La cura della Gloxinia durante e dopo la fioritura

 La cura della Gloxinia durante e dopo la fioritura

Gloxinia è una pianta straordinaria che i coltivatori coltivano con successo a casa. Attrae chi lo circonda con una fioritura incredibilmente bella che ha conquistato molti cuori, piacevole alla vista per tutta l'estate. Ma affinché il tuo animale domestico non ti deluda mai, dovresti prenderti cura di lui.

Gloxinia in condizioni indoor: fiorirà o no

I fiori di Gloxinia, simili per forma alle campane, catturano immediatamente chi li circonda.

A causa di questa somiglianza, Gloxinia ha preso il nome: Gloken significa "campane" in tedesco.

Il loro colore è caratterizzato da una varietà di colori: ci sono campane rosa, rosse, bordeaux e viola, ma molto spesso bianche. Inoltre, possono essere sia doppi che non doppi; multicolore, nonché con un bordo colorato attorno al bordo. La presenza di un odore in un fiore dipende anche dal tipo di pianta. Ci sono varietà senza aroma e ci sono fragranti con un odore meraviglioso.

Con la dovuta cura, sul peduncolo possono formarsi fino a una dozzina di gemme.

Uno dei principali vantaggi di questa pianta è la fioritura annuente. Probabilmente ogni gloxinivoro vuole ottenere proprio questo. Ma per una tale fioritura di gloxinia, devi cercare di raccogliere il maggior numero possibile di gemme.

Si consiglia comunque di rimuovere i primi germogli per ottenere una fioritura più rigogliosa.

Quando la gloxinia viene propagata con le foglie, ci vogliono 4 mesi per vedere la fioritura della pianta.

Ricorda che il numero di peduncoli reclutati e campane aperte su gloxinia dipende direttamente dalle cure:

  • la pianta necessita di un'illuminazione brillante e diffusa con lunghe ore di luce diurna - 12-14 ore;
  • terreno nutriente sciolto e alimentazione regolare. Vengono applicati in base ai periodi di sviluppo della pianta: durante la crescita della massa verde - alcuni, durante la formazione di gemme - altri, è anche possibile acquistare fertilizzanti universali per piante da interno nei negozi di giardinaggio, adatti a qualsiasi fase della vita vegetale . Quindi, durante la crescita della massa verde, la gloxinia viene alimentata con soluzioni acquose di fertilizzanti minerali. Ad aprile si alternano al fosforo, che favorisce la deposizione delle gemme. È in questo momento che la pianta inizia a formare gambi di fiori e si prepara per la fioritura. Non essere zelante con il fosforo: viene portato una volta al mese.

Il periodo di fioritura della gloxinia può essere prolungato stimolandolo a rifiorire, che di solito non è così abbondante. Per ottenere la rifioritura, prima esamina attentamente la pianta e trova il punto di crescita.

Il punto di crescita è la parte superiore del germoglio principale, grazie al quale la pianta guadagna massa

Se, dopo la prima fioritura, è visibile un punto di crescita nella gloxinia, presto ti delizierà con l'aspetto delle sue campane lussuose per la seconda volta. Se la pianta non ha un punto di crescita:

  1. Taglia quasi tutte le foglie, lasciando per prime 2-4 foglie inferiori.
  2. Dopo un po ', appariranno dei germogli nei seni della gloxinia. Lascia uno o due dei più forti e allontana i deboli.
  3. Successivamente, nutre la gloxinia con fertilizzante azotato per accelerare la crescita della massa verde.
  4. Quando la pianta inizia a formare gemme, usa un fertilizzante fosfato per stimolare la fioritura.

È anche possibile che la gloxinia fiorisca per tutta l'estate e non abbia abbastanza forza per un'altra fioritura: in questo caso non è necessario tagliarla, si preparerà per lo svernamento.

Prepararsi per l'inverno

In autunno, dopo la fioritura secondaria, la gloxinia si prepara per il periodo dormiente necessario per acquisire forza per la futura fioritura. Le foglie di Gloxinia appassiscono gradualmente. Cosa fare in questo caso?

Se la gloxinia continua a fiorire a novembre, lascia che la pianta fiorisca e poi riduci l'irrigazione.

Gloxinia non dovrebbe essere nutrita in questo momento. L'unica cosa che si pratica: per prepararsi al periodo dormiente, puoi concimare le piante una volta con un fertilizzante di potassio (ad esempio, monofosfato di potassio). Quando le foglie sono completamente asciutte, l'irrigazione viene interrotta del tutto.

Per preparare la pianta per lo svernamento, il fogliame ingiallito e appassito viene tagliato, lasciando un moncone di 1-2 cm

Non tagliare immediatamente l'intera parte aerea della gloxinia: per un buon svernamento e il successivo risveglio della pianta, i nutrienti devono spostarsi gradualmente dalle foglie e dal fusto al tubero.

Esistono due modi per conservare la gloxinia tuber in inverno:

  • in una pentola con un substrato;
  • in un sacchetto di plastica (tubero scavato).

Diamo un'occhiata più da vicino a loro.

Svernamento nel terreno

Se la tua pianta è ancora nel vaso per l'inverno:

  1. Copri il contenitore con i tuberi (puoi cospargerlo di sabbia) con un pallet e imballalo in un sacchetto di plastica (non è necessario legare il sacchetto).
  2. Nascondi la gloxinia in un luogo fresco con una temperatura di almeno 10diA PARTIRE DAL.

Con tale conservazione, c'è un inconveniente: è necessario assicurarsi che i tuberi non si secchino e la pianta non si svegli prima del tempo.

Se la tua gloxinia rimane nel terreno per l'inverno, inumidisci il terreno una volta al mese in modo che il tubero non si asciughi.

Conservazione del tubero scavato

Alcuni coltivatori raccolgono tuberi di gloxinia per il periodo di conservazione invernale da una pentola e li mettono in un sacchetto. Questo metodo di conservazione è buono perché i tuberi non si svegliano prematuramente.

Per "metterli a letto" correttamente, hai bisogno di:

  1. In autunno togliete i tuberi dalla pentola e metteteli in un sacchetto di plastica.
  2. All'interno del sacchetto, aggiungi la vermiculite a metà con terra inumidita o segatura. Mettetela in frigorifero per 2-3 mesi nel vano verdura, dove la temperatura si mantiene intorno ai 12diC. A gennaio, togli i tuberi e mettili in un luogo caldo e luminoso per risvegliarli.

Scrivere sulle etichette delle confezioni la varietà di gloxinia e la data di posa del tubero per lo svernamento, perché il risveglio precoce può influire negativamente sulla fioritura

Video: preparazione della gloxinia per l'inverno

Svernamento "irrequieto"

Se la gloxinia non viene messa a dormire per l'inverno, il suo gambo si allungherà e diventerà brutto, inoltre, ciò influirà sulla fioritura: il tubero ha ancora bisogno di riposo. Ma le giovani piante cresciute dai semi non hanno un periodo dormiente: altrimenti, un piccolo tubero potrebbe morire durante l'inverno.

Quando si svernano le gloxine che non sono dormienti, hanno bisogno di un'illuminazione aggiuntiva

Lasciando dopo un periodo dormiente

A gennaio, dopo lo svernamento, quando si schiudono i primi germogli, i tuberi di gloxinia vengono piantati in un nuovo terreno più nutriente. Per trapiantare un tubero:

  1. Rimuovilo con cura da terra e taglia le radici cattive (anche i luoghi marci vengono tagliati con un coltello, cospargendo i tagli con carbone o cenere).
  2. Prima di piantare, per la disinfezione, i tuberi vengono immersi in una debole soluzione di manganese per mezz'ora, asciugati per circa un giorno e piantati nel terreno, coperti con una pellicola fino a quando le prime foglie non spuntano da terra.
  3. La serra viene periodicamente ventilata rimuovendo la pellicola al mattino e alla sera per un'ora.
  4. Dopo la comparsa del primo paio di foglie, si può rimuovere il film, e il terreno deve essere versato nella pentola in modo da coprire completamente il tubero di terra, senza seppellire i germogli.

Può darsi che la gloxinia si svegli troppo presto e le prime foglie compaiano prematuramente dal terreno. In questo caso, se il tubero è grande e forte, è meglio rimuovere la foglia precoce in modo che la pianta non si allunghi in futuro.

Non preoccuparti: quando rimuovi i primi germogli, dopo un po 'ne crescono di nuovi al loro posto.

Non fiorisce: 9 "perché"

Accade così che anche dopo un buon riposo invernale, la gloxinia non fiorisca. Di norma, i motivi principali dell'assenza di fiori nella gloxinia sono:

  1. Cura e conservazione improprie.
  2. Vecchio tubero. Affinché la gloxinia fiorisca, è necessario aumentare l'irrigazione. Innaffia anche il terreno leggermente asciutto.
  3. Infezione o sovralimentazione del tubero: la pianta perde forza, che in futuro semplicemente non è sufficiente per la fioritura.
  4. Terreno contaminato. Quando il terreno è infettato da parassiti, è necessario trapiantarlo in un altro terreno, precedentemente trattato con acqua bollente.
  5. Mancanza di luce a temperature dell'aria elevate: gli steli della gloxinia si allungano, il periodo di fioritura inizia molto più tardi o è del tutto assente.
  6. Uso improprio del fertilizzante. La pianta reagirà a un eccesso o alla mancanza di fertilizzazione ingiallendo il fogliame e una scarsa fioritura. Per evitare ciò, applicare il fertilizzante rigorosamente secondo le istruzioni sulla confezione.
  7. Bozza. Al freddo e alla brutta copia, i fiori della gloxinia si arricciano. La temperatura dell'aria favorevole per lei è 18-20diC. Sposta il vaso di fiori in un luogo più caldo e privo di correnti d'aria.
  8. Insufficiente umidità dell'aria. L'aria secca interna porta a una fioritura ritardata. Inumidisci l'aria mettendo un bicchiere d'acqua vicino alla gloxinia.
  9. Selezione errata della capacità. Idealmente, hai bisogno di una fioriera bassa e larga. In una grande pentola, la pianta spende energia per la crescita dei tuberi, non per la fioritura. Proporzioni ideali per pentole: diametro - 12 cm, altezza - 10 cm.

Con la dovuta cura, il tubero di gloxinia può vivere per circa dieci anni, deliziando chi lo circonda con lussuose campane di velluto. Più potente è il tubero, più peduncoli si formano su di esso, quindi, presta particolare attenzione alla sua scelta. E un altro consiglio: per prolungare la fioritura della gloxinia, rimuovere nel tempo le infiorescenze sbiadite. E ricorda, affinché questa pianta cresca e fiorisca facilmente nella tua casa, devi fare un piccolo sforzo.

[Voti: 3 Media: 2.3]


Gloxinia è svanita: cosa fare dopo, come conservare e prendersi cura dell'inverno

Il 21 ° secolo è un periodo di alta tecnologia e movimento costante, quindi tutti, dall'impiegato medio alla casalinga disperata, sono sotto stress. Qualcuno è permanentemente in questo stato, su altri "rotola in posti", ed entrambi gli psicologi consigliano modi per uscirne. Sport, gruppi di hobby o avere un animale domestico. Ma cosa fare per coloro che non hanno il tempo e l'energia per tutto quanto sopra. Un'ottima soluzione è una pianta d'appartamento. Spathiphyllum, violette, ficus o forse gloxinia esotica ?! Delizierà il suo proprietario non solo con fiori belli e insoliti, ma anche con niente di incomparabile aroma. Non sorprende che dopo che la gloxinia sia svanita, cosa fare dopo è forse la domanda più popolare, sia tra i principianti che tra i floricoltori già esperti.


Devo tagliare e in quali casi

Una questione controversa tra i giardinieri sulla necessità di potare un'orchidea dopo la fioritura a casa. Nel processo di crescita, non ha bisogno di questa procedura, crescerà e fiorirà completamente. Tuttavia, si consiglia di far sbiadire i fiori nei seguenti casi:

  • quando lo stelo diventa giallo
  • se la pianta ha una freccia verde
  • quando il peduncolo si asciuga
  • se la fioritura è assente per molto tempo, più di 6 mesi.

Prima di potare correttamente un'orchidea dopo la fioritura, dovresti scoprire a quale varietà appartiene. Ci sono specie vegetali che hanno la capacità di rifiorire. In questo caso, il processo di potatura deve essere temporaneamente posticipato fino a quando il peduncolo inizia ad asciugarsi.


Perché l'orchidea non fiorisce, cosa dovrei fare?

Quando, dal punto di vista degli specialisti che hanno studiato attentamente le caratteristiche di crescita della tua varietà vegetale, è giunto il momento della fioritura, ma non lo è, rifletti involontariamente sulla domanda, perché l'orchidea non fiorisce, ma crescono solo le foglie?

Qui dovresti capire più in dettaglio le tre caratteristiche della cura delle piante, dove i coltivatori alle prime armi commettono errori.

Gli aspetti principali di una cura adeguata includono:

  • Irrigazione. L'orchidea cresce ai tropici e lì, di regola, si osservano periodicamente siccità che durano almeno un mese. Questo argomento fa pensare all'opportunità di annaffiare regolarmente le orchidee, perché le casalinghe, per ignoranza, annaffiano la pianta tutto l'anno nel solito modo, anche se dopo la fioritura l'orchidea dovrebbe essere limitata in umidità. Una manutenzione invernale impropria non fiorirà in primavera, quindi usa il metodo sopra e crea secchezza per la tua pianta.
  • Illuminazione. Come accennato in precedenza, le orchidee hanno bisogno di illuminazione. Questo vale non solo per il periodo estivo, ma anche per l'inverno. È estremamente importante illuminare le foglie della pianta in inverno usando l'illuminazione artificiale, perché in questo periodo c'è poca luce diurna: la giornata è più breve. E a causa del divieto di tenere le orchidee sui davanzali, questa pianta in inverno, più che mai, ha bisogno di illuminazione. Per eliminare il problema con la mancanza di fioritura, installa un phytolamp speciale aggiuntivo. Crea un'adeguata luce diffusa e non secca l'aria della stanza.
  • Temperatura. Si consiglia di utilizzare il metodo di cui sopra per creare una differenza di temperatura nella stagione invernale. L'orchidea è una pianta unica che richiede un calo di temperatura presentato. Quindi la pianta si sente a casa in un'area adatta alla crescita. In estate, si consiglia di tenere sempre l'orchidea sul balcone, poiché in questo momento è possibile creare un regime di temperatura adatto per la fioritura attiva. In inverno, un clima così favorevole è difficile da ottenere, quindi dovresti almeno aprire le finestre per ventilare la stanza in cui si trova la pianta.

Considera attentamente la cura delle tue orchidee. Forse stai davvero commettendo un errore da qualche parte. Applicare il rimedio immediatamente prima che sia trascorso il tempo di fioritura assegnato.


Trapiantare un'azalea sbiadita

L'assistenza domiciliare per l'azalea dopo la fioritura include anche il trapianto del cespuglio in un nuovo contenitore. Nei primi 3-5 anni, questa procedura dovrebbe essere eseguita annualmente. Dopo aver ripiantato il cespuglio, è necessario ogni 2 anni.

Algoritmo passo passo per piantare rododendri:

  1. Rimuovere la pianta dal vecchio vaso e potare le vecchie radici se necessario.
  2. Il substrato finito viene acquistato separatamente. Puoi farlo da solo. Per fare questo, prendi una terra leggera leggermente acida, torba, humus e sabbia di fiume.
  3. Sul fondo del contenitore viene ricoperto uno strato di 4 cm di briciole di argilla espansa. Cospargere lo stesso strato di miscela di terra sopra.
  4. Un cespuglio viene posto sopra e le sue radici vengono raddrizzate.
  5. Li coprono di terra, senza lasciare spazi vuoti.
  6. L'irrigazione viene effettuata con acqua stabilizzata di media temperatura.

Quando l'azalea è sbiadita, la sua partenza cambia


Come conservare correttamente le lampadine

Istruzioni per scavare i gigli:

  1. Usa una forchetta per rimuovere i bulbi dal terreno.
  2. Taglia i germogli in modo che non superino i 5 cm di lunghezza.
  3. Scuoti i bulbi per rimuovere lo sporco in eccesso dalle radici.
  4. Taglia le radici in modo che siano lunghe almeno 5 cm, ma non più di 10 cm.
  5. Taglia tutte le radici malate e danneggiate: fungeranno da fonte di infezione.
  6. Sciacquare i bulbi in acqua.
  7. Disinfettali in una soluzione di Fundazolo allo 0,2% o in una soluzione scura di permanganato di potassio.
  8. Asciugare i bulbi in un luogo buio e ben ventilato.
  9. Mandali per il rimessaggio invernale.

Fornire condizioni di conservazione ottimali per mantenere i bulbi fino alla prossima primavera. Per questo:

  1. Prepara un sacchetto di plastica e della segatura leggermente inumidita.
  2. Fai dei fori di ventilazione nella borsa. Sono necessari in modo che i bulbi non si ostinino e non inizino a marcire.
  3. Metti i bulbi in file in un sacchetto, cospargendoli con uno strato di segatura.
  4. Invia il sacchetto di bulbi in un luogo dove verranno conservati per tutto l'inverno.

La stanza in cui verranno conservati i gigli dovrebbe avere aria moderatamente umida (50-60%).


L'orchidea non vuole fiorire

Usa l'acqua all'aglio. Cucinare non è difficile e non è lungo:

  1. Sbucciare 1 - 1,5 spicchi d'aglio, strizzarli con una pressa.
  2. Mescolare accuratamente 1 litro di acqua stabilizzata a temperatura ambiente con l'aglio.
  3. La miscela deve essere infusa per 1 giorno in un luogo caldo.

Una pentola con un'orchidea viene versata 2/3 con la soluzione preparata. Conserva il fiore in acqua all'aglio per 30-40 minuti, ma non più di un'ora. Durante questo periodo, le radici vengono nutrite, il terreno viene nutrito. Quindi l'acqua viene scaricata. Si consiglia di eseguire questa tecnica una volta ogni 2 settimane.


Guarda il video: COSA FARE QUANDO I BULBI SFIORISCONO.... Evitiamo di buttarli!