Tecomanthe Vite sottoveste: informazioni sulla cura delle piante sottoveste rosa

Tecomanthe Vite sottoveste: informazioni sulla cura delle piante sottoveste rosa

Fioriture rosa acceso rampanti e vigorose simili a trombe e steli ad anello con fogliame verde brillante ... questo descrive Tecomanthe venusta, o vite sottoveste rosa. Cos'è un vitigno Tecomanthe? La pianta è considerata mezza rustica ed è quasi aggressiva nella sua crescita. Tuttavia, se sei disposto a dedicare un po 'di tempo ad allenarlo, i fiori a forma di rossetto rosa caldo attireranno sussulti di soggezione da tutti coloro che li vedono. E soprattutto, una volta stabilita, la pianta ha bisogno di poche cure extra. La vite sottoveste Tecomanthe è perfetta per le regioni da calde a temperate dove è necessaria una vite tenace e tenace per illuminare un muro o un traliccio.

Cos'è un Tecomanthe Vine?

Tecomanthe sottoveste (Tecomanthe venusta) è anche chiamato rampicante della Nuova Guinea, rampicante della foresta e tromba della Nuova Guinea. Il nome descrittivo della vite sottoveste rosa si riferisce agli steli filiformi densamente decorati che sono rivestiti con strati di fiori rosa caldo. La pianta è una vite sempreverde a crescita rapida con foglie cerose e fitti grappoli di fiori. È una pianta tropicale che non sopporta temperature sotto lo zero. Alcuni suggerimenti su come coltivare una vite sottoveste rosa dovrebbero metterti sulla strada del successo, a condizione che non ci siano congelamenti nella tua regione.

Non dimenticherai a lungo il tuo primo incontro con la vite sottoveste rosa in fiore. Anche quando non è in fiore, il fogliame lussureggiante la rende una pianta adorabile, ma quando i fiori compaiono, fai attenzione! Fitti grappoli di fiori stretti e rosa acceso assomigliano a gonne ondeggianti di una volta.

Le viti possono raggiungere molto rapidamente lunghezze di 25 piedi o più e richiederanno la potatura per impedire la completa acquisizione di un'area. La crescita delle viti a sottoveste richiede un muro, un traliccio, una recinzione o un'altra struttura su cui gli steli si arrampicano. La pianta si auto-sostiene in una certa misura con gli steli spessi e ispidi che si attorcigliano l'uno intorno all'altro, creando materiale resistente per elevare la pianta.

Coltivazione di viti sottoveste

Tecomanthe è un gruppo di piante della foresta pluviale tropicale. In quanto tali, preferiscono luce da bassa a media, terreno ricco di humus, alta umidità e persino umidità. La fertilità del suolo dovrebbe essere piuttosto elevata e, in terreni a basso contenuto di nutrienti, si consiglia di concimare annualmente.

La pianta prospera nelle zone da 10 a 11 del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti, ma nelle regioni più fredde può sopravvivere in microclimi o in situazioni protette con una certa cura in caso di temperature gelide.

Una volta che la pianta è matura, la cura delle piante sottoveste rosa è minima, ad eccezione della potatura per evitare il sorpasso dello spazio del giardino, l'irrigazione occasionale in estate e l'alimentazione all'inizio della primavera.

Nelle regioni fredde, coltiva la pianta in un contenitore e portala in casa per l'inverno dopo aver potato gli steli. La sottoveste rosa fiorisce dal legno vecchio, quindi non otterrai un'esibizione così drammatica l'anno successivo.

Cura delle piante sottoveste rosa

Questo è un vitigno notevolmente autosufficiente. Si verificano pochi parassiti e problemi di malattia. In effetti, il problema più grande che potresti avere sono gli uccelli che fanno il nido tra i gambi aggrovigliati. La situazione migliore per questo vitigno è in un'area in cui gli si può permettere di fare le sue cose senza troppe restrizioni.

L'elegante groviglio è vigoroso e può essere considerato da alcuni invasivo. Se la pianta sta diventando un fastidio, taglia severamente gli steli. L'impianto si radunerà rapidamente e sarai in grado di addestrarlo e gestirlo in modo più efficace.

La propagazione avviene per talea in primavera o per raccolta di semi. Le piante da seme possono impiegare fino a 5 anni o più prima che fioriscano, mentre le talee sono molto più veloci.

Questo è davvero un esemplare che cattura gli occhi che adornerà il tuo spazio giardino per anni con pochissime cure extra.


Come coltivare i geum

Segui i nostri consigli di esperti sulla coltivazione di geum, inclusi suggerimenti su posizione, piantagione e risoluzione dei problemi.

Pubblicato: martedì 7 aprile 2020 alle 9:43

La pianta non fiorisce a gennaio

La pianta non fiorisce a febbraio

La pianta non fiorisce a marzo

La pianta fiorisce in aprile

La pianta fiorisce a giugno

La pianta fiorisce a luglio

La pianta fiorisce in agosto

La pianta fiorisce a settembre

La pianta fiorisce in ottobre

La pianta non fiorisce a novembre

La pianta non fiorisce a dicembre

Non tagliare ad agosto

Non tagliare a settembre

I geum sono piante perenni resistenti e popolari che possono fiorire dalla tarda primavera all'estate e talvolta fino all'autunno.

Hanno fogliame semi-sempreverde e offrono fiori solitamente gialli, arancioni e rossi. La maggior parte dei geum raggiunge un'altezza di 50 cm, quindi sono perfetti per la parte anteriore o centrale di un bordo.

Come coltivare i geum:

Coltiva i geum in terreno umido ma ben drenato al sole fino a mezz'ombra. Piante morte dopo la fioritura e dividere i cespi ogni tre anni.

Scopri di più sulla coltivazione dei geum, nella nostra dettagliata Guida alla coltivazione.

Dove coltivare i geum

Coltiva i geum in un terreno che trattiene l'umidità. Crescono in terreni acidi o alcalini, ma non reggono bene su terreni molto secchi o in un caldo confine esposto a sud.

Geum rivale i tipi fanno meglio in un luogo ombreggiato e sono partner ideali per l'elleboro. Geum chiloense i tipi possono far fronte a più sole, ma il loro fogliame semi-sempreverde è facilmente bruciato nella stagione calda.

I geum non sopportano bene un terreno umido e fradicio in inverno.

Come piantare i geum

Migliora la ritenzione idrica del terreno scavando abbondante materia organica prima di piantare. Piante ferme in pozzo e acqua. Annaffiare regolarmente durante le estati secche.

Propagazione dei geum

Geum diffuso dai rizomi. I germogli laterali sono facili da scavare e possono essere ripiantati in giardino. Le piante possono anche essere divise in primavera e metteranno il seme.

Geum in crescita: risoluzione dei problemi

I geum sono piante senza problemi, anche i cervi e le lumache non sono interessati a loro. Ma, se coltivati ​​in contenitori, possono essere sensibili al tonchio della vite. Il danno del tonchio della vite è semplice da rilevare. I tonchi adulti mangiano tacche dal fogliame dalla primavera alla fine dell'estate. Le larve del tonchio della vite mangiano le radici, spesso causando la morte della pianta. Brucia le piante colpite o trattale con i nematodi. Puoi acquistare prodotti chimici per uccidere il tonchio della vite, ma tieni presente che si tratta di pesticidi sistemici che danneggiano le api: rimuovi tutti i fiori dalla pianta fino a sei mesi dopo l'applicazione.

Prendersi cura dei geum

Piante morte dopo la fioritura. Per incoraggiare i geum forti con molti fiori, dividi le piante ogni tre anni. Se non riesci a dividere le piante, diventeranno legnose e potrebbero morire. Per assicurarti che le piante siano longeve, cerca di dividerle.

Quando dividere i geum

Se i geum iniziano a sembrare spogli al centro, devono essere divisi. In alcuni casi dovrai rifiutare il cuore della pianta.


Angel's Trumpet Care

La tromba dell'angelo può assumere la forma di un arbusto o di un alberello, a seconda della zona in cui viene coltivata (e del desiderio del giardiniere). Le sue foglie sono lunghe da 6 a 8 pollici, disposte alternativamente sugli steli, ed è noto per i suoi spettacolari fiori pendenti, che possono crescere fino a 20 pollici di lunghezza.

Nelle zone più fresche, la tromba d'angelo viene spesso coltivata come pianta da vaso che può essere portata in casa quando le temperature scendono. I fiori producono un profumo forte e fragrante, che è più evidente di notte: posiziona la pianta in un luogo in cui puoi goderne l'odore e tieni gli occhi aperti per i colibrì, che sono particolarmente attratti dalla fragranza.

Mentre la tromba dell'angelo è abbastanza facile da curare, date le giuste condizioni di crescita, molto del tuo tempo sarà probabilmente speso a preoccuparti della sua natura tossica, che può essere pericolosa sia per gli esseri umani che per gli animali.

Leggero

Generalmente, la tromba dell'angelo suona bene in un luogo che vanta pieno sole. Tuttavia, in ambienti particolarmente caldi o secchi, può sopportare un po 'di ombra, soprattutto durante le ore pomeridiane più calde. Indipendentemente dalla posizione, tuttavia, dovresti mirare a consentire alla pianta tra le sei e le otto ore di luce solare al giorno in modo che possa prosperare.

La tromba di Angel è forse la meno esigente riguardo al terreno in cui cresce. Può esistere felicemente in quasi tutte le miscele, dalla sabbia e argilla al terriccio e miscele riccamente organiche. Il fattore più importante risiede nel drenaggio del suolo: alla tromba dell'angelo non piace essere impregnata d'acqua ma preferisce un terreno costantemente umido, quindi c'è sicuramente un equilibrio da raggiungere. Se cresce in vaso, la tromba d'angelo andrà bene in genere in un mix di invasatura progettato per azalee e camelie.

Acqua

Questa è una pianta molto assetata che deve essere annaffiata bene e spesso. Se la tromba d'angelo cresce in una pentola, assicurati che ci siano ampi fori di drenaggio alla base in modo che la pianta non si impregni d'acqua, poiché la putrefazione delle radici può verificarsi se il terreno diventa paludoso. L'esatta cadenza di irrigazione per la tua pianta dipenderà sia dal tempo che dal metodo di piantagione (contenitore o giardino): la tromba di angelo avrà bisogno di più acqua quando il clima è caldo e le piante ospitate in un contenitore potrebbero anche dover essere annaffiate due volte un giorno durante il picco dell'estate. In definitiva, il terreno non dovrebbe mai essere lasciato asciugare e dovresti mirare a concedere alla tua pianta almeno tre pollici di acqua a settimana.

Temperatura e umidità

In generale, la tromba dell'angelo può resistere a temperature da moderate a calde e non dovrebbe essere tenuta all'aperto se le temperature scendono sotto i 40 gradi Fahrenheit. Se vivi in ​​un ambiente in cui l'autunno o l'inverno fa freddo, pianta la tromba del tuo angelo in un contenitore che può essere spostato in un luogo buio e al riparo dal gelo prima del primo gelo della stagione e lasciato dormire.

Fertilizzante

Come molte altre piante con fiori grandi e spettacolari, la tromba d'angelo dovrebbe essere fecondata spesso, almeno una volta alla settimana (le piante più grandi possono anche essere fecondate due o tre volte alla settimana). Usa un fertilizzante idrosolubile ed evita le formule a rilascio lento, poiché non funzionano abbastanza velocemente per la pianta. I fertilizzanti che stimolano la fioritura, come la miscela 15-30-15 o 10-50-10, sono i migliori.


Fertilizzare mensilmente la pianta con una formula idrosolubile. Questo incoraggerà fogliame folto e fiori luminosi.

La Colombina non è facile da sollevare e dividere, poiché ha radici profonde. Se devi dividerlo, scava il più profondamente possibile in un cerchio attorno alle radici, tiralo su senza rompere la palla di terra e dividilo rapidamente con uno strumento appuntito. Conserva quanto più terreno possibile attorno alle radici e ripiantalo rapidamente.

La propagazione dai semi raccolti è più facile. Dopo che i petali del fiore si sono seccati, raccogli i baccelli maturi rimasti all'interno e aprili per raccogliere i semi neri lucenti. Conservali in frigorifero durante l'inverno, quindi piantali in giardino la primavera successiva.


Preparazione di talee di lingua d'orso

Le talee di Beardongue vengono preparate in estate e di solito portano a risultati piuttosto buoni.

  • Taglia le talee dagli steli che non portano fiori.
  • Se disponibile, immergere le talee in agenti radicanti in polvere.
  • Piantare il taglio in una speciale miscela di terreno da taglio.
  • Mantenere il substrato un po 'umido, ridurre l'irrigazione in inverno.
  • Proteggi le talee dal gelo in inverno ma conservale in un luogo ben illuminato.
  • Trapiantare nel terreno nella primavera successiva.


Cosmo (Cosmo)

Il cosmo fa buoni fiori recisi per mazzi di fiori e fioriscono per tutta l'estate. Sono annuali ma in genere si auto-seminano. Tollerano anche il terreno povero, quindi sono fiori davvero poco complicati. Seminali dopo l'ultimo gelo in primavera o avviali in casa da sei a otto settimane prima dell'ultimo gelo. Cerca di piantarli in un luogo riparato da venti forti e dannosi e rimuovi i fiori spesi per una fioritura prolungata. Tuttavia, assicurati di lasciare alcuni capolini se vuoi che la pianta si auto-semini.

  • Zone di coltivazione USDA: 2-11 (annuale)
  • Varietà di colore: Rosso, rosa, bianco
  • Esposizione solare: Pieno sole
  • Esigenze del suolo: Media, umidità media, ben drenante


Iniziare i semi dentro

Da sei a otto settimane prima dell'ultima gelata prevista, puoi avviare i tuoi semi in casa, secondo l'Almanacco del vecchio contadino. Riempi il vassoio di partenza dei semi o i vasi del vivaio con il terreno di partenza dei semi. Spargi i semi di aquilegia sul terreno o posiziona da quattro a cinque semi al centro di ogni vaso da vivaio. I semi possono essere avviati in qualsiasi momento dall'autunno fino alla fine dell'inverno.

Copri leggermente i semi con il terreno di partenza del seme e inumidisci il terreno con acqua. Avvolgi il vassoio o le pentole nella pellicola. Puoi anche usare sacchetti di plastica invece dell'involucro di plastica. Metti le teglie o le pentole coperte nel frigorifero. Lascia i semi in frigorifero per due o tre settimane.

Scava una buca in un'area protetta del tuo giardino. Il buco dovrebbe essere abbastanza profondo da posizionare il vassoio o le pentole all'interno in modo che i loro bordi siano a livello o 1 pollice circa la linea del terreno. Se il terreno non può essere lavorato a causa del tempo umido, ammucchia foglie sminuzzate, terriccio o compost attorno ai vassoi o ai vasi. Copri il vassoio o le pentole con una lastra di vetro o plexiglas.

Aspetta che appaiano le piantine. La coltivazione di aquilegia in contenitori può richiedere da uno a tre mesi. Quando compaiono le piantine, rimuovile con cura con un cucchiaio o con le dita. Le piantine possono quindi essere piantate in un'area ombreggiata o parzialmente ombreggiata del tuo giardino dove il terreno è stato lavorato e modificato a una profondità di 6 pollici. Distanzia le piantine da 10 a 15 pollici di distanza e tienile umide ma non bagnate.


Guarda il video: About Garden con Simonetta Chiarugi - Amaryllis hippeastrum - 01 x 18