Cura delle piante di Odontoglossum: consigli utili per la crescita di Odontoglossum

Cura delle piante di Odontoglossum: consigli utili per la crescita di Odontoglossum

A cura di: Mary H. Dyer, scrittrice di giardini con credenziali

Cosa sono le orchidee odontoglossum? Le orchidee Odontoglossum sono un genere di circa 100 orchidee dal clima fresco originarie delle Ande e di altre regioni montuose. Le piante di orchidee Odontoglossum sono popolari tra i coltivatori grazie alle loro forme interessanti e ai bellissimi colori delle varie varietà di orchidee Odontoglossum. Ti interessa la coltivazione di odontoglossum? Continua a leggere per sapere come.

Odontoglossum Plant Care

Le piante di orchidea Odontoglossum non sono le orchidee più facili da coltivare, ma ti ricompenseranno abbondantemente se riuscirai a soddisfare i loro bisogni di base.

Temperatura: Le piante di orchidea Odontoglossum preferiscono condizioni più fresche e sono piuttosto esigenti riguardo alle temperature. Mantieni la stanza al di sotto di 74 F. (23 C.) durante il giorno e tra 50 e 55 F. (10-13 C.) di notte. Le orchidee nelle stanze più calde avranno bisogno di acqua e umidità aggiuntive.

Leggero: La luce solare dovrebbe essere luminosa ma non intensa, come una finestra esposta a est o una finestra esposta a sud leggermente ombreggiata, sebbene le piante di orchidee Odontoglossum ad alte temperature richiedono un po 'più di ombra.

acqua: Gli odontoglossum preferiscono annaffiature leggere e frequenti, di solito due o tre volte a settimana. Innaffia le piante di orchidee odontoglossum al mattino, usando acqua a temperatura ambiente. Lascia che il terriccio diventi quasi asciutto tra un'annaffiatura e l'altra e non lasciare mai la pianta in acqua. Troppa acqua può causare marciume, ma un'umidità insufficiente può far assumere al fogliame un aspetto pieghettato simile a una fisarmonica.

Fertilizzante: Fertilizzare la tua orchidea ogni due settimane utilizzando una soluzione diluita di un alimento per orchidee con un rapporto NPK di 20-20-20. Se la tua pianta di odontoglossum cresce principalmente nella corteccia, usa un fertilizzante ad alto contenuto di azoto con un rapporto di 30-10-10. Assicurati che il terreno sia umido prima di applicare il fertilizzante.

Rinvaso: Rinvasare ogni anno o due - ogni volta che la pianta diventa troppo grande per la sua pentola o l'acqua non drena più normalmente. Il periodo migliore è la primavera, dopo che la pianta ha finito di fiorire. Usa una miscela per invasatura di orchidee di qualità fine.

Umidità: Le piante di orchidea Odontoglossum nel loro ambiente naturale sono esposte a condizioni nuvolose e nebbiose e l'umidità è vitale. Posiziona la pentola su un vassoio di ciottoli umidi per aumentare l'umidità intorno alla pianta. Nebulizza leggermente la pianta nelle giornate calde.

Questo articolo è stato aggiornato l'ultima volta il


Orchidee Odontoglossum: piante per la cura delle specie in vendita

L'Odontoglossum è un genere di orchidee estremamente vario e meraviglioso, che merita un'attenzione particolare. Questo genere di orchidee vive preferibilmente nella regione delle Ande settentrionali ad altitudini elevate nelle foreste di nebbia nuvolosa. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle orchidee Odontoglossum sono orchidee fresche o intermedie e potrebbero essere epifite, litofite e terrestri perché nelle foreste di nebbia di montagna la linea tra queste è sfocata. Sono orchidee sympodial con pseudobulbi più o meno rotondi che portano da una a tre foglie. Sono parenti stretti di Oncidium, Miltonia, ibridi Cambria e altre orchidee dell'Alleanza Oncidium e possono incrociarsi con loro e dare ibridi fertili.


Tipi di orchidee

Secondo le loro abitudini di crescita, possiamo distinguere tre diversi tipi di orchidee:

Orchidee epifite

Ci sono giardinieri dilettanti che pensano erroneamente che le orchidee epifite siano piante parassite, che crescono secondo schemi.
Non è così. Le orchidee epifite traggono dall'umidità i nutrienti di cui hanno bisogno per la loro crescita e humus depositato sui rami che abitano.
Crescono vicino alle cime degli alberi, per fornire la luce di cui hanno bisogno in luoghi dove non c'è quasi nessuna luce a livello del suolo.

Orchidee terrestri

Tra le orchidee tropicali sono presenti alcune specie terrestri, come Paphiopedilum, Cymbidium o Calanthe.
Le orchidee terrestri crescono come le altre piante, con le loro radici all'interno della terra e ottenendo i loro nutrienti dal terreno.

Orchidee semiterrestri, litofite

Le orchidee semiterrestri sono un piccolo gruppo. Crescono radicati su pietre ricoperte di muschio , o su foglie in decomposizione sul terreno. La specie più conosciuta è Laelia.


Arundina graminifolia

Potresti conoscere Arundina graminifolia come l'orchidea di bambù e in genere puoi vederla crescere lungo le strade nel sud-est asiatico. Questa orchidea ha petali vistosi rosa cipria e bianchi con un centro rosa intenso che si trova in cima a un grande gambo simile a una canna. Ama il clima molto caldo e umido. Questa specie è prossima all'estinzione con solo 200 orchidee di bambù a crescita larga registrate.


Orchidee Odontoglossum

Le orchidee Odontoglossum sono alcuni dei fiori più appariscenti della famiglia delle orchidee. Derivato dalle parole greche odon (dente) e glossa (lingua), per i calli simili a denti sul labbro, il primo di questo genere fu descritto nel 1816 da Karl Sigismund Kunth. Le orchidee Odontoglossum sono fragranti e producono fiori con sepali e petali arruffati. I colori variano ampiamente tra le oltre 100 specie e includono bianco, giallo, marrone, rosso, viola e alcune miscele di colori.

Esempi noti di questa specie includono l'Odontoglossum grande (Tiger Orchid), il cui soprannome si riferisce al colore e alle strisce del fiore. Un altro membro di questo genere è l'Odontoglossum pulchellum, soprannominato l'Orchidea del mughetto per la sua somiglianza con quel fiore sia in fioritura che in fragranza.

L'habitat nativo di questo genere è l'umida foresta pluviale nell'America centrale e meridionale, con la maggior parte delle specie che gode delle altitudini più elevate delle Ande. Le orchidee Odontoglossum preferiscono temperature di crescita fresche e fredde. Le temperature diurne dovrebbero essere inferiori a 80 gradi Fahrenheit, con temperature notturne comprese tra 55 e 60 gradi. Se queste orchidee vengono poste a temperature troppo calde, i fiori non si apriranno completamente.

Le orchidee Odontoglossum sono epifite e producono pseudobulbi ovoidali compatti con da una a tre foglie strette e apicali. L'infiorescenza germoglia dalla base dello pseudobulbo e produce steli che vanno da pochi pollici a 3 o 4 piedi di lunghezza. A seconda della specie, uno di questi steli può trasportare da 20 a 150 fiori. Le dimensioni dei fiori variano da un pollice a oltre sei pollici di diametro. I sepali arruffati di questi fiori si stanno allargando e il labbro è eretto o parallelo alla colonna.

La maggior parte delle orchidee Odontoglossum crescono meglio quando le radici sono strettamente confinate. Di conseguenza, potrebbe essere necessario utilizzare un vaso più piccolo di quello che faresti con altri tipi di orchidee. Metti un po 'di terreno di coltura (solitamente corteccia di abete medio o fine) sul fondo della pentola, quindi aggiungi la pianta e distribuisci delicatamente le radici sul terreno. Aggiungi più mezzo, premilo con decisione attorno alle radici e poi finisci di riempire la pentola.

Le orchidee Odontoglossum amano l'umidità elevata, preferibilmente tra il 55 e il 75%. Se le temperature diurne aumentano, aumentare l'umidità di conseguenza. Se usi un vassoio per l'umidità, non lasciare che il fondo della pentola rimanga nell'acqua, perché a queste orchidee non piace bagnarsi i piedi. Posiziona invece la pentola sui ciottoli e mantieni il livello dell'acqua al di sotto dei ciottoli. Innaffia regolarmente, preferibilmente al mattino, in modo che le foglie possano asciugarsi al calar della notte. Assicurati di non usare mai acqua addolcita artificialmente, né per annaffiare né per nebulizzare, perché questo genere di orchidee è sensibile all'acqua. Muovi l'aria il più possibile senza creare correnti fredde.

Poca luce, da 1.000 a 1.500 candele per i piedi sono sufficienti per le orchidee Odontoglossum. Per sapere se la tua pianta riceve abbastanza luce, tieni d'occhio le foglie. Le foglie verde brillante indicano la giusta quantità di luce. Se le foglie sono verde scuro, la pianta non riceve abbastanza luce. Al contrario, se le foglie appaiono rossastre, l'orchidea è troppo illuminata. Per gli appassionati che vivono in regioni temperate e al riparo dal gelo, alcune specie di orchidee Odontoglossum possono essere coltivate all'aperto sotto una copertura protettiva del patio.


Guarda il video: Cura delle piante da appartamento: Anthurium