5 errori che commetti quando coltivi rose in campagna

5 errori che commetti quando coltivi rose in campagna

Decorare il tuo cottage estivo con rose graziose e profumate è il sogno di molti. Ma per ottenere una magnifica isola fiorita, un desiderio non sarà sufficiente. Ci sono molte sottigliezze nel coltivarle: dal piantare nuove piante al nasconderle per il periodo di svernamento. Diamo un'occhiata ai principali errori che molti giardinieri commettono quando si prendono cura di questi fiori.

Lasci l'innesto sulla superficie del suolo

Quando acquisti una rosa con un innesto per la semina, dovrai studiare attentamente le caratteristiche della semina. Per comprendere queste complessità, è importante sapere che una pianta coltivata viene innestata su un cinorrodo selvatico, il che significa che eventuali manipolazioni errate con il sito del portainnesto porteranno a conseguenze spiacevoli. Il punto di innesto stesso è un punto vulnerabile sulla piantina. La sua posizione errata durante la semina può portare al fatto che invece di un profumato cespuglio di rose, crescerà un semplice cinorrodo. Ora sulle regole:

  • il sito di innesto deve essere interrato almeno 3 centimetri nel terreno. Qui dovresti anche tenere conto di quelli sul terreno: se sabbioso - aumenta la profondità, se argilloso, quindi riduci a 1,5 - 2 cm;
  • quando l'innesto viene lasciato sopra il terreno, i giovani germogli inizieranno a crescere sul portainnesto. Rappresentano la crescita selvatica e indeboliscono la parte coltivata della pianta, sottraendole i nutrienti;
  • con una posizione molto profonda dell'innesto, il fiore attecchirà con difficoltà, il collo della radice inizierà a bagnarsi e marcire durante l'irrigazione, e la tua bellezza, non avendo il tempo di accontentare la sua abbondante fioritura, morirà nel primo anno .

Poti la rosa per l'inverno

La potatura va effettuata durante la stagione estiva: togliete fiori appassiti e rami secchi, tagliate i germogli ciechi per prolungare la fioritura. In generale, il momento migliore per potare le rose è all'inizio della stagione estiva dei cottage, che di solito cade in primavera. Già ad aprile diventerà chiaramente visibile quali germogli hanno svernato con successo e quali si sono ammalati o addirittura prosciugati. La rimozione dei gambi indeboliti a fine aprile-inizio maggio, mentre compaiono le prime foglie, consentirà al fiore di acquisire forza e indirizzarlo allo sviluppo di germogli sani. Gli steli devono essere tagliati al posto del primo germoglio sul fiore e rami sottili sotto la base.

Quando si preparano le rose per l'inverno, si consiglia di potare in autunno, ma non esagerare. Basta fare una leggera rifinitura delle cime. Una potatura più profonda provocherà la crescita di nuovi germogli, che prenderanno tutta l'energia dalla pianta e partiranno per l'inverno indeboliti. Per quanto riguarda il fogliame rimanente sulle rose, lascialo così com'è. Lascia che sia la pianta a decidere quando perdere il fogliame. Contiene un apporto di sostanze nutritive importanti per la pianta durante la dormienza invernale.

Innaffi spesso la rosa

Nonostante questa regina dei fiori sia piuttosto igrofila, non le piacciono le annaffiature frequenti e abbondanti. Tale irrigazione porta allo sviluppo attivo del sistema radicale superficiale e alla loro distruzione nel processo di allentamento. È preferibile utilizzare acqua di fusione o acqua piovana per l'irrigazione; è adatta anche l'irrigazione dai bacini situati sul sito. I cespugli reagiscono dolorosamente alla mancanza di umidità: i giovani germogli smettono di crescere, il fogliame appassisce e le gemme diventano più piccole e diventano più piccole. Rispettare la quantità consigliata: con tempo asciutto, 5 litri per cespuglio a intervalli di 2 o 3 volte a settimana. In un'estate piovosa, la frequenza di irrigazione è ridotta a 1 volta.

Ora sulla preparazione per l'inverno. Già alla fine di agosto, la frequenza delle annaffiature dovrebbe essere ridotta e nei primi giorni di settembre dovrebbe essere completamente esclusa. Se l'estate è stata piovosa, queste date vengono spostate a quelle precedenti. Per un buon svernamento, il terreno sotto la rosa deve essere asciutto. In generale, questo fiore, per tutta la sua rigidità all'acqua, non tollera i terreni umidi. Più a lungo le sue radici si trovano in un ambiente molto umido, più è probabile che muoia per mancanza di umidità. E non resisterà allo svernamento, perché il sistema radicale può congelarsi, perché i terreni bagnati vengono raffreddati molto più velocemente.

Nutri fino all'autunno

I cespugli di rose amano la fertilizzazione e rispondono alla loro applicazione con una bella fioritura. Ma tutto dovrebbe essere fatto con moderazione e al momento giusto. È impossibile sovralimentarli, sono sufficienti due condimenti per la stagione estiva: all'inizio della primavera e dell'estate. Ogni fertilizzante ha il suo tempo:

  1. La prima alimentazione viene effettuata più vicino a maggio, viene applicato un fertilizzante complesso, costituito da azoto, fosforo e calcio.
  2. La seconda alimentazione cade nei primi giorni estivi ed è necessaria per attivare la crescita dei germogli e costruire massa verde. Durante questo periodo, viene introdotto l'azoto e non appena iniziano a formarsi i boccioli, aggiungi fosforo e potassio per un'abbondante fioritura.

La fertilizzazione tardiva dell'azoto - nella seconda metà dell'estate - provocherà la crescita di nuovi germogli, che non avranno il tempo di rafforzarsi e si congeleranno nel freddo invernale. Tra le altre cose, si ammaleranno e verranno attaccati da parassiti. Prima dello svernamento, intorno alla metà di settembre, preparare un condimento finale con una miscela di fosforo e potassio, che aiuterà a resistere alle malattie e al freddo, e migliorerà la maturazione del legno.

Sputi cespugli di rose con torba per l'inverno

Preparando questa delicata bellezza per l'inverno, dovresti prenderti cura di un buon riparo del sistema radicale. È lei la più vulnerabile quando fa freddo. E i giardinieri esperti usano l'hilling per questo, ma questo deve essere fatto correttamente per non danneggiare la pianta. Non sputare i cespugli con torba pulita per l'inverno. Assorbe molta umidità e in un inverno caldo e piovoso, le radici delle rose si sveglieranno prima del tempo, i germogli inizieranno a crescere e questo porterà alla morte inevitabile.

Alcuni giardinieri coprono con terreno asciutto, secondo il principio della coltivazione dei cespugli di patate. Questa non è l'opzione peggiore, ma nel processo di lavoro c'è un alto rischio di danneggiare la parte della radice e indebolire il fiore prima dell'inverno. Il compito dell'hilling è proteggere le radici dall'umidità e dallo smorzamento. Pertanto, il rifugio deve essere traspirante e naturale. Preparare una miscela di metà della terra e quantità approssimativamente uguali di sabbia di fiume e segatura grossa, disinfettarla e asciugarla accuratamente. Alla fine dei primi di ottobre, versare questa miscela sotto la boscaglia in uno strato basso fino a un massimo di 10 centimetri e, quando viene stabilita la temperatura sotto zero, versare una vera coperta invernale. Lo strato di miscela di terreno asciutto dovrebbe essere di almeno 30 centimetri.

Se prendi in considerazione tutti gli errori che i residenti estivi spesso commettono quando coltivano rose, non solo puoi coltivare cespugli sani sul tuo sito, ma anche creare un vero arboreto rosa e goderti la fioritura rigogliosa e l'aroma delicato dei fiori reali per più di una stagione.

  • Stampa

Valuta l'articolo:

(72 voti, media: 4.1 su 5)

Condividi con i tuoi amici!


Errori quando si coprono le rose: cosa devi sapere

Le belle rose, come molte altre piante, necessitano anche di una preparazione adeguata per l'inverno e forniscono loro un sonno invernale confortevole, ovviamente, un riparo affidabile. E quanto bene le rose svernanti usciranno dal letargo dipende in gran parte da un rifugio competente! Sfortunatamente, anche i giardinieri più esperti non sono immuni da fastidiosi errori. Quali errori dovrebbero essere evitati e quali sono i più comuni?

Un rifugio inopportuno

Quando si preparano le rose per lo svernamento, è molto importante fare tutto in tempo! Alcuni giardinieri cercano di "avvolgere" bellissimi fiori dopo le primissime temperature negative insignificanti, cercando di farlo non appena i petali con le foglie iniziano a cadere. Tuttavia, non sottovalutare la capacità delle rose di tollerare il gelo: questi fiori delicati sono abbastanza in grado di sopravvivere a gelate fino a meno cinque, e talvolta anche fino a meno sette gradi! Inoltre, spesso li avvantaggia anche, permettendo loro di avere un buon umore!

C'è un'espressione molto interessante tra i giardinieri secondo cui le rose dovrebbero essere coperte "sul terreno che squilla". Tradotto nel linguaggio della gente comune, ciò significa che alla fine le rose devono essere isolate solo dopo che il terreno è congelato a tal punto che quando lo si colpisce, si sente chiaramente il corrispondente "squillo". Tuttavia, anche in questa situazione, non bisogna dimenticare che è necessaria una misura in tutto: non dovresti trascinare troppo a lungo con un riparo, cioè lasciare le rose scoperte fino a quando l'arrivo di gelate troppo forti sarà di nuovo fondamentalmente sbagliato!

Se copri le rose troppo presto, questo può essere irto di smorzamento e stimolazione della vegetazione completamente inutile e inappropriata in questa situazione. Se improvvisamente le gelate sono instabili, con un aumento periodico delle temperature da meno a zero e anche più alte, e ancor di più se il sole fa capolino regolarmente, le rose cominceranno gradualmente a rilasciare nuovi germogli. Questi germogli non saranno ancora in grado di sopravvivere all'inverno, ma durante la loro crescita estrarranno costantemente quantità impressionanti di sostanze nutritive dalle piante. E lo smorzamento dei ramoscelli di rosa sotto l'influenza di tale "oscillazione" di temperatura porta spesso alla morte di bellissime piante in autunno!

Potatura di foglie, frutti e fiori

Nonostante il fatto che in molte fonti tale potatura sia persino raccomandata, molti giardinieri esperti notano che queste azioni possono ridurre significativamente la qualità delle rose svernanti. La potatura di fiori e frutti stimolerà il processo altamente indesiderabile di crescita di nuovi germogli, quindi sarà sufficiente tagliare semplicemente i petali sui fiori. E il fogliame delle rose di solito continua a "lavorare" a beneficio del sistema radicale fino all'inizio del freddo, rispettivamente, non vale nemmeno la pena tagliarlo o tagliarlo.

Materiale di copertura inadatto

Alcuni giardinieri, quando nascondono le rose, usano abbastanza attivamente vecchi secchi (sia di metallo che di plastica), oltre a scatole di cartone non necessarie. Questo non vale assolutamente la pena e ci sono una serie di ragioni per questo! I secchi di metallo si congelano rapidamente e si riscaldano anche molto rapidamente in caso di riscaldamento e al loro interno si creano spesso fluttuazioni di temperatura piuttosto gravi. I secchi di plastica, d'altra parte, sono praticamente ermetici, il che significa che sotto di loro si formerà costantemente condensa, che arreca molti danni alle piante. E le scatole di cartone tendono a bagnarsi rapidamente e si trasformano, dopo il congelamento, in vere e proprie cripte di ghiaccio, completamente prive di accesso all'aria.

Non riempire le rose di letame: prima dell'inizio della primavera, i germogli diventeranno sicuramente neri. Ed è anche categoricamente sconsigliato coprire le piante con piccola segatura: a causa della sua impressionante igroscopicità, la segatura si trasforma spesso in densi bozzoli di ghiaccio attorno agli steli! Quindi è meglio dare la preferenza a opzioni degne per il rivestimento di materiale come spunbond e altri materiali affidabili!

Trascurare i trattamenti autunnali contro varie malattie e parassiti

Anche questo punto, in nessun caso, dovrebbe essere scontato. Prima di procedere con il riparo delle rose, si consiglia di trattarle prima con fungicidi: la spruzzatura viene effettuata sia sul terreno attorno ai cespugli di rose, sia lungo i germogli con le foglie. Le preparazioni "Previkur", "Topaz", "Hom" o "Skor", nonché le soluzioni preparate a base di rame o ferro vetriolo, sono particolarmente adatte a questi scopi.


Non lasciare l'innesto sulla superficie del terreno quando si piantano rose innestate

Il sito di innesto è l'area più vulnerabile della piantina di rose, dovrebbe essere approfondito nel terreno di 3-5 cm, in questo modo il sito di innesto sarà protetto dal gelo in inverno e dall'essiccamento in estate. Questo viene fatto anche in modo che le gemme del portainnesto non si svegliano, altrimenti i germogli della rosa selvatica cresceranno attivamente, attenuando lo sviluppo della rosa coltivata. Tali tiri "alla cieca" dovranno essere interrotti più volte a stagione.

Approfondire il luogo di innesto delle rose nel terreno di 3-5 cm


Errore 2: impianto improprio di rose innestate

Se la rosa viene innestata, quando viene piantata, il sito di innesto è un anello debole a cui deve essere prestata particolare attenzione. Una rosa è considerata adeguatamente piantata, il cui sito di innesto si è rivelato essere 3-5 cm sotto il livello del suolo. Allo stesso tempo, nelle aree con terreni sabbiosi, la semina può essere un po 'più profonda e su terreni argillosi, al contrario, un po' più bassa.

Perché è così importante?

  • Se il sito di innesto durante la semina rimane sopra la superficie del suolo, si formeranno nuovi germogli e germogli sulla piantina dove è ben illuminata dal sole, cioè appariranno sul portainnesto (rosa canina). La risultante crescita selvaggia inizierà a prendere cibo e umidità dalla parte coltivata della rosa, il che ne indebolirà sicuramente lo sviluppo.
  • Se il sito dell'innesto è profondamente approfondito, la rosa non attecchisce bene e con l'irrigazione il colletto della radice può marcire, marcire, quindi la rosa morirà.

Ma per le rose rampicanti, durante la semina, il sito di innesto deve essere approfondito di più - circa 10 cm sotto il livello del suolo. In queste rose, è con una tale piantagione che si formano le radici sulla parte coltivata della piantina e le radici sepolte della rosa canina non danno crescita.

Puoi saperne di più su come piantare correttamente una piantina di rose dalla pubblicazione We Grow Roses Yourself. 6 video per aiutare i coltivatori di fiori alle prime armi


Un sito su un giardino, una residenza estiva e piante d'appartamento.

Coltivare piantine a casa non è un compito facile che richiede determinate abilità. A volte anche giardinieri esperti commettono errori e, di conseguenza, sprecano tempo ed energia.

Lavoriamo insieme per capire le ragioni del fallimento.

I semi non germogliano

In precedenza, ho spesso affrontato un problema: le piantine non apparivano. Ora semino i semi secondo il cosiddetto metodo "in acqua bollente" - e il risultato è sempre eccellente!

Coltivo piantine senza raccogliere subito in tazze da mezzo litro. Riempio i contenitori di terra e lo verso con acqua bollente. Non appena la terra smette di bruciare, semino i semi (due in un bicchiere). Lo chiudo con pellicola e aspetto che spuntino i primi germogli.

Valentina SEMENOVA, Svetlogorsk

Non è necessario cercare metodi di semina speciali per ottenere piantine. È sufficiente escludere i motivi per cui i semi potrebbero non germogliare. Questo accade se:

  • i semi sono stati conservati in modo errato o troppo a lungo (la data di scadenza è solitamente indicata sulla busta)
  • i semi sono contaminati da un'infezione e non sono stati sufficientemente decontaminati
  • il terreno della piantina contiene tossine (il problema è particolarmente comune se il terreno è stato raccolto dalla strada o in città)
  • il terreno in cui vengono seminati i semi è troppo denso o troppo acido
  • i semi sono stati seminati in profondità o sono andati in profondità dopo abbondanti annaffiature.

Tatiana UGAROVA, dottore di Biol. Scienze, Mosca

Il seme non cade

Quasi ogni stagione affronto questo problema. Dopo l'emergere delle piantine, il seme non cade dalle foglie del cotiledone. Il problema è particolarmente comune nelle piantine di pepe. Ciò inibisce notevolmente la crescita delle piante. Per aiutare le piantine, spruzzo generosamente le piantine con acqua calda da un flacone spray. Quindi inumidisco due dischetti di cotone in una soluzione debole di permanganato di potassio e afferro delicatamente il seme con loro. Lo tengo premuto per un minuto. L'involucro è inzuppato e si stacca facilmente. Le foglie vengono immediatamente raddrizzate.

Trattamento delle sementi eccessivo

Prima della semina, i semi vengono conservati per 20 minuti in una soluzione di soda (1 cucchiaino per 1 cucchiaio di acqua). A volte aggiungo altre 4 gocce di Zircon. Durante la semina, innaffio il terreno con la soluzione HB-101. Di solito, le piantine appaiono rapidamente, le piantine non si ammalano. Ma l'anno scorso i semi non sono mai spuntati al primo tentativo. Ho dovuto riseminare. Perchè è successo?

Il terreno diventa ammuffito

L'anno scorso sono successi problemi alle piantine.

Dopo la semina, i semi non volevano germogliare per molto tempo. Poi sono apparsi, ma il terreno era coperto da una soffice muffa bianca. Di conseguenza, tutto, compreso il terreno, doveva essere gettato via. E semina di nuovo i semi. Un amico ha suggerito che prima della comparsa delle piantine, era necessario ventilare le colture per almeno 15 minuti due volte al giorno.Ho seguito il suo consiglio e non ci sono stati più problemi.

Un fenomeno simile si verifica per l'eccessiva umidità e la temperatura elevata. Il consiglio del tuo amico funziona davvero. Ma non era necessario buttare via il terreno con i raccolti. Potresti semplicemente rimuovere le piantine ammuffite con del terreno intorno. E cospargere abbondantemente il resto della terra con cenere setacciata mescolata a compresse di carbone attivo frantumate. La stessa composizione può essere utilizzata per pacciamare le piante durante l'intero periodo di crescita delle piantine, poiché la muffa potrebbe apparire in seguito.

Svetlana KRIVENKOVA, agronomo, Smolensk

- Spesso i giardinieri mescolano disinfettanti per malattie e parassiti con fertilizzanti e immergono i semi in queste soluzioni concentrate in preparazione per la semina. La miscela risulta essere così esplosiva da poter distruggere i semi fragili. Ti consiglio di dare la preferenza al trattamento con un preparato chimico (ad esempio, per la disinfezione) e di utilizzare un agente nutritivo naturale (2-3 cucchiai di succo di patate appena spremuto per 1 tazza di acqua).


Guarda il video: Come Risparmiare in Città