Finocchi - Foeniculum vulgare

Finocchi - Foeniculum vulgare

Il finocchio

Il finocchio, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, è un ortaggio molto diffuso, utilizzato per una varietà di piatti e usato in particolare per la sua parte inferiore, composta dalle guaine fogliari, bianche e carnose. Il finocchio presenta radici a fittone e un fusto diritto e nodoso. I suoi fiori hanno n colore giallastro , uniti in una sorta di ombrelli composti. I suoi frutti hanno una forma allungata. Nel nostro paese viene coltivata in diversi luoghi. La sua produzione si concentra tuttavia nelle regioni del centro-sud, in particolare Lazio, Campania, Sicilia e Puglia, ma anche nelle Marche. Il finocchio è classificato con il nome di foeniculum vulgare. E' consumato sia crudo che cotto. Nella preparazione di ricche insalate, come condimento di secondi, nella preparazione di zuppe e minestre, ma anche, in curiose ricette, per la creazione di particolari dolci. Anche i suoi semi sono utilizzati per il consumo alimentare, in virtù del loro notevole valore aromatico. Possono infatti aromatizzare liquori o particolari vini, ma anche insaccati, specialmente nel sud Italia, o prodotti tipici come i taralli. Tisane preparate mettendo in infusione il finocchio hanno inoltre ben note proprietà depurative, diuretiche e digestive ed effetti benefici contro i gonfiori addominali.


Terreno

Il finocchio ama in particolare i terreni sciolti, con una buona dotazione di sostanza organica, fertili, e profondi. E' tuttavia tollerante a diverse tipologie di terreno, ma non ama spazi di terra eccessivamente argillosi.


Concimazione

Il finocchio necessita di una rilevante presenza di letame, o di composto ben maturo. La quantità dovrebbe essere di circa 4 quintali per ogni 100 metri quadrati di terreno.


Consociazioni

La pianta di finocchio non si associa bene ad alcune piante perché ne ostacola la crescita e l'ottimale sviluppo. Non deve essere associato dunque a piante come cavoli, rape, fagioli e pomodori. Mentre la coltura si abbina molto bene a piselli, lattuga, porro, insalata e cetriolo.


Semina

Si differenzia secondo i diversi climi nelle diverse regioni italiane e può effettuarsi sia in semenzaio che all'aperto. In quelle regioni a clima maggiormente caldo come nell'Italia meridionale o nelle isole, è possibile effettuare la semina già nei primissimi mesi dell'anno. In questo caso la raccolta avverrà all'inizio dell'estate. Nell'Italia del centro-nord è consigliabile procedere con la semina in pieno campo nel mese di luglio o di settembre e in questo caso il raccolto avverrà in autunno. Le piante sono da collocarsi a 75 centimetri circa tra le file e 20 centimetri circa sulla stessa fila. Su 100 metri quadri di coltivazione saranno necessari circa 100 grammi di semi.

Se si effettua la semina in semenzaio, procedere tra gennaio e marzo se si ha un letto cado, altrimenti seminatore tra giugno e settembre, collocando 3 semi circa per vaso. I semenzali verranno in seguito dopo una quarantina di giorni dalla semina, allorché abbiano raggiunto un'altezza di circa 15 centimetri. Le piante estive sono da trapiantarsi nel mese di marzo, mentre quelle invernali nel mese di agosto. Le piantine sono da collocarsi a una distanza di circa 20 centimetri sulla stessa fila e a 75 centimetri tra le file.


Annaffiatura

Il finocchio è una pianta che necessità di buone dosi di irrigazione, in particolare se è coltivato nella stagione estiva, come spesso accade nel nostro paese. Il consiglio è procedere con una distribuzione di acqua in piccole dosi e a breve distanza di tempo quando le piantine sono all'inizio dello sviluppo. Mentre, con il tempo, sarà opportuno innaffiare con dosi maggiori di acqua a maggior distanza di tempo.


Parassiti

Diversi sono i nemici per la pianta di finocchio, come le lumache e i nematodi. Assai diffuse sono le malattie crittogamiche, come la sclerotina in cui il fungo colpisce la pianta specie se cresce su terreni troppo umidi. L'attacco comporta talune aree edematose che portano presto a marciume. Per prevenire gli attacchi è necessaria una buona solarizzazione , evitare dosi troppo massicce di azoto nella concimazione e areare bene la pianta se si tratta di coltivazione in serra. Ad attacco avvenuto intervenire con dei funghi che si possano opporre come il thricoderma hartianum. Un altro male crittogamiche che colpisce il finocchio è la batteriosi, che provoca la decomposizione della foglia e alla veloce marciume della pianta. Per prevenire il problema disinfestare la semente in acqua tiepida e disinfestare il terreno con apposita calce spenta. Dopo l'attacco estirpare e bruciare le piante danneggiate.


Raccolta

Si raccoglie partendo dale file di mezzo, a scalare, per ottimizzare la rincalzatura delle file vicine, quando i grumoli hanno le dimensioni giuste. Ogni 100 metri quadri di campo si raccolgono circa 4 quintali di finocchio.


Finocchi: Proprietà del finocchio

La pianta è un ortaggio davvero interessante, molto usato nelle diete dimagranti per le sue facoltà di limitare i gonfiori e per la sua caratteristica carenza di grassi. Il finocchio ha invece un alto contenuto di sali minerali, fibre e potassio, contiene inoltre in ottime dosi l'ormone vegetale detto “fito estrogeno” assai utile per il benessere del ciclo ormonale femminile.


Finocchi - Foeniculum vulgare - giardino

Il finocchio "Fino" (Foeniculum vulgare) è un'aggiunta preziosa per ogni letto da giardino. Questa pianta colpisce con il suo gusto tenero e il suo caratteristico aroma di anice. I commestibili sono pseudostems bianchi, steli fermi e foglie verdi piumate che hanno tutti un buon profumo a causa dell'elevato contenuto di olio essenziale. Queste sostanze mostrano effetti diastolici, lenitivi e regolatori della digestione. Il prezioso finocchio contiene numerosi antiossidanti, vitamine - A, B1 e C e minerali: grandi quantità di calcio, ferro, kalium e fosforo. Il finocchio "Fino" può essere consumato arrostito, in umido, cotto o crudo, in insalate, zuppe e salse.

I semi di questa pianta biennale utile e facilmente coltivata vengono seminati direttamente nel terreno in primavera ed estate. Dovremmo scegliere luoghi soleggiati con terreno leggero e permeabile ricco di humus. Gli pseudostemi e le foglie possono essere raccolti, se necessario, a settembre e ottobre.

Una confezione contiene 1 g di semi di finocchio "Fino". Le informazioni sui pacchetti contengono una guida in crescita e la data di semina.

  • Peso: 1 g
  • Uso: consumo diretto - insalate, al vapore, arrosto, bollito
  • Epoca di vendemmia: settembre - ottobre
  • Forma vegetale: biennale
  • Fogliame: pennuto
  • Sito: soleggiato terreno leggero, permeabile e ricco di humus

GardenSeedsMarket [Mondo dei Fiori] è un'azienda attiva sul mercato da oltre un decennio. Fin dall'inizio, prestiamo un'enorme attenzione alla qualità dei nostri prodotti. Nel corso di questi anni abbiamo ottenuto decine di migliaia di clienti soddisfatti in tutto il mondo. Le sementi da noi vendute sono sottoposte a un controllo di qualità organizzato su più livelli prima di essere confezionate con cura e inviate al destinatario. I nostri prodotti sono stati premiati con numerosi certificati e soddisfano gli standard più rigorosi dell'Unione Europea. I nostri dipendenti sono giardinieri esperti, sempre pronti a rispondere alle tue domande!

Da dove provengono i nostri semi?

Tutti i semi venduti nel nostro negozio provengono dai migliori produttori dell'Unione Europea. Grazie a una collaborazione di lunga durata, abbiamo elaborato condizioni che ci consentono di disporre sempre di partite di sementi fresche, attentamente controllate. La rinuncia agli intermediari, in questa fase del processo, ci permette non solo di evitare consegne di materiale ormai invecchiato dopo mesi di deposito presso i grandi grossisti, ma anche di garantire il prezzo più ridotto per un prodotto di prima qualità.

Processo di controllo qualitativo

Tutte le sementi sono sottoposte a un processo di controllo della qualità suddiviso in quattro fasi.

PRIMA FASE: selezione accurata dei fabbricanti, controlli delle loro colture (compresi i soggetti esteri). Le piante sono verificate non soltanto all’inizio della fase di crescita, ma anche durante la fioritura e la fruttificazione In questa fase è molto importante garantire l’isolamento delle superfici, in modo tale da poter contare sulle caratteristiche morfologiche desiderate per le varie specie (ad es. colore, altezza, portamento).

La SECONDA FASE consiste nell'esecuzione di esami molto accurati in condizioni di laboratorio. Grazie all’uso di apparecchiature di prima qualità e di dipendenti altamente qualificati, i nostri fornitori eseguono, ogni anno, oltre 30 000 analisi qualitative. Le sementi che non soddisfano i requisiti sono sottoposte a processi tecnologici quali, ad esempio, essiccazione, pulizia, miglioramento e nuovo controllo.

La TERZA FASE consiste nella semina delle sementi su parcelle di controllo. In questo modo possiamo ottenere informazioni precise sulla percentuale di germinazione, che deve attestarsi su un livello adeguatamente alto. Allo stesso tempo, in questa fase, viene verificata la corretta appartenenza alla cultivar desiderata.

La QUARTA FASE viene eseguita presso i nostri magazzini e consiste nell'eliminazione dei semi che giacciono troppo a lungo sugli scaffali del magazzino, nonché nella loro sostituzione con partite fresche. Ogni pacco riporta il numero del lotto e il termine utile ai fini della semina.

Queste quattro fasi testimoniamo al meglio il soddisfacimento, da parte dei semi venduti dalla nostra azienda, degli standard più rigorosi, nonché la loro capacità di superare ogni possibile controllo.

Premi e menzioni

I semi da noi venduti sono stati apprezzati e premiati in più occasioni. Hanno ricevuto decine di medaglie d’oro e riconoscimenti per l'alta qualità e le innovazioni applicate. Tra i riconoscimenti più prestigiosi ricordiamo: TOP INNOWACJA [INNOVAZIONE TOP] (giugno 2015), MEDAGLIA D’ORO DELLA FIERA INTERNAZIONALE DI POZNAŃ (2015), KONSUMENCKI LIDER JAKOŚCI [LEADER DELLA QUALITÀ PER I CONSUMATORI] (2014), ROLNIK – FARMER ROKU [AGRICOLTORE – FATTORE DELL’ANNO] 2014.

Inoltre, per due anni di fila, abbiamo ricevuto il certificato IDEAŁ BIZNESU [IDEALE DEL BUSINESS].

Germinazione

La nostra attenzione si concentra sulla vendita di sementi di prima qualità. Tuttavia, le piante sono organismi vivi, e il loro potenziale di germinazione dipende da molti fattori, come ad esempio: temperatura, tipo di suolo, umidità e frequenza di irrigazione, periodo di semina, concimazione, uso di fitofarmaci e altre condizioni atmosferiche. Garantiamo il massimo aiuto nella raccolta delle informazioni relative alla coltivazione. Tuttavia, non risponderemo delle piante, qualora non siano state fornite condizioni adeguate per lo sviluppo delle varie specie vegetali.


Finocchio proprietà

Il finocchio è composto per la sua quasi totalità da acqua (90% circa), per cui può considerarsi un eccellente diuretico e digestivo. Poco più dell’1 % sono proteine e il 3 % fibre, mentre per l’1 % è composto da ceneri e da carboidrati. Tra i minerali troviamo potassio, calcio, fosforo, sodio, magnesio, ferro, zinco, manganese e selenio, mentre le vitamine sono per lo più la vitamina A, alcune appartenenti al gruppo B e la vitamina C.

Non ci sono, inoltre, amidi né lipidi, per cui il finocchio è un ortaggio a bassissimo contenuto calorico ed è anche indicato per chi segue una dieta dimagrante. È ricco di flavonoidi o fitoestrogeni, sostanze estrogeniche naturali, per cui ha anche un effetto equilibrante sui livelli ormonali femminili, tanto da essere particolarmente utile nello stimolare la produzione di latte nelle donne che allattano, nel ridurre i disturbi del ciclo mestruale e nell’alleviare i sintomi della ciclo mestruale. Agisce, inoltre, sul fegato migliorando la funzione epatica e agisce sul sistema nervoso prevenendo o alleviando gli spasmi muscolari.

Il finocchio è anche suggerito in caso di inappetenza, perché in grado di stimolare l’appetito e la secrezione gastrica attraverso l’azione dei suoi principi aromatici, ed è utile in caso di aerofagia e meteorismo. Per la presenza di acido aspartico che ne potenzia le proprietà carminative, il finocchio è anche un rimedio per contrastare la flatulenza.

Ricapitolando, le proprietà del finocchio sono:

  • depurative
  • digestive
  • diuretiche
  • carminative
  • antinfiammatorie
  • migliora la funzione epatica ed è amico dell’apparato gastrointestinale
  • allevia gli spasmi muscolari
  • regolarizza il ciclo mestruale e allevia i disturbi della menopausa


Finocchi - Foeniculum vulgare - giardino


NOME SCIENTIFICO:
Foeniculum vulgare, finocchio selvatico
FAMIGLIA:
Ombrellifere

SCIENTIFIC NAME :
Foeniculum, finnocchio selvatico

DESCRIPTION:
Wild fennel is a large perennial herb of good ornamental value,growing more than 1 metre in height. Each part of the plant is edible- seeds,roots,stems and leaves.

TRUNK :
Young, straight stems of an intense greenish-blue colour can be eaten in salads. Tasty when tender, they empty and become hollow as they grow.

FOLIAGE:
Fine, well-formed and deliciously aromatic, fennel leaves cover the trunk like a girdle. The plant prefers dry, stony ground. Leaves are a shiny green, darkening in colour in autumn but their taste remains delicately pleasant if the plant is not left to seed.

FLOWERS:
Yellow, umbrella like flowers open in June and should be eliminated to avoid bitter tasting leaves. Seeds: Wild brownish-green curved fennel seeds represent the most interesting part of the plant in that they flavour biscuits, liqueurs, sauces etc. with their unmistakable flavour.


HABITAT:
Originally from Asia Minor and Mediterranean regions but now widely found in temperate zones, these fennel plants prefer light, fine and arid ground, rich in nutritive substances, but do not tolerate water retention, clay or compact soil, cold or humid climates.

CULTIVATION:
EXPOSITION:
Despite being sheltered and kept warm,fennel needs sun to complete maturation. Place in half shade for tender, tasty leaves.

REPRODUCTION:
Wild fennel reproduces spontaneously once sown but can be divided into clumps in autumn. Seeds should be sown in late spring or early summer remembering to lightly cover.


GROWTH:
If plants are bushy, thin leaving at least 40 cms. between each one. To avoid bitter leaves prune the tips containing seeds.

HARVEST:
Pick young stems and leaves but only ripe seeds. Leaves can be frozen or placed in oil or vinegar.

CULINARY USAGE :
Fennel seeds go well with all fatty meats in particular pork, making it more digestible.Can aromatise the water for boiling chestnuts, flavouring black olives or dried figs. Excellent for roasted fish and for oils,leaving dried seeds in the bottle.

BEAUTY :
Chew seeds to combat bad breath. Fennel water calms red, inflamed eyes and can be used as a rinse or compress.

HEALTH:
Wine may be obtained by leaving 150 gms. of fennel seeds in 1 litre of good wine for about 10 days, filtering well and taking one spoon before meals and two to help digestion and reduce flattulance.

MYTHS AND LEGENDS :
The "black cloud" Foeniculum vulgare variety, whilst maintaining its characteristic aroma which attracts butterflies and beees, is also of ornamental use in the garden. Its burnt red leaves resemble ferns and grow particularly well if the main stem is not more than 10 cms. long.


Come coltivare il finocchio

Il finocchio (Foeniculum vulgare) è un ortaggio amico della salute e della linea ed è uno dei protagonisti indiscussi delle insalate estive. Quest’ortaggio, appartenente alla famiglia delle Apiaceae, è conosciuto fin dall’antichità per le sue proprietà aromatiche, e pare che la sua coltivazione risalga al 1500.

Il finocchio è povero di grassi, il che lo rende perfetto per le diete dimagranti, mentre è ricco di fibre e di fitoestrogeni, gli ormoni femminili, il che lo rende perfetto per combattere gli effetti della menopausa e della sindrome mestruale . Inoltre, il finocchio possiede anche proprietà diuretiche e depurative, ed perfetto da consumare sotto forma di tisana Esistono due varietà di questo ortaggio: il finocchio selvatico, che cresce allo stato spontaneo, e il finocchio dolce di produzione orticola

Il finocchio può essere seminato a partire dal mese di giugno, e se vi trovate in regioni a clima temperato potete procedere fino a settembre il terreno ideale nel quale seminare il finocchio deve essere soffice ed umido. I semi si trovano in tutti i vivai e nei supermercati, in alternativa potere acquistare le piantine già pronte per essere trapiantate.

Se avete deciso di acquistare i semi, sistemateli nel terreno ad una profondità non superiore ad un centimetro, ed abbondate sempre nella semina in quanto non è detto che tutte i semi germoglino. Se, invece, avete optato per l’acquisto della piantina, per prima cosa dovrete toglierla dal vasetto in dotazione, facendo attenzione a non rompere l’apparato radicale, e poi sistemarla all’interno del foro nel terreno se la piantina è contenuta nel pot organico anziché nel vaso, potete interrarla senza bisogno di togliere il contenitore.

A questo punto assume la massima importanza l’irrigazione, che deve essere regolare, ovvero il terreno dovrà essere mantenuto umido ma senza ristagni d’acqua per evitare l’insorgenza del marciume radicale. La raccolta del finocchio dovrà avvenire quando uscirà dal terreno oltre alla vegetazione, anche la parte bianca.


Generalitu00e0 Semi Finocchio Selvatico:

Il finocchio selvatico u00e8 molto usato in erboristeria, fitoterapia e aromaterapia. Eu2019 molto usato anche in ambito gastronomico. In cucina si usano i giovani germogli freschi. In cucina si puu00f2 usare anche la parte aerea per preparare una buona marmellata di finocchietto selvatico. Il finocchio selvatico aiuta a digerire i grassi e per questo il liquore di finocchio (il finocchietto) u00e8 ritenuto un ottimo digestivo. Gli infusi di finocchio selvatico sono usati per sgonfiare la pancia nei casi di gonfiore addominale legati a un eccesso di gas e aerofagia. Il finocchio ha proprietu00e0 calmanti e diuretiche. Viene impiegato per la preparazione di infusi e tisane da bere in caso di coliche gastro-intestinali, singhiozzo, aciditu00e0 di stomaco e cattiva digestione. In fitocosmesi , i semi pestati ed uniti ad argilla verde ventilata servono per preparare un dentifricio che rinfresca lu2019alito e rinforza le gengive.

Coltivazione e Cura Semi Finocchio Selvatico:

La semina del Finocchio Selvatico puu00f2 essere effettuata o in piena terra o in vaso. Il terreno deve essere lavorato e si predilige un terreno abbastanza soffice, umido e leggero. I semi vanno distanziati tra loro di 3-4 volte il loro diametro. Dopo aver proceduto con la semina si passa ad una leggera innaffiatura a pioggia o con un normale spruzzino in modo tale da non smuovere i piccoli semi e successivamente si procede con il compattare il terreno ed eliminare eventuali bolle d'aria. Duranta la germinazione bisogna mantenere il terreno costantemente umido senza eccedere. Le tempistiche di germinazione variano da pianta a pianta.u00a0 ","description_short":"


Finocchi - Foeniculum vulgare - giardino

Scopri come coltivare finocchi nel tuo orto! Immancabile nella dieta mediterranea per la sua azione depurativa, il finocchio è un grande protagonista dei nostri piatti: crudo nel pinzimonio, cotto negli sformati, oppure sotto forma d’infuso benefico, il suo sapore dolce e aromatico è inconfondibile. Oltre a produrre bulbi bianchi gradevolmente gustosi, la pianta del finocchio - Foeniculum vulgare, appartenente alla famiglia delle Apiaceae, la stessa di sedano e carota - è anche piacevole alla vista. Può raggiungere i 60-80 centimetri di altezza e - benché il raccolto dei suoi bulbi dal simpatico ciuffo verde avvenga prima della fioritura - sviluppa piccoli fiori a ombrello.
La coltivazione del finocchio, dunque, contribuisce a rendere più belli i nostri orti domestici e non richiede nemmeno grande impegno. Ecco allora qualche consiglio per coltivare finocchi nel tuo orto-giardino ed avere raccolti sempre sani e abbondanti!

Coltivazione del finocchio: clima e terreno ideali
Essendo una pianta mediterranea, il clima preferito dal finocchio è mite: teme le gelate così come le temperature superiori ai 30 gradi. Il finocchio è sensibile all’aumento delle ore di luce diurna, quindi il periodo ideale per vederlo crescere e prosperare è la primavera/estate. La semina, dunque, dovrebbe aver luogo a marzo, oppure a giugno/luglio, per poter eseguire il raccolto prima dell’arrivo del freddo.

Il terreno ideale in cui coltivare finocchi è ben lavorato e ricco di sostanze nutritive, drenato e privo di ristagni idrici. Prima della semina, dunque, è bene preparare il terriccio arieggiandolo con un’attenta zappatura e concimandolo con compost o letame, distribuito a solchi e poi rimpastato per bene nel terreno.

Coltivare finocchi: dalla semina al raccolto
La soluzione più pratica e sicura per dare il via alla coltivazione del finocchio è la semina preventiva in semenzaio. Si dispongono i semi in solchi poco profondi ricoperti di terra e si annaffiano regolarmente dopo 40-50 giorni le piantine, raggiunta un’altezza di 10-15 centimetri, sono pronte per il trapianto nella terra piena dell’orto. Qui le piantine vanno disposte in solchi abbastanza profondi, distanziati di circa 30 centimetri e in file ordinate e regolari distanti tra loro dai 50 ai 70 centimetri. A seconda dello spazio che le piantine hanno a disposizione per crescere, i bulbi tendono ad assumere una forma rotonda oppure oblunga.

Quand’è che le piante sono pronte per il raccolto? Di solito dopo 3-4 mesi dalla semina, anche se il tempo varia in base alle dimensioni raggiunte dal bulbo: non è necessario raccogliere tutti i finocchi insieme, al contrario, si dovrà attendere il necessario tempo di maturazione di ognuno.

Poiché i finocchi amano una terra sempre umida, d’estate è opportuno bagnare spesso le piantine. Una carenza d’acqua può provocare una fioritura precoce della pianta, che rovina irrimediabilmente il raccolto, mentre un eccesso idrico genera ristagni portatori di pericolose muffe. Le piante infette devono essere estirpate, per evitare infestazioni nel caso di attacchi da parte di parassiti quali la farfalla macaone, invece, un rimedio naturale per provocarne l’allontanamento consiste nell’intervallare le piantine della nostra coltivazione di finocchio con la cipolla.


Video: Benefits Of SaunfFennel Seeds. Homeopathic Medicine. Foeniculum Vulgare.