Alberi da frutto: lavori a luglio -

Alberi da frutto: lavori a luglio -

Alberi da frutto in luglio: Lavori: raccolti, potature, concimazioni ...

Il mese di luglio è il mese dei frutti rossi, è il mese dei raccolti, è il mese delle confetture, delle gelatine, delle composte e dei vasetti per la conservazione di tutta questa abbondanza. Se questo mese di luglio, nel cuore dell'estate e viste le temperature che a volte vi regnano, non è il periodo ideale per intraprendere le fatiche di Ercole, è comunque necessario raccoglierne i frutti e agli studiosi di giardinaggio, è tempo di produrre gli innesti per garantire produzioni future!

Piantare e concimare?

Piantagione:

Nei mesi estivi, non è proprio consigliabile piantare, il caldo è potenzialmente troppo caldo. È meglio aspettare fino ai mesi autunnali. Se alcune regioni mantengono un carattere gradevole, dove il caldo non ci travolge, né noi né le piante, nonostante il riscaldamento globale ... Dobbiamo essere molto vigili, garantire lo sviluppo di soggetti giovani, in un momento in cui le vacanze ci impediscono per chi ha la fortuna di poter partire.

Fecondazione:

Per quanto riguarda la concimazione, è un po 'la stessa, non è consigliabile nutrire gli alberi da frutto, se la concimazione è stata fatta bene in primavera!

Cura e dimensioni:

Colloquio :

A luglio nei frutteti è consigliabile falciare le zone erbose e pulirle bene. Non lasciare i frutti caduti in giro e osservarli attentamente, così come il terreno per identificare possibili problemi di infestazione.

Irrigazione:

Se le temperature sono elevate e le piogge sono state assenti, non esitate ad annaffiare la base degli alberi da frutto.

Formato :

• Rimuovere i rami secchi più vicini al suolo dei lamponi non remonanti e tutti quelli dei lamponi ascendenti.

Tdiventa verde, si pratica su albicocchi, meli, peri, peschi… da giugno a luglio. Viene praticato per velocizzare / migliorare la produzione di frutta dei rametti dell'anno. Il gesto consiste in fesso i rami sopra la sesta fila di foglie.

Moltiplicazione:

Gli innesti di rosetta possono essere praticati per meli, prugne, albicocche e peri.

Raccolti:

Ovviamente luglio è il mese del raccolto, già tutti i frutti rossi, ribes, mirtilli, ribes neri, lamponi ... e ciliegie, albicocche ...

Piccolo consiglio:

Alcuni alberi da frutto producono frutti dell'estate, frutti di cui il cuore del raccolto è piuttosto alla fine dell'estate, forse anche all'inizio dell'autunno, questo è il caso delle pere, delle mele ... Se i frutti sono maturi, tanto il più possibile, raccoglierle giorno per giorno, o almeno non in troppe. Il motivo, come avrai intuito, è che i frutti non reggono bene nel tempo! Attendere il più a lungo possibile per poter raccogliere in un momento più fresco e quando il frutto avrà raggiunto la maturità e sarà pronto per essere raccolto e resistere meglio nel tempo.

riassunto

Nome dell'elemento

Alberi da frutto, cosa fare a luglio

Descrizione

Alberi da frutto luglio, è un mese di raccolta, un mese di monitoraggio dei cambiamenti ma soprattutto è un mese di raccolta. A volte deve essere accompagnato da manutenzione, cura e precauzioni, in genere tutti i frutti rossi devono essere raccolti senza indugio, i frutti più grandi come albicocche, pere ... Devono essere raccolti al momento giusto ...

Autore

Nome dell'editore

Jaime-jardiner.com - Un partner di ouest-france.fr

Logo dell'editore


Ad agosto potare le siepi sempreverdi.

Per programmare e gestire il tuo lavoro in giardino o sapere quando intervenire sulle piante d'appartamento, queste pagine potrebbero interessarti

Il consiglio di Amatxi:

Dopo la potatura primaverile, spruzzare un decotto di equiseto per dare energia ai tuoi arbusti e alle tue rose. Portate loro un po 'di terriccio ben marcito, che è stato interrato molto superficialmente, grattando il terreno con l'aiuto di un gancio.

Semina la maggior parte delle piante aromatiche.

Immagine della settimana

Un'intera pianta di insalata "flagada" questa mattina. Non devi grattare lontano per trovare la causa. Una larva di falena. Il famoso lombrico. Morto, si rannicchia e fa il morto. Ma molto rapidamente, cerca di seppellirsi, dirigendosi qui per la prossima pianta di insalata. Meglio non lasciarlo accadere. Tra pochi giorni avrebbe fatto i suoi bisogni con l'intera fila di batavia!


Preferiti correnti

  • 12.000 piante direttamente dai produttori
  • 4.000 prodotti da giardino grandi marchi
  • pagamento sicuro 3x e 4x gratuiti
  • Le tue piante garantite per 1 anno(vedi condizioni)
  • Consegna gratuita a partire da 30 €(vedi condizioni)

A presto nella nostra newsletter

Per favore riprova più tardi.

Aggiungi [email protected] alla tua rubrica e controlla lo spam per assicurarti di ricevere tutte le nostre e-mail.

Accedi al tuo account per poter modificare le preferenze di iscrizione alla newsletter.

Gamm vert tratta i dati personali allo scopo di inviare periodicamente una newsletter.

I dati personali raccolti sono necessari per consentirci di inviarti questa newsletter. In caso contrario, non potrebbe essere inviato a te.

Ai sensi della legge "Informatique et Libertés" del 6 gennaio 1978, hai il diritto di accedere, rettificare e opporti per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che ti riguardano. Per qualsiasi richiesta, inviaci un messaggio utilizzando il modulo di contatto disponibile sotto "contattaci".


Come raccogliere facilmente le bacche di gogi a casa Le gogi, quello della felicità! Per vedere la dimensione invernale del Goji guarda il video qui sotto.Puoi raccogliere goji in Francia come me, io vivo.

Gennaio lavoro nell'orto biologico Lavoro e semina a gennaio Semina al riparo riscaldato (telai, serre): porri, (clicca qui per saperne di più) asparagi, cipolle spagnole, erba cipollina, rosmarino e lavanda piccola.

Categorie

Articoli recenti

Parole chiave

 La potatura degli alberi da frutto permette di aumentare notevolmente la loro produzione.

Per vedere le Condizioni Generali di Vendita (GTC): Clicca qui


Calendario del giardiniere: marzo

A marzo la natura prepara il suo risveglio. A seconda della tua regione, il clima accelererà più o meno la ripresa dell'attività nel tuo giardino. In effetti, il calendario del giardino sarà molto diverso se vivi a Dunkerque o Marsiglia. Ad esempio al nord si osservano ancora temperature sotto lo zero e gelate frequenti. Le piogge accompagnate da neve e forti venti si muovono lungo le coste della Manica o dell'Atlantico.

Eppure, come si suol dire, " Marte che ride nonostante gli acquazzoni, si prepara segretamente alla primavera ", Oppure 31 marzo" Al giorno di San Beniamino il maltempo finisce ". Secondo il calendario, la primavera inizia a marzo, anche se la fine di marzo è ancora inverno. I fiori del mese di marzo sono il narciso, la primula ed i tulipani che daranno colore allo spazio verde. Sempre più uccelli cantano.

I principali lavori di giardinaggio per marzo:

  • ispezionare i rami degli alberi dopo l'inverno. Noti la presenza di bruchi? iniziare subito un trattamento appropriato.
  • nelle regioni miti iniziare gradualmente a rimuovere le tende protettive poste all'inizio dell'inverno. Scopri i banani, le palme ...
  • aerare il compost prima che si riempia di erba. Puoi anche aggiungere un attivatore di compost.
  • semina i primi fiori annuali (centauri, papaveri, ecc.), se disponi di un luogo riparato.
  • rastrello muschio da erba trattata il mese scorso
  • se scegli le piante, attieniti alle specie resistenti che crescono nella tua zona e che si adatteranno al gelo e al vento a seconda di dove vivi
  • controlla le condizioni di lavoro del tuo rasaerba per riparare eventuali guasti. Equipaggiati con strumenti da giardinaggio (falciatrice, decespugliatore, tagliasiepi ...)

Consiglio AlloJardin per il mese di marzo Approfitta del mese di marzo per occuparti dei lavori di muratura. Per le persone che vivono nei nostri climi più rigidi: lasciare passare il disgelo prima di iniziare qualsiasi lavoro.


Il caldo di luglio rallenta il nostro ardore in giardino. Ovviamente i grandi lavori sono alle nostre spalle. Solitamente a luglio il prato cresce più lentamente e quindi necessita di essere falciato meno frequentemente. Ma anche se il tempo è bello e caldo, ciò non significa che non ci sia più niente da fare in giardino. Deve proseguire il mantenimento delle fioriture annuali, delle piante perenni e dell'orto.

Durante i periodi caldi, l'irrigazione dei fiori annuali piantati in contenitori e in vasche deve poi essere fatta a volte due volte al giorno. - Le Tour du Jardin - consulenza ecologica

Durante i periodi caldi, l'irrigazione dei fiori annuali piantati in contenitori e in vasche deve poi essere fatta a volte due volte al giorno. Affinché possano crescere bene, devono anche essere fertilizzati regolarmente. Hanno bisogno di più sostanze nutritive, perché frequenti annaffiature dilavano i fertilizzanti.

Anche le annuali hanno bisogno di un po 'di cure in modo che fioriscano abbondantemente per tutta la stagione. I fiori appassiti dovrebbero essere rimossi. Anche dopo aver piantato le annuali, non esitare a potare anche se alcune piante hanno fiori. Potare metà del fogliame aiuterà la pianta a diventare più densa e formare più fiori.

Anche le piante perenni hanno bisogno di un po 'di cure, anche a luglio. La rimozione dei fiori morti dovrebbe essere eseguita regolarmente in modo che la pianta conservi tutta la sua energia per la stagione successiva.

Ma puoi ancora lasciare alcune infiorescenze in posizione se vuoi raccogliere semi per la moltiplicazione. Per piante perenni più invasive, è meglio rimuovere i fiori appassiti.

Una volta che alcune piante perenni hanno terminato la fioritura, come i papaveri orientali, non esitare a tagliare la pianta a terra. Il fogliame di questa pianta diventa antiestetico dopo la fioritura. Questa tecnica può essere applicata anche a molte piante perenni che hanno la capacità di produrre una nuova fioritura.

I piedi di allodola, le campanule e i nepetes, tra gli altri, possono rifiorire facilmente dopo un buon taglio.

Nell'orto l'irrigazione è fondamentale per ottenere verdure di buona qualità. Preferibilmente si innaffia la mattina e non la sera per evitare il proliferare di malattie fungine. Non dovresti mai annaffiare durante il giorno.

Alcune piante orticole richiedono più acqua, come pomodori, mais, cetrioli, peperoni e melanzane. Queste piante necessitano di una buona annaffiatura. Tieni presente, tuttavia, che è meglio fare due o tre annaffiature in profondità piuttosto che fare un'annaffiatura superficiale ogni giorno.

L'irrigazione in superficie avrà l'effetto di produrre un apparato radicale sulla superficie. Questo vale anche per tutte le altre piante, anche per il prato.

Parlando del prato, a luglio bisogna ridurre lo sfalcio perché l'erba cresce meno velocemente. Dovresti anche regolare l'altezza della tazza ad almeno sette centimetri. Un prato più alto resisterà meglio al calore. Nei mesi estivi, falciare l'erba una volta alla settimana e anche di più è generalmente sufficiente.

A luglio non è raro che il prato ingiallisca per mancanza d'acqua. Ma non preoccuparti, tornerà verde altrettanto rapidamente, quando tornerà la pioggia. Non è necessario annaffiare. Ma se lo fai, devi farlo in profondità.
L'ANGOLO DEL LETTORE

Q: Uno dei miei cedri smeraldo sta iniziando a seccarsi. Lo scorso autunno ho rimosso un rametto sul fondo, anch'esso diventato secco.
Ora un altro ramo più grande, molto vicino al primo che ho rimosso, è diventato secco.
Devo rimuovere questo ramo? È possibile fermare questa progressione?
- Roger Godin - Bathurst

UN: Questo è probabilmente un problema legato alle ustioni causate dal vento e dal sole in inverno. I freddi venti invernali e gli sbalzi di temperatura possono seccare il fogliame di molte conifere, in particolare i cedri. Se i tuoi cedri sono esposti a queste condizioni, proteggili durante il periodo invernale ed evita di concimarli troppo tardi nella stagione. Se il ramo non torna in vita, dovrà essere cancellato.


Cosa fare a luglio per il prato?

A luglio, il prato inizia a soffrire il caldo e richiede la tua attenzione:

  • Distanzia i ritagli ogni quindici giorni e falciare in altezza (7 cm) in modo che l'erba sia più resistente al calore.
  • Annaffia regolarmente : preferire annaffiature abbondanti da 2 a 3 volte a settimana a innaffiature brevi e frequenti. Acqua preferibilmente la sera.
  • Prima di andare in vacanza, se esci di casa, aggiungi del fertilizzante azotato, non falciare o falciare in alto e innaffia bene il prato.

Da notare : se nella tua zona è vietato annaffiare, lascia che il tuo prato ingiallisca senza paura, non soffrirà e tornerà verde dalle prime piogge.


Video: Il giardino di Arasulè - Tuscany Garden Tour