al melograno cresciuto dal seme di svilupparsi completamente durante tutto l'anno.

È anche importante annaffiare correttamente la pianta. L'importante è mantenere l'equilibrio. Il terreno deve essere inumidito mentre lo strato superiore si asciuga.


Proprietà del melograno: danno e beneficio

Proprietà utili del melograno

Il melograno è uno dei frutti più sani. Il frutto contiene vitamine P, C, B12, B6, fibre, sodio, iodio, fosforo, ferro, potassio, manganese, calcio e magnesio. La composizione del succo di melograno comprende zuccheri: fruttosio e glucosio, mela, tartarico, citrico, ossalico, succinico, borico e altri acidi organici, sali di solfato e cloruro, phytoncides, tannino, tannini e sostanze azotate.

A causa del fatto che i melograni contengono tutte queste sostanze che sono molto utili e necessarie per il corpo umano, hanno anche proprietà medicinali. Tali frutti aiutano a dissetare, rafforzare il sistema nervoso, le pareti vascolari e l'immunità, nonché la formazione di globuli rossi nel sangue e la produzione di emoglobina. Per molto tempo l'infuso di fiori e frutti di questa pianta è stato utilizzato come agente emostatico. Si consiglia alle persone che hanno subito un intervento chirurgico di mangiare melograno per un rapido recupero. Contiene molta vitamina K, necessaria per il normale metabolismo dei tessuti connettivi e delle ossa, e in particolare per l'assorbimento del calcio.

Una tale pianta aiuta a rallentare lo sviluppo dell'osteoartrosi, mentre elimina il gonfiore e l'infiammazione del tessuto cartilagineo. Il succo di melograno, tra le altre cose, normalizza la pressione sanguigna e si consiglia di berlo come agente ematopoietico per malattie del cuore, dei reni, del fegato, degli organi circolatori o dei polmoni. Questo succo contiene anche estrogeni, che aiutano ad alleviare la condizione con la menopausa, oltre a combattere l'insonnia. È molto importante per i vegetariani includere il melograno nella loro dieta, poiché il suo succo contiene 15 aminoacidi e quasi la metà di essi si trova principalmente nella carne. A causa del fatto che il vegetariano mangerà regolarmente melograno, non sentirà una mancanza di proteine ​​animali. Il succo ha anche un effetto coleretico, antinfiammatorio, analgesico e diuretico sul corpo. Tuttavia, una tale pianta è giustamente considerata un ottimo rimedio per scorbuto, diatesi di acido urico, aterosclerosi, mal di testa e disturbi gastrointestinali. Gli esperti raccomandano di bere regolarmente il succo di una tale pianta per le persone che vivono in una zona di maggiore radiazione, che sono state sottoposte a irradiazione o che lavorano con isotopi radioattivi. Si consiglia di berlo anche per anemia, ipertensione, malaria, asma bronchiale e diabete mellito. La buccia del frutto contiene alcaloidi, quindi è usata come potente agente antielmintico. Un decotto di buccia viene utilizzato per l'infiammazione dei reni, degli occhi, del fegato e delle articolazioni. Viene anche usato per i disturbi intestinali e per i gargarismi in caso di mal di gola. La polvere preparata dalla buccia viene leggermente fritta in olio di mucca o d'oliva, la miscela risultante viene utilizzata per ustioni, abrasioni e crepe, nonché una maschera per la pelle grassa.

I semi di melograno sono un potente agente che aumenta la motilità intestinale. Contengono anche un olio molto prezioso, che contiene vitamine liposolubili E ed F, che contribuiscono alla rapida guarigione delle ferite, al ringiovanimento, alla protezione del corpo umano dal cancro e alla rigenerazione delle cellule della pelle. L'estratto di melograno contribuisce al rapido recupero dell'epidermide, che è stata esposta a prolungata esposizione alla luce solare. Le pellicole bianche essiccate all'interno del melograno vengono aggiunte al tè, poiché contribuiscono alla normalizzazione del sistema nervoso, eliminano l'ansia e l'agitazione e combattono l'insonnia.

Nella medicina ufficiale vengono utilizzati decotti e tinture a base di fiori, corteccia, frutti, bucce e semi di tale pianta, che aiutano con stomatiti, ustioni, anemia, diarrea, congiuntivite e altre malattie.

Controindicazioni

Il succo di melograno non deve essere bevuto con ulcera gastrica e ulcera duodenale, nonché con gastrite ad alta acidità. Se necessario, il succo può essere fortemente diluito con acqua. Poiché il melograno contiene molti acidi, può causare la distruzione dello smalto dei denti. A questo proposito, quando si mangia una melagrana o si beve del succo, i denti devono essere accuratamente spazzolati e risciacquati. Poiché questo frutto ha un effetto fissante, può causare stitichezza nelle persone con problemi digestivi. Ricorda che la buccia contiene sostanze velenose, quindi un decotto può essere preso solo dopo aver consultato un medico. In caso di sovradosaggio di un decotto, si verifica un aumento significativo della pressione sanguigna, vertigini, un forte deterioramento della vista, debolezza, convulsioni e irritazione della mucosa.


Guarda il video: RIPRODURRE IL MELOGRANO DAL SEME, como sembrar granada semilla