Informazioni sui virus Tristeza - Quali sono le cause del rapido declino degli agrumi

Informazioni sui virus Tristeza - Quali sono le cause del rapido declino degli agrumi

Di: Liz Baessler

Il rapido declino degli agrumi è una sindrome causata dal virus citrus tristeza (CTV). Uccide rapidamente gli alberi di agrumi ed è noto per devastare i frutteti. Continua a leggere per saperne di più su cosa provoca il rapido declino degli agrumi e su come fermare il rapido declino degli agrumi.

Che cosa causa il rapido declino degli agrumi?

Il rapido declino degli alberi di agrumi è una sindrome causata dal virus citrus tristeza, comunemente noto come CTV. La CTV è diffusa principalmente dall'afide degli agrumi bruni, un insetto che si nutre di alberi di agrumi. Oltre al rapido declino, la CTV causa anche i gialli delle piantine e la vaiolatura dello stelo, altre due sindromi distinte con i propri sintomi.

Il rapido declino del ceppo CTV non ha molti sintomi evidenti: potrebbe esserci solo una leggera colorazione o rigonfiamento all'unione delle gemme. L'albero inizierà visibilmente a fallire e morirà. Potrebbero anche esserci sintomi di altri ceppi, come cavità negli steli che conferiscono alla corteccia un aspetto simile a una corda, schiarimento delle vene, coppettazione delle foglie e dimensioni ridotte dei frutti.

Come fermare il declino rapido degli agrumi

Fortunatamente, il rapido declino degli alberi di agrumi è per lo più un problema del passato. La sindrome colpisce principalmente gli alberi di agrumi innestati su portainnesto di arancio amaro. Questo portainnesto è usato raramente in questi giorni proprio per la sua suscettibilità al CTV.

Un tempo era una scelta popolare per il portainnesto (in Florida negli anni '50 e '60 era il più comunemente usato), ma la diffusione del CTV lo ha praticamente spazzato via. Gli alberi piantati sul portainnesto si sono estinti e l'ulteriore innesto è stato interrotto a causa della gravità della malattia.

Quando si piantano nuovi alberi di agrumi, è necessario evitare il portainnesto di arancio amaro. Se hai alberi di agrumi di valore che stanno già crescendo su portinnesti di arancio amaro, è possibile (anche se costoso) innestarli su diversi portainnesti prima che vengano infettati.

Il controllo chimico degli afidi non si è dimostrato molto efficace. Una volta che un albero viene infettato da CTV, non è possibile salvarlo.

Questo articolo è stato aggiornato l'ultima volta il

Maggiori informazioni sugli alberi di agrumi


Come coltivare alberi d'arancio da semi o alberelli

di Erin Marissa Russell

Vuoi coltivare i tuoi alberi di arancio, dai semi o dagli alberelli? Gli aranci maturi possono estendersi ad altezze comprese tra 16 e 32 piedi. C'è anche una varietà nana più piccola di arancio che rimane alta tra otto e 12 piedi. Il fogliame sempreverde lucido diventa punteggiato da fiori bianchi simili a cornioli non su un programma annuale, ma ogni volta che il tempo è stato caldo o è caduta molta pioggia.

Gli aranci possono dare frutti in modo prolifico anche quando viene piantato un solo albero, perché sono autofertili. Gli alberi di solito iniziano a produrre frutti dopo tre o sei anni di crescita. Il risultato è un raccolto della familiare arancia, con la sua buccia brillante e coriacea e l'interno dolce e succoso. A differenza di alcuni alberi da frutto, gli aranci possono mostrare fiori e frutti contemporaneamente. Il frutto può richiedere fino a sei-otto mesi per maturare.

Condizioni di crescita per gli aranci

Gli aranci sono più adatti ai climi tropicali o subtropicali, quindi possono essere tenuti all'aperto tutto l'anno nelle zone di resistenza USDA da 9 a 11. Per coltivare aranci all'aperto, la stagione di crescita dovrebbe avere temperature comprese tra 55 e 100 gradi Fahrenheit, mentre l'inverno le temperature dovrebbero rimanere tra i 35 ei 50 gradi Fahrenheit. In un'improvvisa ondata di freddo durante la loro dormienza, gli aranci possono sopportare temperature fino a 25 gradi Fahrenheit per un massimo di 10 ore.

Tuttavia, in aree meno che tropicali, è possibile svernare le varietà di aranci nani al chiuso quando vengono coltivate in contenitori. Un giovane arancio nano di due o tre anni ha bisogno di un contenitore da cinque galloni (largo circa 12 pollici), mentre gli alberi nani più maturi possono salire fino a vasi larghi 24 pollici e profondi da 18 a 24 pollici.

Scelta delle posizioni per gli aranci

Gli aranci devono essere piantati in un luogo che riceva pieno sole (da otto a 12 ore di sole splendente ogni giorno). In luoghi che soffrono di forti venti in qualsiasi momento dell'anno, è necessario prestare attenzione per proteggere gli aranci, soprattutto quando sono giovani. La protezione dal vento può derivare dal rinforzo di un albero con picchetti, dalla scelta di una posizione che blocchi il vento dall'albero o dalla copertura degli alberi quando i venti sono alti. Una manutenzione regolare, come una potatura adeguata e l'accesso all'acqua che le loro dimensioni richiedono, possono aiutare a rendere gli aranci più resistenti al vento.

Dovrai anche considerare cosa potrebbe esserci sotto terra prima di scavare. Danneggiare i tubi di servizio o le linee elettriche durante il giardinaggio può comportare pesanti multe. Prima di aprire la strada, chiama il 811 per assicurarti che il luogo che hai scelto sia sicuro. Per saperne di più e ottenere le istruzioni di contatto per la tua zona, visita il sito web per la prevenzione dei danni di Common Ground Alliance e scegli il tuo stato dalla mappa.

Soddisfare le esigenze del suolo degli aranci

Per prosperare davvero, un albero di arancio dipende da un terreno argilloso. Se non sei sicuro del tipo di terreno del tuo giardino, puoi provare questo semplice test del suolo che utilizza un normale barattolo di vetro. Inoltre, gli aranci hanno bisogno di un terreno con un livello di pH compreso tra leggermente acido e neutro (tra 6.0 e 7.5). Esistono diversi modi per testare il livello di pH del terreno nel tuo giardino o farlo testare da altri. Il terreno può essere reso più acido con lo zolfo o meno acido con la calce.

Il terreno in cui è piantato un albero di arancio dovrebbe essere ben drenante, anche se costruire un tumulo in cui piantare l'albero può alleviare un certo livello di palude nelle aree più umide. Alcuni giardinieri consigliano anche di mescolare in un terreno sabbioso, come miscele per vasi per piante grasse e cactus, palme, o soprattutto agrumi, per aiutare gli alberi a ottenere un buon drenaggio.

Gli alberi di agrumi sono noti per la loro pignoleria per i piedi bagnati. È possibile controllare un potenziale luogo di impianto per un drenaggio adeguato scavando un buco considerevole e riempendolo d'acqua. Se l'acqua è ancora in piedi mezz'ora dopo, è necessario più drenaggio e dovrebbe essere selezionato un altro punto o il terreno dovrebbe essere ammucchiato per aumentare il drenaggio.

Gli agrumi non hanno bisogno di pacciame intorno a loro, quindi se prevedi di mettere il tuo arancio in un letto coperto di pacciame, dai all'albero almeno 12 pollici di spazio libero da pacciame in cui crescere. Regola anche per dare agli alberi di arancio piantati in aree pacciamate meno acqua di quella che altrimenti richiederebbero, poiché il pacciame mantiene bassi i livelli di evaporazione.

Come piantare alberi di arancio dai semi

Salva i semi dei frutti arancioni e immergili in acqua pulita durante la notte. Pianta il giorno successivo in terriccio umido a una profondità di mezzo pollice. Copri la piantina con un involucro di plastica o un sacchetto di plastica per creare un effetto serra in miniatura, quindi cresce in un luogo soleggiato (idealmente una finestra esposta a sud) per alcune settimane. Quando le piantine iniziano a germogliare, rimuovere la copertura di plastica e riposizionare la pianta sul davanzale soleggiato.

Gli aranci piantati in gruppi dovrebbero essere distanziati da 12 a 25 piedi o impostare alberi di arance nani ad almeno 6-10 piedi di distanza. Le piante possono essere stabilite all'aperto in primavera o, nelle zone più calde, in autunno. Possono trarre vantaggio da un'introduzione graduale all'aria aperta, nota anche come indurimento. Porta semplicemente i loro contenitori all'aperto o segui le istruzioni seguenti per piantare alberelli se la tua posizione è abbastanza calda da consentire agli alberi di arancio di rimanere fuori durante l'inverno.

Come piantare alberi di arancio dagli alberelli

Se vuoi iniziare subito a vedere i frutti del tuo giovane albero, scegli un alberello di due o tre anni. Dopo aver scelto la posizione perfetta, scava una buca larga almeno il doppio della zolla del tuo albero. Posiziona l'albero nella buca che hai scavato, assicurandoti che la corona della radice (dove le radici e il tronco si incontrano) si trovi più in alto del livello del suolo per consentire un po 'di assestamento del terreno. Intorno all'albero, riempi la buca di terra, quindi innaffia bene. Idealmente, il terreno di riempimento sarà già modificato con ammorbidente o materiale organico, ma la modifica può essere completata gradualmente, a condizione che fin dall'inizio siano disponibili molto sole e drenaggio.

Cura degli aranci

Una volta piantati i tuoi aranci, il tuo lavoro di giardiniere è appena iniziato. Per dare il meglio, gli aranci necessitano di fertilizzazione regolare, irrigazione costante e potatura. Potrebbe anche essere necessario spostarli all'interno durante l'inverno se fa troppo freddo per loro nella tua zona.

Aranci nutrienti con fertilizzante

Fornire agli aranci un fertilizzante equilibrato come 6-6-6 o un pasto di semi di cotone poche settimane dopo la semina e durante gli anni non danno frutti. Meglio ancora, sono disponibili miscele di fertilizzanti create appositamente per gli alberi di agrumi che avranno ingredienti su misura per ciò di cui gli aranci hanno bisogno per crescere produttivi e sani. Gli integratori per massimizzare la salute di un arancio includono calcio, magnesio, fosforo, potassio e azoto. A seconda della composizione del terreno, gli aranci possono anche beneficiare di micronutrienti come zinco, ferro o manganese.

Gli aranci che crescono in contenitori devono essere fertilizzati più frequentemente, circa ogni due settimane durante la fase di crescita. Segui le indicazioni sui prodotti che scegli per le linee guida più precise su quando applicare il fertilizzante. Sarà necessaria meno nutrizione in autunno poiché la crescita rallenta e in inverno quando l'albero è dormiente. Applica questi emendamenti grattandoli nei primi centimetri di terreno intorno agli alberi.

Requisiti di irrigazione degli aranci

L'estensione della cooperativa dell'Università dell'Arizona fornisce una tabella dei requisiti idrici, elencati per mese, per gli aranci con baldacchini che misurano tra due e 30 piedi a pagina due del PDF collegato. L'irrigazione è necessaria ogni 7-28 giorni, a seconda delle dimensioni dell'albero e del periodo dell'anno.

Gli aranci nani dovrebbero essere annaffiati settimanalmente fino a una profondità di tre piedi quando piantati nel terreno. Se coltivati ​​in contenitori, gli aranci nani dovrebbero essere annaffiati due volte a settimana fino ai primi sei pollici. Lascia che gli alberi standard si asciughino a sei pollici e gli aranci nani si asciughino a due o tre pollici prima della loro prossima irrigazione per prevenire malattie trasmesse dal suolo che prosperano in condizioni eccessivamente umide.

Acquisisci familiarità con le preferenze dell'albero di arancio, poiché il loro disgusto per l'eccessiva idratazione richiede un leggero tocco nell'irrigazione. Un'irrigazione poco frequente e profonda si adatta meglio agli aranci. Evita il più possibile l'evaporazione di questa umidità annaffiando la sera quando il sole è calato oltre l'orizzonte per sfruttare al massimo l'acqua che fornisci.

Falling Fruit: The June Drop

Alcuni alberi dipendono dal giardiniere per diradare i loro frutti per evitare lo sporco eccessivo, ma non le arance. Gli aranci non hanno bisogno di essere diradati, poiché l'albero raccoglierà i suoi frutti nella caduta di giugno durante la fase di post-fioritura, quando i frutti sono ancora immaturi. I giardinieri non dovrebbero essere allarmati o delusi dall'improvvisa valanga di giovani frutti che cadono a terra durante la caduta di giugno, che può effettivamente verificarsi a maggio o giugno.

Raccolta Di Arance Dagli Alberi

Dopo che il frutto è diventato maturo (che può durare da sei a otto mesi), è pronto per essere raccolto. Ciò avviene normalmente tra novembre e marzo, con la maturazione più precoce nelle zone più calde. I giardinieri dovrebbero evitare la tentazione di raccogliere frutti non maturi, esercitando invece la pazienza per gustare ogni frutto al suo meglio. La frutta non continuerà a maturare una volta che è stata colta dal ramo. Le arance sono mature quando hanno un buon sapore e la frutta si stacca facilmente dall'albero. I frutti maturi possono essere tagliati dall'albero con cesoie pulite o semplicemente tirati a mano.

Potatura degli aranci

Potare gli aranci piantati nel terreno (di nuovo, con cesoie pulite) a fine inverno, tra febbraio e marzo. Rimuovi i rami che aggrovigliano troppo l'interno della chioma in modo che la luce del sole possa raggiungere l'albero e sfruttare al massimo il suo spazio. Taglia per evitare che anche i rami si incrociano. La potatura è necessaria affinché gli aranci diano frutti in abbondanza, poiché le arance appariranno solo su aree di nuova crescita. Alberi molto grandi possono aver bisogno di strumenti più vigorosi delle cesoie da potatura, come una sega o una motosega.

Gli alberi ospitati in contenitori richiederanno potature più frequenti, più volte all'anno. Quando si pota un albero di arancio in vaso, ritaglia ogni nuovo germoglio a circa metà della sua lunghezza. Fai sempre dei tagli sul ramo in un punto appena sopra una foglia. Assicurati di rimuovere tutte le aree morte e assottiglia l'interno per consentire l'ingresso di molta luce solare.

Rinvasare aranci in contenitori

Se il tuo arancio viene coltivato in un contenitore, il rinvaso ogni due o tre anni è d'obbligo poiché la pianta aumenta di dimensioni e consuma il nutrimento disponibile nel terreno. È meglio trapiantare gli aranci in primavera dopo la raccolta dei frutti o alla fine dell'estate prima che appaiano i fiori.

Quando si rinvasa un albero di arancio, tagliare intorno alla zolla con un coltello da pane o un altro strumento da taglio per rimuovere cinque centimetri di radici su tutti i lati. Usa una miscela di terreno composta da una parte di terreno sabbioso, come una miscela di cactus / succulente, e una parte di terreno vegetale senza gesso o una miscela preparata su misura per le esigenze degli alberi di agrumi. Il vaso deve avere fori di drenaggio per garantire che l'albero non rimanga troppo bagnato.

Alberi di arancio di svernamento

Gli aranci devono essere portati in casa per l'inverno prima del primo gelo nelle zone dove le temperature diventano troppo fredde. È più facile prendersi cura degli aranci in queste aree quando vengono coltivati ​​in contenitori, poiché le piante possono essere semplicemente spostate all'interno. Tieni gli aranci in casa per l'inverno in una stanza che riceve molta luce solare e molta circolazione. Una luce crescente può riempire il sole se non è disponibile una posizione sufficientemente luminosa.

Assicurati che la temperatura non scenda sotto i 41-43 gradi Fahrenheit. È meglio evitare le aree troppo calde, quindi un mudroom luminoso, un patio, un capannone o una serra non riscaldata potrebbero essere il posto giusto. È importante non permettere che gli alberi si congelino durante l'inverno, altrimenti rischi di perdere il frutto che maturerà durante questo periodo. Gli aranci possono essere spostati di nuovo all'esterno in primavera nei loro contenitori una volta che le temperature notturne rimangono sopra i 55 gradi Fahrenheit.

La reintroduzione graduale degli aranci nei loro punti all'aperto in un processo simile all'indurimento di nuove piantine può rendere più facile la transizione. Fondamentalmente, i giardinieri possono allungare il processo di ritorno all'esterno intensificando il tempo che le piante trascorrono all'aperto ogni giorno e allo stesso tempo diminuendo la protezione che gli alberi ottengono dagli elementi, indipendentemente dal fatto che la protezione provenga da aree ombreggiate, blocchi che sopportano il peso maggiore di raffiche di vento, o semplicemente il tempo isolato che gli alberi trascorrono nella loro casa coperta di svernamento. Questo processo può essere impiegato anche quando gli alberi stanno entrando per l'inverno, per evitare shock che possono stressare le piante o bruciare le foglie con la scottatura solare.

Parassiti del giardino e malattie degli aranci

Le piante ti invieranno segnali se incontrano alcuni dei problemi più comuni che i giardinieri di aranci devono affrontare. Gli alberi con foglie arricciate stanno segnalando che vorrebbero una maggiore idratazione. Le foglie ingiallite su un albero di arancio possono significare che è necessario un integratore di ferro chelato, oppure possono indicare un altro bisogno nutrizionale o un calo troppo estremo delle temperature. Per affrontare tutte le potenziali carenze, trattare gli aranci che hanno foglie gialle con sangue e ossa, cibo di agrumi, chelati di ferro e zolfo.

Afidi

Il minuscolo ma formidabile afide è disponibile in diverse varietà che variano in tonalità, ma tutte sono minuscole. Una proliferazione di minuscoli insetti e foglie arricciate, distorte o prosciugate indica che gli afidi si nutrono. Trattare con uno spray composto da mezzo cucchiaino di detersivo per piatti mescolato in un litro d'acqua.

Citrus Gall Wasps

Segni di vespe di agrumi sui tuoi aranci indicano che un'infestazione nelle vicinanze si è diffusa in te. La fertilizzazione eccessiva delle piante in inverno o in primavera può provocare una proliferazione di nuova crescita, che attira la vespa degli agrumi. Quando le vespe degli agrumi sono una minaccia, inizierai a vedere il caratteristico fiele legnoso che circonda le loro larve sui giovani ramoscelli verdi dei tuoi alberi. Questi iniziano ad apparire in aprile e sono facilmente visibili a giugno. Le vespe adulte emergono dalle galle per deporre le uova tra settembre e novembre.

Rimuovi le galle ogni volta che le vedi, indipendentemente dal periodo dell'anno. Lasciali in un doppio strato di sacchetti di plastica sigillati in un luogo soleggiato per almeno un mese per uccidere gli insetti prima di smaltirli. Giugno è il periodo migliore dell'anno per eseguire un controllo programmato della nuova crescita per le vespe della cistifellea degli agrumi e curarle se vengono scoperte. Potare per rimuovere i rami infestati da vespe di agrumi entro il 30 giugno di ogni anno. Se vedi più galle dopo giugno, ripeti la rimozione e la solarizzazione, o semplicemente brucia i detriti e seppelliscili in profondità.

Minatore di foglie di agrumi

Saprai che i minatori di foglie di agrumi si sono trasferiti e stanno mangiando i tuoi aranci quando vedi i tunnel ondulati rivelatori che scolpiscono nelle foglie. Solo la larva danneggia le piante. I minatori di foglie di agrumi sono più comuni quando le temperature scendono tra 70 e 85 gradi Fahrenheit e l'umidità relativa è almeno del 60 percento, rendendoli una lotta che i giardinieri costieri affrontano dall'estate all'autunno.

Le piccole falene misurano un quarto di pollice di lunghezza e hanno corpi bianchi e ali bianco-argento con segni marroni e neri. Gli adulti depongono le uova all'interno delle foglie e quei tunnel ondeggianti segnano il percorso della larva schiusa che mangia e lascia dietro di sé una scia di erba. Quando le larve maturano, emergono dalle miniere e si avvolgono nelle foglie per diventare pupe per 1-3 settimane, producendo foglie arrotolate e distorte sull'albero.

Si consiglia ai giardinieri di lasciare che i nemici naturali del minatore di foglie di agrumi controllino la popolazione invece di utilizzare metodi di trattamento proattivo. Le trappole commerciali possono aiutare nel rilevamento ma non intrappolano abbastanza esemplari per essere efficaci e hanno un impatto anche sulla popolazione di insetti utili. Tieni presente che sebbene la larva di minatore di foglie di agrumi possa ridurre la crescita nelle piante giovani, è raro che il minatore di foglie di agrumi uccida un albero. Il danno può essere evidente per un anno o due quando gli alberi sono giovani mentre entrano in gioco i controlli biologici.

Corona, colletto e marciume radicale

Questi marciumi possono essere devastanti per gli aranci, causando lo scolorimento o la caduta delle foglie e la distruzione delle radici dell'alimentatore durante tutto l'anno. Le piante colpite non sono in grado di assorbire abbastanza acqua e sostanze nutritive, con conseguente scarsa crescita e fruttificazione. Prevenire il marciume della corona, del colletto e delle radici facendo attenzione a non innaffiare eccessivamente gli aranci e assicurando un drenaggio adeguato.

Marciume bruno europeo

Il fungo dietro il marciume bruno europeo fa sì che i frutti si ammorbidiscano, diventino grigi e decadano. I frutti rugosi e marci devono essere rimossi dagli alberi per curare questa malattia. Prevenire evitando ferite agli alberi di arancio e applicando pasta per il trattamento delle ferite se si verificano, nonché bruciando foglie e frutti tagliati in autunno e di nuovo in inverno quando la malattia colpisce gli alberi colpiti. marcire.

Moscerini della frutta

I moscerini della frutta depongono le uova nella frutta in decomposizione, quindi fare attenzione a rimuovere le arance cadute che stanno andando a male è la tua prima linea di difesa. I frutti caduti dovrebbero essere rimossi per il compostaggio quotidiano in estate. Puoi anche aggiungere tappezzerie fiorite tra gli alberi da frutto per incoraggiare i predatori di moscerini della frutta a entrare. Se sono necessarie trappole, aceto di sidro di mele o un altro liquido dolce in un contenitore le mosche possono entrare ma non sfuggire possono essere appese ai rami degli alberi.

Cocciniglia

Macchie bianche e cotonose possono indicare un'infestazione di cocciniglie. Il fogliame ingiallito o arricciato segnala un problema serio. Evita l'irrigazione eccessiva o la fertilizzazione eccessiva e valuta la possibilità di isolare gli alberi colpiti per prevenirne la diffusione. Predatori naturali come l'ala di pizzo, la coccinella o il distruttore di cocciniglie possono aiutarti a contrattaccare. In alternativa, abbattere più volte gli alberi con un getto d'acqua ad alta pressione. Usa un cotton fioc imbevuto di alcol denaturato per eliminare eventuali insetti rimasti, oppure puoi trattare con una miscela di olio di neem.

Scala di insetti

Gli insetti in scala non sembrano davvero insetti, quindi è facile non vederli. Sembrano protuberanze marroni, verdi, grigie o nere lunghe tra un pollice e mezzo. L'inizio della primavera è il momento migliore per applicare trattamenti per prevenirli o controllare una popolazione esistente. Questo è il momento di avvolgere i rami in nastro biadesivo, cambiando gli involucri fino a quando la popolazione in scala non è diminuita. Puoi anche rimuovere le cocciniglie a mano o usare una spazzola per eliminarle dai rami. Le infestazioni leggere possono essere trattate con olio di neem. Lacewings o lady beetles possono essere schierati per predare gli invasori. La potatura per rimuovere le aree colpite non sarà solo una soluzione rapida, la luce e il calore che lascia entrare scoraggeranno ulteriori infestazioni. I casi gravi possono richiedere l'applicazione di olio orticolo.

Muffa fuligginosa

La muffa fuligginosa è facilmente riconoscibile dal suo residuo nero polveroso che si diffonde su fiori, foglie e frutti. Mosche bianche, cocciniglie farinose, ninfe psillidi asiatiche degli agrumi, cocciniglie o afidi possono essere colpevoli. Il gel appiccicoso lasciato dove succhiano la linfa dagli alberi, chiamato melata, attrae le spore del fungo Capnodium citri noto come muffa fuligginosa mentre attraversano l'aria. Sebbene il fungo non si nutra di piante, blocca la luce solare, che può indebolire gli alberi. Sebbene questa malattia sia chiamata muffa, in realtà è il risultato degli insetti invasori, quindi trattare i parassiti degli insetti è il modo per contrattaccare. Il fungo si staccherà dall'albero da solo una volta che gli insetti se ne saranno andati.

Le formiche spesso predano i nemici naturali degli insetti che causano la muffa fuligginosa mentre difendono il loro diritto di mangiare la melata. Puoi provare a posizionare esche di acido borico intorno ai tuoi alberi per eliminare le formiche, consentendo il ritorno di insetti predatori benefici. Puoi anche rimuovere manualmente gli insetti che causano la muffa fuligginosa con diversi cicli di acqua ad alta pressione, uno spazzolino da denti o potando le aree colpite. In casi particolarmente ostinati, può essere necessario un trattamento orticolo o con olio di neem applicato in un periodo di essiccazione di 24 ore.

Acari di ragno

Questi minuscoli aracnidi molto spesso prendono piede in aree calde e secche, all'interno di serre o in giardini dove sono stati applicati liberamente insetticidi chimici. Questo perché gli insetticidi aggressivi riducono le popolazioni di insetti utili che predano parassiti come gli acari del ragno insieme agli insetti che prendono di mira. Sarai in grado di vedere i piccoli insetti rossi o bianchi, delle dimensioni di un punto che termina una frase, sul lato inferiore delle foglie, insieme alla loro fettuccia di cotone. Macchie bianche e marroni possono anche apparire sulle foglie, oppure il fogliame può restringersi, scolorirsi o cadere dall'albero.

Metti subito in quarantena un arancio con acari per ridurre il potenziale di diffusione. Per prima cosa, rimuovi la cinghia che gli acari usano per viaggiare. Puoi far saltare le piante colpite con l'acqua da un tubo da giardino ad alta pressione più volte per abbattere gli insetti. Esamina attentamente le foglie per assicurarti che gli acari siano stati tutti rimossi prima di tornare in giardino, oppure segui altri trattamenti. Possono anche essere schierati nemici naturali, come acari predatori o coccinelle.

I giardinieri possono anche creare i propri insetticidi delicati direttamente a casa. Le miscele efficaci sugli acari dei ragni includono spray a base di olio di neem, miticida o olio insetticida. Ad esempio, un rimedio casalingo utilizza un cucchiaino di olio di neem diluito in un litro di acqua calda, combinato con quattro o cinque gocce di detersivo per i piatti. Usa questo trattamento ogni 10 giorni, interrompendone l'uso tre settimane prima della raccolta per evitare che il sapore dell'olio di neem si trasferisca alla frutta.

Tristeza Virus

Esistono tre ceppi del virus citrus tristeza, ognuno dei quali causa un sintomo diverso: rapido declino, vaiolatura del fusto e giallo della piantina. Le piante infette possono anche produrre un raccolto scarso, crescere frutti piccoli o deformi o fiorire nel momento sbagliato. Il virus citrus tristeza si diffonde attraverso gli afidi, quindi il trattamento per gli afidi (basta scorrere fino alla loro sezione) è il migliore. Tuttavia, sono possibili vivai infetti e altri metodi umani di diffusione. Gli aranci acidi sono particolarmente vulnerabili.


Mandarini

Descrizione

Mandarino è il nome del gruppo dato a diverse classi di piccole arance che include mandarini, satsuma, clementine e mandarini che appartengono tutti alla specie Citrus reticulata e il mandarino satsuma Citrus unshiu. Generalmente, gli alberi di mandarino sono piccoli e spinosi con rami lunghi e sottili. Possono avere un'abitudine di crescita eretta o cadente a seconda della varietà. Le foglie degli alberi sono lanceolate e possono essere glabre o dentate con piccioli strettamente alati. Gli alberi producono fiori singoli oa grappolo e frutti globosi con buccia di colore da arancio vivo a rosso-arancio e polpa segmentata di arancia. Gli alberi di mandarino maturi possono raggiungere 7–8 m di altezza 23–26 piedi e possono vivere molto a lungo se non soccombono alle malattie. I mandarini provengono dal sud-est asiatico.


Le arance di mandarino sono comunemente consumate fresche o possono essere lavorate per segmenti in scatola. Possono essere pressati o spremuti per produrre succo che viene utilizzato in molte bevande. L'olio essenziale di mandarino è usato come aromatizzante nelle bevande alcoliche.

Propagazione

Requisiti I mandarini sono piante subtropicali e gli alberi crescono meglio nelle regioni con un marcato cambiamento di stagione. Cresceranno meglio a temperature comprese tra 12,8 e 37,8 ° C (55–100 ° F) durante la stagione di crescita e tra 1,7 e 10 ° C (35–50 ° F) durante la dormienza. Gli alberi di mandarino maturi possono sopravvivere a brevi periodi di congelamento, mentre i giovani alberi verranno uccisi. La frutta sarà anche danneggiata dal gelo. Gli alberi tollereranno le condizioni di siccità, ma si comportano male nel terreno allagato dall'acqua. Gli alberi cresceranno meglio se piantati in un terriccio sabbioso ben drenante con un pH compreso tra 6,0 e 7,5. Il terreno deve essere sufficientemente profondo da consentire un adeguato sviluppo delle radici. Gli alberi di mandarino richiedono pieno sole e dovrebbero essere protetti dal vento. Propagazione di mandarini Le piantine di mandarino vengono solitamente prodotte innestando o germogliando su un portainnesto appropriato poiché i semi non producono frutti fedeli al tipo. L'innesto è il processo mediante il quale un rampollo di una pianta viene unito al portainnesto di un altro per produrre un nuovo albero. Il germogliamento è un tipo speciale di innesto in cui la marza che si unisce al portainnesto è costituita da una singola gemma. Il germogliamento è comunemente usato nella propagazione degli agrumi poiché è il più facile dei due processi e funziona molto bene. I portinnesti comuni per l'innesto e il germogliamento degli alberi di agrumi includono l'arancia amara e il limone grezzo. Gemmazione Il germogliamento deve essere effettuato quando gli steli della piantina hanno raggiunto all'incirca il diametro di una matita (6-9 mm / 0,25-0,36 pollici) e in un momento in cui la corteccia dell'albero del portainnesto sta scivolando (questo è il termine usato per descrivere un periodo di crescita attiva quando la corteccia può essere facilmente staccata dalla pianta). I ramoscelli (budwood) dovrebbero essere raccolti dal precedente flusso di crescita o dal flusso corrente fintanto che il ramoscello ha iniziato a indurirsi. I rametti dovrebbero avere gemme ben sviluppate e dovrebbero essere il più vicino possibile al diametro del portainnesto su cui andranno uniti. È estremamente importante raccogliere solo germogli da alberi privi di malattie. L'uso di budwood malato può causare la diffusione di molte gravi malattie degli agrumi che possono uccidere gli alberi. Il germoglio da utilizzare per la propagazione deve essere tagliato per creare bastoncini di 20–25 cm (8–10 pollici) rimuovendo qualsiasi legno e foglie indesiderati. Questi bastoncini possono essere conservati per 2-3 mesi nelle condizioni corrette, ma è meglio usarli il prima possibile dopo il taglio. Il modo più semplice per unire il budwood al portainnesto è il germogliamento a T. L'area da unire deve essere potata per rimuovere eventuali spine o rametti e il taglio deve essere effettuato a circa 15 cm (6 pollici) dal terreno. Utilizzando un coltello affilato, eseguire un taglio verticale di 2,5–3,8 cm (1–1,5 pollici) nel gambo del portainnesto, attraverso la corteccia. Un taglio orizzontale dovrebbe essere eseguito in cima o in fondo al taglio verticale per produrre una "forma a T". Il taglio orizzontale dovrebbe essere fatto con un angolo leggermente rivolto verso l'alto e dovrebbe raggiungere la corteccia. Rimuovi una gemma da un budstick tagliando un sottile pezzo di corteccia e legno a forma di scudo dallo stelo, iniziando a circa 1,25 cm (0,5 pollici) sopra il bocciolo. Questo pezzo dovrebbe misurare 1,9–2,5 cm (0,75–1,0 pollici) di lunghezza. Inserire immediatamente il pezzo di gemma nel taglio del portainnesto facendolo scorrere sotto la corteccia aperta in modo che la superficie del taglio si trovi piatta contro il legno della pianta del portainnesto. Termina l'unione avvolgendo il bocciolo con del nastro adesivo. Dopo che l'unione si è formata e il nastro è stato rimosso, il germoglio è costretto a crescere tagliando lo stelo del portainnesto 2,5–3,9 cm (1,0–1,5 pollici) sopra l'unione a circa 2/3 del percorso attraverso lo stelo sullo stesso lato di l'unione. La parte superiore della piantina dovrebbe quindi essere spinta verso il suolo. Questo processo, noto come "cimatura", consente a tutti i nutrienti di essere deviati al germoglio. Una volta che il germoglio inizia a crescere e raggiunge diversi pollici di lunghezza, il lop può essere rimosso completamente dalla piantina. Piantare piantine Gli alberi di mandarino possono essere acquistati come piantine già innestate e richiedono solo la semina in giardino o nel frutteto. Il momento migliore per piantare alberi di agrumi è in primavera, dopo che tutto il pericolo di gelo è passato nella tua zona. Gli alberi di dimensioni standard dovrebbero essere distanziati di 3,7–7,6 m (12–25 piedi) l'uno dall'altro in un'area che riceve la piena luce solare, ma è protetta da forti venti che possono danneggiare gli alberi. Piantare contro un muro esposto a sud aiuterà a proteggere l'albero nei climi più freschi. Cura generale Gli alberi appena piantati richiedono un'irrigazione adeguata per garantire che si stabiliscano. Durante il primo anno, l'acqua dovrebbe essere applicata alla base del tronco in modo che la zolla sia mantenuta umida per consentire alle radici di stabilirsi nel terreno. Gli alberi appena piantati dovrebbero ricevere acqua ogni 3-7 giorni. Il terreno dovrebbe essere umido, ma non bagnato. Gli alberi piantati in terreni sabbiosi richiedono acqua più frequentemente. I giovani alberi richiederanno anche una leggera applicazione di fertilizzante ogni mese nel primo anno


Gestione

Gli afidi generalmente non sono un problema sugli agrumi, tranne che su alberi giovani o varietà che sciacquano continuamente (varietà che crescono continuamente nuove foglie), perché il loro numero diminuisce quando il fogliame si indurisce ei nemici naturali sono molto efficaci nel controllarli. I nemici naturali normalmente controllano completamente gli afidi entro 6 settimane e un'applicazione di insetticida è raramente giustificata. Il trattamento degli afidi per prevenire la trasmissione del virus tristeza si è dimostrato efficace solo se condotto su una vasta area (diverse miglia in ogni direzione) perché gli afidi possono volare su lunghe distanze.

Controllo biologico

I principali parassiti degli afidi sono i braconidi e i calcidoidi (due famiglie di vespe parassitoidi). Le ali di pizzo, un certo numero di coccinellidi (ad es. Coleotteri) e predatori di sirfidi, parassiti e malattie fungine di solito mantengono il numero di afidi al di sotto dei livelli dannosi. A moderate number of aphids (about 40% of growth flushes infested) can be considered beneficial on mature trees because aphids and their honeydew provide a good food source for natural enemies of other pests early in the season when other hosts are not available.

Organically Acceptable Methods

Use biological control on organically managed citrus.

Resistenza

Populations of cotton aphids in the San Joaquin Valley have been shown to have resistance to organophosphate, carbamate, and pyrethroid insecticides.

Treatment Decisions

On newly established trees and on new growth flushes on mature trees, it is not uncommon for aphids to cause curling of leaves and produce honeydew. Treatment is usually not warranted because citrus can tolerate extensive leaf curling without yield effects. Pesticide applications are reserved for special situations such as areawide treatment programs for managing citrus tristeza virus.

Common name Amount to use REI‡ PHI‡
(Example trade name) (type of coverage)** (hours) (days)
Pesticide precautions Protect water Calculate VOCs Protect bees
Not all registered pesticides are listed. The following are ranked with the pesticides having the greatest IPM value listed first—the most effective and least harmful to natural enemies, honey bees, and the environment are at the top of the table. When choosing a pesticide, consider information relating to air and water quality, resistance management, and the pesticide's properties and application timing. Always read the label of the product being used.
A. CYANTRANILIPROLE
(Exirel) 13.5–20.5 fl oz/acre (OC) 12 1
RANGE OF ACTIVITY: Pests: aphids, leafminer, psyllids, sharpshooters, thrips Natural enemies: none
PERSISTENCE: Pests: intermediate Natural enemies: none
MODE-OF-ACTION GROUP NUMBER1: 28
. PLUS.
415 NARROW RANGE OIL
(various products) 0.25–1% See label See label
RANGE OF ACTIVITY: Pests: broad (unprotected stages of insects and mites) Natural enemies: most
PERSISTENCE: Pests: short Natural enemies: short
MODE OF ACTION: Contact including smothering and barrier effects also improves translaminar movement and insecticide persistence.
COMMENTS: Do not make ground applications within 25 feet or air applications within 50 feet of water bodies. Do not exceed 61 oz of Exirel or 0.4 lb a.i./acre of cyantraniliprole-containing products/acre per year. Apply by air in a minimum of 10 gallons/acre.
B AFIDOPYROPEN
(Sefina Inscalis Insecticide) 3.0 fl oz/acre (OC) 12 0
RANGE OF ACTIVITY: Pests: aphids, psyllids Natural enemies: parasitic wasps
PERSISTENCE: Pests: intermediate Natural enemies: short
MODE-OF-ACTION GROUP NUMBER1: 9D
. PLUS.
415 NARROW RANGE OIL
(various products) 0.25–1% See label See label
RANGE OF ACTIVITY: Pests: broad (unprotected stages of insects and mites) Natural enemies: most
PERSISTENCE: Pests: short Natural enemies: short
MODE OF ACTION: Contact including smothering and barrier effects also improves translaminar movement and insecticide persistence.
COMMENTS: Do not exceed 28 fl oz of Sefina or 0.09 lb a.i./acre of afidopyropen/acre per year. Minimum retreatment interval: 7 days. Apply by air in a minimum of 10 gallons/acre.
C. ACETAMIPRID
(Assail 70WP) 1.1–2.3 oz/100 gal (OC) 12 7
(Assail 30SG) 2.5–5.5 oz/100 gal (OC) 12 7
RANGE OF ACTIVITY: Pests: broad (many insects) Natural enemies: most
PERSISTENCE: Pests: intermediate Natural enemies: intermediate
MODE-OF-ACTION GROUP NUMBER 1 : 4A
D. FLUPYRADIFURONE
(Sivanto 200SL, foliar) 7–10.5 fl oz/acre 12 1
RANGE OF ACTIVITY: Pests: sucking insects such as psyllids, soft scales and aphids Natural enemies: parasitic wasps
PERSISTENCE: Pests: short Natural enemies: short
MODE-OF-ACTION GROUP NUMBER 1 : 4D
COMMENTS: Safe for bees and can be used during bloom. Do not exceed 28 fl oz Sivanto (0.365 lb a.i. flupyradifurone)/acre per year. Apply by air in a minimum of 10 gallons/acre.
E. THIAMETHOXAM
(Actara) 3–4 oz/acre 12 0
RANGE OF ACTIVITY: Pests: broad (many insects) Natural enemies: most
PERSISTENCE: Pests: long Natural enemies: long
MODE-OF-ACTION GROUP NUMBER 1 : 4A
F. ABAMECTIN/THIAMETHOXAM
(Agri-Flex) 5.5–8.5 fl oz/acre 12 7
RANGE OF ACTIVITY: Pests: broad (many insects) Natural enemies: most
PERSISTENCE: Pests: intermediate Natural enemies: intermediate
MODE-OF-ACTION GROUP NUMBER 1 : 6/4A
COMMENTS: Do not exceed a total of 17 fl oz of Agri-Flex or 0.047 lbs ai of abamectin-containing products or 0.172 lb a.i. of thiamethoxam-containing products per acre per growing season.
G. CYANTRANILIPROLE/ABAMECTIN
(Minecto Pro) 10-12 fl oz/acre 12 7
RANGE OF ACTIVITY: Pests: broad (many insects and mites) Natural enemies: predatory mites
PERSISTENCE: Pests: intermediate Natural enemies: intermediate
MODE-OF-ACTION GROUP NUMBER 1 : 28/6
. PLUS.
415 NARROW RANGE OIL
(various products) 0.25–1% See label See label
RANGE OF ACTIVITY: Pests: broad (unprotected stages of insects and mites) Natural enemies: most
PERSISTENCE: Pests: short Natural enemies: short
MODE OF ACTION: Contact including smothering and barrier effects also improves translaminar movement and insecticide persistence.
COMMENTS: Do not exceed a total of 24 fl oz of Minecto Pro or 0.40 lbs ai of cyantraniliprole-containing products or 0.047 lbs ai of abamectin-containing products/acre per calendar year. Do not apply to nurseries. Aerial application is allowed only for citrus leafminer or Asian citrus psyllid.
H. FLONICAMID
(Beleaf 50SG) 2.8 oz/acre 12 0
RANGE OF ACTIVITY: Pests: narrow (aphids and psyllids) Natural enemies: none
PERSISTENCE: Pests: short Natural enemies: short
MODE-OF-ACTION GROUP NUMBER 1 : 29
. PLUS.
415 NARROW RANGE OIL
(various products) 0.25–1% See label See label
RANGE OF ACTIVITY: Pests: broad (unprotected stages of insects and mites) Natural enemies: most
PERSISTENCE: Pests: short Natural enemies: short
MODE OF ACTION: Contact including smothering and barrier effects also improves translaminar movement and insecticide persistence.
COMMENTS: Do not exceed a total of 8.4 oz (0.267 lbs ai/acre) of Beleaf/acre per calendar year. Allow a minimum of 7 days between applications. Spray adjuvants may improve coverage. Use a minimum of 10 gallons per acre by air and 50 gpa by ground.
** OC - Outside coverage uses 100 to 250 gal water/acre.
Restricted entry interval (REI) is the number of hours (unless otherwise noted) from treatment until the treated area can be safely entered without protective clothing. Preharvest interval (PHI) is the number of days from treatment to harvest. In some cases the REI exceeds the PHI. The longer of two intervals is the minimum time that must elapse before harvest.
1 Rotate chemicals with a different mode-of-action group number, and do not use products with the same mode-of-action group number more than twice per season to help prevent the development of resistance. For example, the organophosphates have a group number of 1B chemicals with a 1B group number should be alternated with chemicals that have a group number other than 1B. Mode-of-action group numbers (un = unknown or uncertain mode of action) are assigned by IRAC (Insecticide Resistance Action Committee).

UC IPM Pest Management Guidelines: Citrus
UC ANR Publication 3441

E.E. Grafton-Cardwell, Lindcove Research and Extension Center, Exeter and Entomology, UC Riverside

J.G. Morse (emeritus), Entomology, UC Riverside (emeritus)

D.R. Haviland, UC IPM and UC Cooperative Extension Kern County

B.A. Faber, UC Cooperative Extension Ventura County

Acknowledgement for Contributions to Insects, Mites, and Other Invertebrates

B.N. Cass, Entomology and Nematology, UC Davis

J. Gorden, Pest Management Associates, Exeter

H.M. Kahl, Entomology and Nematology, UC Davis

C.E. Kallsen, UC Cooperative Extension Kern County

D. Machlitt, Consulting Entomology Services, Camarillo

T. Roberts, PCA, Integrated Consulting Entomology, Ventura

J.A. Rosenheim, Entomology and Nematology, UC Davis

J. Stewart, Pest Management Associates, Exeter

P. Washburn, Washburn & Sons Citrus Pest Control, Riverside


You Are on the Front Lines of Preventing the Spread of This Disease

While citrus greening has spread throughout many countries and the state of Florida, experts in California are working hard to prevent a similar situation from happening in the Golden State.

Since all of the infections found so far as of the time of this writing have been in residential or abandoned trees, homeowners are on the front lines in the battle to keep citrus greening out of the commercial citrus industry in California.

You should monitor for ACP and then act in the way that is best for where you live. In Southern California, you should treat your tree, or have it treated or removed. And be sure to report all findings to the appropriate environmental authorities.

If the spread of HLB can be minimized, California could continue its nearly $2.5 billion annual production of citrus, while homeowners can keep their beloved citrus trees.

Only YOU can prevent HLB from spreading.

Are you currently battling Asian citrus psyllids, or have you been able to keep them at bay? Let us know in the comments.

For more information on growing citrus fruits, you can get started here.

© Chiedi agli esperti, LLC. ALL RIGHTS RESERVED. See our TOS for more details. Insect photos via Wikimedia Commons. Product photo via Arbico Organics. Uncredited photos: Shutterstock

About Helga George, PhD

One of Helga George’s greatest childhood joys was reading about rare and greenhouse plants that would not grow in Delaware. Now that she lives near Santa Barbara, California, she is delighted that many of these grow right outside! Fascinated by the childhood discovery that plants make chemicals to defend themselves, Helga embarked on further academic study and obtained two degrees, studying plant diseases as a plant pathology major. She holds a BS in agriculture from Cornell University, and an MS from the University of Massachusetts Amherst. Helga then returned to Cornell to obtain a PhD, studying one of the model systems of plant defense. She transitioned to full-time writing in 2009.


Guarda il video: Impariamo a riconoscere le CARENZE NUTRITIVE SUI LIMONI - Wu0026A Gardens: orto e giardino